facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 14 dicembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

De Rossi nel nome di Davide e con il Torino ci prova

Martedì 06 marzo 2018
È come se tutto all'improvviso avesse smesso di girare, come se il mondo si fosse fermato, i colori sbiaditi, i suoni spenti. La ferita che la morte di Davide Astori ha lasciato anche dentro Trigoria è profondissima e niente in questi momenti sembra lenire il dolore devastante che sta consumando tutti, ma uno in particolare. È stato solo un anno il difensore bergamasco in giallorosso, ma la comune militanza è stato solo un pretesto per rinsaldare un'amicizia che per Daniele De Rossi era già avviata. Anzi, fu proprio lui a spingere sull'acceleratore con Walter Sabatini quando si cominciò a fare il suo nome per rinforzare la rosa giallorossa: «Per Astori la Lazio tentenna, la Roma ne approfitta?», titola la Gazzetta il 17 giugno 2014. Per molti giorni la Lazio portò avanti la trattativa senza mai affondare il colpo, tirando sul prezzo, poi Sabatini, che in quel periodo si sentiva in grado di battere chiunque, portò un doppio gancio che esaltò i tifosi, strappando Iturbe alla Juventus e Astori proprio alla Lazio, con Tare che, dandone conto ai tifosi, esagerò: «Se è vero mi dimetto». Poi non si dimise: il fatto era che Giulini chiedeva sette milioni, Lotito ne offrì sei e la Roma chiuse a otto (con la formula differita del prestito con obbligo di riscatto). Sui giornali del 24 luglio, tenete a mente questa data, se ne scrisse in abbondanza. Il Romanista titolò: «Che show, arriva anche Astori!». Dunque, il 24 luglio Astori fa le valigie a Cagliari e prepara il viaggio per Boston dove proprio quel giorno Daniele De Rossi festeggia il suo trentunesimo compleanno. Sarà lui ad accogliere Davide con tutti gli onori e da lì comincerà un percorso comune di amicizia e stima che solo la morte ha potuto interrompere. Davide era uno dei pochissimi amici veri che Daniele De Rossi ha nel calcio. Si contano sulle dita di una mano ed è inutile far l'elenco.

Niente di questa storia deve avvicinarsi neanche lontanamente alla pruderie un po' voyeuristica che in certi casi scatena i più curiosi. Pochi mesi fa, in un'intervista concessa a Walter Veltroni per il Corriere dello Sport, Daniele aveva citato proprio Astori (con il fisioterapista Damiano, Totti, Cassetti e altri) nell'elenco di quelli che non gli mancheranno quando smetterà di giocare: «Perché li andrò a cercare e saranno lì». Questa risposta sul giornale non trovò spazio e Daniele un po' se ne rammaricò. Ieri ci ha ripensato. Ma non c'è dolore da mettere in piazza oggi, non c'è lacrima da mostrare né frase studiata da mandare ai posteri. È semplicemente dolore devastante che niente - né la sua grandiosa prestazione di Napoli, né la bella vittoria della Roma, né i complimenti ricevuti, neanche il pensiero del nuovo infortunio alla caviglia che preoccupa a Trigoria in vista della sfida di venerdì sera col Torino - in questo momento può alleviare. Troppo brutto il modo in cui tutto è avvenuto, e agli altri non resta che piangere, magari, come nel caso di Daniele, nel ricordo di quei pranzi a base di sushi quando Garcia dava il permesso nei ritiri al Parco dei Principi, di quelle chiacchierate libere sul mondo del calcio (entrambi così appassionati del loro lavoro da ritrovarsi a parlare anche di quanto fosse forte questo o quell'altro giocatore), di quelle digressioni nel mondo dell'architettura, per quel richiamo artistico che Davide sentiva dentro e che finivano spesso anche nelle interviste che rilasciava ai giornali. Nainggolan lo accolse con un tweet: «Benvenuto Davide, si vede che non sai stare senza me. Ti aspettiamo in America». Oggi a Trigoria sembra così difficile per tutti stare senza di lui. Ieri l'allenamento si è svolto in un cupissimo silenzio. Nessuno aveva voglia di scherzare, a partire da Di Francesco che ad Astori era legato da profonda stima umana e tecnica, anche se lo ha conosciuto solo da avversario. Daniele è rimasto in silenzioso raccoglimento. La caviglia, indolenzita da una nuova distorsione in un intervento a terra nel finale della sfida col Napoli, non gli dà ancora la possibilità di allenarsi. Ma lo staff conta di recuperarlo per venerdì. Se giocherà, lo farà nel nome di Davide.
di D. Lo Monaco
Fonte: Il Romanista

