facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 25 aprile 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Inter, stavolta un punto: con la Lazio finisce 0-0

La squadra di Spalletti dopo tre sconfitte consecutive trova almeno un pari che mantiene immutate le distanze in ottica Champions
Sabato 30 dicembre 2017
Un punto a testa e la corsa alla Champions resta apertissima. Inter-Lazio finisce 0-0 e il punto a testa lascia tutto inalterato in vista del girone di ritorno.

PRIMO TEMPO — Santon terzino sinistro è l'ultimo ballottaggio risolto da Luciano Spalletti. La sua Inter si infila nel conosciuto 4-2-3-1 per la sfida alla Lazio che vale moltissimo in chiave Champions League. Simone Inzaghi si tiene Immobile come terminale da raggiungere attraverso le incursioni di Milinkovic-Savic e Luis Alberto. Servono 20' per aprire una partita che alla vigilia avrebbe dovuto fornire spunti e ritmo. Il destro di Milinkovic-Savic dal limite è il primo squillo del tardo pomeriggio: Handanovic devia in corner. La partita però non offre ancora il volto del dominatore e così si naviga a vista. Al 30' Borja Valero trova Perisic tutto solo nel cuore dell'area e il suo destro di controbalzo incoccia Strakosha che alza sopra la traversa. A conti fatti, va più vicino al gol la squadra di Spalletti rispetto a quella di Inzaghi. La vera emozione del primo tempo però riguarda l'infortunio di Ranocchia che dopo uno scontro prova a restare in campo dopo due controlli medici in pochi minuti. Il centrale finisce il primo tempo e tiene in ansia Spalletti che, a parte il Primavera Lombardoni, non ha più centrali a disposizione se non adattare Santon. L'auto-traversa di Borja Valero di testa su calcio d'angolo laziale chiude un primo tempo decisamente meno sfolgorante del previsto sullo 0-0.

LA RIPRESA — Si riprende con Ranocchia al centro della difesa e tutti gli altri 21 dell'avvio. L'avvio è nerazzurro, l'Inter tiene il gioco e al 12' il destro di Borja Valero dal limite costringe Strakosha al corner. La pressione interista è positiva e allo stesso tempo arruffona, conseguenza anche della buona volontà che si scontra con l'ordine laziale. Inzaghi al 13' toglie Lulic e inserisce Lukaku sulla sinistra lasciando immutato il piano tattico. Al 15' il suddetto ordine laziale disegna una serie di scambi in rapida successione che porta Immobile al cross in area. Skriniar prima colpisce con la gamba, poi con la mano. Per Rocchi è rigore, ma i colleghi del Var lo invitano a rivedere il tutto. Pochi secondi e l'arbitro della sezione di Firenze cancella la decisione riprendendo con la palla contesa che l'inter restituisce alla Lazio. Inzaghi cambia Luis Alberto con Felipe Anderson: il tasso qualitativo, se possibile, aumenta. La prima mossa spallettiana porta il numero 10, quello di Joao Mario che prende il posto di Candreva. Il portoghese, eroe al contrario del derby di Coppa Italia, va a piazzarsi a destra. La Lazio esplode un colpo con Felipe Anderson che al 28' con un diagonale chiama Handanovic a distendersi. Cala l'attenzione difensiva in casa interista e Parolo trova un pallone orfano in area: la conclusione incontra i guanti del portiere sloveno.

FINALE CALDO — Un'altra incomprensione, questa volta a centrocampo con Joao Mario protagonista, lancia la lazio negli spazi. L'assist di Immobile per Anderson al centro sfiorisce sul fondo. Adesso Inter-Lazio è più godibile con i nerazzurri che soffrono le secondo palle e la reattività avversaria, ma che con l'aiuto degli oltre 60 mila spettatori del Meazza provano a vincere la gara. La sensazione è suffragata dalla scelta di Spalletti che al 38' toglie Cancelo per inserire Dalbert. Il brasiliano resta a sinistra, Santon va dalla parte opposta. Inzaghi non si accontenta: dentro Nani per Milinkovic-Savic, velocità per andare a vedere cosa c'è dietro la difesa nerazzurra. Il colpo di testa di Perisic e il sinistro dello stesso Nani sono le due occasioni a cavallo del 39'. L'ultima sostituzione interista riguarda Brozovic che prende il posto di Borja Valero al 40'. La partita non svolta e lo 0-0 finale è di più di gradimento all'Inter che chiude il girone d'andata al terzo posto con due punti sulla Roma e quattro sulla Lazio, entrambe con una gara in meno, ma non così scontate contro Sampdoria e Udinese.
di Matteo Brega
Fonte: Gazzetta dello Sport

