facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 12 dicembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Romagnoli è un rimpianto?

Sabato 24 febbraio 2018
Affare o rimpianto? La risposta dipende dai gusti, come per il gelato da consumare nelle calde serate estive sul lungomare di Anzio. Di sicuro Alessio Romagnoli resta un'incognita di doppio livello: non ha ancora chiarito al mondo se possa raggiungere i livelli dell'idolo Nesta, del quale al Milan ha preso la maglia numero 13, né se meritasse un ruolo da protagonista nella difesa della Roma a due anni e mezzo di distanza dalla discussa cessione.

FISCHI - I tifosi domani sera lo fischieranno, come è già successo nelle precedenti visite da avversario. Non tanto perché considerato un "traditore" ma per aver rivelato le sue simpatie adolescenziali per la Lazio. In fondo Romagnoli a Trigoria è cresciuto, dopo aver abbandonato gli amici d'infanzia della Polisportiva San Giacomo di Nettuno per inseguire il destino, e forse non se ne sarebbe andato, se Sabatini non avesse fiutato una bella plusvalenza nell'estate 2015: un incontro a Forte dei Marmi con Galliani pose le basi per il trasferimento al Milan, che pagò 25 milioni senza depauperare la rosa della Roma, dal momento che Romagnoli veniva da un anno passato in prestito alla Sampdoria.

GIGANTE - Ha sempre bruciato le tappe: a 9 anni, quando fece il provino con la Roma, aveva una personalità in campo fuori dal comune, al di là del talento visibile. E a 17, nella sorpresa generale, venne convocato da Zeman per il ritiro della prima squadra, dopo poche partite giocate nella Primavera. All'epoca, non potendo chiedere il numero 13 per motivi di opportunità campanilistica, ripiegò sul 46 di Valentino Rossi. E dopo un'estate strabiliante nella quale mostrò di essere già pronto per misurarsi con la Serie A, Zeman non
aspettò molto per lanciarlo. Accadde nei minuti finali, pensate un po', di un Roma-Milan stravinto. Romagnoli avrebbe compiuto 18 anni il mese dopo. E da fresco maggiorenne, alla seconda presenza in campionato, segnò addirittura un gol, all'Olimpico contro il Genoa.

OSSERVATO - La strada verso il successo era ormai tracciata ma, come a volte capita ai giovani, subì un rallentamento nella stagione successiva, quando Rudi Garcia trovò in Benatia e Castan una coppia difensiva quasi insuperabile preferendo utilizzare Romagnoli, quando necessario, sulla fascia sinistra più che al centro. Da qui la decisione di mandarlo a giocare in prestito nel 2014, una brillante stagione da titolare alla Sampdoria e infine l'affare siglato con il Milan.

ALTERNANZA - A Milano non è stato tutto facile, soprattutto a causa delle difficoltà della società e della squadra. Ha testato anche più volte la comodità della panchina di San Siro, sollevando qualche dubbio sul suo reale valore. Tanto che il ct Ventura, dopo averlo fatto debuttare in Nazionale nell'ottobre 2016 e avergli concesso 5 presenze lo ha mollato nel momento più importante, estromettendolo dal gruppo azzurro che si è giocato (male) l'accesso al Mondiale. Del nuovo ciclo però dovrebbe essere un punto fermo: non è stato convocato da Di Biagio per il prossimo stage ma nelle partite che contano tornerà in lista. Sperando di farsi finalmente rimpiangere dalla Roma che intanto ha battuto il suo Milan quattro volte nelle ultime quattro partite.
di R. Maida
Fonte: Corriere dello Sport

