facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 13 dicembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

De Rossi nel nome di Davide e con il Torino ci prova

Martedì 06 marzo 2018
È come se tutto all'improvviso avesse smesso di girare, come se il mondo si fosse fermato, i colori sbiaditi, i suoni spenti. La ferita che la morte di Davide Astori ha lasciato anche dentro Trigoria è profondissima e niente in questi momenti sembra lenire il dolore devastante che sta consumando tutti, ma uno in particolare. È stato solo un anno il difensore bergamasco in giallorosso, ma la comune militanza è stato solo un pretesto per rinsaldare un'amicizia che per Daniele De Rossi era già avviata. Anzi, fu proprio lui a spingere sull'acceleratore con Walter Sabatini quando si cominciò a fare il suo nome per rinforzare la rosa giallorossa: «Per Astori la Lazio tentenna, la Roma ne approfitta?», titola la Gazzetta il 17 giugno 2014. Per molti giorni la Lazio portò avanti la trattativa senza mai affondare il colpo, tirando sul prezzo, poi Sabatini, che in quel periodo si sentiva in grado di battere chiunque, portò un doppio gancio che esaltò i tifosi, strappando Iturbe alla Juventus e Astori proprio alla Lazio, con Tare che, dandone conto ai tifosi, esagerò: «Se è vero mi dimetto». Poi non si dimise: il fatto era che Giulini chiedeva sette milioni, Lotito ne offrì sei e la Roma chiuse a otto (con la formula differita del prestito con obbligo di riscatto). Sui giornali del 24 luglio, tenete a mente questa data, se ne scrisse in abbondanza. Il Romanista titolò: «Che show, arriva anche Astori!». Dunque, il 24 luglio Astori fa le valigie a Cagliari e prepara il viaggio per Boston dove proprio quel giorno Daniele De Rossi festeggia il suo trentunesimo compleanno. Sarà lui ad accogliere Davide con tutti gli onori e da lì comincerà un percorso comune di amicizia e stima che solo la morte ha potuto interrompere. Davide era uno dei pochissimi amici veri che Daniele De Rossi ha nel calcio. Si contano sulle dita di una mano ed è inutile far l'elenco.

Niente di questa storia deve avvicinarsi neanche lontanamente alla pruderie un po' voyeuristica che in certi casi scatena i più curiosi. Pochi mesi fa, in un'intervista concessa a Walter Veltroni per il Corriere dello Sport, Daniele aveva citato proprio Astori (con il fisioterapista Damiano, Totti, Cassetti e altri) nell'elenco di quelli che non gli mancheranno quando smetterà di giocare: «Perché li andrò a cercare e saranno lì». Questa risposta sul giornale non trovò spazio e Daniele un po' se ne rammaricò. Ieri ci ha ripensato. Ma non c'è dolore da mettere in piazza oggi, non c'è lacrima da mostrare né frase studiata da mandare ai posteri. È semplicemente dolore devastante che niente - né la sua grandiosa prestazione di Napoli, né la bella vittoria della Roma, né i complimenti ricevuti, neanche il pensiero del nuovo infortunio alla caviglia che preoccupa a Trigoria in vista della sfida di venerdì sera col Torino - in questo momento può alleviare. Troppo brutto il modo in cui tutto è avvenuto, e agli altri non resta che piangere, magari, come nel caso di Daniele, nel ricordo di quei pranzi a base di sushi quando Garcia dava il permesso nei ritiri al Parco dei Principi, di quelle chiacchierate libere sul mondo del calcio (entrambi così appassionati del loro lavoro da ritrovarsi a parlare anche di quanto fosse forte questo o quell'altro giocatore), di quelle digressioni nel mondo dell'architettura, per quel richiamo artistico che Davide sentiva dentro e che finivano spesso anche nelle interviste che rilasciava ai giornali. Nainggolan lo accolse con un tweet: «Benvenuto Davide, si vede che non sai stare senza me. Ti aspettiamo in America». Oggi a Trigoria sembra così difficile per tutti stare senza di lui. Ieri l'allenamento si è svolto in un cupissimo silenzio. Nessuno aveva voglia di scherzare, a partire da Di Francesco che ad Astori era legato da profonda stima umana e tecnica, anche se lo ha conosciuto solo da avversario. Daniele è rimasto in silenzioso raccoglimento. La caviglia, indolenzita da una nuova distorsione in un intervento a terra nel finale della sfida col Napoli, non gli dà ancora la possibilità di allenarsi. Ma lo staff conta di recuperarlo per venerdì. Se giocherà, lo farà nel nome di Davide.
di D. Lo Monaco
Fonte: Il Romanista

