facebook twitter Feed RSS
Sabato - 22 settembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Morte di Astori: da Taccola a Morosini, i precedenti che hanno fatto piangere il calcio

Domenica 04 marzo 2018
Genova - Padre, calciatore, capitano, ragazzo. Di 31 anni. Amatissimo da colleghi, tifosi e tutti nell'ambiente del calcio per i suoi modi gentili, educati. La sua normalità. Questo era Davide Astori, non un giocatore di quelli lontani dal mondo reale. Nato a San Giovanni Bianco e cresciuto a San Pellegrino Terme, ha iniziato a giocare nel Ponte San Pietro, squadra satellite del Milan che poi lo ha inserito nella sua Primavera nel 2005/06. Poi Pizzighettone, Cremonese, Cagliari, Roma e Fiorentina. Di cui è diventato capitano. Fino all'improvvisa e sconvolgente morte nell'hotel di Udine . L'ultimo dramma di una lista che maledettamente si allunga.

Il 14 aprile 2012 morì Piermario il centrocampista del Livorno, 25 anni, accasciandosi sul campo di Pescara. Era il 31' del primo tempo, cadde al suolo dopo uno scatto. Fu soccorso da compagni e medici, ma senza un defibrillatore. L'autopsia rivelò poi una rara malattia ereditaria, la cardiomiopatia aritmogena. E Alfonso De Nicola, medico del Napoli, a Mediaset ha spiegato come certe patologie, «quali le endocarditi batteriche, sono asintomatiche: nella prova da sforzo non si vede niente». Nulla risultava per Astori, sottoposto alle visite medico-sportive previste per avere l'idoneità agonistica.

Il ds della Roma Monchi, nel ricordare Davide, ha riportato alla mente anche la storia di Antonio Puerta, del Siviglia, morto a 22 anni, nell'agosto 2007, a tre giorni di distanza dall'aver perso conoscenza nel match col Getafe. Anche in ospedale era stato colpito da vari attacchi cardiaci e l'autopsia aveva individuato una cardiomiopatia ventricolare destra.

Ancora in Spagna, commosse la scomparsa di Dani Jarque, difensore e capitano dell'Espanyol: la formazione di Barcellona era in ritiro a Coverciano e lui, 26 anni, quell'8 agosto 2009 stava parlando al telefono con la fidanzata. Fulminato da una asistolia. I tifosi dei "periquitos" in ogni gara, al minuto 21 (il suo numero di maglia) lo commemorano con un minuto di applausi.

Indietro nel tempo, l'attaccante della Roma Giuliano Taccola morì il 16 marzo 1969, all'età di 25 anni, allo stadio Amsicora subito dopo la partita Cagliari-Roma (vicenda per la quale però i familiari chiedono ancora «verità e giustizia»). E lo stadio di Perugia è intitolato a Renato Curi, centrocampista degli umbri che morì il 30 ottobre 1977 a 24 anni, durante Perugia-Juventus, sotto un temporale. Come Morosini, Curi scatta, poi crolla a terra. Sono le 15.34, il 4' della ripresa. Romeo Benetti, Roberto Bettega e Gaetano Scirea, che gli sono vicini, lo aiutano a rialzarsi, ma subito dopo ricade e perde i sensi. Portato fuori, massaggio cardiaco e respirazione bocca a bocca, iniezioni, la corsa in ospedale. Un'ora circa dopo il malore viene dichiarato il decesso. E l'autopsia rivelò un'anomalia che pare fosse nota dagli esami sostenuti con i vari club.

La Confederations Cup del 2003 fu invece sconvolta dalla morte di Marc Foè, il 26 giugno. A Lione si giocava la semifinale Camerun-Colombia e al 72' il centrocampista africano del Manchester City, 28 anni, si accasciò improvvisamente, perdendo conoscenza. Aveva una cardiomiopatia ipertrofica, cioè un ventricolo sinistro sproporzionato.