Primavera - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Mar. 11 dic 2018 
DI FRANCESCO: "Se sono qui è perché c'è una consapevolezza dall'altra parte"
VIKTORIA PLZEN-ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI EUSEBIO DI FRANCESCO: "Domani giocherà Mirante. Pastore forse dal primo minuto, De Rossi ha ricominciato a correre. Schick? Mi aspetto di più"
CRISTANTE: "L'unica soluzione è lavorare, dobbiamo dimostrarlo in campo"
VIKTORIA PLZEN-ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI BRYAN CRISTANTE: "Il ritiro è servito per lavorare meglio"
CALCIOMERCATO Roma, incontro con l'agente di Riccardi
E' andato in scena un incontro tra l'agente Michelangelo Minieri e il direttore...
Il volto nuovo, bomber Celar vede l'esordio
Dopo un anno mediocre, in Primavera lo sloveno firma un gol ogni 51’. Solo Nico Lopez ha avuto quella media negli ultimi anni: portato coi grandi, segnò al debutto in A
 Lun. 10 dic 2018 
Torino, l'auto dei giocatori della Juve primavera si schianta contro una volante
Incidente a Torino tra una volante della polizia e l'auto su cui viaggiavano alcuni...
 Sab. 08 dic 2018 
CORIC:"Il mio momento sta arrivando. La Roma per Totti è una famiglia e grazie a lui sento di farne"
Il croato ha raccontato la sua esperienza in giallorosso: “All’inizio è stato difficile, ma il mio periodo di ambientamento è quasi finito. Col Real mi sono fatto male per la troppa adrenalina, non so dire quanto fossi felice”
PRIMAVERA 1 TIM - Roma-Empoli 1-4
Nell'11ª giornata della Prima Fase - Girone Unico "all'italiana" del Campionato...
Cagliari-Roma, è l'ora di Riccardi
Verso l'esordio: il fantasista sarà in panchina alla Sardegna Arena. Con lui l’ala D’Orazio, prima convocazione coi grandi: preferito a Celar
KO anche Manolas, Di Francesco: "Andiamo al Divino Amore"
La Roma cade a pezzi e Di Francesco non sa più a che santo votarsi: «Prima di venire...
 Mer. 05 dic 2018 
Aquilani: "Spalletti era pazzo ma il calcio di quegli anni l'ho visto poche volte. Totti mio idolo"
Questa sera alle 22:30 Alberto Aquilani, ex centrocampista della Roma, sarà protagonista...
Zaniolo, un talento da 10: tutte le curiosità
Alla scoperta di Nicolò: le origini, Kakà come punto di riferimento, i tatuaggi dedicati alla famiglia, lo studio attento degli avversari e una crescita che ha stupito tutti
Zaniolo, la bella "svista" che fa felice la Roma
Ci sono tante persone che ogni mattina si svegliano e dicono: «Da oggi cambio vita»....
 Lun. 03 dic 2018 
Roma, da "Var-gogna" a "furto": tifosi furiosi dopo il 2-2 dell'Olimpico
Sui social e in radio, il giorno dopo la gara con l'Inter, monta la rabbia del mondo giallorosso: "A questo punto eliminate la tecnologia, così non ha senso giocare"
Stadio, il dossier all'esame della giunta
Ieri allo stadio Olimpico il dg della Roma Mauro Baldissoni era piuttosto alterato...
 Dom. 02 dic 2018 
PRIMAVERA 1 TIM - Torino-Roma 3-1
Nella 10ª giornata della Prima Fase - Girone Unico "all'italiana" del Campionato...
Zaniolo, il volo del predestinato. L'erede del Ninja che sogna Kakà
Dopo la partita di martedìscorso contro il Real Ma­drid è successo qualcosa. Nell'umor...
Pallotta-Zhang: così la Serie A ha conquistato gli Usa e la Cina
[...] L'esito dell'incontro tra Roma e Inter può condizionare la lotta per la Champions,...
Altro che plusvalenza, Zaniolo è il vero Radja nella Roma dei giovani
Quando all'inizio di giugno l'Inter decise di assicurarsi Radja Nainggolan, dalla...
 Sab. 01 dic 2018 
Roma-Inter: la sfida infinita
Emozioni e gol a non finire nella Capitale, dal 3-0 del ’28 al 6-0 del primo Scudetto. Contro i nerazzurri non è mai una partita come le altre
 Ven. 30 nov 2018 
Da Santon e Zaniolo a Spalletti e Nainggolan: Roma-Inter è la sfida degli ex
Domenica sera all'Olimpico saranno in tanti gli ex che avranno voglia di prendersi una rivincita
Monchi corre ai ripari. In arrivo tre rinforzi
Non bastano ritocchi: Traorè, Nastasic, Dolberg. E intanto Schick sempre più verso la Sampdoria
Nicolò il predestinato. Il suo ex tecnico Vecchi: "Zaniolo puó sfondare"
Zaniolo affronta il suo passato, per quanto si possa parlare di passato per un ragazzo...
 Mer. 28 nov 2018 
Roma, infermeria piena per l'Inter: ma Pastore e Perotti ci provano
Di Francesco contro i nerazzurri dovrà fare a meno di Dzeko, El Shaarawy e De Rossi. I due argentini proveranno almeno a strappare una convocazione. Si ferma anche Coric
Under spreca, la Roma si spegne. DiFra: "Noi fragili e troppi errori"
La qualificazione agli ottavi di Champions è arrivata pochi minuti dopo che Totti...
 Mar. 27 nov 2018 
Sarajevo lo cresce, Roma lo conquista: Dzeko artista del gol in stile van Basten
E adesso che facciamo, Irma? «Adesso corriamo». La ragazza che mi fa da interprete...
 Lun. 26 nov 2018 
Kolarov attacca i tifosi: "Di calcio capiscono poco". Ed è bufera sui social. Dzeko è a rischio Real
L’esterno giallorosso respinge le critiche dei supporters: “Essere arrabbiati è un loro diritto, ma qua si spreca troppo fiato. Anche io sono appassionato di tennis ma non ne capisco niente”. Dzeko si ferma durante la seduta, rischia di saltare la sfida col Real
 Ven. 23 nov 2018 
PRIMAVERA 1 TIM - Roma-Fiorentina 1-2
Nella 9ª giornata della Prima Fase - Girone Unico "all'italiana" del Campionato...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>