facebook twitter Feed RSS
Sabato - 22 settembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Roma, questione di coro

Lunedì 05 marzo 2018
L'esibizione della Roma al San Paolo ha preso il campionato in contropiede. Che poi sembra il classico gioco di parole, con il successo certificato dall'efficacia dei giallorossi al momento di ripartire verso la porta di Reina. Il risultato, comunque, ha avuto l'impatto che nessuno avrebbe mai messo in preventivo alla vigilia, anche pesando i 19 punti di vantaggio della capolista prima di scendere in campo. Il ribaltone in 7 giorni, dal flop contro il Milan alla resurrezione con il Napoli, è stato sorprendente, avendo coinvolto ogni aspetto messo in discussione nella settimana che ha preceduto il big match. Dzeko, definendo la prestazione perfetta, non ha sbagliato. Una notte, all'improvviso: ritrovata la quadra e la zona Champions. Niente da dire al gruppo che ha convinto fisicamente, tatticamente e mentalmente. Di Francesco e i giocatori potranno in futuro spiegare come è nata la virata, ma di sicuro il collettivo ha fatto la differenza proprio contro il coro di Sarri che rimane il più intonato della serie A.

TREND DI GARANZIA - Non è certo la novità dell'ultimo weekend che la Roma in trasferta vada meglio che in casa. Basta guardare il raccolto: 28 punti su 53 li ha conquistati nelle 13 partite giocate lontano dall'Olimpico (8 vittorie, 4 pareggi e 1 ko). Il rendimento nelle 14 gare giocate davanti al proprio pubblico è inferiore: 25 punti (8 successi, 5 sconfitte e 1 pari). Di Francesco, del resto, ha sempre ammesso che la sua squadra è più efficace quando si mette in viaggio. Semplicemente perché gli avversari lasciano più spazi. Al San Paolo, però, è stato evidente quanto il sistema di gioco possa incidere sulla compattezza della squadra. Il 4-1-4-1 che spesso si è trasformato nel 4-5-1 ha dato sicurezza e al tempo stesso coraggio agli interpreti. L'esame è stato autentico perché contro il Napoli, capace di palleggiare in velocità e con insistenza. Baricentro basso, linee vicinissime, verticalizzazioni improvvise e pressing solo nella propria metà campo: l'assetto ha tenuto e soprattutto prodotto. Perché solo i giallorossi hanno segnato 4 gol a Reina in 27 partite di campionato. Solo il City, in Champions. E nessuna italiana è arrivata a 3. L'allenatore, fuori casa, ha spesso usato questo accorgimento, passando in fase difensiva dal 4-3-3 al 4-1-4-1, con De Rossi o Strootman a schermare il reparto arretrato. Alisson, sabato sera, ha incassato 2 reti e compiuto diverse parate, ma al momento ha preso più gol all'Olimpico (15) che in trasferta (7). E lo scarto di 8 fa riflettere (quelli segnati sono gli stessi, dentro e fuori: 22).

FIDUCIA RECIPROCA - Di Francesco, nella serata chic al San Paolo, ha ritrovato Nainggolan e Dzeko, protagonisti assoluti nella stagione scorsa. Sono stati sul mercato nella finestra invernale. E, come ha ammesso proprio il centravanti, hanno faticato a riprendersi, subendo anche critiche eccessive e subdole. Il tecnico, però, non li ha mai abbandonati o scaricati. Dzeko ha giocato 35 partite su 35 (32 da titolare). Lui e Nainggolan sono riemersi proprio con il 4-1-4-1 a conferma che il segreto del loro exploit con Spalletti non è stato il 4-2-3-1. Che l'allenatore potrà pure riproporre, in partenza o in corsa. Ai giocatori, comunque, ha spiegato, nei colloqui avuti dopo i 2 ko di fila contro lo Shakhtar e il Milan, quanto conti l'atteggiamento. Se lavorano di squadra, cioè collaborando e sacrificandosi, si fatica meno. Sia con la testa che con le gambe. E la prestazione non è mai parziale, come è accaduto in 9 match, ma completa. Sale l'attenzione in campo. E la Roma in classifica.
di U. Trani
Fonte: Il Messaggero

