facebook twitter Feed RSS
Martedì - 19 giugno 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

DI FRANCESCO: "Stasera deve essere un punto di partenza. Serve orgoglio e passione per stare qui"

NAPOLI-ROMA 2-4 LE INTERVISTE POST-PARTITA EUSEBIO DI FRANCESCO: "Serve orgoglio e passione per essere in questa squadra"
Sabato 03 marzo 2018
DI FRANCESCO A MEDIASET PREMIUM

C'è stata una grande reazione...
"Devo dire che la sconfitta pesante è stata col Milan per l'atteggiamento. Abbiamo lavorato dal punto di vista mentale, si parlava di una squadra che era giù. Stasera deve essere un punto di partenza, contro un grande Napoli. Ci siamo affrontati a viso aperto, abbiamo messo continuità, quella che non c'è stata nell'ultimo periodo."

Dopo questa vittoria siete consapevoli?
"Deve averla, ma già aver preso il secondo gol, per nostra negligenza. Abbiamo abbassato l'attenzione, dobbiamo toglierci questa cosa. Oggi abbiamo preso quattro gol, non sempre possiamo farne."

Sei orgoglioso di essere l'allenatore...
"Io sono sempre orgoglioso, anche nelle sconfitte. Serve orgoglio e passione per essere in questa squadra."

Quando la Roma non ha nulla da perdere, come nel girone di Champions, fa meglio...
"In tante altre gare abbiamo avuto atteggiamenti buoni, ma solo per una parte, non basta. Pensiamo più agli errori che a quello che dobbiamo fare. Quando ci fermiamo su un errore non ci aiutiamo. Vincono le squadre che sbagliano meno. Abbiamo fatto quattro gol al Napoli, e non è facile. Dobbiamo lavorare bene dal punto di vista mentale, oggi abbiamo dimostrato che abbiamo forza, mentalità, mi fa rabbia, ma sono felice, non posso dire altro."

Quanto vale Under?
"Non faccio valutazioni economiche. Ha lavorato con grande impegno e disponibilità. E' importante quando si cerca una mentalità. Si è messo subito a servizio della squadra, ha una capacità impressionante di prepararsi la giocata."

Dzeko?
"Mi ha dato una grande risposta, l'ho stimolato tanto. Abbiamo parlato cinquanta minuti prima del Milan. Ha capito che doveva fare di più. Al di là dei gol, ha lavorato tanto quando il Napoli ci pressava, è la cosa che mi è piaciuta più di Edin."

Oggi ha messo dei palloni importanti...
"E' bravo quando gioca tra le linee. E' un nove quando gioca vicino alla porta, ma si districa bene e con facilità. Ho visto poche volte giocatori con leve così grandi come lui. Ibra è un po' più cattivo, a lui manca a volte. Pensa più a quello che doveva fare che quello che farà. Oggi i ragazzi hanno pensato più alla palla dopo che a quella prima."

*** *** ***


DI FRANCESCO A SKY

Ci sono giornate che restituiscono serenità, è la partita più importante da quando è qui?
"Questa prestazione darci maggiore consapevolezza nei nostri mezzi, che sono importanti. Ci siamo un po' smarriti, mentre oggi ho visto una gara di grande disponibilità. Abbiamo giocato con compattezza, abbiamo lavorato sotto l'aspetto mentale ma non ci dobbiamo accontentare. Il gol sul 4-1 mi dà fastidio."

Serviva ricompattare l'ambiente...
"Me ne sono presi tanti di demeriti, mi prendo questo merito. Cerco di dare un'impronta e un'identità alla squadra, oggi si è visto. Dovevamo dimostrare non solo a chiacchiere, le risposte che ho avuto sono affermative."

Avete provato sempre a giocare il pallone...
"Lo alleniamo a tutta la settimana, se avessi pensato qualcosa di differente avrei chiesto i lanci sugli esterni. Il Napoli ti porta ad abbassarti, non era facile venire a giocare qui. Abbiamo fatto meglio nel primo che nel secondo tempo, ma la voglia generale di andare a riprendere la palla è stata preparata bene, con atteggiamenti giusti, che fanno la differenza."

Devi convincere un ambiente che la tattica non è geografia...
"Tempo e spazio sono fondamentali nel calcio, abbiamo fatto 50 minuti di fase di sviluppo. La mia cultura nasce nel dare consapevolezza ai ragazzi, quando si sceglie un allenatore si deve sposare la sua idea, quando questa non piace si deve scegliere altro. Bisogna anche saper soffrire per vincere qui a Napoli."

I problemi li avete all'Olimpico, in casa servono altri movimenti forse...
"Condivido pienamente, è quello che dicevo sull'andare a cercare spazio con i tempi giusti. In casa ci capita di avere il possesso, la differenza è che continuiamo col troppo palleggio o con l'andare in ampiezza. Lo stiamo facendo e ci stiamo lavorando, per andare in verticale bisogna osare qualcosa, andare in orizzontale è più facile."

