facebook twitter Feed RSS
Lunedì - 19 febbraio 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

DI FRANCESCO: "Pretendo la massima concentrazione da qui alla fine del nostro percorso"

INTER-ROMA LA CONFERENZA STAMPA DI EUSEBIO DI FRANCESCO: "Dzeko domani sarà titolare"
Sabato 20 gennaio 2018
Alla vigilia della sfida contro l'Inter, la prima al rientro dalla sosta, il tecnico della Roma, Eusebio Di Francesco, ha parlato in conferenza stampa, con il direttore sportivo Monchi accanto. Queste le sue parole:

Come si arriva a questa partita dopo la pausa?
"Questa pausa sicuramente non mi è piaciuta, al di fuori dei risultati. Perché prepari una partita dopo una settimana di vacanza. I ragazzi comunque si sono presentati bene, a parte qualche fuori programma. A partire da Perotti e Gonalons, che non avremo in una partita tanto importante. Più che una settimana di vacanza per ricaricarsi psicologicamente, non potevano avere di meglio. Pretendo più concentrazione quindi da adesso fino alla fine della stagione, quindi campionato e Champions".

Dzeko gioca?
"Si, motivatissimo con la voglia di far bene. Sarà determinante come in tante altre partite".

Cosa ha chiesto in più alla squadra?
"Prima di tutto concretezza e la spensieratezza delle giocate avute in precedenza. Non mi posso soffermare solo al primo tempo contro l'Atalanta. Abbiamo fatto tante valutazioni tecnico-tattiche per andare a migliorare cosa non è andato nell'ultimo periodo. Non mi piace dire di nuovo cattivi, ma abbiamo allenato il discorso di attaccare meglio la porta."

De Rossi sta bene? Florenzi sarà terzino?
"De Rossi sarà convocato con la speranza di poterlo far giocare domani. Gonalons e Perotti non saranno convocati. Perotti ho la speranza di recuperarlo per la Samp, Gonalons sarà fuori un po' di più. Florenzi ha la qualità per giocare ovunque, in base al recupero di De Rossi valuteremo. Abbiamo lavorato con Alessandro un po' in tutte le posizioni. Non do vantaggi agli altri."

Settimana complicata, vuole mandare un messaggio ai tifosi tranquillizzandoli sulla situazione attuale?
"Io credo che un futuro un po' già ce lo siamo costruiti. Al di là di quello che ha detto Monchi riguardo il mercato, quelle che sono le idee della Roma come società, io sono sereno, per quello voglio che i giocatori portino prestazioni e atteggiamenti giusti per tranquillizzare i tifosi. Le chiacchiere se le porta via il vento. Non mi piacciono le parole, ma i fatti. Ultimamente abbiamo fatto pochi fatti, o perlomeno nell'ultimo periodo non abbiamo dimostrato di essere quelli che eravamo, vedi il Chelsea, abbiamo smarrito determinate sensazioni. Dobbiamo lavorare in questo senso e mi auguro e voglio essere determinato in questo, di riportare ad avere l'entusiasmo, noi dobbiamo trascinare i tifosi, non il contrario. Loro con l'Atalanta ci hanno trascinato fino all'ultimo minuto, poi uno è libero di fischiare o applaudire perché siamo noi che lo determiniamo. Dobbiamo ritrovare gli applausi della nostra gente, l'incitamento che c'è stato. Servono prestazioni, non chiacchiere. Ci soffermiamo troppo sui singoli ma ricordiamoci che noi rappresentiamo una cosa sola, la Roma. Questa è una cosa che sottolineo sempre ai miei calciatori, è un discorso di squadra, non individuale e noi dobbiamo essere bravi in questo."

Kolarov ieri ha affermato che la Roma andrà in Champions, poi c'è tutto questo clima con la possibilità che giocatori importanti partano. In questa situazione sembra che la Roma abbia mollato i suoi obiettivi, è così?
"È un tuo pensiero. Premesso: io non penso che noi scendiamo in campo per arrivare ottavi, noni o decimi in classifica. Come ho sempre detto, Io non ho mai parlato di scudetto, io ho parlato di dar fastidio agli altri e di migliorare la nostra classifica. È normale che le ultime prestazioni ci fanno vedere ancora di più che dobbiamo migliorare. Siamo ugualmente competitivi per andare in Champions. Questa è la risposta più importante. Adesso parlare di scudetto non è corretto, i punti dicono che ce la possiamo ancora fare ma siamo distanti e abbiamo ancora una partita in meno. E' una settimana molto importante, per definire gli obiettivi e per dare una risposta a noi stessi e alla gente su chi siamo veramente. Se si scende in campo demotivati è assurdo, se dovessi pensare una cosa del genere me ne starei a casa. Scendiamo in campo con grandi motivazioni e non credo che la squadra nell'ultimo periodo abbia mollato perché aveva il desiderio di perdere o pareggiare con le altre squadre, magari non ha avuto la forza, la determinazione di altre occasioni ed è una cosa su cui abbiamo lavorato. Ci assicuro che è psicologico il problema. In una settimana di lavoro si possono cambiare poche cose tatticamente, tecnicamente o fisicamente. Abbiamo più recuperato sulle energie mentali che avevamo perso nell'ultimo periodo."

