facebook twitter Feed RSS
Domenica - 21 aprile 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

L'impresa. Roma, così è stupendo!

Domenica 04 marzo 2018
Non possiamo sapere se lo scudetto se n'è già andato anche quest'anno verso Torino, sappiamo però che il Napoli di ieri sera non potrà mai vincerlo. La Roma più convincente del 2018 l'ha stritolato, 4-2 al San Paolo, doppietta di uno straordinario Dzeko, partita da gigante di Nainggolan. Quando stava per perdersi, la Roma si è ritrovata di colpo, riprendendosi il posto in Champions col sorpasso sulla Lazio. Quando avrebbe dovuto volare ancora più in alto, il Napoli è stato riportato a terra nel modo peggiore e più inatteso. Quattro gol, in campionato, non li aveva mai presi con Sarri in panchina.

EFFETTO-DYBALA - Palla-gol della Roma con Perotti, occasione del Napoli con Insigne, gol del Napoli con Insigne, gol della Roma con Ünder, palla-gol e occasione del Napoli con Insigne e Zielinski, gol della Roma con Dzeko. Ventisei minuti di partita, l'iradiddio sul San Paolo. Dopo aver visto in tv Lazio-Juve, è stato come riconciliarsi col gioco del calcio. Ma forse quello che era successo all'Olimpico ha trovato un altro sbocco a Napoli: quando è stata raggiunta sull'1-1 da Ünder, la squadra di Sarri ha perso prima un po' di fiducia, poi un po' di misura e il gioco della Roma è stato facilitato. Il Napoli avvertiva troppa pressione, pesavano sulla sua mente sia la rete di Dybala al 93′ che quella del giovane turco dopo una manciata di secondi dal colpo di Insigne.

NAINGGOLAN OVUNQUE - Come in Ucraina e come all'Olimpico contro il Milan, la Roma ha fatto un bel primo tempo, pieno di gioco e di forza, la forza di Nainggolan che conquistando due palloni sempre su Jorginho aveva dato all'inizio la palla-gol a Perotti e poi quella del gol di Ünder. Il belga partiva nel controllo di Jorginho e, una volta recuperata la palla, muoveva da solo l'attacco romanista. Stava giocando alla... Nainggolan.

INSIGNE E I 21 PASSAGGI - Lorenzino aveva segnato su cross da sinistra di Mario Rui bruciando Manolas e Fazio, da cui si era staccato con perfetta scelta di tempo in piena area. Come suo solito, per arrivare al gol il Napoli aveva tenuto palla per più di 40 secondi, con 21 passaggi, due in più rispetto all'azione del 3-0 di Hamsik a Cagliari. La Roma aveva pareggiato subito con un micidiale, quasi innaturale, tocco di esterno sinistro-scavetto di Ünder reso ancora più perfido dal tocco di Mario Rui. Dopo aver sprecato l'occasione di tornare in vantaggio, il Napoli ha iniziato a perdere le distanze e in quello spazio la Roma ha coltivato il suo successo. Su cross di Florenzi, Dzeko ha battuto Albiol di testa, per stacco e sospensione: mentre il bosniaco era ancora in aria, lo spagnolo scendeva.

DZEKO E I 4 PASSAGGI - Al Napoli mancavano la qualità di Zielinski e la pericolosità di Mertens e Callejon. Sarri dalla panchina raccomandava la calma, ma la squadra era sui nervi. Verso il 30′, Di Francesco ha fatto avanzare De Rossi per chiudere Jorginho e ha invertito i due interni, così da bloccare con Nainggolan anche il più dinamico dei napoletani, Allan. A inizio ripresa, il Napoli si è rovesciato nella metà campo della Roma che, a differenza del solito, non si è disunita in uno di quei secondi tempi diventati tristemente famosi a Trigoria. Ha tenuto bene e, quando ne ha avuto la possibilità, è ripartita. Questo poteva accadere anche perché il Napoli ormai non si muoveva più tutto insieme e chi aveva la palla, abituato a scegliere la giocata con due o tre opzioni, ora vedeva solo compagni fermi e ben marcati. Poi, è successo che una delle ripartenze meno convinte della Roma si è trasformata in un capolavoro di Dzeko, il cui sinistro dal limite è finito nell'angolino del palo lontano. Alla Roma sono bastati 4 passaggi per segnare...