L'anno dopo, il 25 gennaio, toccò all'attaccante ungherese del Benfica Miklos Feher, 24 anni. Era in corso il match con il Vitoria Guimaraes, Feher era entrato dalla panchina e, pochi minuti dopo essere stato ammonito, si piegò in avanti e svenne. Immediato il massaggio cardiaco, mentre l'ambulanza impiegò 14' per intervenire. Niente da fare. A ottobre del 2004, in Brasile, fu un'ipertrofia cardiaca a condannare il difensore 30enne del Sao Caetano Serginho, durante la partita con il San Paolo.

In tempi più recenti, nel 2016, ad esempio i casi tragici di Bernardo Ribeiro e Patrick Ekeng. Quest'ultimo giocava come centrocampista nella Dinamo Bucarest e il 6 maggio, quando aveva 26 anni, morì per arresto cardiaco durante la partita col Vitorul Constanta. Ribeiro, trascorsi anche nelle giovanili del Catania, il 17 maggio fu stroncato da un infarto nel corso di un'amichevole. Nel primo tempo chiese il cambio per un dolore al torace, morì in ospedale. Ora Astori, nella stanza d'albergo di Udine.
di Mauro Casaccia
Fonte: Il Secolo XIX

News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mar. 18 set 2018 
Roma, tutti figli di Maria
Il figlio che Maria considerava tale, senza che ci fosse un legame di sangue a giustificarlo,...
Pallotta, niente Madrid ma chiede una reazione
A meno di ripensamenti dell'ultimo minuto James Pallotta non sarà presente a Madrid...
Al Bernabeu 4-3-3 con De Rossi e Nzonzi
Eusebio Di Francesco racconterà la sua verità oggi in conferenza stampa al Bernabeu...
Totti junior maestro di fair play
In un torneo a Madrid, Cristian ha avuto uno scontro involontario con il portiere avversario, gli ha chiesto scusa e ha rinunciato a tirare in porta. Poi è andato a sincerarsi sulle sue condizioni
Rivoglio il DiFra di Sassuolo. Basta con i rimpianti, ora la rivoluzione con i giovani
Se Dzeko è stanco, gioca Schick. Se cambi mezzala, entra Zaniolo. Se Kolarov arranca, tocca a Luca Pellegrini. Se le ali si afflosciano, a Kluivert. Tutti insieme? Anche, se serve
Di Francesco: "Gestire i nuovi è stimolante ma complicato. Mi aspettavo un inizio migliore"
Alla vigilia della sfida di Champions League contro il Real Madrid, il tecnico della...
Manolas: "Dobbiamo andare al Bernabéu a giocare con la testa positiva. La Roma è in costruzione"
Il difensore della Roma, Kostas Manolas, ha parlato a Marca alla vigilia...
Ieri i funerali della signora Sensi. Ferrero: "L'assenza dei tifosi mancanza di rispetto a Franco"
Sul suo feretro era appoggiata la maglia giallorossa numero 10. In chiesa i volti...
Ma cos'è questa crisi?
Roma in crisi. Viaggio tra cause (evidenti) e rimedi (possibili): c'è da evitare...
Roma in crisi verso Madrid. Totti: "Andiamo dai marziani"
La crisi c'è, inutile negarla. Ha colpito i nuovi, ma pure i senatori ovvero gli...
 Lun. 17 set 2018 
Di Francesco sulla graticola. Totti predica fiducia: "A Madrid possiamo far bene"
Il tecnico giallorosso ha tanti problemi da risolvere: dal modulo più adatto ai giocatori a una condizione che stenta ad arrivare. L'ex capitano prova a restituire serenità all'ambiente: "Dobbiamo avere la consapevolezza di essere una squadra competitiva. Se scenderemo in campo tranquilli, al Bernabeu faremo bella figura"
Totti, il figlio Cristian esempio di fairplay: portiere k.o. e lui rinuncia al gol (VIDEO)
