facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 21 giugno 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

SARRI: "Dobbiamo capire come ha fatto la Roma ad andare in gol con questa facilità"

NAPOLI-ROMA 2-4 LE INTERVISTE POST-PARTITA MAURIZIO SARRI: "Gli episodi ci sono stati un po' sfavorevoli, il gol del pareggio ci ha condizionato"
Sabato 03 marzo 2018
SARRI A MEDIASET PREMIUM

Che cosa è successo?
"E' una partita da rivedere, dal campo ci sono stati tanti aspetti positivi, abbiamo fatto 27 tiri in porta. Da quel punto di vista lì gli aspetti positivi sono tanti. Dobbiamo capire come ha fatto la Roma ad andare in gol con questa facilità."

Non teme l'ambiente?
"Il nostro ambiente non ha dubbi. Noi non siamo un'espressione così forte del calcio italiano, ma stiamo facendo bene. Ci dispiace per il pubblico che è stato stupendo, ma sanno bene che stiamo dando tutto."

Ci sono stati errori di singoli o negligenza in fase difensiva?
"L'attacco della profondità non ci ha creato grandi problemi. Abbiamo preso un gol dal tiro da fuori. Ci ha condizionato un po' il gol del pareggio, la sensazione è che gli episodi ci sono stati un po' sfavorevoli. La partita era in mano nostra, è venuto fuori questo problema, ci sarà da valutare e vedere con calma e tranquillità, per capire perché gli abbiamo concesso così tanto."

Pensa che la squadra abbia accusato la notizia della vittoria della Juventus?
"Quello che pensavo su questo aspetto l'ho detto settimane fa. Se lo ripeto ora do solamente alibi per una sconfitta. Abbiamo perso per demeriti nostri e meriti della Roma. Non era una cosa normale settimane fa, dirlo ora è inutile. Ora è una scusa ed un alibi e non è giusto che sia così. Voi dovete inalberarvi per primi per via delle 9 partite prima della Juventus."

Può cambiare qualcosa per lo scudetto?
"La lotta scudetto riguarda la Juventus. Abbiamo avuto la forza di rendergli la vita difficile, ma che loro siano di un altro pianeta sotto tutti i punti di vista mi sembra evidente."

Avete peccato un po' di attenzione...
"L'attacco ha funzionato poco bene in fase difensiva. Su palla persa loro uscivano con troppa facilità. Se poi analizziamo la prova dei difensori è molto buona. Bisogna capire quanto sono stati lasciati esposti e quanto ci hanno messo del loro."

*** *** ***


SARRI A SKY

Avete subito il colpo del gol di Dybala e il pareggio di Under...
"E' un'impressione molto personale, sotto tanti punti di vista abbiamo fatto una buona partita, se fai 11 azioni contro 5 solitamente vinci 3-1. Abbiamo consentito poche volte alla Roma di entrare in area, dobbiamo capire perché abbiamo concesso il terzo gol alla Roma nonostante ce l'avessimo sempre noi. La prestazione è la nostra solita."

La cosa più importante sarà adesso ricostruire mentalmente il gruppo?
"Non so, penso sia casuale il fatto di aver perso punti in casa, il modo di giocare è quello, costante sia in casa che trasferta. Non penso che questa partita possa abbatterci, poteva farlo l'anno scorso, ma questa è stata una prestazione in cui abbiamo costruito tanto. C'è da capire perché abbiamo perso, concedendo 4-5 palle gol."

Gli errori li avete fatti appena prima dei gol della Roma...
"Il primo gol è abbastanza casuale, abbiamo preso due rimpalli. Non mi è piaciuto che a volte la Roma sia uscita con una certa facilità, hanno giocatori bravi tecnicamente ma a noi questo solitamente non succede."

Jorginho ha detto che è stato un problema di seconde palle...
"Loro a livello di movimenti non ci hanno creato grandi problemi, noi abbiamo tirato tanto verso la porta. Ogni tanto allungavamo la distanza e questo permetteva a loro di uscire con rapidità."

Il suo primo pensiero sul gol di Dybala?
"E' stato un pensiero da toscano, non posso ripeterlo."

La lotta scudetto?
"Bisogna considerarsi orgogliosi di entrarsi, si pretende da questo gruppo qualcosa che va al di sopra delle nostre potenzialità di squadra e di società. Siamo partiti da 64 punti, ne abbiamo fatti 82 e poi 86 senza Higuain. E' un gruppo che ha fatto cose straordinarie, ma è ingiusto chiedergli sempre di più."

