facebook twitter Feed RSS
Domenica - 23 settembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Al di là della linea: Astori, un calciatore speciale

Lunedì 05 marzo 2018
Al di qua o al di là della linea? Ce lo siamo chiesto per alcuni, lunghissimi, secondi, il 6 gennaio 2015. Era gol, il colpo di testa di Davide Astori su cross di Francesco Totti. Se ne accorse l'arbitro ma non l'assistente di porta. Se ne accorsero tutti, ma fecero finta di no, tirarono fuori la parallasse e altre parolacce pur di provare a dimostrare che non era gol. Si capisce, la Roma era a -1 dalla Juve capolista, fermata sul pareggio dall'Inter. Non è mai più stata così vicina alla vetta, da quel gol di Davide Astori, che intanto già viaggiava al di là delle polemiche. «Domani è il mio compleanno, mi sono fatto un bel regalo». Lo festeggiò il giorno dopo negli studi di Roma Radio, dove era già stato ospite un paio di mesi prima, ricevendo la telefonata a sorpresa di un tale Pasquale da Ascoli. Lo scherzo durò poco, come quelli belli. Riconobbe subito Mattia Destro, da cui aveva ricevuto uno schiaffo durante Cagliari-Roma dell'anno prima, episodio divenuto poi l'unico caso di prova tv usata per un fatto visto dall'arbitro. Tre giornate a Destro. I due erano tornati amici subito dopo e per Destro-Pasquale lui era «uno splendido compagno di squadra».

Anche lì, Davide viaggiò subito al di là delle polemiche. Viaggiare. Amava farlo, ma a modo suo: giro dell'India zaino in spalla. E già questo rende l'idea di un tipo diverso dagli altri. Lo leggi negli occhi e nelle parole di chi lo ha conosciuto, ma a quel punto non è come se lo conoscessi. Ti viene il rammarico di non averlo conosciuto. Il suo viaggio nel mondo del calcio era iniziato a San Pellegrino Terme, dove non era nato solo perché l'ospedale è poco al di là, a San Giovanni Bianco. Un debito in educazione fisica, che diventa un credito da riscuotere quando lo chiama il Milan. Pendolare per un po'. Di qua, il cortile del condominio e l'oratorio, dove le porte da calcio servivano come sostegno dei canestri del campo di basket. Di là, il Milan. Passa per Pizzighettone e Cremonese, prima di essere venduto al Cagliari. Il primo gol in Serie A arriva proprio contro la Fiorentina, la squadra di cui era Capitano e contro cui fa il suo esordio nel 2014 con la maglia della Roma.

Il suo arrivo fu un derby vinto, perché il giorno prima sembrava dovesse essere acquistato dalla Lazio e il giorno dopo partiva con la Roma per la tournée negli Stati Uniti. "L'Astori siamo noi", titolammo. Al di qua o al di là della linea? Davide non sbagliava mai. La Roma gli ha dato la Champions League e lo ha riportato in Nazionale, che comunque già frequentava da un bel po', dai tempi della rappresentativa Under 18. Nella Confederations Cup 2013 era diventato il primo giocatore del Cagliari a far gol con la maglia azzurra dopo Gigi Riva, contro l'Uruguay di Muslera. Un altro derby vinto, come quello che chiuse la sua avventura alla Roma, con gol di Yanga-Mbiwa, colui con cui si alternava accanto a Manolas. Giocò più di quanto non era stato messo in preventivo, perché chi si trovò al di qua o al di là della vita in quel periodo fu Castan. Sostituito proprio da Astori alla fine del primo tempo di Empoli-Roma per dedicarsi a partite ben più delicate. Andò così per tutta la stagione: Manolas e poi uno tra Yanga-Mbiwa e Astori, che andò meglio nel girone d'andata, mentre il francese ebbe più presenze (una soprattutto...) nel girone di ritorno. Poi la Fiorentina, che prima lo riscatta e poi ne fa il Capitano, evidentemente perché lì in tanti hanno avuto la fortuna di averlo conosciuto.

Ieri a Trigoria, dove pure mancava da tre anni, il vuoto che ha lasciato si poteva toccare con mano. Non è eccessivo dire che, oltre a lasciare un vuoto nel cuore di tutti, al calcio italiano lascia in eredità la goal line technology, proprio a causa di quel gol (e non "non gol") segnato proprio a Udine. Già, Udine. Il destino, quando ci si mette, fa le cose in maniera spaventosa. Sabato sera, sul 3-1 per la Roma, c'è stata una punizione in area per il Napoli. Florenzi ha respinto sulla linea e, grazie alla goal line technology, nessuno si è chiesto se il pallone fosse al di qua o al di là della linea. Davide Astori, invece, stava per andare aldilà. Purtroppo.
di L. Pelosi
Fonte: Il Romanista

