facebook twitter Feed RSS
Martedì - 20 febbraio 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Roberto Negrisolo: "Alisson è un fenomeno, è un portiere che può caratterizzare un'epoca"

Martedì 06 febbraio 2018
L'enciclopedia del portiere di calcio. In sintesi, Roberto Negrisolo. È stato un portiere e, poi, il miglior preparatore nel ruolo che ci sia mai stato. Prima alla Roma (Angelo Peruzzi per lui è come un figlio) e poi al Milan che vinceva tutto. Oggi vive a Fregene, in una stanza ha un armadio delle meraviglie che se uno lo apre dentro ci trova le maglie dei più grandi portieri degli ultimi cinquanta anni, continua a lavorare con i ragazzini per il semplice motivo che gli piace farlo (tra questi pure il figlio di Peruzzi che pare non sia niente male, è un 2002). Insomma, ieri, quando abbiamo letto la notizia che il Real Madrid avrebbe pronti cinquanta milioni di euro per acquistare Alisson, abbiamo deciso di chiedere all'enciclopedia del portiere se ne valesse la pena.

Negrisolo, ma davvero Alisson vale cinquanta milioni?
«Non scherziamo, ne vale molti di più».

Ma non è un'esagerazione visto che stiamo parlando di un portiere?
«Io credo che in molti ancora non abbiano capito chi è Alisson. Questo è un fenomeno».

Addirittura.
«È il numero uno dei numero uno. Vale quanto Messi perché ha la testa come Messi. È un portiere che può caratterizzare un'epoca».

Ma dicono che oggi come oggi il portiere che vale di più sia Donnarumma.
«Ma per carità. Non c'è nemmeno da fare il paragone con Alisson che è straordinario».

Che cosa ti ha colpito di lui?
«Tutto. La prima volta che l'ho visto non era ancora alla Roma. L'ho seguito in una partita del Brasile, mi fece un'impressione enorme».


Nello specifico, cosa ha di speciale?
«Il senso della posizione e dell'equilibrio. Impressiona per come si muove in campo. Sa sempre quello che deve fare. Chi ne ha parlato male all'inizio della sua avventura italiana, non aveva capito niente».

Chi ti ricorda dei portieri del passato?
«Nei comportamenti in mezzo alla porta, Zoff. Ma su tutto il resto il brasiliano è più forte. Se devo fare il nome di un altro portiere del passato, dico Preud'Homme che aveva la classe di uno nato per fare il portiere».

Anche Alisson è nato portiere?
«Sì. Gliel'ho anche detto quando l'ho conosciuto a Trigoria. Mi ha impressionato anche per un'altra ragione».

Quale?
«A Trigoria ci sono gigantografie dei grandi del passato alle pareti. Gli feci vedere quella di Masetti, il portiere del primo scudetto. Lui si baciò la mano e accarezzò la foto. Meraviglioso. In quell'occasione mi ha regalato la sua maglia».

Quando è arrivato in Italia però non era così forte?
«Forte era forte, ma è vero che qui è migliorato. E in questo senso bisogna dare i meriti a Marco Savorani, l'attuale preparatore dei portieri della Roma. Marco è cresciuto con me, è bravissimo».

Lo ha dimostrato anche con Szczesny.
«Il polacco è migliorato molto con Savorani. E la Juve ha fatto un affare a prenderlo dall'Arsenal».

Alisson in cosa può ancora migliorare?
«Migliorare si può in tutto. Per esempio da quando è arrivato in Italia lui è cresciuto molto nelle uscite basse, ora ci va con maggiore decisione ed è un fenomeno pure lì».

Ma se dovesse arrivare un'offerta indecente, settanta-ottanta milioni, la Roma cosa dovrebbe fare?
«Dire di no».

Nel calcio di oggi però sembra che non ci siano più giocatori incedibili.
«Ma questo ha un'età che ti può consentire di essere tranquillo almeno per dieci anni in un ruolo fondamentale come quello del portiere».

Roberto, sei rimasto proprio conquistato da questo portiere brasiliano.
«Assolutamente e vi posso garantire che qualcosa di portieri ne capisco. La Roma se lo deve tenere a lungo, è diventato un beniamino dei tifosi, Alisson è un giocatore prezioso in campo e fuori».