La Roma non vince da 10 anni, perché chi gioca nella Roma si accontenta?
"E' inconscio, è inevitabile che magari ci si esalta in maniera eccessiva, si vive di eccessi. 20 giorni fa si parlava di una squadra di un livello, ora all'opposto. In 20 giorni non si può perdere la determinazione e quello che si è veramente. E' un ambiente che può portare a questo. E' un po' l'ambiente generale. Quando si parla male ci sono ascolti. Bisogna riportare la squadra mentalmente a determinati risultati. Non siamo ancora forti e competitivi al livello delle altre. Non ci dobbiamo accontentare, non faccio mai paragoni con l'anno scorso, dimostrerei io in primi di accontentarmi. Per parlare le cose bisogna viverle, è importante viverle, le ho vissute in tutti i modi. Se diciamo "tanto Roma è così" non cambieremo mai. C'è bisogno di un gruppo che si muova in maniera differente. Sono convinto che si può fare, più dentro che fuori."

Le voci di mercato possono influire sui giocatori?
"Mi auguro di no, ma allo stesso tempo ho cercato di alzare l'attenzione dei nostri calciatori, la professionalità dei calciatori, il senso dell'appartenenza e l'amor proprio verso questa società. E' uno degli argomenti affrontato coi ragazzi. Il mercato è un periodo odiato dagli allenatori, il giocatore lo vive in maniera differente. La forza è far capire ai ragazzi di dare il meglio di loro stessi. Pretendo che sia così."

Come sta Schick?
"Purtroppo non parlo dei singoli. La squadra ha affrontato bene le cose. Su Schick mi fate sempre le stesse domande. Deve crescere, sento parlare in continuazione di moduli, ma se uno non ha la testa giusta fa fatica in ogni contesto. Le risposte le darà il campo, sono contento di come si è allenato in settimana."

Come gestirai i giorni in cui la Roma resterà al Nord? Perché avete preso questa decisione?
"La scelta di rimanere a Milano è stata fatta in precedenza a questo periodo difficile. Non è punitivo. E' stato scelto per far recuperare meglio i ragazzi, per stare insieme e migliorare le problematiche. Dobbiamo cercare di essere ancora più compatti. Era stato già deciso in precedenza. Florenzi va in difficoltà con attaccanti esterni che lo puntano."

Non sarebbe meglio far giocare un altro lì visto che c'è Perisic?
"Allora non può fare il terzino se dici questo. Ognuno di noi può avere un'idea o un pensiero di calcio. Florenzi ha sempre fatto il terzino negli ultimi anni. Ha affrontato anche Hazard e altri giocatori importanti. Lui può giocare anche contro Perisic oppure essere portato in avanti. Non dipende dall'avversario, ma da quello che voglio dalla squadra."