LA BATOSTA - Fuori Jorginho, dentro Milik al rientro dopo 5 mesi; Napoli col 4-2-3-1, ma ormai finito, anzi, sfinito. Solo Insigne ha avuto la forza di provarci ancora, Alisson gli ha chiuso la porta. Poi l'ha chiusa Florenzi, su una punizione a due in area. Il terzo gol aveva frastornato la difesa del Napoli, tanto che Mario Rui ha pensato di respingere di tacco in area un cross innocuo di Kolarov, palla consegnata a Perotti: 4-1. Mertens ha alleggerito la batosta col 4-2. Il San Paolo ha capito e l'applauso finale ai suoi ragazzi è stato quasi commovente.
di A. Polverosi
Fonte: Corriere dello Sport

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Sab. 20 apr 2019 
Dzeko si mette in vetrina a San Siro: l'Inter lo chiama per la prossima stagione
Edin Dzeko si mette in mostra a San Siro dove il prossimo anno potrebbe strappare...
TRIGORIA, Martedì mattina la ripresa degli allenamenti
Dopo il pareggio per 1-1 contro l'Inter, la Roma tornerà ad allenarsi sui campi...
NZONZI: "Oggi sono riuscito a dare il mio contributo. Un buon punto per continuare a lottare..."
INTER-ROMA 1-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA NZONZI A ROMA TV Come definisci la prestazione...
FLORENZI: "Dobbiamo dare tutto come fatto stasera. Nelle ultime giornate daremo il 120%"
INTER-ROMA 1-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA FLORENZI A SKY E' vero che in Italia...
RANIERI: "Venire a San Siro e prendere un punto ci può stare. In Italia c'è troppa pressione"
INTER-ROMA 1-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA, CLAUDIO RANIERI: "Eravamo venuti per vincere, ma il pareggio ci può stare. Ora si gioca da squadra"
EL SHAARAWY: "Potevamo fare meglio sul gioco, ma ci portiamo il punto a casa"
INTER-ROMA 1-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA EL SHAARAWY A ROMA TV Finalmente la doppia...
SPALLETTI: "Non siamo stati bravi ad attaccare e rimanere in ordine. Il risultato va bene"
INTER-ROMA 1-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA, LUCIANO SPALLETTI: "Non siamo stati bravi ad attaccare e rimanere in ordine"
Inter-Roma 1-1, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - El Shaarawy illude, Dzeko gioca per i compagni
L'Inter mantiene le distanze. Con la Roma finisce 1-1
Finisce in parità la sfida per la Champions: giallorossi in vantaggio al 14’, pareggio nerazzurro nella ripresa
PELLEGRINI: "Siamo in crescita, dobbiamo portare a casa il risultato"
FINE PRIMO TEMPO: INTER-ROMA 0-1 PELLEGRINI A SKY Siete in grande crescita......
INTER-ROMA, problema fisico per Manolas, al suo posto Juan Jesus
Kostas Manolas, nel corso del riscaldamento prima della sfida contro l'Inter, ha...
MASSARA: "Stasera vale doppio. Da Dzeko i gol per la Champions"
INTER-ROMA, LE INTERVISTE PRE-PARTITA
KOLAROV: "Questa è un'occasione importante. Stiamo bene fisicamente e possiamo dire la nostra"
INTER-ROMA, LE INTERVISTE PRE-PARTITA KOLAROV A ROMA TV Partita importante, è una...
SERIE A 2018/2019, 33ª Giornata
Calendario e Risultati
Da Totti all'Olimpico, il sogno di Vignato passa per Roma
Il siparietto con Totti prima dell'esordio nel 2017, all'Olimpico ha trovato il primo gol in Serie A: ecco chi è Vignato, il classe 2000 che ha steso la Lazio
SABATINI rassegna le dimissioni dopo lite con Ferrero
"Mi sono dimesso dalla Sampdoria con molto rammarico". Così, Walter Sabatini, ha...
Inter-Roma, Le Formazioni UFFICIALI
33ªGiornata di Serie A
Lazio-Chievo 1-2: Inzaghi, questo è un incubo, k.o. col Chievo retrocesso!
Rosso a Milinkovic Savic nel 1° tempo, i veronesi già in B segnano due gol (Vignato ed Hetemaj) e controllano fino al fischio finale. Inutile la rete di Caicedo. Dopo la fine del match Luis Alberto applaude sarcastico l'arbitro che gli mostra il rosso diretto
Alves riprende Castillejo: il Parma frena l'euro Milan
Brutta partita dei rossoneri e stop nella corsa Champions. Stasera la Roma può sognare il sorpasso battendo l'Inter a San Siro
Ranieri, bivio verità e sogno conferma: la Roma ci pensa
Ha lavorato bene sulla testa dei giocatori ora ha intravisto la possibilità di restare
San Siro sotto osservazione per il terzo anello
Durante la sfida tra Inter e Atalanta riscontrate al Meazza delle ondulazioni sospette, ma i tecnici assicurano che non ci sono pericoli
Fra Inter e Roma c'è di mezzo Conte
A unire Inter e sposti a farsi da parte. Luciano Spalletti (che la Roma l'ha guidata...
Dzeko e il tabù nerazzurro
Tre curiosità legate dallo «zero». I gol di Dzeko a San Siro: 3 partite a secco...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>