facebook twitter Feed RSS
Sabato - 23 febbraio 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Diavolo di un Dzeko. Il bosniaco prima congela il sì al Chelsea, poi scende in campo e segna

Giovedì 25 gennaio 2018
Come nei film romantici, l'ultimo bacio (ultimo?) è di Edin Dzeko, il centravanti che potrebbe dare l'addio alla Roma e magari lo ha fatto proprio ieri sera, in una specie di ideale e suggestiva staffetta: cross del quasi minorenne Antonucci, al debutto in A, colpo di testa del quasi trentaduenne Dzeko. Così la Roma in pieno recupero ha pareggiato, con merito, una partita splendidamente giocata da tutt'e due le parti. La squadra di Di Francesco continua a non vincere, però di fronte a un avversario solido, tecnico e organizzato come la Samp ha dato un bel segnale di vitalità. La Lazio è a +5, l'Inter a +2, ma la corsa dei romanisti è ripresa. Sotto a causa di un episodio oscuro, molto oscuro, la Roma non è mai uscita dalla partita. Nel secondo tempo ha perso lucidità e precisione, ma era sempre lassù, nonostante la solita mezza dozzina di assenti. E non era semplice perché davanti aveva una delle più belle squadre del campionato.

APPLAUSI - Prima di arrivare all'infiammato epilogo del primo tempo, Samp e Roma non si erano risparmiate, avevano giocato lo stesso tipo di partita, d'attacco e di ritmo, con qualche inevitabile errore (favorito anche dalle consuete disastrose condizioni del manto di Marassi), ma con un solo obiettivo: sopraffare l'avversario. Conclusioni, occasioni, palle-gol quasi in perfetto equilibrio come quantità e qualità. La prima era stata della Samp con Linetty (tiro respinto sulla linea di porta da Fazio), la seconda della Roma con Nainggolan (conclusione da due passi deviata di piede da Viviano). La differenza era nel modo in cui le due squadre attaccavano, la Samp con un palleggio elegante per preparare la verticalizzazione, la Roma con più impeto, aspettando i rimorchi di Pellegrini e Nainggolan. La Samp piaceva un pochino di più per la caratteristica tecnica della sua manovra (centrocampo con i fiocchi), ma al confronto di San Siro la Roma era cresciuta.

CON DZEKO - Di Francesco aveva dato fiducia al bosniaco che rispetto all'ultima frastornata esibizione contro l'Inter era più presente nel gioco, anche se il resto del tridente era nuovo (e piuttosto leggero), con Defrel a destra e Ünder a sinistra. In mezzo al campo gli incroci erano quasi tutti pari: Pellegrini contro Linetty, Nainggolan contro Praet, mentre Strootman aveva le sue difficoltà a tenere a bada Ramirez.

IL FATTACCIO - Era strano che in una partita del genere, così vibrante e piena di spunti, il risultato fosse ancora sullo 0-0 dopo 44 minuti. Per sbloccarlo c'è voluto l'episodio meno limpido di tutta la partita. Fallo (ostruzione) di Ferrari su Strootman nei pressi dell'area doriana segnalato dal guardalinee Paganessi, l'arbitro Orsato (più distante del suo assistente dall'azione) ha detto invece che era tutto regolare, la Samp è ripartita in contropiede, cross di Ramirez, entrata scomposta di Kolarov sul pallone, tocco di mano, ma Orsato non l'ha visto. Un minuto dopo, Mazzoleni dal Var gli ha detto che era mano, l'arbitro è andato a controllare di persona: rigore, gol di Quagliarella, Strootman e tutta la Roma furibonda con l'arbitro di Schio. Quagliarella ha resistito fino al 7′ del secondo tempo, poi l'acciacco ai flessori gli ha consigliato di uscire per far entrare Caprari. Anche Defrel, al rientro, ha retto ancora un po' prima di lasciare il posto al fischiatissimo ex Schick, che nel suo vecchio stadio ha fatto pesare la conosciuta qualità: non ha sbagliato niente. E per dimostrare (anche ai dirigenti?) che gli attaccanti sono finiti, Di Francesco ha fatto debuttare un ragazzino della Primavera, Mirko Antonucci, a sinistra, al posto di un altro ragazzino, Ünder. Antonucci ha avuto anche una buona occasione, ma non si è capito con Dzeko. Ma era una sola prova, perché nel momento buono la palla sulla testa del bosniaco è arrivata proprio dal ragazzino.
di A. Polverosi
Fonte: Corriere dello Sport

