facebook twitter Feed RSS
Lunedì - 19 febbraio 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Inter, stavolta un punto: con la Lazio finisce 0-0

La squadra di Spalletti dopo tre sconfitte consecutive trova almeno un pari che mantiene immutate le distanze in ottica Champions
Sabato 30 dicembre 2017
Un punto a testa e la corsa alla Champions resta apertissima. Inter-Lazio finisce 0-0 e il punto a testa lascia tutto inalterato in vista del girone di ritorno.

PRIMO TEMPO — Santon terzino sinistro è l'ultimo ballottaggio risolto da Luciano Spalletti. La sua Inter si infila nel conosciuto 4-2-3-1 per la sfida alla Lazio che vale moltissimo in chiave Champions League. Simone Inzaghi si tiene Immobile come terminale da raggiungere attraverso le incursioni di Milinkovic-Savic e Luis Alberto. Servono 20' per aprire una partita che alla vigilia avrebbe dovuto fornire spunti e ritmo. Il destro di Milinkovic-Savic dal limite è il primo squillo del tardo pomeriggio: Handanovic devia in corner. La partita però non offre ancora il volto del dominatore e così si naviga a vista. Al 30' Borja Valero trova Perisic tutto solo nel cuore dell'area e il suo destro di controbalzo incoccia Strakosha che alza sopra la traversa. A conti fatti, va più vicino al gol la squadra di Spalletti rispetto a quella di Inzaghi. La vera emozione del primo tempo però riguarda l'infortunio di Ranocchia che dopo uno scontro prova a restare in campo dopo due controlli medici in pochi minuti. Il centrale finisce il primo tempo e tiene in ansia Spalletti che, a parte il Primavera Lombardoni, non ha più centrali a disposizione se non adattare Santon. L'auto-traversa di Borja Valero di testa su calcio d'angolo laziale chiude un primo tempo decisamente meno sfolgorante del previsto sullo 0-0.

LA RIPRESA — Si riprende con Ranocchia al centro della difesa e tutti gli altri 21 dell'avvio. L'avvio è nerazzurro, l'Inter tiene il gioco e al 12' il destro di Borja Valero dal limite costringe Strakosha al corner. La pressione interista è positiva e allo stesso tempo arruffona, conseguenza anche della buona volontà che si scontra con l'ordine laziale. Inzaghi al 13' toglie Lulic e inserisce Lukaku sulla sinistra lasciando immutato il piano tattico. Al 15' il suddetto ordine laziale disegna una serie di scambi in rapida successione che porta Immobile al cross in area. Skriniar prima colpisce con la gamba, poi con la mano. Per Rocchi è rigore, ma i colleghi del Var lo invitano a rivedere il tutto. Pochi secondi e l'arbitro della sezione di Firenze cancella la decisione riprendendo con la palla contesa che l'inter restituisce alla Lazio. Inzaghi cambia Luis Alberto con Felipe Anderson: il tasso qualitativo, se possibile, aumenta. La prima mossa spallettiana porta il numero 10, quello di Joao Mario che prende il posto di Candreva. Il portoghese, eroe al contrario del derby di Coppa Italia, va a piazzarsi a destra. La Lazio esplode un colpo con Felipe Anderson che al 28' con un diagonale chiama Handanovic a distendersi. Cala l'attenzione difensiva in casa interista e Parolo trova un pallone orfano in area: la conclusione incontra i guanti del portiere sloveno.

FINALE CALDO — Un'altra incomprensione, questa volta a centrocampo con Joao Mario protagonista, lancia la lazio negli spazi. L'assist di Immobile per Anderson al centro sfiorisce sul fondo. Adesso Inter-Lazio è più godibile con i nerazzurri che soffrono le secondo palle e la reattività avversaria, ma che con l'aiuto degli oltre 60 mila spettatori del Meazza provano a vincere la gara. La sensazione è suffragata dalla scelta di Spalletti che al 38' toglie Cancelo per inserire Dalbert. Il brasiliano resta a sinistra, Santon va dalla parte opposta. Inzaghi non si accontenta: dentro Nani per Milinkovic-Savic, velocità per andare a vedere cosa c'è dietro la difesa nerazzurra. Il colpo di testa di Perisic e il sinistro dello stesso Nani sono le due occasioni a cavallo del 39'. L'ultima sostituzione interista riguarda Brozovic che prende il posto di Borja Valero al 40'. La partita non svolta e lo 0-0 finale è di più di gradimento all'Inter che chiude il girone d'andata al terzo posto con due punti sulla Roma e quattro sulla Lazio, entrambe con una gara in meno, ma non così scontate contro Sampdoria e Udinese.
di Matteo Brega
Fonte: Gazzetta dello Sport

