facebook twitter Feed RSS
Sabato - 16 febbraio 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Un miliardo in fumo, il calcio senza titoli dei padroni stranieri

Mercoledì 07 febbraio 2018
Un miliardo e trecento milioni investiti, duecento calciatori acquistati, quindici allenatori assunti. E zero trofei. La " legione straniera" della Serie A ha fatto flop, gli sceicchi che "comprano" scudetti e riscrivono la storia delle loro società non abitano qui. Tom DiBenedetto (poi svanito) e James Pallotta aprirono le frontiere rilevando la Roma nel 2011. Seguirono Joey Saputo a Bologna, Erick Thohir e poi il gruppo Suning all'Inter fino a Li Yonghong al Milan: tutti salutati come i salvatori della patria, l'elettroshock esterofilo in grado di rinnovare il provincialissimo calcio tricolore. Non è andata così, i risultati sono rimasti gli stessi e il bilancio sportivo è nero: unica gioia, la promozione del Bologna in A (e 2 tornei Primavera). Quello finanziario invece è in rosso: i Re Mida arrivati da oltre frontiera hanno perso 460 milioni.

Per i Paperoni, sono più allettanti Parigi o la ricca Premier League, dove le prime 4 in classifica hanno un padrone straniero. Pallotta & C. hanno ereditato debiti stellari e passivi cronici e sono costretti a muoversi nelle maglie strettissime imposte dal fair play finanziario: da Dzeko a Icardi, da Skriniar a Donnarumma, mettere all'asta l'argenteria è inevitabile per evitare il cartellino giallo della Fifa. I tifosi li accusano di tener troppo stretti i cordini della borsa. Ma Pallotta ha versato nella Roma quasi 290 milioni, la famiglia Suning ha scommesso sull'Inter 530 milioni in 19 mesi, Saputo ha staccato un assegno da 100 milioni per i rossoblù. E il misterioso Li Yonghong ha rafforzato il capitale dei rossoneri con 60 milioni, ne ha spesi 220 sul mercato e si è indebitata per 420 per acquistarli. In tutto 1.118 milioni spesi sul mercato.
Una montagna d'oro divorata da strutture societarie che tra stipendi folli, acquisti sbagliati (vedi Gabigol e Joao Mario, costati 77 milioni all'Inter), zero stadi di proprietà, sono ancora macchine mangiasoldi. E i propositi di modernizzare le forme di ricavo - diffusione del brand e suoi derivati si scontrano con la realtà. La Roma s'è affidata alle plusvalenze 320 milioni in 5 anni, 100 nell'ultimo - movimentando 190 calciatori. Ma ha comunque perso 231 milioni. La maglia è senza sponsor per il quinto anno di fila: Pallotta vuole almeno 10 milioni, ma così ne ha già persi 30. I ricavi li gonfiano i soldi della Champions, ma i debiti sono raddoppiati a 210 milioni: «La Roma decollerà col nuovo stadio» , giura lui, che da anni cerca un socio. O, secondo qualcuno, addirittura un compratore.
Suning sta battendo una strada diversa e nel 2017 le entrate sono cresciute del 33% grazie a marketing e sponsor. Peccato che il balzo sia figlio dei 56 milioni per i diritti del nome sul centro d'allenamento e le sponsorizzazioni in Cina versati da Suning. Che dovrà trovare altri investitori per diversificare rischi e entrate. Quest'anno ha l'obbligo di centrare il pareggio per non finire nel tritacarne del Fair Play e all'appello mancano circa 40 milioni. A Spalletti avevano promesso Di Maria e Pastore, poi ha scoperto di doversi accontentare di Karamoh e Cancelo. E a giugno il club può monetizzare le super-richieste per Icardi e Skriniar, incassando 160 milioni con cui rifare la squadra. A Bologna i tifosi non pretendono tutto e subito come a Milano e Roma, ma l'aspettativa di lottare con le grandi grazie ai soldi delle mozzarelle di Saputo è rimasta delusa. Sognavano Mancini in panchina e una squadra da Champions, il club invece va con i piedi di piombo. Ha aumentato da 7 a 11 milioni i ricavi commerciali, qualche plusvalenza (Diawara) ha tamponato i buchi, quest'anno può arrivare l'utile operativo. Per il salto serve lo stadio: il progetto per ristrutturare il Dall'Ara, voluto dal Comune, rischia però di limare i piani al ribasso. Difficile che la new entry del Milan cinese riesca nel breve termine a cancellare il flop collettivo dei team a guida estera. I soci stanno lottando per onorare i debiti contratti per l'acquisto e per finanziare il pirotecnico mercato 2017. La scommessa è chiara: arrivare in Champions e far esplodere i ricavi nel Far East per far funzionare il gioco. La campagna d'Oriente fatica però a decollare e la Champions è un miraggio: pure il Diavolo così rischia di finire nel mausoleo delle incompiute della Legione straniera.
di E. Livini
Fonte: La Repubblica

