facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 20 giugno 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

La Roma si butta via

Domenica 31 dicembre 2017
La Roma si butta via. Di nuovo. Pareggia in casa con il Sassuolo, perde contatto con le due di testa (dopo il Napoli nell'anticipo, ieri sera vince anche la Juve a Verona) e resta a due punti dall'Inter (con una gara da recuperare) solo grazie al pari a reti inviolate arrivato nel pomeriggio da San Siro tra la squadra dell'ex Spalletti e la Lazio. Ma più della classifica, che comunque mostra tutta l'involuzione di questo gruppo, continua a preoccupare l'anemia offensiva di una squadra alla quale mancano i gol degli attaccanti: nonostante ieri abbia giocato col «doppio» bomber. Di Francesco, che ha il polso dello spogliatoio e capisce meglio di chiunque altro il momento dei suoi uomini, lo aveva probabilmente intuito e alla vigilia non ci aveva girato attorno. La frase «dobbiamo diventare cattivi come la Juventus» è la sintesi dell'ultimo pomeriggio di calcio giocato all'Olimpico nel 2017. La Roma ha tenuto palla, è andata in vantaggio con un gol del giovane Pellegrini che il tecnico aveva non a caso preferito a Strootman, ma poi non è riuscita a chiudere il discorso contro un Sassuolo che ha sicuramente meno qualità ma ieri ha mostrato molta più voglia dei giallorossi.

Un tema che torna in voga, che rispolvera vecchi tormentoni e innesca meccanismi mentali contorti sulla fatica dei romanisti ad andare in gol, a restare concentrati, a spingere come hanno fatto poi (inutilmente) negli ultimi affannosi minuti di gara. Il problema era e resta sostanzialmente il gol. Dzeko non segna da un mese e dal 18 ottobre scorso ha realizzato una sola rete: contro la Spal. Un po' poco per un attaccante che lo scorso anno aveva vinto la classifica cannonieri in Italia (29 gol) e in Europa (per un totale di 39). C'è poi il caso Schick, giocatore contro il quale non c'è accanimento, ma che per meritare una maglia da titolare deve iniziare a dimostrare qualcosa: Di Francesco gli ha dato fiducia, almeno fin quando ha potuto, poi anche lui s'è arreso e l'ha cambiato con El Shaarawy (meglio, molto meglio). Dice: era influenzato, vabbè ma allora poteva restare a casa, perché i punti persi per strada con squadre di questa fascia, alla fine dell'anno faranno inevitabilmente la differenza. Se a tutto questo si aggiunge l'innesto della Var, la frittata è fatta. Altro record romanista, due gol annullati nella stessa partita: per altro entrambi giustamente. Millimetrico il fuorigioco di Dzeko (ma c'era), così come ininfluente il blocco di Under prima del gol di Florenzi che però l'arbitro considera giustamente «facente parte dell'azione». Eppoi dice che con la Var non emoziona più... qualcuno vada a dirlo a Di Francesco. Questione di stile.
di T. Carmellini
Fonte: Il Tempo