Dzeko...
"E' un ragazzo di grande disponibilità, a volte si ferma ma noi stiamo lavorando. Gli stiamo dicendo di non fermarsi alla giocata precedente ma lui ha caratteristiche impressionanti, è madre natura. A volte non riesce a metterle in campo, ma quando lo fa è un giocatore di grandi mezzi."

*** *** ***


DI FRANCESCO ALLA RAI

Si diceva che la Roma mancava in concretezza, invece stasera è stata spietata...
"Abbiamo fatto un gol dove tutti hanno toccato la palla. La concretezza fa parte delle grandi squadre. Noi a volte siamo mancati, ma noi abbiamo lavorato tanto sull'aspetto mentale, che conta più della forma fisica. In questo modo abbiamo trovato questa prestazione."

Dzeko e Alisson?
"Dzeko ha trovato la serata giusta. A volte si ferma, mentre oggi abbiamo avuto continuità. La parola "fratellanza" mi piace molto, e per essere squadra è fondamentale."

Meno male che Dzeko non è partito...
"Io Edin l'ho sempre schierato. Anche quando mi chiedevano di far giocare Schick. Lui ogni tanto si perde, ma ha dei mezzi fantastici, e oggi lo ha dimostrato. Lui si è reso molto disponibile per 90 minuti."

Mercato?
"Non ci penso, devo costruire e pensare a passare il turno di Champions. Non guardo indietro, guardo avanti per fare sempre meglio."

Decide sempre lei? Nessuna democrazia...
"Assolutamente, decido io. Per far capire i concetti devo spiegare: parlo, ogni tanto urlo, ma non si devono confondere la poca educazione e l'arroganza. Ho sempre deciso tutto io."

Oggi ha creato poco e segnato tanto, un'eccezione...
"Abbiamo creato i presupposti, con il Napoli non è facile. Oggi abbiamo ritrovato concretezza, e questo parte dall'atteggiamento di squadra. Devo fare mea culpa per i mesi precedenti. perché ci manca qualcosa."

Il gol di Under è stato il momento chiave?
"Sì, concordo. Ai ragazzi ho detto di non perdere mai la personalità. Non ci siamo persi d'animo, abbiamo sempre giocato mettendo in difficoltà la difesa del Napoli che è diventata timorosa."

Da Capello sono 13 gli allenatori cambiati. Secondo lei perché c'è sempre poca continuità?
"Io mi sono sempre sentito appoggiato, e i calciatori oggi mi hanno risposto. Io sono pulito dentro e metto sempre la faccia. Venni qui anche dopo un 7-0 con il Sassuolo. Poi i risultati possono arrivare o meno, ma io sento la fiducia, e se non ci fosse me la andrei a riprendere."

Nainggolan?
"Ha fatto meno rispetto alle sue potenzialità. Oggi era in dubbio perché aveva perso un dente. Si diceva che fosse fisicamente a terra, ma questo dimostra che la mentalità fa più della condizione fisica. Il resto sono chiacchiere."

*** *** ***


DI FRANCESCO A ROMA TV

Sarà contento pure Allegri...
"Noi siamo contenti per la Roma, che è la cosa più importante. Abbiamo ritrovato carattere e tanti aspetti mentali che ci sono mancati, mi auguro sia un punto di partenza."

Quanto vale questa vittoria?
"Nel finale non ero contentissimo per il gol preso, ma la squadra ha messo in campo quello che abbiamo provato in settimana. Abbiamo lavorato sullo sviluppo del gioco e i ragazzi hanno forzato rischiando qualcosina, il mio pensiero di calcio era difficile da mettere in pratica oggi ma i ragazzi hanno dimostrato grande carattere e personalità nel riportare in campo le cose richieste."

C'è qualche rimpianto?
"Sì, ma godiamoci la serata, altrimenti parliamo solo delle cose passate. A Roma spesso si guarda troppo indietro, e capita che i ragazzi fanno questo, capita che pensino a quello che è stato e non a quello che succederà. Questa squadra deve imparare che può sempre accadere qualcosa, e noi abbiamo ancora tanta strada da fare."

Hai toccato qualcosa di particolare nel colloquio con la squadra?
"Ne ho fatti sempre tanti colloqui, in questa settimana forse c'è stato quello più determinante, in cui ho ribadito che da loro mi aspetto tanto di più, che hanno le qualità per fare bene insieme. Ci perdiamo con troppa facilità al primo errore, oggi abbiamo reagito alla grandissima al gol loro. Vorrei sempre vedere questa squadra, che nelle difficoltà gioca insieme. Mi auguro che sia la vittoria della consapevolezza ma che non ci faccia perdere il desiderio di lavorare e di migliorare, dobbiamo ancora farlo in tanti aspetti."

