facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 16 gennaio 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Un miliardo in fumo, il calcio senza titoli dei padroni stranieri

Mercoledì 07 febbraio 2018
Un miliardo e trecento milioni investiti, duecento calciatori acquistati, quindici allenatori assunti. E zero trofei. La " legione straniera" della Serie A ha fatto flop, gli sceicchi che "comprano" scudetti e riscrivono la storia delle loro società non abitano qui. Tom DiBenedetto (poi svanito) e James Pallotta aprirono le frontiere rilevando la Roma nel 2011. Seguirono Joey Saputo a Bologna, Erick Thohir e poi il gruppo Suning all'Inter fino a Li Yonghong al Milan: tutti salutati come i salvatori della patria, l'elettroshock esterofilo in grado di rinnovare il provincialissimo calcio tricolore. Non è andata così, i risultati sono rimasti gli stessi e il bilancio sportivo è nero: unica gioia, la promozione del Bologna in A (e 2 tornei Primavera). Quello finanziario invece è in rosso: i Re Mida arrivati da oltre frontiera hanno perso 460 milioni.

Per i Paperoni, sono più allettanti Parigi o la ricca Premier League, dove le prime 4 in classifica hanno un padrone straniero. Pallotta & C. hanno ereditato debiti stellari e passivi cronici e sono costretti a muoversi nelle maglie strettissime imposte dal fair play finanziario: da Dzeko a Icardi, da Skriniar a Donnarumma, mettere all'asta l'argenteria è inevitabile per evitare il cartellino giallo della Fifa. I tifosi li accusano di tener troppo stretti i cordini della borsa. Ma Pallotta ha versato nella Roma quasi 290 milioni, la famiglia Suning ha scommesso sull'Inter 530 milioni in 19 mesi, Saputo ha staccato un assegno da 100 milioni per i rossoblù. E il misterioso Li Yonghong ha rafforzato il capitale dei rossoneri con 60 milioni, ne ha spesi 220 sul mercato e si è indebitata per 420 per acquistarli. In tutto 1.118 milioni spesi sul mercato.
Una montagna d'oro divorata da strutture societarie che tra stipendi folli, acquisti sbagliati (vedi Gabigol e Joao Mario, costati 77 milioni all'Inter), zero stadi di proprietà, sono ancora macchine mangiasoldi. E i propositi di modernizzare le forme di ricavo - diffusione del brand e suoi derivati si scontrano con la realtà. La Roma s'è affidata alle plusvalenze 320 milioni in 5 anni, 100 nell'ultimo - movimentando 190 calciatori. Ma ha comunque perso 231 milioni. La maglia è senza sponsor per il quinto anno di fila: Pallotta vuole almeno 10 milioni, ma così ne ha già persi 30. I ricavi li gonfiano i soldi della Champions, ma i debiti sono raddoppiati a 210 milioni: «La Roma decollerà col nuovo stadio» , giura lui, che da anni cerca un socio. O, secondo qualcuno, addirittura un compratore.
Suning sta battendo una strada diversa e nel 2017 le entrate sono cresciute del 33% grazie a marketing e sponsor. Peccato che il balzo sia figlio dei 56 milioni per i diritti del nome sul centro d'allenamento e le sponsorizzazioni in Cina versati da Suning. Che dovrà trovare altri investitori per diversificare rischi e entrate. Quest'anno ha l'obbligo di centrare il pareggio per non finire nel tritacarne del Fair Play e all'appello mancano circa 40 milioni. A Spalletti avevano promesso Di Maria e Pastore, poi ha scoperto di doversi accontentare di Karamoh e Cancelo. E a giugno il club può monetizzare le super-richieste per Icardi e Skriniar, incassando 160 milioni con cui rifare la squadra. A Bologna i tifosi non pretendono tutto e subito come a Milano e Roma, ma l'aspettativa di lottare con le grandi grazie ai soldi delle mozzarelle di Saputo è rimasta delusa. Sognavano Mancini in panchina e una squadra da Champions, il club invece va con i piedi di piombo. Ha aumentato da 7 a 11 milioni i ricavi commerciali, qualche plusvalenza (Diawara) ha tamponato i buchi, quest'anno può arrivare l'utile operativo. Per il salto serve lo stadio: il progetto per ristrutturare il Dall'Ara, voluto dal Comune, rischia però di limare i piani al ribasso. Difficile che la new entry del Milan cinese riesca nel breve termine a cancellare il flop collettivo dei team a guida estera. I soci stanno lottando per onorare i debiti contratti per l'acquisto e per finanziare il pirotecnico mercato 2017. La scommessa è chiara: arrivare in Champions e far esplodere i ricavi nel Far East per far funzionare il gioco. La campagna d'Oriente fatica però a decollare e la Champions è un miraggio: pure il Diavolo così rischia di finire nel mausoleo delle incompiute della Legione straniera.
di E. Livini
Fonte: La Repubblica