Rassegna Stampa - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mar. 19 giu 2018 
Capello: "Scudetto 2001? Nacque da una sconfitta. Per me il 17 giugno è una data speciale"
L'ex allenatore della Roma, Fabio Capello, che ieri ha festeggiato il suo 72° compleanno,...
Roma, a centrocampo si cambia
La partenza di Nainggolan, l’arrivo di Cristante, la crescita di Pellegrini: DiFra le studia tutte
Boniek: "Sono convinto che la Roma farà un altro grande campionato"
Sul Mondiale il presidente della federcalcio polacca è ottimista: “Noi pronti per una grande Coppa”
Parnasi e i fondi per lo stadio: "Usati per i lavori nel suo attico"
I dipendenti di Eurnova raccontano come il costruttore distraeva i soldi dalla società
Stadio gate, Raggi ancora in procura. Il Pm: "Chi è Lanzalone?"
La Sindaca ascoltata per 45 minuti. Inchiesta, in arrivo altre mille pagine
Calciomercato Inter-Nainggolan, è feeling con la Roma
Entro il 30 giugno i giallorossi annunceranno un giovane dei nerazzurri che garantirà loro una notevole plusvalenza. A luglio poi, ci sarà il via libera per la cessione del Ninja
Calciomercato Pastore-Roma, è quasi fatta
Un altro grande colpo per i giallorossi è in dirittura d’arrivo. Monchi ha chiuso con il manager per un contratto di quattro anni con opzione per il quinto: al Psg andranno 15 milioni più i vari bonus
Difra rinnova. Monchi gli regala l'asso Pastore
Prolunga Di Francesco, si avvicina Pastore. Non ha alcuna intenzione di fermare...
La giunta difende lo stadio. Il Mef: possiamo farlo noi
A dispetto di tutto, la giunta M5S è convinta di voler andare avanti sulla costruzione...
 Lun. 18 giu 2018 
Calciomercato Roma, Rabbia Nainggolan, non farà sconti
Si sente scaricato dalla Roma: accetterà solo l’Inter e detterà le sue condizioni
Calciomercato Roma, non solo Kluivert e Ziyech: c'è un altro orange nel mirino
Gli obiettivi della Roma sono sempre lì, nel mirino di Monchi. A partire da Hakim...
Kolarov e la punizione arrivata dalla serie A
Finalmente anche la serie A ci ha messo lo zampino: la punizione saettante nel sette...
Calciomercato Chiesa, si accende l'asta: la Fiorentina chiede 70 milioni
Federico Chiesa è il talento italiano più richiesto sul calciomercato. Prima l'Inter,...
Roma-Pastore attacco al Psg
Al supermarket Psg la Roma cerca gli affari migliori. In tanti chiedono di andar...
Biglietti per i favori dei politici. Il tecnico: lo stadio farà schifo
Le carte sull'inchiesta Tor di Valle svelano il grande bluff sulle infrastrutture...
Calciomercato Roma, Alisson: c'è l'offerta e non è quella giusta
Il braccio di ferro è alle porte. Entro 48 ore, il Real Madrid presenterà la prima...
Per Florenzi è la settimana della verità: o firma o parte
Ottimismo, cauto però. Inizia la settimana del dentro o fuori per Florenzi. Il suo...
 Dom. 17 giu 2018 
Calciomercato Inter, numero di maglia alla Zamorano per Nainggolan: è pronta la 2+2
L'Inter è a un passo da Nainggolan. Come scrive Tuttosport, la società nerazzurra,...
Stadio Roma, trattativa per vendere a Dea Capital
Si tratta per la cessione del progetto del Nuovo Stadio della Roma. All'indomani...
Calciomercato Peres-Torino, il problema è l'ingaggio. Anche il Besiktas sul calciatore
Non è ancora certo il passaggio al Torino del terzino giallorosso Bruno Peres. Il...
Fazio: "La Roma è casa". Florenzi, per il contratto nuovo vertice con Monchi
Federico Fazio è uno dei tre romanisti (insieme ad Alisson e Kolarov) impegnati...
Calciomercato, Napoli chiama Parigi: si tratta per Areola. Sfida alla Roma
La richiesta ufficiale del ds Giuntoli ai dirigenti parigini ha incassato un sì: c’è la disponibilità a trattare il portiere Mossa da 20-25 milioni
Nelle carte i soldi ad altri politici. E spuntano i dirigenti del Mibact
Oltre cento pagine di omissis sugli altri soldi che Luca Parnasi, manager rampante...
Dai flussi di traffico ai pareri sulle cubature: il progetto già al setaccio dei dipartimenti
Ci vorranno mesi, al netto delle rassicurazioni il cui principale obiettivo è stato...
Calciomercato Roma, Pastore è l'ultima idea. Muro Manolas: no al Chelsea
Per le sanzioni Uefa il Psg pensa di cederlo, l’argentino vuole l’Italia ed è seguito anche dal West Ham: Monchi ci prova. Difesa: respinta l'offensiva dei Blues. Piace Bianda
Florenzi, il rebus ora diventa doppio
Lontani. Mai come in questi giorni. Florenzi e la Roma non fanno passi in avanti,...
Stadio, il super-manager e la rete in Campidoglio
In Campidoglio lo chiamano l'«asse dell'Aurelia». Perché a un certo punto - è la...
Nainggolan a un passo dall'Inter
Appuntamento con l'Inter per vendere Nainggolan. La Roma accelera sul fronte cessioni,...
 Sab. 16 giu 2018 
Ninja e Alisson, Roma al rialzo
Dopo i quattro «botti» in entrata, anche se l'acquisto di Kluivert deve ancora essere...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>