Però non dovete accontentarvi di quello che avete fatto, ma dovete avere la forza di reagire...
"Non ci siamo mai accontentati, bisogna rimanere sereni, lucidi, capire perché abbiamo concesso e avere la sensazione che la prestazione è stata all'altezza. Affrontiamo la prossima partita con determinazione, non vogliamo ci sia imposto niente."

*** *** ***


SARRI ALLA RAI

L'applauso del pubblico?
"Significa che sono generosi. Sanno che noi non possiamo avere la responsabilità di vincere, la nostra realtà è diversa. Con il lavoro abbiamo fatto un salto di qualità. Penso sia un tributo anche alla partita, abbiamo fatto 27 tiri in porta che era successo solo con il Benevento. La Roma si è avvicinata raramente alla nostra area di rigore. Dobbiamo capire perché abbiamo subito così tanto, ma la prestazione era nostra."

La difesa che colpe ha?
"Devo rivederla, non voglio dare responsabilità che non ci sono. Sulle nostre palle perse loro saltavano la nostra pressione, forse le distanze non erano giuste."

Anche oggi giocavate dopo la Juve, cosa cambia?
"Non lo so, ho detto già quello che pensavo. Se poi stasera ti dicessi che ha influito cercherei un alibi, perciò dico che non ha influito. Non si capisce che il tuo Napoli è un bella squadra, ma non una grande squadra."

C'è un gap con la Juve, voi non avete l'obbligo di vincere...
"Ma che non ci sia questo obbligo penso sia palese, ma forse fa comodo non tenerne conto. Noi non ci accontentiamo, cercheremo di rompere fino alla fine nelle nostre possibilità. Forse questo sarà insufficiente, ma il nostro obiettivo è quello."

Sembra che il Napoli però stia meglio della Juve...
"Anche io la penso così. La partita è difficile da analizzare perché c'era la sensazione di poterla vincere, il livello di pericolosità era alto. Ma non si possono concedere 4 gol ad una squadra che entra in area 8 volte. Non sono preoccupato, e la squadra ha sempre continuato a giocare."

La Roma ha fatto 5 tiri e 4 gol, il Napoli 15 tiri e due gol...
"Gli errori dei singoli ci stanno, è superficiale concentrarsi solo con quelli. La Roma eludeva sempre il pressing, questo espone la linea difensiva. Abbiamo avuto tante palle gol. Bisogna accantonare il discorso sfortuna e vedere cosa è andato storto."

Rifaresti le scelte fatte nelle coppe?
"Certamente. Negli ultimi 10 anni in Europa League hanno vinto squadre che non erano in lotta per il campionato, solo il Porto nel 2010. Il turnover lo fanno tante squadre. Noi abbiamo sbagliato una sola partita, quindi diciamo che abbiamo preso un minimo di rischio ma che era inevitabile."

Vi ha condizionato il risultato della Juve?
"Ne abbiamo già parlato. Questa è una cosa su cui mi sono già espresso. Dire qualcosa sarebbe una scusa, e non è giusto. Ho già detto quello che pensavo."

