facebook twitter Feed RSS
Domenica - 24 giugno 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Morte di Astori: da Taccola a Morosini, i precedenti che hanno fatto piangere il calcio

Domenica 04 marzo 2018
Genova - Padre, calciatore, capitano, ragazzo. Di 31 anni. Amatissimo da colleghi, tifosi e tutti nell'ambiente del calcio per i suoi modi gentili, educati. La sua normalità. Questo era Davide Astori, non un giocatore di quelli lontani dal mondo reale. Nato a San Giovanni Bianco e cresciuto a San Pellegrino Terme, ha iniziato a giocare nel Ponte San Pietro, squadra satellite del Milan che poi lo ha inserito nella sua Primavera nel 2005/06. Poi Pizzighettone, Cremonese, Cagliari, Roma e Fiorentina. Di cui è diventato capitano. Fino all'improvvisa e sconvolgente morte nell'hotel di Udine . L'ultimo dramma di una lista che maledettamente si allunga.

Il 14 aprile 2012 morì Piermario il centrocampista del Livorno, 25 anni, accasciandosi sul campo di Pescara. Era il 31' del primo tempo, cadde al suolo dopo uno scatto. Fu soccorso da compagni e medici, ma senza un defibrillatore. L'autopsia rivelò poi una rara malattia ereditaria, la cardiomiopatia aritmogena. E Alfonso De Nicola, medico del Napoli, a Mediaset ha spiegato come certe patologie, «quali le endocarditi batteriche, sono asintomatiche: nella prova da sforzo non si vede niente». Nulla risultava per Astori, sottoposto alle visite medico-sportive previste per avere l'idoneità agonistica.

Il ds della Roma Monchi, nel ricordare Davide, ha riportato alla mente anche la storia di Antonio Puerta, del Siviglia, morto a 22 anni, nell'agosto 2007, a tre giorni di distanza dall'aver perso conoscenza nel match col Getafe. Anche in ospedale era stato colpito da vari attacchi cardiaci e l'autopsia aveva individuato una cardiomiopatia ventricolare destra.

Ancora in Spagna, commosse la scomparsa di Dani Jarque, difensore e capitano dell'Espanyol: la formazione di Barcellona era in ritiro a Coverciano e lui, 26 anni, quell'8 agosto 2009 stava parlando al telefono con la fidanzata. Fulminato da una asistolia. I tifosi dei "periquitos" in ogni gara, al minuto 21 (il suo numero di maglia) lo commemorano con un minuto di applausi.

Indietro nel tempo, l'attaccante della Roma Giuliano Taccola morì il 16 marzo 1969, all'età di 25 anni, allo stadio Amsicora subito dopo la partita Cagliari-Roma (vicenda per la quale però i familiari chiedono ancora «verità e giustizia»). E lo stadio di Perugia è intitolato a Renato Curi, centrocampista degli umbri che morì il 30 ottobre 1977 a 24 anni, durante Perugia-Juventus, sotto un temporale. Come Morosini, Curi scatta, poi crolla a terra. Sono le 15.34, il 4' della ripresa. Romeo Benetti, Roberto Bettega e Gaetano Scirea, che gli sono vicini, lo aiutano a rialzarsi, ma subito dopo ricade e perde i sensi. Portato fuori, massaggio cardiaco e respirazione bocca a bocca, iniezioni, la corsa in ospedale. Un'ora circa dopo il malore viene dichiarato il decesso. E l'autopsia rivelò un'anomalia che pare fosse nota dagli esami sostenuti con i vari club.

La Confederations Cup del 2003 fu invece sconvolta dalla morte di Marc Foè, il 26 giugno. A Lione si giocava la semifinale Camerun-Colombia e al 72' il centrocampista africano del Manchester City, 28 anni, si accasciò improvvisamente, perdendo conoscenza. Aveva una cardiomiopatia ipertrofica, cioè un ventricolo sinistro sproporzionato.

L'anno dopo, il 25 gennaio, toccò all'attaccante ungherese del Benfica Miklos Feher, 24 anni. Era in corso il match con il Vitoria Guimaraes, Feher era entrato dalla panchina e, pochi minuti dopo essere stato ammonito, si piegò in avanti e svenne. Immediato il massaggio cardiaco, mentre l'ambulanza impiegò 14' per intervenire. Niente da fare. A ottobre del 2004, in Brasile, fu un'ipertrofia cardiaca a condannare il difensore 30enne del Sao Caetano Serginho, durante la partita con il San Paolo.

In tempi più recenti, nel 2016, ad esempio i casi tragici di Bernardo Ribeiro e Patrick Ekeng. Quest'ultimo giocava come centrocampista nella Dinamo Bucarest e il 6 maggio, quando aveva 26 anni, morì per arresto cardiaco durante la partita col Vitorul Constanta. Ribeiro, trascorsi anche nelle giovanili del Catania, il 17 maggio fu stroncato da un infarto nel corso di un'amichevole. Nel primo tempo chiese il cambio per un dolore al torace, morì in ospedale. Ora Astori, nella stanza d'albergo di Udine.
di Mauro Casaccia
Fonte: Il Secolo XIX