Pure fuori?
«Pure fuori. E lo capisci da come sta in campo. Lui nella testa è un allenatore, guardatelo come si muove e come si comporta quando ha la palla in mano. Lì capirete tutto».
Guarderemo.
di P. Torri
Fonte: Il Romanista

News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Ven. 16 feb 2018 
De Rossi si riprende la Roma
C'è una Roma che cambia, soggetta alle leggi del mercato e a quelle ancor più categoriche...
Silenzio, parla Zico: "A Dino Viola dissi sì, ma non mi lasciarono andare. Falcão è un re"
King Arthur è nato a Rio. Altro che storie dell'antica Britannia. L'epica la crea...
Calciomercato Roma, Santos su Bruno Peres. Per luglio riecco Nacho
Il Santos sta pensando a Bruno Peres. L'idea è nata mentre il club paulista...
Serve il Ninja di febbraio
Serve il vero Nainggolan . Dopo la giornata di squalifica scontata contro il Benevento,...
IAGO FALQUE: "Alla Roma mi è mancato l'ultimo passo, è il mio rimpianto"
Iago Falque, attaccante del Torino, ha rilasciato un'intervista al quotidiano La...
Ora il gol è più facile
Adesso i gol possono arrivare in qualunque modo. Sei giocatori per tre posizioni...
Sponsor, cessioni, stadio: ecco il piano
Salvo miracoli nel percorso che ricomincerà la settimana prossima nel gelo di Kharkiv,...
Roma, un Radja dopo le ombre: a Udine il rientro di Nainggolan reduce dalla squalifica
Chi non lo avesse visto, lo veda: uno spasso. Un video postato su Instagram, nel...
 Gio. 15 feb 2018 
MANCINI esalta Cengiz Under: "Grandi prospettive, ne parlano tutti bene"
Roberto Mancini, tecnico dello Zenit San Pietroburgo, parla a Trt Sport di Cengiz...
STROOTMAN: "Napoli e Juve non sono costrette a vendere come noi"
"Ho rinnovato per rimanere a lungo con la Roma. Vogliamo arrivare in Champions"
Calciomercato Roma, il Santos vuole Bruno Peres: in Brasile mercato ancora aperto
Roma, il Santos chiude Dodò e chiama Bruno Peres
Roma, il club pubblica un video per il Capodanno cinese
La Roma estende i suoi orizzonti e come avviene da ormai tre anni ad oggi, ha augurato...
Roma, la telecamera non basta: deturpato ancora una volta il murale di Totti
Dopo il terzo restauro, ancora una volta l’immagine dell’ex capitano giallorosso è stato imbrattato con vernice e scritte contro la Roma
MANCINI: "Ünder è bravo e di grandi prospettive. Non è facile giocare così in Serie A"
Roberto Mancini, tecnico dello Zenit ed ex allenatore del Galatasaray, ha parlato...
Alisson, uomo immagine e rinnovo del contratto: così la Roma vuole blindare il brasiliano
La società giallorossa vorrebbe il portiere al centro del progetto, convincendolo a diventare il nuovo Salah e rendendolo l’uomo chiave del club dentro e fuori dal campo
Designazioni arbitrali 25ª giornata di Serie A
SERIE A TIM - Designazioni 6ª Giornata di Ritorno
Under chiede spazio in Champions
Un gol tira l'altro e a Under è venuto il vizio. Tre reti e un assist nei 152 minuti...
Calciomercato Roma, Florenzi nel mirino di Juve e Atletico Madrid
Fino a poco tempo fa, parlando di Florenzi, il tema di discussione riguardava essenzialmente...
Roma, una difesa indifesa
Il mal di gol, debellato domenica sera con la manita a Puggioni, è rimasto al centro...
Calciomercato Juventus, non solo Emre Can: obiettivo Pellegrini
Il giallorosso ha una clausola (che Monchi vorrebbe alzare) di circa 28-29 milioni di euro, e sarebbe considerato il rinforzo ideale per la mediana bianconera
Gli arbitri e la Var, ancora tanti dubbi
«Il futuro non è un posto migliore, ma solo un posto diverso», scriveva William...
Under ora è intoccabile
n pochi giorni è diventato un nazionale, tanto da attirare anche l'attenzione del...
Udine, trasferta ok per chi aveva già il biglietto
Il solito compromesso all'italiana che assomiglia più a un pastrocchio che ad altro....
Diritti tv, la nuova ripartizione
Non soltanto gli spagnoli di Mediapro (che peraltro hanno già venduto ai cinesi)....
Roma, avanti col 4-2-3-1? Tre opzioni per il futuro
Se due indizi non sono ancora una prova, tre sì. Eccome se lo sono. Ed allora la...
Il bivio: 6 gare in 25 giorni
Vincere sei partite decisive per dimostrare di aver finalmente scacciato i fantasmi...
L'ondata turca, c'è anche Corlu
L'effetto Ünder sta avendo effetto. Dopo l'attaccante che ha firmato le ultime due...
Totti: "Avrei voluto giocare ancora un anno"
C'è chi lo critica per aver espresso parole più da tifoso che da dirigente, e chi...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>