facebook twitter Feed RSS
Lunedì - 23 aprile 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Serie A, i 5 temi della 19ª: Napoli-Juve d'inverno, l'Oddo-volante, la svolta Milan

Icardi contro Immobile per il bivio interista, Di Francesco contro il passato e un Sassuolo ritrovato, Cutrone e Donnarruma due in cerca di conferme
Venerdì 29 dicembre 2017
Ultima giornata dell'andata, prima volta fra Natale e Capodanno: il 19° turno si apre oggi, porta con sé verdetti e lancia il mese della riparazione (gennaio), via mercato. Ecco i cinque temi di questo turno.

RE D'INVERNO — C'è anche una corona, per quanto effimera, in palio e può essere assegnata già stasera. Il Napoli vincendo a Crotone sarà campione d'inverno, irraggiungibile per la Juve impegnata 24 ore dopo a Verona. Se il Crotone di Zenga dovesse fare un'impresa, o una mezza impresa, la palla passerà nei piedi di Dybala (che lascia la panchina). Il titolo è onorifico, però nelle ultime 10 stagioni chi ha girato in testa ha poi vinto 9 volte. Unica eccezione: il 2015-16, quando a metà era in vetta il Napoli di Sarri, anche grazie alla partenza a handicap della Juve di Allegri, che poi completò la rimonta. A Crotone da osservare anche Mertens: il 2017 dell'esplosione sottoporta si chiuderà con un digiuno prolungato?

FU VERA SVOLTA? — I riflettori, alle 12.30 di domani si sposteranno su Firenze, dove il Milan rilanciato dal derby di coppa ha un tremendo bisogno di concedere il bis, per non mandare all'aria le poche certezze che sta ritrovando. Gattuso ha davvero passato almeno l'animus pugnandi alla collezione estiva di acquisti? Cutrone può garantire i gol che non arrivano da Kalinic e André Silva? Calhanoglu può essere recuperato alla causa? Tanti interrogativi, collaborano alla risposta anche Pioli e i suoi.

UDINESE ODDOVOLANTE — La squadra più in forma del mese di dicembre è l'Udinese di Oddo. Quattro vittorie su quattro, 4 su 5 in campionato per il tecnico subentrato a Del Neri, sconfitto solo al debutto col Napoli (0-1 in casa). La "manita", passando anche a Bologna, "sparerebbe" i bianconeri in piena zona europea. A conferma delle qualità di un allenatore che al Pescara incassava complimenti e non vinceva mai, mentre in questa avventura conosce quasi solo i tre punti. Barak e Jankto sono le sue armi a centrocampo: gente destinata a essere protagonista anche sul mercato.

IL PASSATO DI DIFRA — In contemporanea, alle 15, la Roma prova a tenere il passo delle prime in una giornata da amarcord per Di Francesco. Di fronte al tridente che vedrà Schick con Dzeko ci sarà il Sassuolo, rilanciato dalla cura Iachini. Sostituire DiFra non è stato facile, la parentesi Bucchi è da archiviare, però il Mapei-team ora pare aver ritrovato una forma e la forma. Fra i giallorossi occhio a Pellegrini, altro ex, che deve rigenerare un centrocampo appannato, mentre si stanno perdendo le speranze su un risveglio "vero" di Berardi, in passato avvicinato alla Roma (come a tutti i top club italiani).

ICARDI-IMMOBILE — A proposito di risvegli, come non parlare di Icardi, nonché dell'Inter tutta? Per Mauro 1 gol (inutile) nelle ultime 5, per i nerazzurri una crisi tanto improvvisa quanto radicale. Gli avversari, da Immobile secondo fra i cannonieri (17 a 16 per Icardi), alla Lazio al momento prima delle escluse dal quartetto Champions, sembrano scelti apposta dal fato per il più classico dei bivi: per i nerazzurri sarà rilancio verso la luce o caduta nelle profonde tenebre. Sono anche due delle squadre in cui il fattore "ic" è più importante. Milinkovic, Marusic e Lulic corrono, Perisic e Brozovic si sono fermati, Handanovic deve mettere più pezze del passato.
di Valerio Clari
Fonte: Gazzetta dello Sport

Champions - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>