Davide Astori - Le Ultime News

 
    1   2   3   4       >   >> 
 
 Mer. 12 set 2018 
Lega, Fiorentina sì alla fascia da capitano in ricordo di Astori
Concessa una deroga alla Viola. Rimane invece la prescrizione per gli altri capitani delle squadre di indossare quella standard di Serie A
 Mer. 05 set 2018 
Fiorentina, Biraghi: "La fascia di Astori non si tocca"
Netta e decisa la presa di posizione di Cristiano Biraghi sul tema della fascia...
 Lun. 11 giu 2018 
Perizia Astori: C'era patologia cardiaca
Continuano le indagini per capire se la morte del capitano della Fiorentina poteva essere evitata
 Ven. 08 giu 2018 
Perizia shock: "Astori non è morto nel sonno"
Il documento consegnato al pm Loffredo parla di tachiaritmia, ribaltando la tesi iniziale della bradiaritmia. Il pm di Udine: «È aperto un fascicolo contro ignoti»
 Mer. 18 apr 2018 
Fiorentina, tifosi della Roma consegnano uno striscione per Astori: "Ciao Davide" (FOTO)
Un ritratto del capitano viola con sfumature giallorosse: è questo l’omaggio di alcuni romanisti consegnato al Franchi di Firenze
 Lun. 09 apr 2018 
La partita dei tifosi. Applausi per Astori, fischi per l'insuccesso
Fischi alla Roma, a fine primo tempo e al termine della partita persa contro la...
 Sab. 07 apr 2018 
Nel segno di Astori: i tifosi lo ricordano
La sua Roma la viveva dal Torrino, zona non distante da Trigoria. E si rammaricava...
 Gio. 29 mar 2018 
Okaka si racconta: "Io, Conte, Conti e Ranieri. Ho un messaggio per Schick"
Londra e Roma non sono così distanti quando questo spazio è attraversato dai ricordi....
Lutto nel calcio: addio a Mondonico
Dopo aver lottato a lungo con una grave malattia l'ex tecnico di Atalanta e Torino si è spento a 71 anni
 Dom. 25 mar 2018 
Bruno Boban muore in campo come Morosini: si accascia a terra durante la partita (VIDEO)
Tragedia in Croazia: muore in campo il 25enne Bruno Boban
 Ven. 23 mar 2018 
Batistuta: "Maradona il migliore. A Firenze e Roma anni incredibili"
«Italiani e argentini si assomigliano abbastanza. Io vorrei persino votare in questo...
 Gio. 22 mar 2018 
Un calcio alla violenza. Il mondo dello sport contro tutte le forme di abusi sulle donne
Alla fine hanno raccolto quasi centomila euro e li spediranno a chi combatte la...
 Mer. 21 mar 2018 
Diritti tv, Malagò: "La cena con Mediapro? Non mi ha invitato nessuno"
«Una cena domani con Mediapro? L'ho letto sui giornali, ma non ne so niente, non...
 Lun. 19 mar 2018 
Nazionale, gli azzurri indosseranno una maglia in memoria di Davide Astori
La Figc e la Nazionale ricordano Davide Astori, il capitano della Fiorentina scomparso...
 Ven. 16 mar 2018 
Castan: "Ho avuto qualche problema con Spalletti"
"La Roma non vince perché subisce la pressione della vittoria"
 Mar. 13 mar 2018 
Juan: "Terzo posto e quarti di finale, si può fare! Ho la Roma nel cuore"
Juan Silveira dos Santos, difensore centrale del Flamengo ed ex giocatore della...
 Sab. 10 mar 2018 
Roma, bastano gli sprazzi per lanciarsi verso la Coppa
Dopo il 3-0 rifilato al Torino la Roma è rimasta in campo a cercare di far capire...
La Roma sta a guardare per un'ora, poi si sveglia e affonda il Torino
La Roma di Napoli ci ha messo tanto a presentarsi all'Olimpico. Quasi un'ora. Sono...
 Ven. 09 mar 2018 
De Rossi, un gol per Astori. L'amicizia va oltre il dolore
Il capitano giallorosso e il difensore tragicamente scomparso domenica erano legati da una profonda amicizia cementata durante l'anno nella capitale di Asto
Roma-Torino 3-0: Manolas, De Rossi e Pellegrini blindano il terzo posto
I giallorossi tornano a vincere in casa dopo 5 k.o. Terza sconfitta consecutiva per la squadra di Mazzarri
Serie A TIM - Programma recupero gare 8ª giornata di Ritorno
SERIE A TIM 2017/2018 - 8ª GIORNATA DI RITORNO RECUPERO GARE Il Commissario...
Il cuore a Davide, la testa qui
Non è stato facile, per chi ieri mattina era col cuore sanguinante e l'anima spezzata...
L'ora di Schick
Un gol. Un colpo di classe. Un segnale. Qualcosa. Patrik Schick è il grande atteso...
Florenzi e Kolarov tandem infaticabile per la riscossa Roma
Gli occhiali scuri, come l'amico Bernardeschi accanto a lui. La vigilia di Roma­-Torino,...
 Gio. 08 mar 2018 
DI FRANCESCO: "Astori era un ragazzo pulito, bello ed esemplare. De Rossi sta molto giù, ma..."
ROMA-TORINO LA CONFERENZA STAMPA DI EUSEBIO DI FRANCESCO: "Schick titolare, non convocato Defrel. Dobbiamo sfatare il tabù Olimpico. De Rossi molto giù. Dal punto di vista fisico è completamente a disposizione, può giocare dall'inizio"
ASTORI, SANTA CROCE - L'ultimo saluto a Davide Astori, presente la delegazione della Roma
Quest'oggi, presso la Basilica di Santa Croce a Firenze, verrà dato l'ultimo saluto...
Mazzarri: "Difficile parlare di calcio dopo certe tragedie. Affrontiamo la Roma nel peggior momento"
ROMA-TORINO, LA CONFERENZA STAMPA DI WALTER MAZZARRI
ASTORI, è il giorno dei funerali. Arrivata la delegazione della Roma
È arrivato il momento del'ultimo saluto a Davide Astori. Alle ore 10, infatti, presso...
 
    1   2   3   4       >   >>