Primavera - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mer. 20 feb 2019 
ZANIOLO:"Ringrazio i tifosi per il sostegno. Spero di continuare così e centrare i nostri obiettivi"
"La doppietta al Porto? È un’emozione che ancora adesso non riesco a descrivere. Forse non ho ancora realizzato quello che è successo la scorsa settimana. Ma ora devo allenarmi: andare forte sul campo per avere altrettante soddisfazioni"
 Mar. 19 feb 2019 
Alberto De Rossi: "Non dobbiamo accontentarci. Il Midtjylland ha tradizione, va preso con le molle"
Alberto De Rossi, tecnico della Roma Primavera, ha parlato alal vigilia del match...
 Lun. 18 feb 2019 
Cangiano-gol, in Primavera cresce un piccolo Insigne
Il 5-1 che la Roma Primavera ha rifilato sabato al Napoli ha fatto un po' soffrire...
 Dom. 17 feb 2019 
Destro, il predestinato che è rimasto incompiuto
Breve storia di un predestinato che non ha mantenuto le promesse. Trenta luglio...
 Sab. 16 feb 2019 
PRIMAVERA 1 TIM - Roma-Napoli 5-1, debutto di Fuzato
Nella 19ª giornata della Prima Fase - Girone Unico "all'italiana" del Campionato...
 Ven. 15 feb 2019 
Pallotta: "Uefa, ora spiegaci il Fair Play"
Non ci stanno più a passare per fessi. E ora vogliono spiegazioni. Pallotta e i...
 Gio. 14 feb 2019 
Tutto l'oro di Zaniolo, la Roma gli affiderà il brand
A fine partita ha raggiunto i familiari, che lo guardavano estasiati. «Nicolò, ti...
Inter, che cosa hai fatto? La rabbia dei tifosi: dal tecnico al club tutti sotto accusa
Ogni gol una coltellata, questa è la verità. Perché Nicolò Zaniolo per l'Inter è...
Nicolò de Roma. Tutti pazzi per Zaniolo e c'è chi vuole dargli la 10
Si è preso la Roma, e forse anche qualcosa in più visto che ieri lo hanno celebrato...
 Dom. 10 feb 2019 
"...di Bruno ce n'è uno e viene da Nettuno". 10 febbraio 1974 - L'esordio di Bruno Conti
Bruno Conti è uno di famiglia. È un fratello, un figlio, un amico, un vicino di...
 Ven. 08 feb 2019 
PRIMAVERA 1 TIM - Chievo-Roma 4-3
Nella 18ª giornata della Prima Fase - Girone Unico "all'italiana" del Campionato...
Doppia sfida contro il Chievo. Bianda operato: fuori due mesi
La Roma perde Bianda ma continua la sua corsa a pieno ritmo verso la vetta della...
 Mar. 05 feb 2019 
Contrasti e duelli, il gruppo torna a essere più cattivo
Nella sera del ritorno al 4-3-3, ciò che è piaciuto della Roma è stata la capacità...
De Rossi e Zaniolo rianimano la Roma
Vent'anni e due giorni, praticamente una vita. È la forbice temporale che divide...
 Lun. 04 feb 2019 
"Vero nueve": il talento Bucri sboccia d'estate
A forza di parlare del "falso nueve" ci si dimentica dell'importanza di essere un...
 Dom. 03 feb 2019 
GATTUSO: "Ai punti avrebbe meritato la Roma. De Rossi sembra mio figlio..."
ROMA-MILAN 1-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA, GENNARO GATTUSO
Roma, la notte del giudizio
Basta alzare gli occhi al cielo per capire che notte sarà all'Olimpico. Annunciati...
 Sab. 02 feb 2019 
A. DE ROSSI: "Euforico per questa prestazione. Tanti gol? L'importante è non aver subìto reti"
PRIMAVERA 1 TIM, ROMA-MILAN 4-0, LE INTERVISTE POST-PARTITA, ALBERTO DE ROSSI: "Soddisfatto per il carattere, la squadra non si è disunita”
PRIMAVERA 1 TIM - Roma-Milan 4-0, tripletta di Cangiano e gol di Celar
Nella 17ª giornata della Prima Fase - Girone Unico "all'italiana" del Campionato...
GATTUSO: "Dobbiamo cavalcare l'onda dell'entusiasmo. Mercato? Siamo più forti"
ROMA-MILAN, LA CONFERENZA STAMPA DI GENNARO GATTUSO: “Di Francesco fa bene da anni, dobbiamo stare attenti. Zaniolo è una fortuna per il calcio italiano”
I ragazzi di De Rossi con il Milan cercano continuità
Battere anche il Milan per ritrovare la continuità. Questo è il diktat della Roma...
 Gio. 31 gen 2019 
CALCIOMERCATO Roma, UFFICIALE: Lorenzo Valeau al Catania
Il Calcio Catania comunica di aver acquisito a titolo temporaneo dall'A.S. Roma...
CALCIOMERCATO Roma, UFFICIALE: Buso al Venezia
Dalla AS Roma arriva a titolo temporaneo l'attaccante Nicolò Buso, l'anno scorso...
Calciomercato Roma, UFFICIALE: Luca Pellegrini al Cagliari
LUCA PELLEGRINI CEDUTO A TITOLO TEMPORANEO AL CAGLIARI
CALCIOMERCATO Roma, UFFICIALE: Marcucci al Foggia
Il Foggia Calcio comunica di aver acquisito, a titolo definitivo dalla Società AS...
 Mer. 30 gen 2019 
Scartato dai viola, idolo a Roma: Zaniolo contro il suo passato
Sulla carta ha già vinto Chiesa. Quella del famoso "pizzino" dimenticato dal ds...
 Mar. 29 gen 2019 
Dzeko-Schick: c'è aria di turnover
Testa sgombra e fiducia piena, l'identikit di Schick è cambiato molto nelle ultime...
Zaniolo, rivincita e firma: "Ora conta il successo"
Le storie che parlano di vendetta, ammettiamolo, a volte ci imprigionano come gabbie...
Zaniolo e Dzeko, la doppia faccia dell'ottimismo
Dal nevischio e dal freddo di Bergamo, la Roma torna con un solo punto e con qualche...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>