facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 21 febbraio 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Proibito tifare, così parlò balaustra

Venerdì 09 febbraio 2018
Se gli americani ieri sono riusciti a portare Castro a Trigoria (17 anni, Fidel alla linea giovane) forse si potrebbe anche sperare che il Prefetto di Udine dica no all'indicazione del Casms di chiudere la trasferta di Udine ai tifosi della Roma. Ci vorrebbe qualcosa di ugualmente improbabile e rivoluzionario, un discorso all'altezza dell'I have a dream per vederlo realizzato: uomini, donne e bambini (o semplicemente persone, perché poi ‘sta storia delle famiglie allo stadio definitela quando avrete ridefinito il concetto stesso di famiglia oggi e dopo aver ricordato che Rita Pavone una volta cantava "La partita di pallone") poter andare a vedere la Roma. Pensa che rivoluzione: poter andare a vedere la Roma. Ammazza! Ma come te permetti!? Un sogno. Proibito. Manco la prima mela. Oggi è vietato. Oggi avrebbero disboscato pure il Giardino dell'Eden. Ma se poi ci riesci è vietato esporre uno striscione tipo "W Roma" (pensa se vedevano i quadernetti dei ragazzini a fine Anni 70, tipo "lazio schifo fa ce potemo giura'..."), per non parlare di fumogeni o mettersi (udite-udite) in balaustra!

Così parlò balaustra: è la nuova filosofia del Ca...sms. Il Superomismo della presunta sicurezza. Ieri oltre a questa lungimirante decisione dell'Osservatorio sono arrivate anche le prime diffide per chi lancia i cori dalla Sud. Un reato evidentemente clamoroso, da perseguire, estirpare: fossimo matti che la gente si mette a cantare, fossimo matti che in questa società di plastica (sì, sì pura retorica, pure della peggior specie) qualcuno si metta a coltivare la passione (oh my God) e poi per una squadra di pallone! Non c'è da scherzare: qui non stiamo nemmeno al mandare a letto senza cena, soltanto che non lo dice un padre esasperato o a corto di argomenti al ragazzino, ma lo Stato a persone colpevoli di... di niente. Niente. Manco Minority report. Non ci sono più processi alle intenzioni, ma condanne su previsioni, basate poi sull'avveduta considerazione che Udinese-Roma è una partita dal profilo (tre/quarti forse) ad alto/altissimo rischio. Aho è il loro mestiere: Comitato Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive. Analizzano. Sanno. Espertizzano. Svisano. Teorizzano. Prevedono. Poi se la tifoseria della Roma i rapporti migliori in Serie A ce li ha proprio coi ragazzi udinesi che ce frega, l'importante è finire. Chiudere. Proibire.

Comunque per questa colpa, cioè per niente, si è vietato una trasferta, la libera circolazione, l'andare a vedere una partita di pallone (riflettete sulla semplicità violata della questione) perché 21 persone - pure individuate, processate, daspate - hanno sbagliato. Si è colpito tutti. Ma come? Ma co' ‘ste telecamere in hd che servirebbero per tutelare una comunità che ci dobbiamo fare? Oltre che a crearlo, servono a vederlo il Grande Fratello? Qui le eliminazioni sono preventive, non ti fanno proprio uscire da casa, e la televisione te la infilano nel salotto. Se va bene. Manco te ne accorgi ormai. Paghi pure per vederle a distanza le emozioni, piuttosto che vivere. Perché sì tu chiamale ancora, se ancora vuoi (ma come fai a volerle, soprattutto tu che parli di retorica) emozioni. Perché di questo si tratta(va). Dimmi cos'è? No, dimmi cos'era. Ma io non te lo so più dire. So solo che il tifo non è il problema del calcio, ma la soluzione. Dove c'è passione, coinvolgimento, persino liturgia, ritualità tra sacro e profano che altro che il rosso di Tiziano, lì c'è cura e amore per la "cosa", per il pallone, per la squadra, per la Roma.

A me i violenti stanno sul cazzo proprio perché inquinano la Roma, rovinano un'emozione. E quelli come me (un "me" generico, ma che vale anche per me) allo stadio devono poterci andare. Andare a vedere la Roma, questa è la questione. Essere o non essere tifoso. Dormire, forse sognare il tempo in cui si poteva andare la domenica a sentirsi parte di una comunità mai vista... I tempi del sole. Altro che Aztechi e Maya, le bandiere con l'indianino. Una decisione del genere oltre che essere ingiusta, rischia anche di avvelenare il clima, fornisce a chi non vede l'ora di creare contrapposizioni la possibilità di farlo, stranisce pure quelli "buoni buoni" (ammesso che ci siano i cattivi in questa storia sbagliata), crea precedenti (la lista di incidenti anche peggiori di quelli di Verona, ma senza alcune conseguenze, si fa facile). Non fa andare le persone allo stadio. A vedere la Roma. La Roma sta vedendo e valutando la possibilità di fare ricorso contro tutto questo. Se gli americani sono riusciti a portare Castro a Trigoria (17 anni, Fidel alla linea giovane) possono far qualcosa anche contro l'esilio forzato dei "dissidenti". Que viva la revolucion.
di T. Cagnucci
Fonte: Il Romanista

