facebook twitter Feed RSS
Sabato - 20 gennaio 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Florenzi: duecento volte Roma

Sabato 30 dicembre 2017
Se il destino sceglie di farti esordire in A a 20 anni al posto di Totti, tu che sei nato romano e romanista e hai anche indossato la fascia di capitano della Primavera, forse qualcosa di predestinato dentro lo hai. La storia di Alessandro Florenzi e della Roma, intesa come prima squadra, nasce il 22 maggio 2011, quando Montella richiama in panchina il numero 10, a 5' dal termine, e manda in campo un'emozionatissimo ragazzo contro la Samp. Quella era l'ultima partita dell'era Sensi e il fatto che sia stata la prima di Florenzi dà l'idea di quanto l'ex centrocampista della Primavera rappresenti, adesso che Totti ha smesso e a De Rossi non manca tantissimo, il ponte tra il vecchio e il nuovo. Oggi, se giocherà, come sembra, festeggerà le 200 presenze in giallorosso e, sempre a proposito di destino, lo farà avendo davanti il Sassuolo, la squadra contro cui, 14 mesi fa, è iniziato il suo calvario fatto di un anno di stop e due operazioni al ginocchio.

RICORDI - Non ci fossero stati i due infortuni, a quota 199, cioè le gare giocate finora, dal 22 maggio 2011 al 23 dicembre 2017, sarebbe arrivato prima. Invece, a quasi 27 anni, Florenzi conta 165 presenze in campionato, 19 in Champions, 9 in Coppa Italia e 6 in Europa League. In mezzo una stagione a Crotone (2011- 2012) e 5 allenatori. Zeman, fondamentale perché ha convinto la Roma a riprenderlo e a dargli fiducia, Andreazzoli, che lo ha tenuto in panchina nel derby del 26 maggio, Garcia, che lo ha in- ventato esterno d'attacco, Spalletti e ora Di Francesco, che come il francese avrebbe voluto riportarlo davanti ma, visto l'infortunio di Karsdorp, è stato costretto a fare di necessità virtù, rimettendolo nel ruolo di terzino destro. Dal campo alla quo- tidianità: come (quasi) tutti i calciatori moderni, Florenzi ha una persona di sua fiducia che lo aiuta nel gestire i social e l'immagine. Ha ceduto il suo nickname di Instagram a Telethon, di cui da qualche anno è sostenitore, qualche giorno fa si è divertito a fare il doppiatore a «Dribblo», uno dei personaggi del cartone «I Primitivi» ed è uno di quelli a cui la società ricorre più spesso per spot e campagne pubblicitarie. Questo, però, non influisce sulla sua costanza in campo: anno dell'infortunio escluso, Florenzi ha sempre superato le 30 presenze in campionato, non scendendo mai, tranne la prima stagione, sotto le 5 reti.

CORRETTO - Non solo: in A non è mai stato espulso, nella stagione 2014-15 ha preso 9 ammonizioni mentre nelle altre non ha mai superato le 4. In questa stagione, in campionato, non ha mai preso cartellini nelle 14 partite disputate. Magari anche questo avrà un peso sul rinnovo di contratto di cui lui, con il suo agente Lucci, sta discutendo con la società. Sarà il contratto della vita, con la speranza (sua e del club) che sia anche un contratto a vita. E che magari arrivi pure quel trofeo che tanto insegue.
di C. Zucchelli
Fonte: Gazzetta dello Sport