Convocati - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Sab. 17 feb 2018 
Quattro cambi, stessa idea
La Roma si scolpisce senza stravolgersi: secondo quanto è filtrato dall'allenamento...
Roma, esame Champions: oggi in casa dell'Udinese per restare tra le prime 4
La Roma, dopo i 2 successi di fila contro il Verona e il Benevento, non si può certo...
 Ven. 16 feb 2018 
Brasile, Tite: "Ecco 15 dei 23 convocati per il Mondiale". Alisson e Miranda sicuri
Il c.t. verdeoro ha annunciato la maggior parte dei giocatori che parteciperà a Russia 2018: il portiere della Roma e il difensore dell'Inter tra i titolari
Udinese-Roma I Convocati
Sono 21 i giallorossi convocati da Eusebio Di Francesco per la trasferta di Udine....
Udinese-Roma, i convocati di Oddo
L'Udinese rende nota la lista dei convocati di mister Oddo per il match contro la...
Manolas riposa a Udine. Dubbio Perotti-El Shaarawy
I rientri di Radja Nainggolan e Lorenzo Pellegrini, oltre a quelli di Daniele De...
 Mer. 14 feb 2018 
Di Francesco ritrova... il turnover. Silva spera
Il San Valentino che arriva è magia anche per Eusebio Di Francesco, che ritrova...
 Mar. 13 feb 2018 
Tre partite in otto giorni: Di Francesco prepara il turnover, Under punta l'esordio in Champions
L'emergenza a centrocampo è finita: sabato con l'Udinese Di Francesco riavrà a disposizione...
 Dom. 11 feb 2018 
Roma-Benevento, squadra ultraoffensiva
Di necessità virtù. Se a centrocampo c'è penuria di uomini, il contraltare è rappresentato...
La Roma prepara il sorpasso
I gol di Dzeko per la Champions. Di Francesco stimola il bomber che al Chelsea ha...
Una Roma con vista Champions
Lo sguardo è da indirizzare davanti, per lasciare il 5° posto, sorpassare la Lazio...
 Sab. 10 feb 2018 
Roma-Benevento I Convocati
Roma-Benevento: De Rossi e Schick tra i convocati
DI FRANCESCO: "Ottimista per convocazione di De Rossi e Schick. Gli attaccanti si devono sbloccare"
ROMA-BENEVENTO LA CONFERENZA STAMPA DI EUSEBIO DI FRANCESCO: "Gerson deve migliorare la capacità di leggere prima le giocate e innamorarsi meno della palla. Gonalons difficile che potrà essere recuperato con lo Shakhtar. Bruno Peres? Mi auguro sia l'ultimo episodio"
Roma-Benevento: I convocati di Mister De Zerbi
Benevento - Al termine dell'odierna seduta di rifinitura, il tecnico Roberto De...
De Rossi out, ecco Marcucci e Riccardi
Se, come sembra, Eusebio Di Francesco confermerà domani contro il Benevento il 4-2-3-1,...
 Ven. 09 feb 2018 
ROMA-BENEVENTO, De Rossi verrà convocato. Cautela per il pericolo ricadute
L'inviato di Sky Sport 24, Paolo Assogna, ha fatto il punto sulle condizioni di...
Tocca a Defrel e ai millennials
Di Francesco è in piena emergenza e per domenica attingerà dalla Primavera per completare...
 Gio. 08 feb 2018 
Roma in punta di svolta
Il precedente non può certo incidere sul risultato di domenica sera. Ma la Roma,...
De Rossi bene ma non benissimo: è quasi out
Ancora una volta si è allenato da solo. Alternando qualche esercizio (essenzialmente...
 Mer. 07 feb 2018 
Di Francesco spera in De Rossi
Forse non se l'immaginava così il primo anno da titolare della fascia De Rossi,...
 Mar. 06 feb 2018 
Roma, emergenza a centrocampo: De Rossi in dubbio. Faccia a faccia Peres-Di Francesco
Eusebio Di Francesco proverà fino all'ultimo a recuperare Daniele De Rossi per la...
Diritti tv, De Siervo, ad Infront: "Il mercato è aperto, ora il calcio è più visibile"
«Mi aspetto che Sky possa intervenire davanti all'Autorità garante per la concorrenza...
Roma, modulo di gruppo
Adesso, ritrovata la vittoria dopo 50 giorni di digiuno, c'è solo da capire che...
Dopo Verona Under in Turchia è un eroe
Parlerà oggi (molto duramente) con Bruno Peres, Di Francesco, intenzionato invece...
Ubriaco alla guida, Bruno Peres si schianta
Tanta paura, per fortuna nessuna conseguenza fisica, ma l'ennesimo colpo a un'immagine...
 Dom. 04 feb 2018 
De Rossi voleva partire: fermato da DiFra
De Rossi resta a casa. Il suo 2018 deve ancora prendere il via, avendo giocato l'ultima...
 Sab. 03 feb 2018 
Verona-Roma I Convocati
Verona-Roma: i 19 convocati di Eusebio Di Francesco
 Ven. 02 feb 2018 
NAINGGOLAN: "A Roma sono felice, se non mi cacciano potrei firmare a vita. E ci manca Totti"
"Di Francesco è più tranquillo di Spalletti"
 Mer. 31 gen 2018 
Jonathan Silva erede di Emerson, ma non gioca da novembre. Baldissoni:"Non abbiamo bisogno di soldi"
Il 23enne argentino, con passaporto italiano, è tornato da pochi giorni ad allenarsi in gruppo dopo una lesione al collaterale del ginocchio destro. Arriva dallo Sporting Lisbona: per lui un quinquennale. Hector Moreno in uscita. Il dg fa chiarezza sulla situazione finanziaria del club
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>