Totti - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Mer. 12 dic 2018 
Oggi la 100esima partita della Roma in Champions League
Il recordman di presenze per i giallorossi è De Rossi (60: 58 nella fase finale e 2 nei preliminari); alle sue spalle Totti, che ne ha totalizzate 57
Roma in fuga dalla sconfitta
Inutile e soprattutto rognosa. Ingombrante, insomma. Fin troppo facile capire che...
 Mar. 11 dic 2018 
Il volto nuovo, bomber Celar vede l'esordio
Dopo un anno mediocre, in Primavera lo sloveno firma un gol ogni 51’. Solo Nico Lopez ha avuto quella media negli ultimi anni: portato coi grandi, segnò al debutto in A
PROPOSTA una buonuscita a Di Francesco, ma il tecnico ha il sostegno dei giocatori
Dopo il match contro il Cagliari ci sarebbe stato un colloquio tra Eusebio Di Francesco...
"Stadio, favori a Parnasi": Lanzalone subito a processo
Consulente plenipotenziario del Campidoglio, consigliere di punta della sindaca...
Non ci resta che DiFra. Roma, gli ex assolvono il tecnico: "Sono i giocatori a dover dare di più"
C'è una Roma che crede ancora in Di Francesco. È quella degli ex calciatori giallorossi...
Eusebio si salva con una Viktoria
Il paradosso della settimana si sposta oltre confine. In Repubblica Ceca. La trasferta...
 Lun. 10 dic 2018 
Caos Roma, tutti in ritiro. Monchi ai giocatori: "Dovete prendervi le vostre responsabilità"
Pagano i giocatori, di nuovo. Per la società sono loro i principali colpevoli del...
Benvenuti a Trigoria per il ritiro light allargato ai parenti
Il copione è sempre lo stesso. O quasi. Perché dopo ogni gara, ma soprattutto dopo...
Jim, la crisi del settimo anno è cominciata sette anni fa
La temuta crisi del settimo anno sta investendo la Roma e il suo presidente James...
Roma, c'è un divieto di svolta in panchina
Il tempo, dentro il centro sportivo Fulvio Bernardini, è come se si fosse fermato....
 Dom. 09 dic 2018 
Roma, Pallotta amareggiato pensa all'addio. Conte la speranza dei tifosi
Tenere la barra dritta a Trigoria e compito non facile: gli infortuni (21) stanno...
Roma, il caos continua: squadra ancora in ritiro
Decisione presa nella notte da Monchi. Il primo tentativo a fine settembre aveva prodotto effetti positivi. Ora i giallorossi resteranno al centro sportivo fino alla prossima gara, in programma martedì contro il Plzen
Corinaldo, appello a Totti dagli amici di uno dei feriti: "France vieni a trovare Michele"
Un appello rivolto a Francesco Totti. Lo hanno scritto e lo stanno facendo girare...
 Sab. 08 dic 2018 
CORIC:"Il mio momento sta arrivando. La Roma per Totti è una famiglia e grazie a lui sento di farne"
Il croato ha raccontato la sua esperienza in giallorosso: “All’inizio è stato difficile, ma il mio periodo di ambientamento è quasi finito. Col Real mi sono fatto male per la troppa adrenalina, non so dire quanto fossi felice”
 Ven. 07 dic 2018 
Nicchi ferma Rocchi e Fabbri
Chiamiamola vittoria, anche se c'è poco da festeggiare. Chiamiamola pure giustizia,...
Pellegrini torna a Natale. Pastore ora sfida Zaniolo
Stesso muscolo (il flessore) e dinamica dell'infortunio molto simile. Quello che...
 Gio. 06 dic 2018 
Totti al Bambin Gesù: "Voglio far parte di questa storia"
Visita a sorpresa del dirigente giallorosso all'ospedale pediatrico della Capitale: «Continuerò ad aiutare i bambini di tutto il mondo»
Florenzi: un altro figlio di Roma pronto a guidare la squadra giallorossa
A Cagliari, per la nona volta in stagione, avrà i gradi di Capitano al braccio. In un'intervista alla Uefa esalta Totti e DDR. E la Roma è "un amore"
Ilary Blasi: "Sveglia presto e cena assieme. La mia vita monotona con Totti e i bimbi"
Ilary Blasi, conduttrice tv e moglie dell'ex capitano e attuale dirigente della...
 Mer. 05 dic 2018 
Aquilani: "Spalletti era pazzo ma il calcio di quegli anni l'ho visto poche volte. Totti mio idolo"
Questa sera alle 22:30 Alberto Aquilani, ex centrocampista della Roma, sarà protagonista...
 Mar. 04 dic 2018 
AG. ZANIOLO: "Deve rimanere con i piedi per terra. Valore di mercato? Nei prossimi mesi vedremo..."
Stefano Castelnovo, procuratore di Nicolò Zaniolo, ha parlato ai microfoni di Radio...
La lista della Roma: mancano già otto punti
Roma, ecco i rigori non concessi o dubbi e fischiati contro. A Trigoria contano: alla squadra giallorossa mancano già 8 punti
Nicolò è l'uomo nuovo della Roma
È sulla bocca di tutti, non solo perché è il protagonista del discusso episodio...
Arrivano ex arbitri in una sala centrale: così salveremo il Var
Ventiquattro ore dopo il " fattaccio", Gianluca Rocchi era sul palco del Gran Galà...
Se il calcio "imbarazza" Spalletti c'è
Per anni il mondo del calcio si è arrovellato attorno al dilemma: moviola in campo...
Totti torna capitano. Dal patto con DiFra all'attacco alla VAR: "Difendo la Roma" Rocchi: "Tutto ok"
Francesco Totti è tornato. Lo ha sancito il suo intervento di domenica sera contro...
La Roma protesta ma non cerca alibi
«Parla solo Totti». Vi sembra poco? Succede da sempre, quindi anche domenica sera....
Rocchi ammette: "Avrei dato il rigore". Ecco perché è (anche) una questione di protocollo
A fine partita il direttore di gara ha confessato a un dirigente giallorosso che se il Var lo avesse avvisato del fallo avrebbe dato il rigore
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>