facebook twitter Feed RSS
Lunedì - 10 dicembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

La Roma alza la voce e Monchi vola a Boston da Pallotta

Martedì 27 febbraio 2018
Arrabbiata. Perplessa. Adirata. Nervosa. Alterata. Allertata. Preoccupata. Diciamo pure incazzata. È la fotografia della società Roma che, certo, a questo punto della stagione, non si aspettava di doversi domandare, ancora una volta, dove è l'errore. Perché l'errore c'è e stavolta si vede pure. Ora c'è da concludere nel miglior modo possibile questa stagione provando a darle quella dignità che chissà dove è finita. Ma, anche se è sacrosanto dire, come fa Di Francesco, che i bilanci si fanno alla fine, in qualche occasione si possono tracciare anche strada facendo. E il bilancio che fanno a Trigoria è che c'è bisogno di una ripartenza. Qualcuno la chiamerà rivoluzione, in ogni caso punto e a capo. Pur con la consapevolezza che alle spalle ci saranno sette anni con zero tituli, polemiche, veleni, antipatie manifeste e non, un ambiente che sono dieci anni che è in attesa di ritrovarsi in piazza vestito di giallorosso per festeggiare una vittoria, pure minore, comunque una vittoria per poter dire come Gigi Proietti alla fine del monologo in quel capolavoro che è Febbre da cavallo, su chi sia il giocatore, «ho vinto, signor giudice, questo è il giocatore».

James Pallotta non è certo contento di come le cose stanno andando in questa stagione. Questo non vuol dire che Eusebio Di Francesco (che ieri a Trigoria ha parlato a lungo con la squadra nel chiuso dello spogliatoio e lo ha fatto con grande durezza) sia a rischio. Tuttaltro. Il presidente è arrabbiato con tutti, nessuno escluso, ma è anche vero che pur a fronte di un contratto biennale, i conti si faranno alla fine. Se la Roma non dovesse centrare l'obiettivo della qualificazione alla prossima Champions League nel primo anno in cui ai gironi vanno le prime quattro, è una conseguenza che quel biennale non avrebbe più la forza del momento della firma. Fermo restando che nelle intenzioni c'è ancora la convinzione, in particolare di Monchi che ha scelto il tecnico, che la cosa migliore sarebbe quella di dare continuità tecnica piuttosto che ripartire con il quindicesimo allenatore in altrettante stagioni.

Ma il tempo degli esami è soprattutto per i calciatori. Dire che la società è delusa, è un eufemismo. Sia dei singoli che del gruppo. Ci si domanda che fine abbiano fatto i Nainggolan, Dzeko, Strootman, Manolas, Fazio, Perotti, El Sharaawy, Florenzi della passata stagione quando erano stati lo scheletro di una squadra capace di ottenere ottantasette punti e ventotto vittorie in campionato. Non si vuole neppure pensare che il motivo possa essere il rinnovo contrattuale di quasi tutti i citati. Semmai c'è il dubbio che ci sia una colpevole assuefazione alla sconfitta, cioè che non si provi quel dolore per l'insuccesso che fu la cosa migliore detta da Aurelio Andreazzoli nel suo breve e tormentato passaggio sulla panchina romanista. È questa, quella dei giocatori, la delusione più grande che avverte la società che, pure, anche in questa stagione, a forza di rinnovi ha garantito il secondo monte ingaggi più sostanzioso del nostro campionato. Da un paio di mesi, peraltro, il direttore sportivo ha cambiato l'approccio societario nei confronti dello spogliatoio e dei singoli. Ci sono stati diversi colloqui collettivi, ma anche parecchi confronti ad personam, tutti improntati alla durezza piuttosto che a giustificazioni o alibi, con l'obiettivo di dare un'anima a squadra e giocatori. La risposta è stata pessima. In questo senso se Pallotta è logicamente arrabbiato, non ci vuole Einstein per capirlo, lo è ancora di più el señor Monchi. Arrivato con l'etichetta di vincente da Siviglia dove si era divertito, aveva vinto e garantito plusvalenze da applausi al suo club, in dieci mesi romani ha scoperto l'altra faccia della medaglia. La faccia, inquadrata dalla televisione, con cui seguiva gli ultimi minuti del tracollo con il Milan, diceva tutto.