Perché si hanno determinati cali?
"Non lo so, non dico che sia una costante della Roma ma è successo anche in passato. Dobbiamo migliorare questo aspetto, da quando sono arrivato a Roma dico ai ragazzi che serve capacità di mantenere attenzione. Ho chiesto a loro disponibilità nei sacrifici, ma non oggi. Attraverso questo si raggiungono determinati risultati."

*** *** ***


DI FRANCESCO IN CONFERENZA STAMPA

Il gol corale finalizzato da Dzeko?
"E' stata una azione da Napoli, spesso fa queste giocate. E' il calcio che piace a me, la squadra è venuta qui per giocare contro una formazione fortissima. Abbiamo giocato a viso aperto, non perdendo la mentalità. S'è visto l'atteggiamento di squadra e la compattezza, abbiamo toccato la palla in undici calciatori della Roma. C'è motivo di soddisfazione, ma c'è tanto da lavorare."

Come stanno De Rossi e Under?
"Botta alla caviglia per De Rossi, valuteremo per lunedì. Under è uscito solo perché l'ho visto un po' stanco, non era più brillante come lo era prima"."

Questa Roma è da Champions?
"Certamente, l'abbiamo fatto per 50′ ma dobbiamo farlo per 80′. Nel finale abbiamo concesso qualcosa al Napoli per nostra negligenza. Devo fare i complimenti al Napoli, gioca il miglior calcio in Italia ed è tra le prime in Europa."

Questa gara alimenta rammarico per la stagione?
"Alimenta qualche rammarico ma guardo avanti e non dietro, abbiamo avuto questo atteggiamento e ci siam ritrovati. Abbiamo tirato fuori la voglia di essere squadra, mi prendo la soddisfazione di aver fatto quattro gol al Napoli. Non è facile, bisogna ripartire da questa partita, senza accontentarci."

E' la miglior prestazione stagionale della Roma?
"Non è la migliore, ma tra le migliori. Col Chelsea è stata migliore di questa, ma in questo momento è la miglior Roma vista anche in ottica Champions."

La Roma ha brillato per compattezza, ha trovato il modo per disinnescare il gioco del Napoli?
"No, il Napoli ha un'identità precisa. Serve per costruire qualcosa, serve avere continuità a questa mentalità. Non mi piace giocare sulle seconde palle, ma fanno parte del calcio. Noi proviamo anche a giocare palla a terra, non sempre è possibile perché ci sono squadre brave a giocare sugli scarichi. Noi lo abbiamo fatto al Napoli, non con grande continuità ma con buona iniziativa".

Ha deciso sistema di gioco.
"A volte si travisano le parole, il sistema di gioco non c'entra nulla. Ho vissuto una squadra con delle debolezze, più mentali che tecnico-fisiche. La colpa, se non si rimedia, è dell'allenatore. Non sono abituato a mollare niente, si passa attraverso momenti negativi e mi auguro di averlo superato definitivamente"

