facebook twitter Feed RSS
Sabato - 16 febbraio 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Roma, tocca a Defrel

Giovedì 08 febbraio 2018
Superare la Lazio e segnare il primo gol in giallorosso. Due settimane fa sono state queste le promesse di Gregoire Defrel. Domenica sera il francese di origini martinicane potrà rispettarle entrambe. Contro il Benevento (0 punti e solo 3 gol fatti in trasferta) Di Francesco dovrebbe lanciarlo finalmente dal primo minuto alle spalle di Dzeko in un turno che vedrà 24 ore prima la Lazio scendere in campo al San Paolo col Napoli. In allenamento, infatti, Defrel è apparso decisamente migliorato sia fisicamente che come interpretazione del nuovo ruolo. Il tecnico che tanto lo ha voluto a Roma (facendo sborsare al club 23 milioni tra parte fissa e bonus) finora in campionato lo ha utilizzato dal primo minuto solo in 4 occasioni e mai per più di 75 minuti. Colpa di un infortunio alla rotula sinistra che lo ha tenuto ai box per quasi due mesi, ma colpa pure dello stesso Defrel che non è mai riuscito a incidere quando è stato chiamato in causa.

Zero gol e zero assist d'altronde sono un dato sin troppo lampante. A gennaio per lui sono arrivate le offerte di Watford e Villarreal, ma Di Francesco ha preferito tenerselo stretto anche perché può ricoprire tutti e quattro i ruoli offensivi del rinnovato modulo (4-2-3-1) di Eusebio che dopo aver rigenerato Under ora punta a recuperare pure Defrel. Un piccolo segnale di ripresa l'ex attaccante del Sassuolo lo ha dato a Verona. Uno scatto in contropiede e un assist per Strootman, che si è divorato la palla del 2-0. Domenica col Benevento Defrel si gioca una maglia con Perotti che ieri in un'intervista A Tyc Sports ha ribadito: «Voglio giocare di nuovo al Boca. Per ora sto bene a Roma ma dopo voglio tornare in Argentina per cambiare la brutta immagine che ho lasciato. Salah? Ovviamente sentiamo la sua mancanza, ma tra tutti proviamo a farla notare il meno possibile, anche se non è facile». Anche da Perotti, però, Di Francesco si aspetta di più in termini realizzativi. Se escludiamo i 13 gol di Dzeko, infatti, il bottino dell'attacco giallorosso si limita a 14 reti complessive tra campionato e coppe così suddivisi: El Shaarawy 7, Perotti 5, Under e Schick 1. All'appello manca proprio Defrel. «Ho sempre segnato, inizierò a farlo anche qui a Roma», ha garantito Gregoire. È arrivato il momento di rispettare quella promessa.
di F. Balzani
Fonte: Leggo

Di Francesco - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Ven. 15 feb 2019 
De Sanctis: "Credevo che Monchi volesse farmi tornare a Roma come calciatore e invece..."
"Nella Roma tutti i giocatori firmano un regolamento interno, le multe vanno a finire nel fondo Roma Cares"
Perotti e Under, fiori di marzo
(...) Muore dalla voglia di tornare Diego Perotti, soprattutto per mettersi alle...
Gioiello Zaniolo. Roma, patto con la famiglia, ora va protetto
Nicolò Zaniolo è l'uomo copertina di questa Roma, quella che in campionato insegue...
Indagine interna sui 31 ko muscolari
Il problema esiste, inutile negarlo. Perché se anche Pallotta punta l'indice sull'alto...
Roma, Dzeko testimonial da Champions
La notte di martedì si è illuminata con le 2 reti di Zaniolo. Quella doppietta,...
 Gio. 14 feb 2019 
Roma, Di Francesco riabbraccia Perotti. Zaniolo nel "Team of the week" Uefa
La Roma è tornata ad allenarsi a Trigoria questa mattina dopo il 2 a 1 rifilato...
Roma, che spinta dagli italiani. E Monchi ne vuole di più
Contro il Porto ne sono scesi in campo 7, più Santon entrato nella ripresa: mai così tanti in Champions dalla Juve nel 2013. Il d.s. vuole puntarci ancora in futuro: "Si adattano prima"
"Monchi e la Roma, il divorzio è possibile". Mezza Europa sul ds
Secondo i media britannici il direttore giallorosso sarebbe pronto a lasciare la capitale: i corteggiatori non gli mancano. Vi sveliamo i top club pronti ad ingaggiarlo
Olsen è recuperato, Under quasi. Più lungo del previsto il ko di Schick
Ieri gli infortunati si sono allenati a Trigoria nonostante il giorno libero concesso...
Tutto l'oro di Zaniolo, la Roma gli affiderà il brand
A fine partita ha raggiunto i familiari, che lo guardavano estasiati. «Nicolò, ti...
Non solo Nicolò. Tutta la mediana è ricca d'azzurro
Bryan Cristante, nell'Atalanta, faceva il trequartista; Lorenzo Pellegrini ha imparato...
Di Francesco, la svolta dopo Firenze tra autocritiche e un modulo garanzia
Dall'esplosione di Zaniolo passando per lo Dzeko formato europeo, si dimentica che...
Roma, l'Olimpico fortino d'Europa. Nessuno in casa va così forte
(...) Una Roma magnifica tra le mura amiche, in quell'Olimpico dove quasi nessuno...
 Mer. 13 feb 2019 
Roma, Zaniolo diventa un idolo: sui social c'è chi gli vorrebbe dare la 10 di Totti
La doppietta in Champions League contro il Porto ha definitivamente consacrato il...
La Uefa celebra Zaniolo: "Il mondo ai suoi piedi"
Il sito alla scoperta del talento della Roma: «Bambino prodigio, è un predestinato»
Zaniolo, il ragazzo del ‘99
Immaginoso ed emozionante come solo il calcio sa essere. Sembra un film, o forse...
Di Francesco: "Noi grandi, al ritorno attacchiamo"
La sua Champions. Come vivere due realtà parallele, Di Francesco si sta prendendo...
Nicolò centra un altro record: "Che emozione sotto la Sud"
Non c'è nulla di normale nel decidere le partite a 19 anni. Non è banale nemmeno...
Il ragazzo d'oro
Sul pizzino, adesso, bisogna metterci un'altra cifra. Quaranta milioni, forse, vanno...
Schick si cura a Barcellona. Per il Bologna torna Under
Prima Pastore e poi Perotti. Ora anche Patrik Schick ha seguito la stessa strada...
La rabbia non deve cancellare la vittoria
«Buon sorteggio», aveva commentato Francesco Totti dopo che dall'urna di Nyon era...
Doppio Zaniolo, la Roma esulta
Zaniolo lancia la Roma anche in Champions: la sua doppietta sotto la Sud santifica...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>