E con quella faccia ieri, nel primo pomeriggio, è volato a Boston, seppur con un po' di ritardo rispetto alla tabella di marcia, conseguenza della neve che ieri ha travolto la nostra città. È partito da solo. Con lui doveva fare la trasvolata dell'Atlantico anche il capo scouting Vallone che invece è rimasto qui. Oggi trascorrerà l'intera giornata con il presidente. I due hanno un appuntamento. Con una società americana di quelle cosiddette di Big Data, ovvero società che brevettano nuovi, più veloci e sofisticati metodi di scouting. Un aspetto del calcio del terzo millennio a cui da sempre Pallotta è molto sensibile. Una volta finito l'incontro con la società americana, i due continueranno a stare insieme per tutta la giornata. Per fare un quadro generale del momento, ma anche per immaginare eventuali strategie di mercato. Perché a oggi queste strategie si possono soltanto immaginare. Il budget che ci sarà o no, dipenderà da molti fattori che solo nelle prossime settimane potranno diventare realtà oppure no. Ovvero: la qualificazione diretta alla prossima Champions League con tutto il suo carico di cash, il passaggio di un altro turno della stessa coppa e pure qui ci sono in ballo diversi quattrini, l'arrivo, finalmente, di un main sponsor. Prima di tutto questo, sarebbe inutile tracciare linee definitive. Fermo restando che Monchi già sta lavorando sui tre possibili scenari. Il ds farà rientro a Roma nella serata di mercoledì. Sperando di trovare una Roma in grado di dare segnali di vita in vista di questo finale di stagione.
di P. Torri
Fonte: Il Romanista