Primavera - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Ven. 15 feb 2019 
Pallotta: "Uefa, ora spiegaci il Fair Play"
Non ci stanno più a passare per fessi. E ora vogliono spiegazioni. Pallotta e i...
 Gio. 14 feb 2019 
Tutto l'oro di Zaniolo, la Roma gli affiderà il brand
A fine partita ha raggiunto i familiari, che lo guardavano estasiati. «Nicolò, ti...
Inter, che cosa hai fatto? La rabbia dei tifosi: dal tecnico al club tutti sotto accusa
Ogni gol una coltellata, questa è la verità. Perché Nicolò Zaniolo per l'Inter è...
Nicolò de Roma. Tutti pazzi per Zaniolo e c'è chi vuole dargli la 10
Si è preso la Roma, e forse anche qualcosa in più visto che ieri lo hanno celebrato...
 Dom. 10 feb 2019 
"...di Bruno ce n'è uno e viene da Nettuno". 10 febbraio 1974 - L'esordio di Bruno Conti
Bruno Conti è uno di famiglia. È un fratello, un figlio, un amico, un vicino di...
 Ven. 08 feb 2019 
PRIMAVERA 1 TIM - Chievo-Roma 4-3
Nella 18ª giornata della Prima Fase - Girone Unico "all'italiana" del Campionato...
Doppia sfida contro il Chievo. Bianda operato: fuori due mesi
La Roma perde Bianda ma continua la sua corsa a pieno ritmo verso la vetta della...
 Mar. 05 feb 2019 
Contrasti e duelli, il gruppo torna a essere più cattivo
Nella sera del ritorno al 4-3-3, ciò che è piaciuto della Roma è stata la capacità...
De Rossi e Zaniolo rianimano la Roma
Vent'anni e due giorni, praticamente una vita. È la forbice temporale che divide...
 Lun. 04 feb 2019 
"Vero nueve": il talento Bucri sboccia d'estate
A forza di parlare del "falso nueve" ci si dimentica dell'importanza di essere un...
 Dom. 03 feb 2019 
GATTUSO: "Ai punti avrebbe meritato la Roma. De Rossi sembra mio figlio..."
ROMA-MILAN 1-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA, GENNARO GATTUSO
Roma, la notte del giudizio
Basta alzare gli occhi al cielo per capire che notte sarà all'Olimpico. Annunciati...
 Sab. 02 feb 2019 
A. DE ROSSI: "Euforico per questa prestazione. Tanti gol? L'importante è non aver subìto reti"
PRIMAVERA 1 TIM, ROMA-MILAN 4-0, LE INTERVISTE POST-PARTITA, ALBERTO DE ROSSI: "Soddisfatto per il carattere, la squadra non si è disunita”
PRIMAVERA 1 TIM - Roma-Milan 4-0, tripletta di Cangiano e gol di Celar
Nella 17ª giornata della Prima Fase - Girone Unico "all'italiana" del Campionato...
GATTUSO: "Dobbiamo cavalcare l'onda dell'entusiasmo. Mercato? Siamo più forti"
ROMA-MILAN, LA CONFERENZA STAMPA DI GENNARO GATTUSO: “Di Francesco fa bene da anni, dobbiamo stare attenti. Zaniolo è una fortuna per il calcio italiano”
I ragazzi di De Rossi con il Milan cercano continuità
Battere anche il Milan per ritrovare la continuità. Questo è il diktat della Roma...
 Gio. 31 gen 2019 
CALCIOMERCATO Roma, UFFICIALE: Lorenzo Valeau al Catania
Il Calcio Catania comunica di aver acquisito a titolo temporaneo dall'A.S. Roma...
CALCIOMERCATO Roma, UFFICIALE: Buso al Venezia
Dalla AS Roma arriva a titolo temporaneo l'attaccante Nicolò Buso, l'anno scorso...
Calciomercato Roma, UFFICIALE: Luca Pellegrini al Cagliari
LUCA PELLEGRINI CEDUTO A TITOLO TEMPORANEO AL CAGLIARI
CALCIOMERCATO Roma, UFFICIALE: Marcucci al Foggia
Il Foggia Calcio comunica di aver acquisito, a titolo definitivo dalla Società AS...
 Mer. 30 gen 2019 
Scartato dai viola, idolo a Roma: Zaniolo contro il suo passato
Sulla carta ha già vinto Chiesa. Quella del famoso "pizzino" dimenticato dal ds...
 Mar. 29 gen 2019 
Dzeko-Schick: c'è aria di turnover
Testa sgombra e fiducia piena, l'identikit di Schick è cambiato molto nelle ultime...
Zaniolo, rivincita e firma: "Ora conta il successo"
Le storie che parlano di vendetta, ammettiamolo, a volte ci imprigionano come gabbie...
Zaniolo e Dzeko, la doppia faccia dell'ottimismo
Dal nevischio e dal freddo di Bergamo, la Roma torna con un solo punto e con qualche...
 Dom. 27 gen 2019 
De Rossi ok, ma perde Freddi Greco
La Roma Primavera batte il Sassuolo di pari età con un netto 3-0, ma Alberto De...
Non basta investire soltanto sui giovani
Mi hanno scritto in tanti, protestando: «Sei matto?Sono diventati tutti buoni, all'improvviso?Anche...
 Sab. 26 gen 2019 
PRIMAVERA 1 TIM - Sassuolo-Roma 0-3
Nella 16ª giornata della Prima Fase - Girone Unico "all'italiana" del Campionato...
Mancini contro il futuro. E la Roma lo aspetta
Domani contro, un domani insieme (forse). Gianluca Mancini sfida la Roma sognando...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>