facebook twitter Feed RSS
Domenica - 19 agosto 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Pelizzoli: "Ogni volta che c'è da fare il salto di qualità, la Roma si blocca"

Venerdì 05 gennaio 2018
Il doppio ex di Roma e Atalanta Ivan Pelizzoli ha rilasciato un'intervista alla vigilia del match tra giallorossi e orobici.

Sabato c'è Roma-Atalanta. Per chi farà il tifo?
«Vorrei una domanda di riserva. È possibile? Per me è una partita particolare. Bergamo è la mia città, l'Atalanta la mia squadra del cuore, la Roma la mia più bella esperienza a livello professionale. Ai colori giallorossi sono rimasto molto legato. È difficile rispondere a questa domanda. Spero che nessuna delle due perda, mettiamola così».

Che partita si aspetta?
«Una gara tra due squadre che praticano un bel calcio. Sarà una partita giocata a viso aperto, entrambe proveranno a vincere, ne uscirà una bella sfida che vedrò in tv. Per la Roma sarà dura».

E come finirà?
«Impossibile prevederlo. Questa partita è aperta a tutti i risultati. L'Atalanta sta bene, è in un grande periodo di forma e tutto gli riesce. La Roma, dal canto suo, deve un po' ritrovarsi e recuperare i punti lasciati nelle ultime giornate, soprattutto i due persi contro il Sassuolo sono stati molto pesanti a livello di classifica, ma c'è tempo per risalire. Non mi spiego questo calo dei giallorossi, ma la Roma ogni volta che si appresta a fare il salto di qualità, come d'incanto si blocca. Deve migliorare sotto questo aspetto e allora potrà vincere lo Scudetto. Se lo può vincere quest'anno? Difficile, penso che si piazzerà in Champions, ma per il titolo la vedo dura. Il progetto è buono e importante, le basi ci sono, avrà il nuovo stadio. Manca ancora il salto di qualità».

Il Roma-Atalanta che ricorda di più?
«Vestivo la maglia nerazzurra: la gara di Coppa Italia giocata a Bergamo nella stagione che poi si concluse con lo Scudetto dei giallorossi. Ero tornato all'Atalanta dal prestito, fu una delle mie prime gare importanti e ottenemmo la qualificazione battendo una grande squadra che poi avrebbe vinto il tricolore».

Come vede la sfida tra Di Francesco e Gasperini?
«Di Francesco è bravo, è un tecnico emergente che fa giocare bene le proprie squadre. Quest'anno ha compiuto un passo importante, allena una squadra di prima fascia, dispone di tanti giocatori importanti, di alcuni top player, sta dimostrando di saper gestire un gruppo così forte caratterialmente. Eusebio è l'uomo giusto per la Roma, poi è una brava persona, trasparente, schietta, fa bene al calcio e al club giallorosso. Gasperini lavora in modo maniacale, sta valorizzando i giovani e sta portando l'Atalanta fin dove nessuno era riuscito. La squadra lo segue. Sarà una bella sfida».

Restando in tema di allenatori, chi è stato più importante per lei: Vavassori o Capello?
«Entrambi. Vavassori mi ha concesso l'opportunità di giocare titolare: senza di lui magari non ne avrei avuto l'occasione. Mi ha dato fiducia. Capello mi ha voluto alla Roma e mi ha fatto entrare nel grandissimo calcio potendo giocare per un top club».

Cosa ricorda con maggior piacere del periodo alla Roma?
«L'anno del record di imbattibilità, vinsi anche la "Saracinesca d'oro". Disputammo una grande stagione, peccato non aver vinto lo Scudetto per colpa di quei due scontri diretti persi contro il Milan. Li avrei voluti rigiocare per farli terminare in maniera diversa. È l'unico rimpianto: avrei barattato tranquillamente i primati personali con un successo di squadra in campionato. Sono stati anni indimenticabili, ho vinto una Supercoppa Italiana oltre alle soddisfazioni a livello personale. Professionalmente la Roma mi ha dato molto».

L'addio al calcio di Totti...
«Mi è dispiaciuto non esserci, ma anche davanti alla tv quel giorno mi sono emozionato. Il calcio ha perso un grandissimo giocatore, un patrimonio. Ma era giusto che smettesse. Come lo vedo da dirigente? Sono curioso anche io di capire come se la caverà, comunque ha il carisma per fare bene anche da dirigente».

Come vedrebbe Tommasi alla guida della Figc?
«Molto bene. È la persona che può cambiare il calcio italiano, ma con lui andranno messe nell'entourage tante altre persone che mirano a cambiare il sistema. È un lavoro complicato, Damiano può farlo».
Fonte: Il Romanista