UEFA - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Dom. 09 dic 2018 
Roma senza certezze. La pagina nera che allarma Di Francesco
Un sorriso che parla più di un gesto di rabbia. Quando la Roma incassa il 2- 2 al...
 Gio. 06 dic 2018 
Florenzi: un altro figlio di Roma pronto a guidare la squadra giallorossa
A Cagliari, per la nona volta in stagione, avrà i gradi di Capitano al braccio. In un'intervista alla Uefa esalta Totti e DDR. E la Roma è "un amore"
Capello: "Soltanto Suning può pensare di opporsi alla Juve"
"Nazionale? Abbiamo giovani di valore assoluto, ad esempio Zaniolo"
 Mer. 05 dic 2018 
L'agitazione dei calciatori contro la nuova Champions
Le manovre per la grande riforma del calcio europeo dal 2024 sono cominciate e c'è...
 Mar. 04 dic 2018 
Arrivano ex arbitri in una sala centrale: così salveremo il Var
Ventiquattro ore dopo il " fattaccio", Gianluca Rocchi era sul palco del Gran Galà...
Football Leaks: l'UEFA pensa al bando del Manchester City dalla prossima Champions League
Il Manchester City potrebbe essere escluso dalla Champions League presto, forse...
 Lun. 03 dic 2018 
Pallone d'oro, ecco la lista completa: trionfa Modric, CR7 secondo e Griezmann terzo. Salah sesto
Il croato interrompe il duopolio degli ultimi 10 anni di Cristiano e Messi che si classifica al 5° posto. Alisson al 25esimo posto
Le nuova coppa sarà vintage: si giocherà di pomeriggio
Tutto quello che c'è da sapere sulla nuova UEL2: La nuova competizione partirà dal 2021, si giocherà il giovedì alle 16.30 e avrà 32 squadre
Uefa: sì a Var in Champions dagli 8/i
Esecutivo a Dublino, decisione storica. Ok anche per Euro U.21
 Sab. 01 dic 2018 
DI FRANCESCO: "Pastore e Perotti convocati. Schick Deve avere maggiore determinazione"
ROMA-INTER, LA CONFERENZA STAMPA DI EUSEBIO DI FRANCESCO: "Dobbiamo tirare fuori quel qualcosa in più. Abbiamo bisogno di uomini forti. Dobbiamo cercare di eliminare i soliti errori, rischiando di meno."
Roma-Inter: la sfida infinita
Emozioni e gol a non finire nella Capitale, dal 3-0 del ’28 al 6-0 del primo Scudetto. Contro i nerazzurri non è mai una partita come le altre
 Mer. 28 nov 2018 
Roma, la cassa ride: 70 milioni dalla Champions
Squadra fischiata, ma la qualificazione almeno porta soldi: salgono i ricavi
 Mar. 27 nov 2018 
UEFA YOUTH LEAGUE - Roma-Real Madrid 1-6
Nella 5ª giornata del Gruppo G della fase a gironi della UEFA Youth League 2018/2019...
Rosella Sensi: "Con noi Totti non sarebbe mai andato al Real Madrid: era semplicemente impossibile"
L'ex presidente della Roma, Rosella Sensi, ha rilasciato un'intervista ad AS...
Roma e Real, l'oasi Champions contro i dolori del campionato
A parte la maledizione di Dzeko e quel dolore che potrebbe tenerlo fuori, la grande...
 Lun. 26 nov 2018 
Violenza arbitri, un anno sanzione minima
Figc ha dato mandato Gravina per modifica statuto
 Dom. 25 nov 2018 
CHAMPIONS LEAGUE 2018-2019 - Roma-Real Madrid: Designazione Arbitrale
La Uefa ha reso note le designazioni arbitrali per il quinto turno di Champions...
 Mer. 21 nov 2018 
Qualificazioni Europei 2020: fasce del sorteggio e date
Ecco tutti i possibili pericoli per gli azzurri. Il 2 dicembre a Dublino verranno delineati 5 gironi da 5 squadre e 5 gironi da 6: passano le prime due
Il calcio entra nel futuro
Superlega, Superchampions e calendari internazionali. Sono i tempi più caldi discussi...
 Lun. 19 nov 2018 
REPUBBLICA CECA-SLOVACCHIA 1-0 - Schick sigla la rete ed esce al minuto 82 tra gli applausi (VIDEO)
Nell'ultima gara del gruppo 1 della Lega B di UEFA Nations League, si sono affrontate...
 Gio. 15 nov 2018 
UEFA, rassicurazioni dai club: no alla Superlega e sì a una terza coppa
I club calcistici europei hanno promesso di restare uniti alla UEFA offrendo rassicurazioni...
 Dom. 11 nov 2018 
Kolarov a 33 fa già il mediatore. Dzeko: turnover ok
Il presente è il campo, visto che anche oggi giocherà dal primo minuto nonostante...
DZEKO: "In ogni squadra si devono avere undici titolari e undici all'altezza in panchina"
Edin Dzeko, attaccante della Roma, è stato intervistato dal magazine della UEFA...
 Ven. 09 nov 2018 
Ranking UEFA 2018/19: in tre al comando. Roma seconda tra le italiane
Il Real Madrid si conferma in testa al Ranking UEFA per club generale, mentre sono tre i club che hanno ottenuto più punti di tutti in quello stagionale. Rallenta la Juve.
CHAMPIONS LEAGUE 2018/2019, possibile introduzione del Var già dalle fase finali di questa stagione
a Var arrivera' in Champions League dalla prossima stagione ma a Nyon stanno valutando...
Italia 4x4, prove tecniche di Rinascimento calcistico
(...) A 180' dalla fine della prima fase della Champions, le quattro italiane hanno...
 Mer. 07 nov 2018 
UEFA YOUTH LEAGUE - CSKA Mosca-Roma 1-2
Nella 4ª giornata del Gruppo G della fase a gironi della UEFA Youth League 2018/2019...
 Lun. 05 nov 2018 
CHAMPIONS LEAGUE 2018-2019 - CSKA Mosca-Roma: Designazione Arbitrale
La Uefa ha reso note le designazioni arbitrali per il quarto turno di Champions...
Roma e il Var, resa dei conti
Quattro decisioni non rettificate a sfavore in meno di un mese E l’ironia coinvolge anche l’Uefa
Un magnate ceco sogna la Roma. Il piano Pallotta: Mosca e stadio
Daniel Kretinsky, il connazionale di Schick ha un patrimonio di 2.6 miliardi e dopo il no incassato dal Milan starebbe pensando ai giallorossi
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>