È accaduto durante un torneo a Madrid: il figlio dodicenne di Francesco si è scontrato con un avversario, che è rimasto a terra, e si è fermato per sincerarsi delle sue condizioni. Poi, in tv, ha commentato il fatto in un ottimo inglese
TRIGORIA, domani mattina la rifinitura, poi la partenza per Madrid
Niente rifinitura al Santiago Bernabeu. Domani, infatti, i giallorossi si alleneranno...
DZEKO: "Tutti uniti se va bene, ma ancora di più se va male"
"Tutti uniti se va bene, ma ancora di più se va male", con queste parole affidare...
MONCHI: "Il tifoso della Roma è tremendamente emotivo. La cessione di Salah è stata inevitabile..."
Il DS giallorosso Monchi ha parlato al portale El Mundo: Tutto ciò che hai...
Benzema: "Roma? Buona squadra con giocatori molto bravi"
L’attaccante del Real attende i giallorossi al Bernabeu: «Dobbiamo avere più ritmo rispetto all’avversario. Champions? I favoriti siamo sempre noi»
REAL MADRID-ROMA, De Rossi in conferenza stampa con Di Francesco
Domani alle ore 19.00 si terrà la conferenza stampa di Eusebio Di Francesco...
TRIGORIA 17/09 - Scarico per chi ha giocato con il Chievo. Personalizzato per Pastore
ALLENAMENTO ROMA - Scarico per chi ha giocato ieri, partitella con la Primavera per gli altri
Totti: "Real? Sappiamo come metterlo in difficoltà"
Il dirigente giallorosso presenta la supersfida del Bernabeu: «Loro sono la squadra top della Champions, ma abbiamo le risorse per fare una bella figura»
Roma e Inter: aria di crisi con allenatori in confusione
Con il ritorno della Serie A ci siamo tolti un gran peso: Cristiano Ronaldo ha finalmente...
Oro e gloria, riecco la Champions: la coppa di cui nessuno può fare a meno
Sempre più ricca (ogni vittoria nella fase a gironi vale 2,7 milioni), fondamentale per i club perché oltre al prestigio regala tanti soldi. Il Real Madrid, che la vince da tre anni, non parte favorito. Davanti Manchester City, Barcellona e la Juve di Ronaldo
Costa, scuse a Di Francesco? Non sapete
Giocatore replica a follower su Instagram: mi scuso con chi devo
Totti, Zeman, Ranieri: l'ultimo abbraccio a Maria Sensi
Si sono svolti stamattina i funerali della moglie dell'ex presidente della Roma, Franco Sensi. Presenti tantissimi personaggi del mondo del calcio, incluso il presidente della Sampdoria Ferrero
Maria Sensi: oggi il funerale. Il saluto di Rosella: "Era fiera di essere romana e romanista"
Oggi alle 11, nella chiesa di San Lorenzo fuori le mura, si sono tenuti i funerali...
Funerale Maria Sensi, Ferrero attacca i tifosi della Roma: "Perché non sono qui?"
Alle 11 Roma ha dato l'ultimo saluto a Maria Nanni, moglie dello storico presidente...
CHAMPIONS LEAGUE 2018-2019 - Real Madrid-Roma: Designazioni Arbitrali
La Uefa ha reso note le designazioni arbitrali per il primo turno di Champions League....
A Madrid con Fazio e De Rossi
Il clima non è dei migliori, ma 24 ore dopo lo stop casalingo contro il Chievo la...
Prima applausi, poi fischi e cori: è partita la caccia al colpevole
Partiamo dalla fine, dai fischi dell'Olimpico che ancora non conosce vittoria, dai...
Rosella Sensi ringrazia la Sud: "Ci avete commosso, vi aspetto a San Lorenzo per salutare mamma"
Rosella Sensi ringrazia la Curva Sud per l'affetto espresso in occasione di Roma-Chievo...
Esperimenti fatali. La Roma si butta via
L'anticipo rispetto all'anno scorso, quando l'illusione di essere competitivi al...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>