Capello - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mar. 14 ago 2018 
Crollo ponte a Genova, il portiere sopravvissuto: "Sono un miracolato"
Il racconto di Davide Capello sopravvissuto al disastro del viadotto Morandi: «Ho fatto un volo di 30 metri, l'auto si è incastrata. Non ho un graffio»
 Lun. 02 lug 2018 
Montella: "La Roma è rimasta qualcosa d'incompiuto, screzi con Sabatini"
Vincenzo Montella ha rilasciato un'intervista. Di seguito uno stralcio della stessa...
 Mar. 19 giu 2018 
Capello: "Scudetto 2001? Nacque da una sconfitta. Per me il 17 giugno è una data speciale"
L'ex allenatore della Roma, Fabio Capello, che ieri ha festeggiato il suo 72° compleanno,...
 Lun. 21 mag 2018 
Di Francesco: "La mia filosofia è provare a dominare il gioco"
Si racconta, Eusebio Di Francesco, tra la sua esperienza in campo, la sua filosofia...
 Ven. 18 mag 2018 
 Gio. 17 mag 2018 
Capello: "Di Francesco ha dimostrato personalità"
L'ex allenatore della Roma Fabio Capello interviene a Tele Radio Stereo. Queste...
 Lun. 07 mag 2018 
Il colpo da biliardo dell'aeroplanino turco
“Cencio” timbra il cartellino da tre punti con un’altra giocata stile Montella
 Mar. 01 mag 2018 
Sant'Olimpico dei ribaltoni
Una notte come quella che la Roma si appresta a vivere contro il Liverpool, negli...
 Ven. 27 apr 2018 
L'Uefa incorona De Rossi: Bandiera delle bandiere in Europa
Con i suoi 17 anni nella prima squadra della Roma, Daniele De Rossi è la 'bandiera' più longeva dei più importanti campionati d'Europa.
 Mar. 24 apr 2018 
Klopp coccola Salah: "Ci aiuterà a dimostrare quanto siamo belli"
Siamo quasi al "mafia, pizza e mandolino". «Io in Italia? Sto bene a Liverpool e...
 Sab. 14 apr 2018 
Salah d'attesa verso Kiev
Fosse solo Salah, invece no. Lovren, van Dijk, Chamberlain, Milner, Firmino, Mané,...
 Gio. 12 apr 2018 
Da Liedholm a Capello, le notti magiche con il 3-0
Beato chi le ha viste tutte, pur avendo visto di tutto, per una vita. In fondo dev'essere...
Di Francesco, il nerd. Le eccellenze d'Italia siedono in panchina
Chi avesse letto il profilo Wikipedia di Eusebio Di Francesco nella notte di sfrenato...
 Mer. 11 apr 2018 
Capolavoro Roma: Barça cancellato
Stavolta la Roma non si è fermata a un passo dall'impresa come accaduto tredici...
 Mar. 10 apr 2018 
Missione impossibile? Proviamoci
Quest'anno tra Champions e nazionale non li abbiamo ancora battuti, dobbiamo provarci...
 Sab. 07 apr 2018 
Di Francesco pretende una Roma "più cinica"
Belli i complimenti di Valverde. Belli quelli della stampa spagnola sul gioco espresso...
 Ven. 06 apr 2018 
Stillitano: "Pallotta è molto intelligente, competitivo e pensa sempre al futuro"
Charlie Stillitano, presentatore radiofonico americano e presidente della Relevent...
 Mer. 04 apr 2018 
Sua altezza Roma sfida... la pulce
Del Barcellona mettono paura i suoi talenti, giocatori con grandi qualità abituati...
 Sab. 31 mar 2018 
Roma, fuori casa sei irresistibile. Non fermarti qui
Diceva ieri Eusebio Di Francesco che la Roma deve crescere all'interno e quando...
 Mer. 28 mar 2018 
Calciomercato Inter, ufficiale il divorzio tra Suning e Sabatini
Piero Ausilio rimane così l'unico responsabile del mercato nerazzurro
 Ven. 23 mar 2018 
Batistuta: "Maradona il migliore. A Firenze e Roma anni incredibili"
«Italiani e argentini si assomigliano abbastanza. Io vorrei persino votare in questo...
 Mar. 20 mar 2018 
Crotone, Zenga "caccia" dall'hotel i giornalisti della Roma
Diciotto persone del media center giallorosso sono state cacciate dall’hotel su richiesta del tecnico, infastidito dalla presenza di “intrusi” nel ritiro del Crotone
 Lun. 19 mar 2018 
La nona sinfonia in trasferta. Media punti da record
La Roma formato trasferta è da record. Il quarto successo consecutivo lontano dall'Olimpico...
 Ven. 16 mar 2018 
Qui si fa la Champions
Mezzogiorno di Champions: la Roma, prima di pranzo, conoscerà la rivale da affrontare...
 Gio. 15 mar 2018 
Champions Italy
Forse, anzi, di sicuro, non siamo i migliori del calcio europeo, ma noi questo calcio...
 Mar. 13 mar 2018 
Di Francesco, il bello del debuttante è che fa cose che non ti aspetti
Il bello del debuttante è che fa cose che non ti aspetti. Ti sorprende, perché è...
Mancini: "Roma, fai come noi contro il Real. Alisson è un fenomeno"
A poche ore dalla gara di Champions League tra Roma e Shakhtar, l'ex calciatore...
L'altra Europa
Negli ultimi cinque anni l'Italia nelle coppe europee è stata quasi soltanto Juventus....
 Lun. 12 mar 2018 
Di Francesco: "La Juve è stata un esempio, non bisogna abbattersi mai. La mia idea per domani..."
"La mia idea per domani è di dominare la partita”
DI FRANCESCO: "Non possiamo sbagliare e giocare solo 45 minuti" (VIDEO)
ROMA-SHAKHTAR LA CONFERENZA STAMPA DI EUSEBIO DI FRANCESCO: "Dzeko sarà determinante come il resto della squadra"
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>