facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 16 novembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

L'eclissi di Perotti ha spento la Roma: "Perso lucidità"

Giovedì 08 febbraio 2018
Si ferma Perotti si ferma la Roma. Magari è soltanto una coincidenza, ma il periodo con più ombre che luci della squadra ha coinciso anche con il periodo no dell'uomo Champions: i gol contro Genoa della scorsa stagione e Qarabag quest'anno restano preziosissimi, in tutti i sensi, ma da quando l'argentino si è fermato (in campionato non segna dal derby) la Roma ha faticato tantissimo. «Abbiamo perso punti e lucidità nelle ultime gare», ammette Perotti nell'intervista a «Crack Deportivo» di qualche giorno fa.

GUANTONI E PALLONI - Quando ha parlato, la Roma doveva ancora battere il Verona, partita in cui è sceso in campo per un quarto d'ora scarso. Anche contro la Samp, in casa, era entrato nella ripresa, non gioca dal primo minuto da un mese (contro l'Atalanta) e nelle ultime settimane ha pure dovuto convivere con un fastidio muscolare che non lo ha fatto prima giocare e poi allenare al meglio. Domenica col Benevento dovrebbe tornare dal primo minuto, la Roma ha bisogno non tanto dei suoi gol, quanto delle sue giocate. Orfana di Salah, la fantasia della squadra passa dai suoi piedi: «E' un giocatore difficile da trovare - spiega- perché faceva molti gol, ma correva anche molto. C'è dispiaciuta la sua partenza, cerchiamo di non far sentire la sua mancanza, ma non è facile. Non credo che durerà tantissimo al Liverpool ("durerà non più di mezz'ora", la frase precisa, ndr), andrà via, qualcuno lo prenderà». Intanto, lui, cioè Perotti, si è preso i guantoni di Alisson per regalarli al figlio Francesco, innamorato del calcio.

INTER, NAPOLI E JUVE - Innamorato lo è pure lui: del Boca, dove spera «di tornare un giorno, se vorranno», della Roma «che mi rende felice e comodo, tanto che ho appena rinnovato il contratto» e della palla in generale «visto che diamo molta più importanza a questa che alla palestra, che è quasi un'opzione per noi giocatori qui, spesso vengono fatte cose in base alle esigenze personali, io mi gestisco da solo». L'esigenza però adesso è quella di battere l'ultima in classifica e recuperare posizioni: «Abbiamo perso dei punti per strada, magari sbagliando partite che lo scorso anno non avremmo sbagliato. Probabilmente siamo rimasti sorpresi perché pensavamo di poterle vincere tutte e abbiamo perso lucidità, ma abbiamo ancora la possibilità di recuperare». Su chi, però? «Il Napoli sta giocando bene, facendo un campionato regolare, vincendo partite difficili e se la stanno giocando corpo a corpo con la Juventus. Speriamo che cadano per poterci avvicinare. Non mi aspettavo - aggiunge Perotti - che l'Inter si fermasse come è successo anche a noi».

UOMO D'EUROPA - I nerazzurri, nella lotta per il quarto posto, potrebbero essere facilitati dal non avere impegni settimanali, la Roma invece per ora ne ha due e spera pure che, almeno, si raddoppino: «La Champions è una competizione bellissima, passare ai quarti sarebbe fantastico, ma non sarà facile. Dobbiamo intanto andare in Ucraina, fare bene e migliorare il livello». Anche perché fare bene in Europa, per Perotti, significherebbe avere qualche possibilità in più di essere convocato con l'Argentina: «Non so se ce la farò, ma so che devo fare davvero bene con la Roma per andare al Mondiale. Sarebbe un sogno, darò tutto per prendermelo».
di C. Zucchelli
Fonte: Gazzetta dello Sport

