facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 21 settembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Florenzi per il futuro

Dopo le dure frasi da Boston («Finora ne abbiamo mandate in bancarotta 2, ne mancano altre 7»), arrivano le repliche al presidente della Roma
Sabato 03 marzo 2018
ROMA - Stavolta dovrà vedersela con lui. All'andata, un intervento maldestro di De Rossi liberò Insigne davanti ad Alisson: 1-0 per il Napoli, gioco partita incontro. Ma Alessandro Florenzi quel pomeriggio faceva l'esterno d'attacco, perché Di Francesco per frenare l'impeto sulla fascia sinistra composta da Ghoulam, Hamsik e appunto Insigne, aveva preferito schierare Bruno Peres terzino. Stavolta no, sarà Florenzi a sfidare Insigne faccia a faccia. Un avversario, una bandiera, un amico.

PASSATO - I due sono coetanei, essendo nati entrambi nel 1991. Florenzi compie 27 anni tra otto giorni mentre Insigne li festeggerà a campionato finito, all'inizio di giugno. Ma pur vivendo in città e realtà diverse, sono cresciuti insieme frequentando le nazionali giovanili fino all'Under 21: con il gruppo di Devis Mangia hanno giocato addirittura una finale europea a Gerusalemme, spinti verso la medaglia d'argento dalla Spagna di Morata, De Gea, Isco, Koke, dopo aver eliminato gli altrettanto forti rivali olandesi tra i quali si distingueva un giovane centrocampista, Kevin Strootman, che in capo a qualche settimana si sarebbe trasferito alla Roma.

PARALLELI - Florenzi e Insigne hanno fatto un percorso simile anche per meritarsi il club del cuore. Tutti e due hanno debuttato giovanissimi in A, uscendo dalla Primavera, con una sola presenza. Poi Florenzi è andato un anno a Crotone, uno soltanto e di grande livello in Serie B. Insigne invece ha dovuto vivere per intero il cursus honorum passando tra Cavese, Foggia e Pescara. E soltanto nel 2012 è tornato a casa senza andarsene più, sia pure tra le difficoltà di adattamento al calcio di una grande squadra.

IL MAESTRO - Su entrambi, per ragioni e situazioni diverse, pesa tantissimo la mano di Zdenek Zeman. Florenzi lo ha incontrato a Trigoria, tornando da Crotone, ottenendo da subito un posto da titolare a centrocampo, come mezz'ala, che poi è il ruolo in cui piace di più anche a Di Francesco. E' stato tra i più dispiaciuti, quando la Roma decise di esonerarlo. Insigne invece ha avuto la fortuna di conoscere Zeman in provincia, da attaccante pieno di vita e di volontà: dopo il proficuo campionato di C1 a Foggia, il maestro se l'è portato a Pescara per realizzare il favoloso percorso di scalata alla Serie A con il gemello Immobile.

FUTURO - In quanto profeti in patria, tanto Florenzi quanto Insigne si sono infilati la maglietta che desideravano con l'idea di tenersela per sempre. La realtà del professionismo ha dimostrato però che niente va dato per scontato: c'è stato un lungo momento in cui Insigne sembrava lontano dal rinnovo con il Napoli. E oggi tocca a Florenzi lo stesso senso di incertezza sul futuro, con la scadenza al 2019. Monchi ha cominciato da qualche settimana la trattativa con il procuratore e conta di chiuderla. Resta da capire se il giocatore cederà alle lusinghe del sentimento: del resto non è facile lasciare Roma.
di R. Maida
Fonte: Corriere dello Sport

Trigoria - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Gio. 20 set 2018 
Roma, l'eredità del Bernabeu: difesa inconsistente e i casi Karsdorp e Kluivert
Di Francesco ha punito i due olandesi spedendoli in tribuna a Madrid. A preoccupare il tecnico è soprattutto la tenuta del reparto arretrato che nelle prime cinque partite della stagione ha incassato già 10 reti. Pastore torna ad allenarsi
TRIGORIA, sabato la conferenza stampa di Di Francesco in vista del Match contro il Bologna
Eusebio Di Francesco parlerà in conferenza stampa sabato alle 13:30, dopo la...
Roma, il day after è nero. Monchi e Di Francesco finiscono sulla graticola
Dopo la sconfitta di ieri contro il Real in Champions i tifosi insorgono contro d.s. e l'allenatore, rei di aver "distrutto la squadra arrivata in semifinale". E a Trigoria i nervi sono piuttosto tesi...
Roma, il giorno non era ieri
ROMA - Contro un Real che di marziano ha solo le orecchie di Bale, la Roma fa...
Una piccola squadra senza gioco e anima
Le indiscrezioni estive, da qualche ora, sono diventate verità. Si diceva, nel mese...
 Mer. 19 set 2018 
TRIGORIA, domani pomeriggio la ripresa degli allenamenti
Dopo la brutta sconfitta contro il Real Madrid, la Roma tornerà ad allenarsi a Trigoria...
Roma, tutto confermato: Zaniolo titolare al Bernabeu
Di Francesco deciso a lanciare il giovane centrocampista, accanto a De Rossi e Nzonzi: sarebbe l'esordio assoluto con la maglia giallorossa
Roma, la tentazione è Zaniolo titolare al Bernabeu
Il giovane sembra in vantaggio su Cristante e Pellegrini. E Di Francesco gli ha fatto provare le punizioni
Roma, in cento a Madrid. E Monchi salterà il pranzo con Florentino Perez
Tra Champions e Youth League, da Trigoria è partita una spedizione di massa. Ci sono anche i tifosi, tra cui il presidente dell'UTR alla 118ª trasferta europea
 Mar. 18 set 2018 
Al Bernabeu 4-3-3 con De Rossi e Nzonzi
Eusebio Di Francesco racconterà la sua verità oggi in conferenza stampa al Bernabeu...
Ma cos'è questa crisi?
Roma in crisi. Viaggio tra cause (evidenti) e rimedi (possibili): c'è da evitare...
 Lun. 17 set 2018 
TRIGORIA, domani mattina la rifinitura, poi la partenza per Madrid
Niente rifinitura al Santiago Bernabeu. Domani, infatti, i giallorossi si alleneranno...
TRIGORIA 17/09 - Scarico per chi ha giocato con il Chievo. Personalizzato per Pastore
ALLENAMENTO ROMA - Scarico per chi ha giocato ieri, partitella con la Primavera per gli altri
Sette gol per sette fratelli il bomber non è di moda
Defrel non è rimpianto dalla gens giallorossa come Alisson, Nainggolan e Strootman....
 Dom. 16 set 2018 
TRIGORIA, domani pomeriggio la ripresa degli allenamenti in vista del match contro il Real Madrid
Dopo il pareggio interno contro il Chievo, la Roma riprenderà la preparazione domani...
 Sab. 15 set 2018 
Gervinho-Spalletti, certe storie fanno giri immensi
L'attaccante ivoriano andò via dalla Roma pochi giorni dopo l'arrivo di Luciano a Trigoria. «Non si allenava e creava problemi», disse il nuovo tecnico. Poi ci ripensò
De Rossi: "Siamo forti, possiamo vincere. Mi sento di proprietà dei tifosi della Roma"
Un'anticipazione dell'intervista in edicola oggi sul quotidiano: "La mia fascia è per Di Bartolomei. Olsen? Mi ricorda Strootman"
 Ven. 14 set 2018 
Nzonzi scala le gerarchie di Di Francesco. Doppio ruolo per il francese
Dove eravamo rimasti? Serve un riassunto, sicuro, e alla fine si arriverà alla conclusione...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>