Coppa Italia - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Ven. 19 gen 2018 
Inter-Roma, chi perde entra in crisi profonda
Uscire dalla crisi, anche se sarà difficile farlo in due. Spalletti e Di Francesco,...
 Gio. 18 gen 2018 
La maledizione continua
L'Inter non porta fortuna a Perotti. Non quest'anno, almeno. L'argentino che lo...
Gli anni perduti di Inter e Roma, le incompiute d'oro
In un ufficio della Lega di Serie A sono appese due gigantografie: c'è la foto ricordo...
La doppia partita di Nainggolan tra San Siro e la Cina
Il riferimento per gli ottimisti è l'Italia del Mundial 1982, iniziato tra polemiche...
 Mer. 17 gen 2018 
Roma, eclissi di Gerson
Firenze, Santa Maria Novella. È questa la stazione dove si è fermato due mesi e...
Inter e Roma senza rete
Strano, ma vero: sarà il mal di gol ad accompagnare l'Inter e la Roma allo scontro...
 Mar. 16 gen 2018 
Zenga: "Inter-Roma fondamentale per la testa. Il primo posto nel girone ha consumato i giallorossi"
Walter Zenga, allenatore del Crotone ed ex portiere della Nazionale italiana, ha...
Roma, serve una cessione: Strootman o Emerson
Il mercato di gennaio, con parecchi alti e qualche basso, è storicamente terreno...
 Lun. 15 gen 2018 
Ecco Dzeko: a San Siro sa come si fa
Il lungo inverno di Dzeko sta per finire. L'attaccante bosniaco si è ricaricato...
Peso, discorso e lavoro: la Roma riapre Trigoria
Ritrovarsi nove giorni do­po la sconfitta contro l'Atalanta, le discussioni tra...
 Sab. 13 gen 2018 
Bruno Peres, sempre viva la pista turca
Bruno Peres si sta ricaricando in famiglia in Brasile, in attesa di conoscere il...
Roma, fumo di Londra: il mercato è bloccato
Il pressing londinese di Monchi rischia di essere eluso. Pallotta non cambia linea....
 Ven. 12 gen 2018 
Calciomercato Roma, ag. Skorupski: "Abbiamo chiesto la cessione a Monchi. Ci sono diverse offerte"
Bartolomej Bolek, agente del portiere della Roma Lukasz Skorupski ha rilasciato...
Roma, il pressing di Monchi
Monchi e Pallotta, il confronto è aperto. Il direttore sportivo è arrivato ieri...
Attacco all'attacco. Di Francesco vede la Roma di Lucho
Dall'Argentina di Perotti al mare di Dubai di Dzeko, passando per il freddo di Milano,...
 Gio. 11 gen 2018 
Con Di Francesco per vincere domani
Un allenatore che pratica realmente il buonsenso e una squadra che ha dimostrato di essere forte: non serve altro
I giallorossi non sanno più rimontare
La Roma da rimonta non c'è più, è svanita in meno di un anno. Nelle sette volte...
 Mer. 10 gen 2018 
Roma, il caso Schick: le domande per capire
E' sbarcato a Roma a stagione già cominciata e senza essersi allenato con la Samp. Cosa succede adesso? Ve lo raccontiamo qui
Roma, i "desaparecidos" di Di Francesco
L'incontro londinese tra il presidente Pallotta e il d.s. Monchi è previsto per...
 Mar. 09 gen 2018 
Roma, messaggio a Di Francesco: il cambio di modulo è l'unica soluzione
Da più di un mese a questa parte non v'è domenica in cui non tenga banco la tangibile...
Schick, puoi!
Un altro check up è andato. Tutto a posto. Il problema di Patrik Schick non...
Roma, fascia da schiaffi
Il calcio si ferma per la sosta invernale. La Roma, però, vive questa pausa come...
Dall'Nba al tenero Eusebio tutto il caos giallorosso
Potremmo risolvere il caso Roma democristianamente (del resto un tempo fu davvero...
 Lun. 08 gen 2018 
Roma, aria di rifondazione
Terapia d'urto per la Roma. La crisi è in stadio avanzato ed è finito il tempo delle...
Eusebio va dritto dentro le ombre
C'è chi, senza uno straccio di rispetto, ha tirato in ballo la maledizione di Spelacchio,...
 Dom. 07 gen 2018 
Roma, Monchi chiama Pallotta: "Mercato? Ci vogliono soldi"
Dopo il k.o. con l'Atalanta, i dirigenti si ritroveranno per fare il punto, forse a Londra
Crisi Roma: la dirigenza a caccia di soluzioni. Pallotta attende risposte
Il presidente Jim Pallotta preferisce non commentare la sconfitta contro l'Atalanta,...
Roma, mese nero: 5 punti in 5 gare. E c'è la grana Nainggolan
L'ultima vittoria in campionato è l'1-0 col Cagliari del 16 dicembre. Il ritorno al gol di Dzeko è l'unica nota lieta
"E' un predestinato...". Cagliari, ecco chi è Biancu, il "nuovo Barella" corteggiato da Inter e Roma
"Biancu è un predestinato: ha una grande carriera davanti". Tutti pazzi per Nicolò...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>