facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 14 novembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Roma in punta di svolta

Giovedì 08 febbraio 2018
Il precedente non può certo incidere sul risultato di domenica sera. Ma la Roma, pur di debellare il mal di gol che la penalizza ormai da più di 2 mesi, non può tralasciare niente. E allora: il successo più largo dei giallorossi, in questa stagione, resta finora proprio quello nella gara d'andata contro il Benevento, prossimo rivale all'Olimpico: 0-4 al Vigorito. Anche se, a voler essere cattivi, non si può dimenticare che alla goleada del 20 settembre parteciparono Lucioni e Venuti con le loro autoreti. Quel match, però, deve essere di riferimento per dare un senso alla corsa Champions.

DIFETTO EVIDENTE - Lo stesso Di Francesco non sa come spiegare il rendimento fiacco dell'attacco: i 33 gol in 23 partite di campionato non sono da squadra di vertice. Nemmeno da 5° posto, la posizione attuale della Roma. Il reparto, del resto, è l'8° della serie A. Ma la crisi è di gruppo e non limitata al singolo. Dzeko ha realizzato in questo torneo solo 10 gol. È il solo in doppia cifra, pure se la mira non sembra più quella dell'anno scorso. El Shaarawy ne ha realizzati 5 e Perotti 3. Under si è finalmente sbloccato domenica scorsa a Verona e, al momento, è l'unico dei 3 nuovi acquisti, chiamati a Trigoria dopo l'addio di Salah, ad aver fatto centro: Defrel e Schick sono ancora a digiuno. Il tridente titolare ha insomma raccolto quanto Icardi da solo: 18 gol. E, contando quello del turco al Bentegodi, meno del capocannoniere Immobile che è già a quota 20. Sono i numeri dei centravanti dell'Inter quarta e della Lazio terza. Finora pesano in classifica. Anche perché i centrocampisti si sono adeguati nel rendimento alle punte: Nainggolan, Pellegrini e Gerson sono fermi a 2 reti, Strootman ha messo la sua firma solo una volta, De Rossi e Gonalons ancora non hanno festeggiato in proprio.

MINIMO SFORZO - L'attacco della Roma si è inceppato sul più bello. Dopo il 3 a 1 contro la Spal, il 1° dicembre all'Olimpico, al massimo ha segnato 1 rete in 7 delle successive 10 partite (in 3 ha addirittura fatto cilecca). All'inizio, però, è stato più efficace. In campionato, prima del poker di Benevento, segnò 3 gol al Verona. E subito dopo 3 anche all'Udinese e, sia all'andata che al ritorno, 3 pure al Chelsea in Champions. Sono state poche, comunque, le raffiche. Se si contano le 4 reti alla Fiorentina, le 2 al Qarabag, al Milan e alla Lazio, sono solo 10 le partite su 30 (tra serie A e coppe) in cui i giallorossi sono riusciti a fare almeno il bis. Cioè in un terzo dei match. Il dato è ancora più indicativo se accostato ai 7 successi per 1-0 (6 in campionato) e alle 6 gare in cui non sono stati capaci di fare centro. E' mancata, dunque, l'efficacia.

RISVEGLIO OBBLIGATO - La Roma, anche quando si è scatenata nel tiro a bersaglio, ha ottenuto poco o niente. E l'involuzione, prima che il gioco, ha coinvolto l'attacco. Che, in questa settimana di chiara emergenza, è comunque il reparto più completo. Solo Schick non è sicuro di finire nella lista dei convocati. Di Francesco ha quindi scelta esclusivamente davanti. E, se confermerà il 4-2-3-1, potrebbe addirittura usare 4 delle 5 punte: dopo il successo contro il Verona ha chiarito che per il ruolo di trequartista c'è Defrel. Ma solo perché Perotti preferisce giocare sulla fascia. Sono loro che si giocano l'ultimo posto libero, dando per scontata la conferma del tridente usato al Bentegodi, con Under, Dzeko (ieri ecografia al polpaccio per un fastidio accusato martedì: esito negativo e preoccupazione accantonata) ed El Shaarawy. Ieri Perotti è stato provato dietro al centravanti, andando, in fase difensiva, a completare il centrocampo, affiancandosi a Gerson e Strootman. Dipende dal sì dell'argentino. Che, invece, si sbilancia sul mal di gol: «Salah è difficile da sostituire: correva e segnava tanto».
di U. Trani
Fonte: Il Messaggero