News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Ven. 16 feb 2018 
Serve il Ninja di febbraio
Serve il vero Nainggolan . Dopo la giornata di squalifica scontata contro il Benevento,...
IAGO FALQUE: "Alla Roma mi è mancato l'ultimo passo, è il mio rimpianto"
Iago Falque, attaccante del Torino, ha rilasciato un'intervista al quotidiano La...
Ora il gol è più facile
Adesso i gol possono arrivare in qualunque modo. Sei giocatori per tre posizioni...
Sponsor, cessioni, stadio: ecco il piano
Salvo miracoli nel percorso che ricomincerà la settimana prossima nel gelo di Kharkiv,...
Roma, un Radja dopo le ombre: a Udine il rientro di Nainggolan reduce dalla squalifica
Chi non lo avesse visto, lo veda: uno spasso. Un video postato su Instagram, nel...
 Gio. 15 feb 2018 
MANCINI esalta Cengiz Under: "Grandi prospettive, ne parlano tutti bene"
Roberto Mancini, tecnico dello Zenit San Pietroburgo, parla a Trt Sport di Cengiz...
STROOTMAN: "Napoli e Juve non sono costrette a vendere come noi"
"Ho rinnovato per rimanere a lungo con la Roma. Vogliamo arrivare in Champions"
Calciomercato Roma, il Santos vuole Bruno Peres: in Brasile mercato ancora aperto
Roma, il Santos chiude Dodò e chiama Bruno Peres
Roma, il club pubblica un video per il Capodanno cinese
La Roma estende i suoi orizzonti e come avviene da ormai tre anni ad oggi, ha augurato...
Roma, la telecamera non basta: deturpato ancora una volta il murale di Totti
Dopo il terzo restauro, ancora una volta l’immagine dell’ex capitano giallorosso è stato imbrattato con vernice e scritte contro la Roma
MANCINI: "Ünder è bravo e di grandi prospettive. Non è facile giocare così in Serie A"
Roberto Mancini, tecnico dello Zenit ed ex allenatore del Galatasaray, ha parlato...
Alisson, uomo immagine e rinnovo del contratto: così la Roma vuole blindare il brasiliano
La società giallorossa vorrebbe il portiere al centro del progetto, convincendolo a diventare il nuovo Salah e rendendolo l’uomo chiave del club dentro e fuori dal campo
Designazioni arbitrali 25ª giornata di Serie A
SERIE A TIM - Designazioni 6ª Giornata di Ritorno
Under chiede spazio in Champions
Un gol tira l'altro e a Under è venuto il vizio. Tre reti e un assist nei 152 minuti...
Calciomercato Roma, Florenzi nel mirino di Juve e Atletico Madrid
Fino a poco tempo fa, parlando di Florenzi, il tema di discussione riguardava essenzialmente...
Roma, una difesa indifesa
Il mal di gol, debellato domenica sera con la manita a Puggioni, è rimasto al centro...
Calciomercato Juventus, non solo Emre Can: obiettivo Pellegrini
Il giallorosso ha una clausola (che Monchi vorrebbe alzare) di circa 28-29 milioni di euro, e sarebbe considerato il rinforzo ideale per la mediana bianconera
Gli arbitri e la Var, ancora tanti dubbi
«Il futuro non è un posto migliore, ma solo un posto diverso», scriveva William...
Under ora è intoccabile
n pochi giorni è diventato un nazionale, tanto da attirare anche l'attenzione del...
Udine, trasferta ok per chi aveva già il biglietto
Il solito compromesso all'italiana che assomiglia più a un pastrocchio che ad altro....
Diritti tv, la nuova ripartizione
Non soltanto gli spagnoli di Mediapro (che peraltro hanno già venduto ai cinesi)....
Roma, avanti col 4-2-3-1? Tre opzioni per il futuro
Se due indizi non sono ancora una prova, tre sì. Eccome se lo sono. Ed allora la...
Il bivio: 6 gare in 25 giorni
Vincere sei partite decisive per dimostrare di aver finalmente scacciato i fantasmi...
L'ondata turca, c'è anche Corlu
L'effetto Ünder sta avendo effetto. Dopo l'attaccante che ha firmato le ultime due...
Totti: "Avrei voluto giocare ancora un anno"
C'è chi lo critica per aver espresso parole più da tifoso che da dirigente, e chi...
C'è la fila per Alisson e Monchi para Florenzi: "Resterà alla Roma"
Voce numero uno: «Alisson è già venduto». Voce numero due: «Alisson resterà almeno...
Tifosi a Udine parziale apertura. Ipotesi Schick fin dall'inizio
La Roma riparte da Schick e De Rossi, nelle rotazioni di una Roma che si riaffaccia...
 Mer. 14 feb 2018 
Roma, Under: Di Francesco e i fanta-tecnici hanno trovato il loro esterno
L'exploit del giovane turco nelle ultime due settimane ha attirato l'attenzione degli allenatori fantacalcistici. Attenzione però al calendario della Roma.
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>