Roma-Torino - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mer. 05 dic 2018 
Aquilani: "Spalletti era pazzo ma il calcio di quegli anni l'ho visto poche volte. Totti mio idolo"
Questa sera alle 22:30 Alberto Aquilani, ex centrocampista della Roma, sarà protagonista...
 Ven. 25 mag 2018 
De Rossi: "Di Francesco scelta vincente. Rimasto a Roma per merito di Monchi"
"Il prossimo anno proveremo a dar fastidio alla Juventus. Under? Vedo il nuovo Salah. Senza Totti inizio scioccante"
 Gio. 24 mag 2018 
Roma, il mercato inattivo
«Abbiamo avuto tanti angoli ma li sfruttiamo poco per quelle che sono le nostre...
 Mer. 11 apr 2018 
De Rossi e Manolas ribaltano il destino
Una delle più grandi sorprese calcistiche degli ultimi 20-30 anni ha i volti sfigurati...
 Mar. 13 mar 2018 
Roma-Torino 3-0, Le Decisioni del Giudice Sportivo
Il Giudice Sportivo dott. Gerardo Mastrandrea, assistito da Stefania Ginesio e dal...
Roma d'Europa, muro Alisson
Avanti un'altra, si spera: il muro azzurro, angelo custode della sicurezza Roma,...
 Dom. 11 mar 2018 
Schick, il bluff che non c'è
Schick non è una pippa. Meglio chiarirlo subito, anche se tutto sembra far ritenere...
 Sab. 10 mar 2018 
Roma, ritrovato il gol cresce la fiducia: ora lo Shakhtar per la svolta decisiva
Dopo le quattro reti al Napoli sono arrivate le tre al Torino, il modo migliore per avvicinarsi alla sfida di martedì contro gli ucraini, in palio i quarti di Champions
Roma, gli ultras protestano: "Dove sono le torrette per i lanciacori? Vogliono uccidere la Curva"
Qualche settimana fa si era diffusa l'indiscrezione (confermata da club e istituzioni)...
La commozione del greco. Gol pesante e dedica a Davide
In ginocchio da te. Per te, Davide. Sulla linea che divide il campo da tutto il...
Roma, bastano gli sprazzi per lanciarsi verso la Coppa
Dopo il 3-0 rifilato al Torino la Roma è rimasta in campo a cercare di far capire...
Uno, due e tre: la Lupa ritrova la strada di casa
Primatista mondiale di incoerenza. Eccola, la Roma. Un gruppo che fatica a giocare...
Roma in volo, Toro seduto
L'Inter non si ritrova da mesi, la Lazio ha perso continuità e la Roma prende il...
Roma, un tris da Champions
Adesso, cioè martedì sera, la Champions: la Roma non fa la stupida, dando la priorità...
La Roma sta a guardare per un'ora, poi si sveglia e affonda il Torino
La Roma di Napoli ci ha messo tanto a presentarsi all'Olimpico. Quasi un'ora. Sono...
Roma-Torino 3-0, Le Pagelle dei Quotidiani
SERIE A: ROMA-TORINO 3-0 LE PAGELLE DEI MAGGIORI QUOTIDIANI NAZIONALI ITALIANI
 Ven. 09 mar 2018 
Roma, Schick non si sblocca: questione di ruolo, di rapporti e di ambiente
Schick, quindi? Che succede, ancora non siamo al top? Normale, con tutto quello...
DI FRANCESCO: "Non abbiamo fatto un bel primo tempo, era un partita che ci stavamo complicando"
ROMA-TORINO 3-0 LE INTERVISTE POST-PARTITA EUSEBIO DI FRANCESCO: "Il pubblico con lo Shakhtar sarà determinante, bisognerà giocare in 12"
PELLEGRINI: "Era importante vincere per dare continuità alla vittoria con il Napoli"
ROMA-TORINO 3-0 LE INTERVISTE POST-PARTITA PELLEGRINI A MEDIASET Fra 3 giorni c'è...
JUAN JESUS: "Abbiamo sofferto un po' perché non avevamo preso bene le misure con la partita"
ROMA-TORINO 3-0 LE INTERVISTE POST-PARTITA JUAN JESUS A MEDIASET PREMIUM Ronaldo...
De Rossi, un gol per Astori. L'amicizia va oltre il dolore
Il capitano giallorosso e il difensore tragicamente scomparso domenica erano legati da una profonda amicizia cementata durante l'anno nella capitale di Asto
Roma-Torino 3-0 Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Alisson blinda la porta, Manolas la sblocca
MANOLAS: "Dobbiamo sempre entrare in campo per vincere. Dopo il gol ci siamo sbloccati"
ROMA-TORINO 3-0 LE INTERVISTE POST-PARTITA MANOLAS A MEDIASET Un gol molto importante...
Roma-Torino 3-0: Manolas, De Rossi e Pellegrini blindano il terzo posto
I giallorossi tornano a vincere in casa dopo 5 k.o. Terza sconfitta consecutiva per la squadra di Mazzarri
IAGO FALQUE: "Stiamo facendo bene peccato che Alisson ha fatto due parate pazzesche"
FINE PRIMO TEMPO: ROMA-TORINO 0-0 IAGO FALQUE A MEDIASET PREMIUM Partita di sacrificio,...
MONCHI: "La Roma ha qualità e mentalità per fare come la Juve. Alisson? Speriamo possa restare..."
ROMA-TORINO LE INTERVISTE PRE-PARTITA MONCHI: "Siamo convinti che sta arrivando il vero Schick"
SCHICK: "Devo ancora dimostrare molto. Adesso mi sento molto meglio, mi sono allenato bene"
ROMA-TORINO LE INTERVISTE PRE-PARTITA SCHICK A MEDIASET PREMIUM Senti di dover dimostrare...
Roma-Torino Le Formazioni UFFICIALI
28ªGiornata di Serie A
L'ora di Schick
Un gol. Un colpo di classe. Un segnale. Qualcosa. Patrik Schick è il grande atteso...
Attenti al Toro, Di Francesco cambia il minimo
Si sono conosciuti a Empoli, quando Eusebio Di Francesco era un ragazzo che sognava...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>