News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mar. 18 set 2018 
Roma, tutti figli di Maria
Il figlio che Maria considerava tale, senza che ci fosse un legame di sangue a giustificarlo,...
Pallotta, niente Madrid ma chiede una reazione
A meno di ripensamenti dell'ultimo minuto James Pallotta non sarà presente a Madrid...
Al Bernabeu 4-3-3 con De Rossi e Nzonzi
Eusebio Di Francesco racconterà la sua verità oggi in conferenza stampa al Bernabeu...
Totti junior maestro di fair play
In un torneo a Madrid, Cristian ha avuto uno scontro involontario con il portiere avversario, gli ha chiesto scusa e ha rinunciato a tirare in porta. Poi è andato a sincerarsi sulle sue condizioni
Rivoglio il DiFra di Sassuolo. Basta con i rimpianti, ora la rivoluzione con i giovani
Se Dzeko è stanco, gioca Schick. Se cambi mezzala, entra Zaniolo. Se Kolarov arranca, tocca a Luca Pellegrini. Se le ali si afflosciano, a Kluivert. Tutti insieme? Anche, se serve
Di Francesco: "Gestire i nuovi è stimolante ma complicato. Mi aspettavo un inizio migliore"
Alla vigilia della sfida di Champions League contro il Real Madrid, il tecnico della...
Manolas: "Dobbiamo andare al Bernabéu a giocare con la testa positiva. La Roma è in costruzione"
Il difensore della Roma, Kostas Manolas, ha parlato a Marca alla vigilia...
Ieri i funerali della signora Sensi. Ferrero: "L'assenza dei tifosi mancanza di rispetto a Franco"
Sul suo feretro era appoggiata la maglia giallorossa numero 10. In chiesa i volti...
Ma cos'è questa crisi?
Roma in crisi. Viaggio tra cause (evidenti) e rimedi (possibili): c'è da evitare...
Roma in crisi verso Madrid. Totti: "Andiamo dai marziani"
La crisi c'è, inutile negarla. Ha colpito i nuovi, ma pure i senatori ovvero gli...
 Lun. 17 set 2018 
Di Francesco sulla graticola. Totti predica fiducia: "A Madrid possiamo far bene"
Il tecnico giallorosso ha tanti problemi da risolvere: dal modulo più adatto ai giocatori a una condizione che stenta ad arrivare. L'ex capitano prova a restituire serenità all'ambiente: "Dobbiamo avere la consapevolezza di essere una squadra competitiva. Se scenderemo in campo tranquilli, al Bernabeu faremo bella figura"
Totti, il figlio Cristian esempio di fairplay: portiere k.o. e lui rinuncia al gol (VIDEO)
È accaduto durante un torneo a Madrid: il figlio dodicenne di Francesco si è scontrato con un avversario, che è rimasto a terra, e si è fermato per sincerarsi delle sue condizioni. Poi, in tv, ha commentato il fatto in un ottimo inglese
TRIGORIA, domani mattina la rifinitura, poi la partenza per Madrid
Niente rifinitura al Santiago Bernabeu. Domani, infatti, i giallorossi si alleneranno...
DZEKO: "Tutti uniti se va bene, ma ancora di più se va male"
"Tutti uniti se va bene, ma ancora di più se va male", con queste parole affidare...
MONCHI: "Il tifoso della Roma è tremendamente emotivo. La cessione di Salah è stata inevitabile..."
Il DS giallorosso Monchi ha parlato al portale El Mundo: Tutto ciò che hai...
Benzema: "Roma? Buona squadra con giocatori molto bravi"
L’attaccante del Real attende i giallorossi al Bernabeu: «Dobbiamo avere più ritmo rispetto all’avversario. Champions? I favoriti siamo sempre noi»
REAL MADRID-ROMA, De Rossi in conferenza stampa con Di Francesco
Domani alle ore 19.00 si terrà la conferenza stampa di Eusebio Di Francesco...
TRIGORIA 17/09 - Scarico per chi ha giocato con il Chievo. Personalizzato per Pastore
ALLENAMENTO ROMA - Scarico per chi ha giocato ieri, partitella con la Primavera per gli altri
Totti: "Real? Sappiamo come metterlo in difficoltà"
Il dirigente giallorosso presenta la supersfida del Bernabeu: «Loro sono la squadra top della Champions, ma abbiamo le risorse per fare una bella figura»
Roma e Inter: aria di crisi con allenatori in confusione
Con il ritorno della Serie A ci siamo tolti un gran peso: Cristiano Ronaldo ha finalmente...
Oro e gloria, riecco la Champions: la coppa di cui nessuno può fare a meno
Sempre più ricca (ogni vittoria nella fase a gironi vale 2,7 milioni), fondamentale per i club perché oltre al prestigio regala tanti soldi. Il Real Madrid, che la vince da tre anni, non parte favorito. Davanti Manchester City, Barcellona e la Juve di Ronaldo
Costa, scuse a Di Francesco? Non sapete
Giocatore replica a follower su Instagram: mi scuso con chi devo
Totti, Zeman, Ranieri: l'ultimo abbraccio a Maria Sensi
Si sono svolti stamattina i funerali della moglie dell'ex presidente della Roma, Franco Sensi. Presenti tantissimi personaggi del mondo del calcio, incluso il presidente della Sampdoria Ferrero
Maria Sensi: oggi il funerale. Il saluto di Rosella: "Era fiera di essere romana e romanista"
Oggi alle 11, nella chiesa di San Lorenzo fuori le mura, si sono tenuti i funerali...
Funerale Maria Sensi, Ferrero attacca i tifosi della Roma: "Perché non sono qui?"
Alle 11 Roma ha dato l'ultimo saluto a Maria Nanni, moglie dello storico presidente...
CHAMPIONS LEAGUE 2018-2019 - Real Madrid-Roma: Designazioni Arbitrali
La Uefa ha reso note le designazioni arbitrali per il primo turno di Champions League....
A Madrid con Fazio e De Rossi
Il clima non è dei migliori, ma 24 ore dopo lo stop casalingo contro il Chievo la...
Prima applausi, poi fischi e cori: è partita la caccia al colpevole
Partiamo dalla fine, dai fischi dell'Olimpico che ancora non conosce vittoria, dai...
Rosella Sensi ringrazia la Sud: "Ci avete commosso, vi aspetto a San Lorenzo per salutare mamma"
Rosella Sensi ringrazia la Curva Sud per l'affetto espresso in occasione di Roma-Chievo...
Esperimenti fatali. La Roma si butta via
L'anticipo rispetto all'anno scorso, quando l'illusione di essere competitivi al...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>