News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Gio. 14 giu 2018 
Stadio Roma, Fuksas: "Lo progetto io gratuitamente, per i giallorossi farei di tutto"
L’archistar aggiunge: “Lo farei vicino ad una metropolitana, servirebbe un sistema di infrastrutture”
CALCIOMERCATO Roma, si chiude per Bianda del Lens
La Roma starebbe per chiudere con il Lens per l'arrivo di William Bianda, difensore...
Stadio Roma, Parnasi dal carcere: "Mai commesso reati"
Raggi: 'Parte lesa'. Nuove polemiche il giorno dopo gli arresti per corruzione. Conte: 'No caso Roma ma caso corruzione Italia'
Calciomercato Atalanta, è fatta per Tumminello dalla Roma: i dettagli dell'operazione
Un colpo in prospettiva, è fatta per il trasferimento di Marco Tumminello dalla...
Pallotta: "Dichiarazioni su Alisson e Nainggolan mal interpretate. Stavo solo scherzando!"
Pallotta: “Alisson è vicino al Real, Nainggolan andrà all’Inter”. Il presidente: “Stavo solamente scherzando”
Pallotta sul mercato: "Alisson vicino al Real Madrid e Nainggolan all'Inter"
Il presidente giallorosso aggiunge: “Per il portiere brasiliano servono 78 milioni di euro, De Laurentiis non vuole spendere tutti questi soldi”
Calciomercato Psg, ora bisogna fare cassa: la lista dei possibili partenti
Il verdetto della Uefa sul fair-play finanziario costringe il club di Al-Khelaifi a incassare 60 milioni entro la fine del mese: da Di Maria a Pastore, ecco tutti i nomi
Retroscena Nainggolan: ecco perché Radja è imbufalito con la Roma
I rapporti tra Radja Nainggolan e la Roma sono ormai ai minimi storici. Il centrocampista...
STADIO ROMA, Pallotta lascia Capitale dopo incontro con Baldissoni
Dopo la giornata travagliatissima di ieri tra le brutte notizie riguardo lo Stadio...
Stadio Roma, iter congelato: in arrivo un commissario
Il Comune ha inviato una lettera alla Eurnova di Parnasi per avere dei chiarimenti. La sindaca Raggi preannuncia querele: «Città, romani e società di calcio parte lesa»
Diritti Tv, la piattaforma Perfom per la serie A si chiamerà Dazn
Si chiama Dazn, si pronuncia 'dazonè', e avrà una tariffa unica di 9.99 euro al...
Caos Stadio Roma, domani interrogati i nove arrestati. Parnasi ascoltato a Milano
Gli altri interrogatori si terranno a Roma, dove verranno sentite le altre persone raggiunte dalla misura cautelare tra cui il presidente di Acea, Luca Lanzalone, l’ex assessore regionale del Pd, Michele Civita
Raggi: "Il Comune, i romani e la società Roma sono la parte lesa. Oggi partono le querele"
La Sindaca di Roma, Virginia Raggi, appare infuriata per le accuse personali ricevute...
Stadio della Roma, il Codacons presenta un ricorso urgente al Tar per bloccare il progetto
Un nuovo ricorso urgente al Tar del Lazio per bloccare subito il progetto dello...
Stadio Roma, Papalia: "Parnarsi ci deve ancora 21 milioni"
"Parnasi ci deve ancora 21 milioni dei 42 stipulati nel prezzo di vendita del terreno:...
A Tor di Valle si ritorna all'anno zero
II terremoto giudiziario che ha colpito Roma - Regione Lazio e Campidoglio; Partito...
Ultrà romanisti a rischio processo
«Erano una decina, tutti con le magliette della Lazio a cantà i cori. Niente te...
Ma Pallotta non si dà ancora per vinto
Altro che vacanze romane. Dal tuffo di gioia nella fontana dopo la vittoria sul...
Calciomercato Roma, Ziyech, prima il mondo e poi la Roma
La parola disponibilità sul mercato è un refolo di vento nelle estati torride: allarga...
CALCIOMERCATO Roma, occhi su Francisco Trincao, attaccante classe '99 del Braga
Un mercato scoppiettante quello della Roma che continua a monitorare anche i giovani...
Caos stadio, Di Maio: "Lanzalone si dimetta da presidenza Acea. Chi sbaglia deve pagare"
Pugno duro del neo ministro del Lavoro verso l’avvocato coinvolto nello scandalo
Calciomercato, le mosse per Radja: l'Inter è pronta ad accelerare. E la Roma aspetta
Le mosse per Radja: l’Inter è pronta ad accelerare. E la Roma aspetta
Calciomercato Alisson, primo passo verso l'addio a Roma
I procuratori del portiere brasiliano autorizzati a trattare con il Real Madrid. Proposti cinque milioni al calciatore, ora a Trigoria aspettano l’offerta ufficiale
Calciomercato Roma, dopo Kluivert anche Ziyech: con l'Ajax altro accordo vicino
Capitolo Nainggolan: l’Inter ha presentato una prima offerta da 25 milioni e un contratto da 4,5 milioni al giocatore. Ne servono almeno 10 di più per convincere la Roma
Calciomercato, Roma sotto choc: adesso il club ha paura di perdere i top player
Il caos stadio potrebbe spingere Alisson verso il Real Madrid. E con Nainggolan, in lista di imbarco anche Manolas e Dzeko
Caos Stadio Roma, Berdini: "Spero non si faccia più, Tor di Valle non ha alcun requisito urbano"
L’ex assessore all’Urbanistica del Comune di Roma ha parlato del progetto della struttura dei giallorossi
Spuntano i rapporti con la Lega. E Salvini lo difende: è perbene
Nel mirino una onlus e un pagamento di 250mila euro. Il costruttore ama vantarsi dei rapporti con i leghisti, ma stima Lanzalone, che lo ha assistito nella partita stadio della Roma
Calciomercato Roma, accelerata del Real Madrid: vuole Alisson
Dalla Spagna trapela la notizia di un incontro tra l’agente del giocatore e il club campione d’Europa. Sul piatto 70 milioni più bonus. E la Roma tiene d’occhio Areola
Pallotta: "Se l'impianto non si fa mi verrete a trovare a Boston..."
«Come sono andate le vacanze? Benissimo, almeno fino a due ore fa...». James Pallotta...
Terremoto Capitale
Le sirene dell'operazione di Mafia Capitale ancora riecheggiano sul Campidoglio....
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>