News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mer. 14 nov 2018 
Col Real Madrid si va all'esaurito e ci sarà Pallotta
(...) Per la sfida con il Real Madrid in programma il 27 novembre all'Olimpico si...
Roma, affari di coppia
C'è finalmente anche l'altra Roma. Che si fa largo nello spogliatoio giallorosso....
Lega di A: c'è Baldissoni in corsa per la nomina a consigliere
Slitta ancora la nomina del consigliere di Lega in sostituzione di Marco Fassone,...
Cantera Italia
La frangia un po' vintage di Sandro Tonali pare che non si sia scomposta nemmeno...
Pastore va in Spagna, out per tutto il mese. Karsdorp sul mercato
«Dobbiamo sfruttare la sosta per far lavorare gli infortunati, perché alla lunga...
Salvini: "Dimezzando lo stipendio a giocatori come Dzeko le società riuscirebbero a coprire i costi"
Sono stati molti i temi toccati dal Ministro dell'Interno, nonché vicepremier Matteo...
 Mar. 13 nov 2018 
TRIGORIA, domani doppia seduta d'allenamento
La Roma, dopo una giornata di riposo, è tornata al lavoro al Fulvio Bernardini....
CALCIOMERCATO Real Madrid: ufficiale la conferma di Solari
Da pro-tempore ad allenatore a tempo pieno. Santiago Solari ottiene la conferma...
Ventura: "Basta menzogne, rinuncio a due anni di stipendio"
Dopo le dimissioni presentate domenica, il Chievo e Gian Piero Ventura sono arrivati...
UDINESE ufficiale l'esonero di Velazquez. Panchina a Davide Nicola: esordirà contro la Roma
L'Udinese ha comunicato tramite i propri profili social l'esonero di Julio Velazquez....
Pastore vola a Barcellona per risolvere i problemi al polpaccio
L'argentino ancora alle prese con gli acciacchi fisici. Perotti e Karsdorp, finora utilizzati col contagocce, possono diventare risorse utili per Di Francesco
Torna Karsdorp: ultima chance per un posto da titolare prima del mercato di gennaio
Finalmente Rick Karsdorp è tornato nell'elenco dei calciatori a disposizione di...
Arbitro aggredito, Gravina: "Stop alla violenza: ora un aumento delle pene"
Il presidente della Figc dopo l'episodio che ha coinvolto il giovane Riccardo Bernardini: «Mai più persone del genere nel nostro mondo». Malagò: «Vicenda vergognosa, bisogna crescere culturalmente»
CHAMPIONS, lesione muscolare al bicipite femorale per Reguilón, salterà la sfida contro la Roma
Il Real Madrid, prossima avversaria in Champions League della Roma, continua a perdere...
Roma-Sampdoria 4-1, Le Decisioni del Giudice Sportivo
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
Professionalità e passione giallorossa. Ora Juan Jesus ha conquistato tutti
2002 giorni dopo, sono passati più di cinque anni dal­ l'ultima rete di Juan Jesus...
Questa Roma ha già fatto tredici: è leader per numero di marcatori
In Serie A la squadra di Di Francesco è quella che ha mandato in rete più calciatori diversi
Cambio Udinese: fuori Velazquez, tocca a Nicola
In casa Udinese, prossima avversaria della Roma alla ripresa del campionato, la...
Mancini: "Non ho bocciato El Shaarawy"
Cinque gol in 10 partite non sono bastati. El Shaarawy è finito fuori dalle convocazioni...
Cristante, reinventarsi il futuro
Da miglior giovane del campionato italiano a bidone il passo può essere brevissimo,...
Un campionato mai visto
Ma di questo passo dove andremo a finire? Ecco la domanda che accompagna le riflessioni...
Da Under a Kluivert il futuro è dorato
C'è la Roma esperta della vittoria nel derby (29 settembre). E quella giovane di...
Pastore chiede scusa e sostegno ai tifosi e pensa di curarsi in Cina
«Sostenetemi è importante». Pastore chiede aiuto ai tifosi per superare l'ennesima...
Il centrocampo cresce bene, manca solo un "professore"
Qualcosa è cambiato là in mezzo; qualcosa manca ancora, però. Ne ha parlato Eusebio...
Roma, gol inattivo. Schemi e centimetri: 7 reti dei giallorossi su calci da fermo
Ci vuole un fisico bestiale. Lo sapeva Monchi che in estate, su indicazione di Di...
 Lun. 12 nov 2018 
OLSEN, niente "Pallone d'Oro" svedese. Premiato solo come miglior portiere
Lunedì 12 novembre, non una data come tutte le altre per il calcio svedese. Va in...
KOLAROV: "La Serbia vince senza di me? Meglio, così posso andare in pensione"
Ecco uno stralcio delle dichiarazioni rilasciate da Aleksandar Kolarov in conferenza...
PROVA TV, Kolarov a rischio squalifica
Aleksandar Kolarov a rischio squalifica. Il laterale della Roma, in occasione della...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>