Serie A - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mar. 20 feb 2018 
FONSECA: "Lo Shakhtar del 2011? Quella di oggi è una squadra diversa. Bernard giocherà"
SHAKHTAR DONETSK-ROMA LA CONFERENZA STAMPA DI PAULO FONSECA: "La partita di domani? Sarà difficile per entrambe le squadre"
Roma, i moduli da Champions
«E' una sfida alla pari. Abbiamo, noi e loro, le stesse chance di passare al prossimo...
 Lun. 19 feb 2018 
Calciomercato, c'è Alisson nell'Olimpo dei portieri. La Roma prepara una clausola da 80 milioni
E il portiere rivelazione della serie A, la sua quotazione è salita alle stelle...
Under, l'importanza di non essere (ancora) Salah
Come spesso accade, ora c'è la rincorsa al classico «ve l'avevo detto». Leggendo...
FenomenAlisson
Fenomenologia di un fenomeno. L'hanno individuato attraverso la struttura di scouting...
Mai vista la Roma più in alto
Lo scatto della Roma c'è e si vede in classifica. Perché, dopo il successo in Friuli,...
 Dom. 18 feb 2018 
Udinese-Roma 0-2 Le pagelle dei Quotidiani
SERIE A: UDINESE-ROMA 0-2 LE PAGELLE DEI MAGGIORI QUOTIDIANI NAZIONALI ITALIANI...
 Sab. 17 feb 2018 
Udinese-Roma, Le Formazioni UFFICIALI
25ªGiornata di Serie A
Dammi i tre punti
Difficile scrivere di Udinese-Roma e non pensare a Luciano Spalletti, doppio ex...
Tuttofare: Juan Jesus torna titolare da terzino sinistro
La strana occasione capita nel ruolo più insolito: Juan Jesus torna titolare nella...
 Ven. 16 feb 2018 
Calciomercato Roma, Santos su Bruno Peres. Per luglio riecco Nacho
Il Santos sta pensando a Bruno Peres. L'idea è nata mentre il club paulista...
 Gio. 15 feb 2018 
MANCINI: "Ünder è bravo e di grandi prospettive. Non è facile giocare così in Serie A"
Roberto Mancini, tecnico dello Zenit ed ex allenatore del Galatasaray, ha parlato...
Alisson, uomo immagine e rinnovo del contratto: così la Roma vuole blindare il brasiliano
La società giallorossa vorrebbe il portiere al centro del progetto, convincendolo a diventare il nuovo Salah e rendendolo l’uomo chiave del club dentro e fuori dal campo
Designazioni arbitrali 25ª giornata di Serie A
SERIE A TIM - Designazioni 6ª Giornata di Ritorno
Roma, una difesa indifesa
Il mal di gol, debellato domenica sera con la manita a Puggioni, è rimasto al centro...
Gli arbitri e la Var, ancora tanti dubbi
«Il futuro non è un posto migliore, ma solo un posto diverso», scriveva William...
Diritti tv, la nuova ripartizione
Non soltanto gli spagnoli di Mediapro (che peraltro hanno già venduto ai cinesi)....
 Mer. 14 feb 2018 
Roma, Under: Di Francesco e i fanta-tecnici hanno trovato il loro esterno
L'exploit del giovane turco nelle ultime due settimane ha attirato l'attenzione degli allenatori fantacalcistici. Attenzione però al calendario della Roma.
Roma, Ünder è solo l'inizio: tanti giovani per Di Francesco
Non solo necessità di bilancio: puntare soprattutto sui ragazzi è una scelta condivisa. Al tecnico della Roma servono giocatori bravi disposti a sacrificarsi, a Monchi piace scovarli
Kolarov, il piede sinistro che incanta la Roma e i romanisti
Quello tra i tifosi della Roma e Aleksandar Kolarov è stato un amore a prima svista....
 Mar. 13 feb 2018 
Roma-Benevento 5-2: Le Decisioni del Giudice Sportivo
Il Giudice Sportivo dott. Gerardo Mastrandrea, assistito da Stefania Ginesio e dal...
Oggi la Liga vota per blindare Tebas e stoppare la Serie A
La Liga accelera per blindare il suo presidente Javier Tebas, candidato alla carica...
L'analisi di Roma-Benevento: bene ma non benissimo
Per chi ama gli allenatori che cercano di dare una mentalità offensiva ai propri...
Udinese-Roma vietata: portate rispetto ai tifosi romanisti
Rispettateci. Chiediamo semplicemente questo, il semplice, naturale rispetto. Da...
 Lun. 12 feb 2018 
"Il tifo romanista è pericoloso" - Ma la curva di quale squadra era infiltrata dalla 'ndrangheta?
Quale gruppo Veneto inneggia a Hitler e alle svastiche? E quale ha lanciato un motorino dagli spalti?
Il City è la squadra costata di più nella storia. Tra le rose italiane più coste la Roma al 3°posto
Nel calcio di oggi i giocatori si pagano, e parecchio. Soprattutto quelli che potenzialmente...
Roma: 800 vittorie in casa. Under, doppietta turca dopo 16 anni
Contro il Benevento successo storico per i giallorossi, che raggiungono questo traguardo dopo Juventus, Inter e Milan
Di Francesco:"Sarebbe meglio dare continuità con gli stessi calciatori, ma prima sistemiamo i conti"
Eusebio Di Francesco, allenatore della Roma, è intervenuto ai microfoni di Radio...
Si chiama Ünder, ha colpi da big
La Roma ha trovato un piccolo campione: Cengiz Ünder una serata come quella di ieri...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>