News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mer. 20 giu 2018 
Parma: accusa di "tentato illecito" dalla Procura Figc. Il club rischia la Serie A
Tentato illecito: e' questa - apprende l'Ansa - l'accusa che la il Procuratore della...
Calciomercato Roma, dalla Spagna: offerto Wass del Celta Vigo
La Roma sarebbe in contatto con l'agente di Daniel Wass, centrocampista centrale...
Calciomercato Roma, offerta ufficiale dell'Inter per Nainggolan
È arrivata l'offerta ufficiale dell'Inter per Nainggolan. Come riferito da Alessandro...
CALCIOMERCATO Roma, Machin convince il Pescara: sarà riscattato
José Machin verrà riscattato dal Pescara. Ci sono gli accordi, manca soltanto l'annuncio....
CALCIOMERCATO Bologna, arriva Calabresi: oggi la firma
Prima esperienza in Serie A, Arturo Calabresi è pronto a diventare un nuovo calciatore...
Gioia Pastore: "Voglio la Roma"
Il 'Flaco' già vola e, in vacanza alle Baleari, ha spiegato agli amici il suo piano: il grande rilancio in giallorosso. Forse venerdì sarà in città
PROCEDURA DA STADIO
L'ANGOLO DELLA POESIA
Di Francesco studia Pastore: 'El Flaco' può fare due ruoli
Se, come sembra, nelle prossime ore verranno completate le pratiche per il trasferimento...
Manolas, c'è qualcosa che si muove: un intermediario sonda gli umori di Real e Barcellona
Non è sul mercato ma al tempo stesso la Roma non lo ritiene un incedibile. Tutto...
Seconde squadre, sei club di A chiedono il rinvio: tra queste anche la Roma
Sei club di Serie A stanno valutando chiedere alla Federcalcio il rinvio dell'introduzione...
Roma, sullo stadio tutti contro tutti. Lanzalone: "Non me ne sono occupato"
Tutti lo indicano come la longa manus all'interno della pubblica amministrazione...
Nainggolan: "Ci vediamo a Milano". Il post, la smentita, il giallo
Ieri il centrocampista belga della Roma era a Trigoria. E sta già cercando casa al Nord
Ecco perché la Roma non ha ancora ufficializzato Kluivert
Nonostante sia sbarcato a Roma una settimana fa, l'acquisto di Justin Kluivert non...
Calciomercato Roma, Oggi la risposta di Peres al Torino
La trattativa tra Peres e il Torino vive un momento di stallo ma, oggi vedrà la...
Calciomercato Roma, Meret piace tanto. Pupillo di Savorani, è una scommessa
Ragazzo dai grandi margini di crescita, costa almeno 20 milioni e strapparlo ai friulani, magari facendo un’asta col Napoli, non sarebbe – o sarà – facile
Calciomercato Roma, Areola è il sogno ma c'è da lottare pure col Napoli
A Trigoria piace, ad Ancelotti pure, la sensazione è che se lascerà il Psg potrebbe davvero andare in uno di questi due club e provare il campionato di A
Calciomercato Roma, l'esperto Olsen, Sergio Rico indietro
Il diesse lo ha fatto studiare, ne apprezza la freddezza e il fisico di quasi due metri e anche il costo, non elevatissimo.
Calciomercato, Donnarumma vuole la Roma: disposto anche a ridursi l'ingaggio
L’agente Raiola avrebbe proposto a Monchi i due fratelli. Gigio vuole giocare la Champions in giallorosso
Calciomercato Roma, conto alla rovescia Inter-Nainggolan. Il sì a 35 milioni entro fine mese
La Roma sblocca la trattativa: ok al cash più due-tre giovani. È il quarto colpo per Spalletti: il belga firmerà fino al 2022
Baldissoni: "Lanzalone si occupava dello stadio per conto del Comune"
Il direttore generale della Roma, Mauro Baldissoni, ha rilasciato delle dichiarazioni...
Difra stravede per Pastore: "Così nasce un super gruppo"
Chi lo conosce, lo definisce letteralmente impazzito per Pastore. L'ha chiesto,...
"Così abbiamo trasformato il no dei grillini in un sì"
È il primo indagato a decidere di collaborare pienamente con la procura di Roma...
La Roma di Pastore è senza Nainggolan
La direttiva del calciomercato che sta portando avanti Monchi è duplice: aumentare...
Il caso Tor di Valle: "Pagavamo i politici e non avevamo più soldi da dare ai dipendenti"
I finanziamenti ai politici di ogni schieramento, mentre in Eurnova «non avevamo...
 Mar. 19 giu 2018 
Calciomercato Torino, domani attesa la risposta definitiva di Bruno Peres
Il possibile ritorno al Torino e la risposta definitiva che arriverà a breve. Bruno...
Calciomercato Napoli, si continua a lavorare per Areola: alternativa Meret
Tra le priorità di mercato del Napoli c'è sempre la ricerca di un portiere che sostituisca...
Calciomercato, Inter-Nainggolan e Roma-Pastore verso la chiusura: aggiornamenti
Operazioni praticamente collegate, classico effetto domino del calciomercato. Pastore...
Il ritorno del buon Pastore: la Roma è pronta ad accoglierlo
Javier Pastore e l'Italia nel destino. Il Flaco è ormai a un passo dalla sua nuova...
CALCIOMERCATO, il Real Madrid acquista il portiere Lunin
Il Real Madrid ha chiuso per Andriy Lunin, portiere diciannovenne dello Zorya Luhansk,...
CALCIOMERCATO Roma, Gomez dà il bentornato in Italia a Pastore
Alejandro Gomez, attaccante dell'Atalanta, dà il bentornato in Italia a Javier Pastore,...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>