News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Lun. 18 giu 2018 
Cento milioni per il mercato: Chiesa e Pastore, ma non solo
Il cash delle cessioni sarà reinvestito per comprare almeno tre giocatori. Ziyech non tramonta
Calciomercato Roma, Rabbia Nainggolan, non farà sconti
Si sente scaricato dalla Roma: accetterà solo l’Inter e detterà le sue condizioni
Calciomercato Roma, non solo Kluivert e Ziyech: c'è un altro orange nel mirino
Gli obiettivi della Roma sono sempre lì, nel mirino di Monchi. A partire da Hakim...
Kolarov e la punizione arrivata dalla serie A
Finalmente anche la serie A ci ha messo lo zampino: la punizione saettante nel sette...
Calciomercato Chiesa, si accende l'asta: la Fiorentina chiede 70 milioni
Federico Chiesa è il talento italiano più richiesto sul calciomercato. Prima l'Inter,...
Roma-Pastore attacco al Psg
Al supermarket Psg la Roma cerca gli affari migliori. In tanti chiedono di andar...
Biglietti per i favori dei politici. Il tecnico: lo stadio farà schifo
Le carte sull'inchiesta Tor di Valle svelano il grande bluff sulle infrastrutture...
Calciomercato Roma, Alisson: c'è l'offerta e non è quella giusta
Il braccio di ferro è alle porte. Entro 48 ore, il Real Madrid presenterà la prima...
Per Florenzi è la settimana della verità: o firma o parte
Ottimismo, cauto però. Inizia la settimana del dentro o fuori per Florenzi. Il suo...
 Dom. 17 giu 2018 
Calciomercato Roma-Berardi, si ragiona sullo scambio: tutti i nomi sul tavolo
Può essere Domenico Berardi l'ultimo rinforzo per la Roma di Eusebio Di Francesco....
Stadio Roma, Berdini: "A Tor di Valle non si farà, il club cerchi un'altra area"
Durante il programma "Non è l'Arena", condotto da Massimo Giletti su LA7, è intervenuto...
Calciomercato Roma, Alisson a un passo dal Real Madrid: decisiva la prossima settimana
Da domani ogni giorno della prossima settimana sarà determinante per il futuro di...
Areola, retroscena Raiola: il punto sulla 'Superstar' contesa da Napoli e Roma
Lo vogliono un po' tutti, in Spagna, in Inghilterra e, soprattutto in Italia. Alphonse...
Calciomercato Roma, il rinnovo Florenzi entra nel vivo. Niente sconti per Nainggolan
Settimana di incontri per Monchi. Fiducia sull'intesa con l'esterno destro che chiede un ingaggio da top player e garanzie tattiche. L'Inter continua ad offrire 25 milioni più un giovane per il belga, da Trigoria non fanno passi indietro sulla richiesta di 40
Calciomercato Meret spariglia il giro dei portieri. Il Napoli allo scoperto. E le altre...
Alex Meret, chiodo fisso della Fiorentina. L'Udinese che prima apre e che poi chiude,...
Cubero (Mundo Deportivo): "Alisson sarà il portiere del Real Madrid. Tra due anni mi aspetto che..."
"Tra due anni mi aspetto che la Roma vinca la Champions League”
Calciomercato, la Roma non si ferma: ecco tutte le mosse
Dal rinnovo di Di Francesco alle cessioni, fino ad una suggestione...
Calciomercato Inter, numero di maglia alla Zamorano per Nainggolan: è pronta la 2+2
L'Inter è a un passo da Nainggolan. Come scrive Tuttosport, la società nerazzurra,...
Stadio Roma, trattativa per vendere a Dea Capital
Si tratta per la cessione del progetto del Nuovo Stadio della Roma. All'indomani...
Calciomercato Peres-Torino, il problema è l'ingaggio. Anche il Besiktas sul calciatore
Non è ancora certo il passaggio al Torino del terzino giallorosso Bruno Peres. Il...
Fazio: "La Roma è casa". Florenzi, per il contratto nuovo vertice con Monchi
Federico Fazio è uno dei tre romanisti (insieme ad Alisson e Kolarov) impegnati...
Calciomercato, Napoli chiama Parigi: si tratta per Areola. Sfida alla Roma
La richiesta ufficiale del ds Giuntoli ai dirigenti parigini ha incassato un sì: c’è la disponibilità a trattare il portiere Mossa da 20-25 milioni
Nelle carte i soldi ad altri politici. E spuntano i dirigenti del Mibact
Oltre cento pagine di omissis sugli altri soldi che Luca Parnasi, manager rampante...
Dai flussi di traffico ai pareri sulle cubature: il progetto già al setaccio dei dipartimenti
Ci vorranno mesi, al netto delle rassicurazioni il cui principale obiettivo è stato...
Calciomercato Roma, Pastore è l'ultima idea. Muro Manolas: no al Chelsea
Per le sanzioni Uefa il Psg pensa di cederlo, l’argentino vuole l’Italia ed è seguito anche dal West Ham: Monchi ci prova. Difesa: respinta l'offensiva dei Blues. Piace Bianda
Florenzi, il rebus ora diventa doppio
Lontani. Mai come in questi giorni. Florenzi e la Roma non fanno passi in avanti,...
Stadio, il super-manager e la rete in Campidoglio
In Campidoglio lo chiamano l'«asse dell'Aurelia». Perché a un certo punto - è la...
Nainggolan a un passo dall'Inter
Appuntamento con l'Inter per vendere Nainggolan. La Roma accelera sul fronte cessioni,...
 Sab. 16 giu 2018 
Calciomercato Roma, il retroscena, Perez: "Se vogliono 80 mln per Alisson può andare al Liverpool"
C'è un retroscena nella trattativa che porterebbe Alisson a giocare per il Real...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>