Trigoria - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mar. 13 nov 2018 
TRIGORIA, domani doppia seduta d'allenamento
La Roma, dopo una giornata di riposo, è tornata al lavoro al Fulvio Bernardini....
Pastore vola a Barcellona per risolvere i problemi al polpaccio
L'argentino ancora alle prese con gli acciacchi fisici. Perotti e Karsdorp, finora utilizzati col contagocce, possono diventare risorse utili per Di Francesco
 Lun. 12 nov 2018 
Convocazioni in Nazionale: Difra ora ne perde 12
Come accade ogni volta che il campionato va in sosta, il centro sportivo di Trigoria...
Bouah, da ala a terzino eroe in Europa
Quando lui nasceva, la Roma di Capello era ancora nel pieno degli strascichi della...
 Dom. 11 nov 2018 
Ferrero riabbraccia il suo Patrik: "Per lui sono ancora un papà"
«Io e Patrik? Per tutti i giocatori che ho avuto alla Samp e poi sono andati altrove,...
Eusebio, il vero trascinatore
La classifica dice che la Roma non vale la Champions e neppure l'Europa,ma i giocatori...
 Sab. 10 nov 2018 
TRIGORIA 10/11 - Seduta di rifinitura: sala video e lavoro prevalentemente tattico
ALLENAMENTO ROMA - Terapie per Pastore, De Rossi e Luca Pellegrini
Delneri, ragazze e... Palombo: Roma-Sampdoria nel nome di Cassano
La sfida tra giallorossi e blucerchiati in programma domani all'Olimpico sarà una partita speciale per Fantantonio. Ecco le sue frasi storiche dei suoi periodi nella Capitale e a Genova
L'Olimpico non si riempie di pomeriggio
Domani saranno passati 791 giorni dall'ultima volta che la Roma ha giocato di domenica...
 Ven. 09 nov 2018 
Olimpico da riconquistare: ultima gioia di domenica alle 15 con... Totti
I giallorossi con la Samp vogliono tornare alla vittoria in casa e invertire il trend negativo che racconta di 5 partite giocate e soli 8 punti. Di Francesco dovrebbe puntare su Schick
TRIGORIA 09/11 - Individuale per De Rossi, terapie per Luca Pellegrini
ALLENAMENTO ROMA - Perotti e Karsdorp svolgono parte della seduta in gruppo
Zaniolo: "Ho saputo la mattina che avrei giocato contro il Real"
"Devo allenarmi giorno dopo giorno, perché il bello deve ancora venire"
Paradosso Di Francesco: tra il record in Champions e le voci sul no di Zidane
Criticato e sull'orlo del licenziamento in Italia, protagonista da record in Europa....
Ripartenza Pastore. Ma Di Francesco non può aspettarlo
Un po' di coraggio, e soprattutto un po' di fiducia, ha provato a darglielo sua...
Under dal via, torna Perotti. De Rossi: È dura
Arriva la Sampdoria e Di Francesco rilancia Schick. Sarà il centravanti ceco, infatti,...
Roma, la meglio gioventù
Quanto si sta facendo bella questa gioventù. La Roma baby cresce, prende forma e...
 Gio. 08 nov 2018 
TRIGORIA 08/11 - Lavoro in palestra e scarico per chi ha giocato ieri
ALLENAMENTO ROMA - Perotti e Karsdorp in gruppo. Individuale per Luca Pellegrini e De Rossi
ROMA-SAMP, sabato la conferenza di Di Francesco
Come di consueto, prima della gara di campionato di domenica mister Eusebio Di Francesco...
 Mer. 07 nov 2018 
TRIGORIA, domani pomeriggio la ripresa degli allenamenti in vista della partita contro la Sampdoria
Dopo la vittoria sul CSKA, la Roma passerà la notte a Mosca per ripartire dalla...
Roma, la trasferta che porta agli ottavi
Nessun brivido, a quanto pare. Neanche nella notte da passare nel maestoso e monumentale...
 Lun. 05 nov 2018 
Roma e il Var, resa dei conti
Quattro decisioni non rettificate a sfavore in meno di un mese E l’ironia coinvolge anche l’Uefa
Un magnate ceco sogna la Roma. Il piano Pallotta: Mosca e stadio
Daniel Kretinsky, il connazionale di Schick ha un patrimonio di 2.6 miliardi e dopo il no incassato dal Milan starebbe pensando ai giallorossi
Piove sul bagnato
Non è che alla Roma non sia mai accaduto di ritrovarsi con 16 punti dopo 11 giornate...
Eusebio mai in discussione: una scelta o un obbligo?
Sedici punti in classifica dopo undici turni di campionato. E desolante nono posto....
Con il Cska rientra Manolas, il dubbio è Cristante-Zaniolo
A Mosca rientra Manolas. Rimasto in panchina nell'ultima gara di campionato contro...
 Dom. 04 nov 2018 
Roma, a Mosca torna Manolas. Di Francesco cerca la svolta
A Trigoria l'ordine adesso è di pensare solo a fare bene mercoledì a Mosca, dove i giallorossi possono mettere almeno un piede (in caso di vittoria) già negli ottavi di finale
Roma, la Champions è alle porte: a Mosca torna Manolas, De Rossi non recupera
Il rigore inesistente assegnato ieri da Banti con la complicità di Orsato ai danni...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>