Spalletti - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Lun. 23 apr 2018 
De Rossi vola più in là di Totti e accarezza il sogno
Poco più di due anni fa, esattamente il 21 febbraio 2016. Il giorno dell'oltraggio...
Fazio: "La mia Roma-Liverpool è un sogno, non un incubo. La storia comincia qui"
Parla il Comandante: “Godiamoci la semifinale, non serve vivere di ricordi. Se andassimo ai rigori? Certo che lo tiro. Salah ci conosce bene, ma noi lo conosciamo benissimo”
 Sab. 21 apr 2018 
Col miracolo Roma ora la difesa a tre è tornata di moda
Quando la usava la nazionale, in Italia era quasi una comparsa: poteva vestirsene...
 Gio. 19 apr 2018 
Ora serve un 13 per entrare nella Grande Europa
Alla Roma, dopo il successo sul Genoa, servono - al momento - altri 13 punti in...
 Mer. 18 apr 2018 
Sabatini: "Addio Inter dolorosissimo. La Roma? Può diventare da leggenda"
L'ex coordinatore dell'area tecnica di Suning Sports: "I nerazzurri sono il massimo dal punto di vista professionale, ma non ho potuto fare il mio calcio. Spalletti? E' una garanzia"
 Lun. 16 apr 2018 
Spalletti: "Ci siamo giocati la possibilità di gestire la corsa Champions"
"La Roma ha il calendario più abbordabile nella corsa Champions"
È un derby alla vecchia maniera. Il "ciapa no" tiene aperta la corsa
Il campionato volge al termine e lo scudetto sembra essere indirizzato, mentre resta...
 Dom. 15 apr 2018 
Lazio-Roma, derby da Champions
Il derby, con quel refrain che non passa mai di moda, continuerà probabilmente a...
 Sab. 14 apr 2018 
Roma modulo Barça allenando l'euforia
La tentazione è grande. Come la consapevolezza che una mossa del genere porterebbe...
 Gio. 12 apr 2018 
Di Francesco, il nerd. Le eccellenze d'Italia siedono in panchina
Chi avesse letto il profilo Wikipedia di Eusebio Di Francesco nella notte di sfrenato...
 Mer. 11 apr 2018 
Roma, i complimenti di Spalletti: "Una grandissima impresa"
Spalletti elogia l'impresa della sua ex squadra contro il Barça: «Tutti parlano di questa prova veramente schiacciante»
 Mar. 10 apr 2018 
Roma, il segreto in Champions nasce dalla difesa
Finora all'Olimpico, in questo torneo, non ci è riuscito ancora nessuno. Né l'Atletico...
Roma tra Barça, sogno e realtà
Bastano i 60 mila tifosi e Messi per dare un senso alla notte dell'Olimpico. E'...
 Lun. 09 apr 2018 
Le sette tappe della corsa Champions: ecco i calendari di Roma, Lazio, Inter e Milan
Tutto ancora da decidere. Se c'è un aspetto sul quale il campionato italiano si...
Roma, campionato con il segno meno
Il fenomeno resterà pure inspiegabile, a prescindere dalla volontà di approfondire,...
 Dom. 08 apr 2018 
Lazio e Roma al terzo posto aspettando il derby della Capitale
ROMA - Non brillerà per pulizia, manutenzione delle strade e qualità della vita,...
Torino-Inter 1-0: l'ex Ljajic punisce i nerazzurri
La squadra di Spalletti non riesce a sfruttare le tante occasioni da gol e viene punita al primo tiro in porta granata. L'Inter perde così punti preziosi in ottica Champions
 Sab. 07 apr 2018 
Roma, ecco il piano: ritiro a Trigoria e tournée negli Usa di 18 giorni
Dal 22 luglio all’8 agosto, sfide con Real, Tottenham e Chelsea
 Ven. 06 apr 2018 
Adesso Spalletti vuole partecipare all'asta-Pellegrini
Con la Champions ormai sempre più nel mirino l'Inter può permettersi di entrare...
Pellegrini la chiave per parlare di Balotelli
I l cavallo di Troia sarà la firma, imminente, sul rinnovo del contratto di Luca...
 Mer. 04 apr 2018 
Alisson da star
È la sua serata. Alisson entra di diritto tra i grandi del calcio mondiale affrontando...
Roma, la notte dell'impossibile
Més que un Club. Motto, slogan o nessuno dei due. Ma è lì stampato al Camp Nou e...
 Mar. 03 apr 2018 
Quando Di Francesco eliminò Valverde conquistando Monchi
Eusebio Di Francesco e Ernesto Valverde si conoscono bene. E si somigliano: con...
Pianeta Gerson. La sfida del brasiliano: "La Roma a Barcellona va per sorprendere"
«Vamos a ser feliz». Il copyright è direttamente di Ronaldinho, uno dei tanti idoli...
 Lun. 02 apr 2018 
Roma, Nainggolan recupera per Barcellona. Di Francesco: "Vietato aver paura"
Il belga, alle prese con un problema al flessore, stringerà i denti per essere in campo al Camp Nou. Di Francesco recupera anche Pellegrini, non ce la fa Under, che ad una rivista turca rivela: "Mi voleva il City, ma ho preferito venire qui"
DI FRANCESCO: "La tattica serve a spiegare meglio la dinamica di gara e delle scelte fatte"
“La partita di Londra contro il Chelsea ha cambiato testa alla squadra. La capacità di rimanere corti fa la differenza”
 Sab. 31 mar 2018 
Roma, fuori casa sei irresistibile. Non fermarti qui
Diceva ieri Eusebio Di Francesco che la Roma deve crescere all'interno e quando...
El Shaarawy, magie per la Roma
Che stavolta toccasse ancora a lui, Stephan El Shaarawy lo aveva già intuito in...
 Ven. 30 mar 2018 
Gerson: "Andiamo a Barcellona per cercare di qualificarci. Senza mio padre oggi non sarei qui"
Gerson, centrocampista della Roma, ha rilasciato un'intervista. Il brasiliano ha...
Nainggolan: "Barcellona, Juve, Cina e video: vi dico tutto. A Capodanno ho sbagliato..."
"La Lazio si lamenta troppo. Offerte da Inter e Cina? In passato potevo andare via”
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>