facebook twitter Feed RSS
Domenica - 21 gennaio 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

L'attacco ha staccato

Domenica 31 dicembre 2017
Per la prima volta da quando c'è Di Francesco sono piovuti fischi sulla Roma. Stava bevendo un sorso d'acqua davanti alla panchina, l'allenatore, quando ha dovuto ingerire il disappunto dei 37.000 tifosi dell'Olimpico, delusi da una brutta conclusione dell'anno solare. «Mi avete rovinato il Capodanno» sussurrava con amarezza in sala stampa Di Francesco mentre salutava tre cronisti che aveva conosciuto a Sassuolo. Il problema è che la Roma non ha giocato male soltanto contro il Sassuolo. Negli ultimi tempi è successo spesso, anche in giorni favorevoli per i risultati, che la squadra abbia deluso sul piano del gioco. Una su tutte: Roma-Cagliari, la partita precedente di campionato vissuta in casa. La Roma l'ha vinta per un colpo di coda controverso, non certo per la supremazia sull'avversario.

TUTTO - Problemi fisici e anche di testa, secondo Di Francesco. Sta di fatto che l'attacco non segna più. La Roma è scivolata al settimo posto nella classifica dei gol segnati, staccata dalla Sampdoria e dall'Udinese oltre che dalle quattro contendenti a un posto in Champions League, al livello dell'Atalanta che affronterà il 6 gennaio all'Olimpico. Con 29 reti in 18 partite la media è di 1,61 a partita. Ma soprattutto è preoccupante la tendenza autunno-inverno. Dopo il derby di metà novembre, solo una volta su nove la squadra ha segnato più di un gol in una stessa partita: contro la Spal (3-1 il primo dicembre) che era rimasta in dieci nei primi minuti per l'espulsione di Felipe.

STERILITÀ - Guarda caso è stata l'unica volta in cui Dzeko, nel periodo, ha centrato l'obiettivo. Il suo periodo di astinenza realizzativa è inevitabilmente correlato al calo di efficienza della squadra: 1 gol nelle ultime 15 partite tra campionato e coppe. Difficile capire da che parte cominci il rapporto di causa/effetto, in un circolo vizioso che non si spezza. Di sicuro lo scorso anno Dzeko, assistito da Salah che sta sbalordendo il Liverpool, dopo 18 giornate di campionato era a quota 13. Oggi ne ha fatti 5 in meno. E che sia in un momento poco fortunato lo conferma la partita con il Sassuolo, in cui ha inventato un gol bellissimo annullato per fuorigioco di pochi millimetri.

NO PARTY - Ma sarebbe limitativo attribuire a Dzeko tutte le responsabilità della scarsa pericolosità della Roma. La verità è che tutto il reparto ha prodotto poco: oltre agli 8 gol di Dzeko, ci sono i 4 gol di El Shaarawy e i 3 di Perotti. Totale 15, uno in meno di Immobile e due in meno di Icardi. Sono fermi a zero i tre rinforzi estivi: Schick, Defrel e Ünder. Diventa difficile con questi numeri dimenticare Salah.
di R. Maida
Fonte: Corriere dello Sport

Rassegna Stampa - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Sab. 20 gen 2018 
Fiorentina, Babacar choc: vuole andare via. E anche la Roma ci pensa
L'avventura di Babacar a Firenze pare al capolinea. Nessuno lo dice ufficialmente,...
Curva Sud, ancora sanzioni per i lanciacori
Arrivano così, in maniera inaspettata eppure costante, le sanzioni per i tifosi...
Una squadra in vendita. Dallo scudetto ai conti, cambia l'obiettivo Roma
G.Buccheri) - La Roma scivola in classifica, ma risale sul mercato. Una risalita...
De Rossi, è la sua gara
Meglio averlo. Vale in generale, perché si parla di un capitano e di un giocatore...
Florenzi passo avanti. Formerà il tridente con Dzeko ed El Shaarawy
Ritorno al passato per Alessandro Florenzi. L'azzurro domani a San Siro tornerà...
Tra mercato e corsa Champions. Rafinha all'Inter, la Roma vende
Il mercato è come un'onda impazzita, difficile da capire, più ancora da governare....
Calciomercato Roma, adesso ci siamo: ecco Badelj
Monchi ha in pugno il regista croato della Fiorentina: arriverà a luglio a parametro zero ma se il ds convince i viola subito...
C'è stupore e malumore. I tifosi: "Perché altre cessioni?"
«Ieri ho visto Alisson qui davanti al negozio mio e me lo sono abbracciato tutto....
La coscienza di Dzeko, non ci sono incedibili nella Roma di Pallotta
Offerti 50 milioni, al club ne servono 60 per pareggiare il bilancio. Il bosniaco...
Gonalons ko, Strootman al centro
Eusebio Di Francesco ha bisogno di novità per sorprendere Luciano Spalletti. Magari...
Inter e Roma agli opposti del fair play
C'è fair play e fair play. Quello sul campo fa ovviamente bene al calcio. Anche...
La Roma in partenza: Dzeko e Emerson verso il Chelsea per 55 milioni
Difficilmente poteva esserci modo peggiore per avvicinarsi a Inter-Roma. Uno spareggio...
Gestione in rosso. La cassa spera nel mercato
La Roma americana ha sempre recitato il mantra dell'autofinanziamento. Plusvalenze...
Vuoi un po' di Roma? In uscita Emerson, Dzeko o Nainggolan
Non sappiamo se il denaro sia davvero lo sterco del diavolo o una scorciatoia per...
 Ven. 19 gen 2018 
Inter-Roma, chi perde entra in crisi profonda
Uscire dalla crisi, anche se sarà difficile farlo in due. Spalletti e Di Francesco,...
Inter-Roma è una sfida tra due squadre allo specchio
Due squadre allo specchio, all'apparenza diversissime ma con molti più punti di...
Finti amici e veri nemici: Lucio contro i suoi ex
Con lo stomaco annodato e i pensieri un poco annebbiati, la Roma si prepara a giocare...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>