Serie A - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Mar. 15 gen 2019 
Teste di serie, cavilli e sorteggi. Che caos per le sedi di Coppa
Per capirci qualcosa non serve una laurea, ma è necessaria parecchia pazienza. Il...
Champions a inviti: il piano che lega Juve, Milan e Inter
Una Champions in stile Sei Nazioni, con un occhio al nome delle partecipanti e uno...
Roma, una serata finalmente Schick
La partenza nel nuovo anno è come la chiusura del vecchio: la Roma prosegue la sua...
Roma-Virtus Entella 4-0, Le Pagelle dei Quotidiani
SERIE A: ROMA-VIRTUS ENTELLA 4-0 LE PAGELLE DEI MAGGIORI QUOTIDIANI NAZIONALI ITALIANI...
 Lun. 14 gen 2019 
COPPA ITALIA, sorteggio Quarti di Finale
Martedì il sorteggio per stabilire dove si giocheranno i quarti di finale. Ai sensi...
Roma, il meglio per un quarto
La Coppa Italia, come confermano i 9 trofei in bacheca (ultimo successo nel 2008)...
 Dom. 13 gen 2019 
Calciomercato Roma, scelto l'erede di Dzeko: tutto su Belotti
L'attaccante del Torino è perfetto nella nuova versione "azzurrocentrica": si muove solo per 50 milioni
Roma femminile, le giallorosse ne fanno 5 al Tavagnacco
Nella tredicesima giornata del campionato di Serie A Femminile, la Roma di Betty...
Schick resta e gioca subito
Ricomincio da Schick. È un motto che riunisce i «boss» della Roma in questo inizio...
Da Taccola a Zaniolo, il romanismo è in Virtus Entella
Ne ha vinte 9 su 14, partendo in ritardo di sei partite: doveva essere in B, invece...
 Sab. 12 gen 2019 
BOSCAGLIA: "Grandissimo orgoglio andare a Roma. Partita che si prepara da sola"
COPPA ITALIA - ROMA-VIRTUS ENTELLA, LA CONFERENZA STAMPA DI ROBERTO BOSCAGLIA
Caro intermediario. Due miliardi buttati nell'inceneritore del calcio mondiale
Due miliardi buttati nell'inceneritore del calcio mondiale. Prodotti dal sistema...
Mancini: "La Roma sarà la sorpresa del girone di ritorno. Zaniolo mi ricorda Pogba"
Il c.t. della Nazionale italiana Roberto Mancini ha rilasciato una lunga intervista...
 Ven. 11 gen 2019 
Jesus: "Vogliamo riportare la Roma in alto, C'è la volontà di vincere la Coppa Italia"
La fine del girone di andata quest'anno è coinciso con la fine del 2018. Tempo di...
Calciomercato Roma, blindato Zaniolo: sarà lui il futuro dei giallorossi
Alla fine del mercato Monchi e l’agente di Nicolò pronti a trovare una piattaforma d’intesa. Possibile un accordo da un milione più bonus
La moda del Made in Italy spopola in Premier League
È un copione che si ripete. Se da una parte l'arrivo di Cristiano Ronaldo attira...
Roma, Dzeko e ritorno. Edin dà il meglio nella seconda parte di stagione
A dir poco bizzarro. Da un lato sedici giocatori già a segno in campionato, quarto...
 Gio. 10 gen 2019 
Roma-Zaniolo, si lavora al rinnovo: presto incontro con l'agente. Sul calciatore il Real Madrid
Un talento puro che sta mettendo in mostra tutte le sue qualità partita dopo partita:...
Calciomercato Roma, domani incontro per Kabak del Galatasaray
Sempre proiettato verso il futuro il mercato della Roma, alla continua ricerca di...
Razzismo, volantino antisemita contro i biancocelesti, Giorgetti: "Sì allo stop alle gare"
Prima Anna Frank oggi Israele. La violenza negli stadi, tra tifoserie antagoniste...
Coppa Italia. Come un altro campionato
Dopo essersi specchiato, naturalmente timido timido, nelle acque delle Maldive,...
Dzeko per la vera Roma
Un anno fa, di questi tempi, la tentazione Chelsea cominciava a prendere corpo e...
 Mer. 09 gen 2019 
Daniele Conti compie 40 anni: "Papà Bruno importante perchè non ha mai interferito sulle mie scelte"
Daniele Conti, un'istituzione a Cagliari. Una di quelle bandiere difficili da trovare...
Calciomercato Roma, UFFICIALE: Sadiq al Perugia
A. C. Perugia Calcio comunica di aver acquisito, a titolo temporaneo fino al 30...
Da Tonali a Mancini passando per Luca Pellegrini: ecco la lista Juve
La Juventus punta sul "made in Italy" per il futuro, i bianconeri per monitorano...
Papà Zaniolo racconta: "Ecco la verità sul mio Nicolò"
Estate 2016, ultimo giorno di mercato: Zaniolo, che fa parte delle giovanili della...
Calciomercato Roma, richiesta del PSG per Pellegrini. Su Bennacer...
I movimenti della Roma a centrocampo: su Pellegrini c'è il PSG. Possibile offerta per Bennacer dell'Empoli
 Mar. 08 gen 2019 
Salah vince il Pallone d'Oro africano: due 'italiani' nella Top 11
Mohamed Salah ha vinto il secondo Pallone d'oro africano consecutivo davanti ad Aubameyang e Mané che hanno completato il podio. Uscita anche la Top 11
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>