facebook twitter Feed RSS
Sabato - 19 gennaio 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

DZEKO: "Siamo un gruppo bellissimo. Ero molto triste quando è andato via Sabatini"

"L'addio di Totti al calcio? Gara più emozionante degli ultimi anni per i romanisti. Monchi? Darà un gran futuro alla Roma. Ho giocato in Germania e in Inghilterra, ma questo è un gruppo bellissimo. Nainggolan è importantissimo per noi. Contento di aver giocato con Totti, Di Francesco è un grande allenatore"
Giovedì 28 dicembre 2017
Edin Dzeko è stato il protagonista dello slideshow di oggi, in onda dalle 17.10 su Roma TV, durante il quale ha ripercorso il 2017 della Roma. Ecco un'anticipazione.

Sul derby
"È stata importante vincerlo perché lo scorso anno abbiamo perso quello di coppa ma bisogna guardare sempre al futuro. Contentissimi per come l'abbiamo giocato e vinto con i gol di Perotti e Nainggolan".

Il gol contro la Sampdoria
"Il gol dell'uno a zero, nel secondo tempo, con il portiere che non è riuscito a mettere il piede".

La tripletta col Villarreal?
"Prima tripletta in Europa, una gara bellissima per la squadra e per tutti noi. Il Villarreal è una squadra forte, forse era anche favorita a casa. Emersone fece un gol straordinario, col destro, e io feci altri 3 gol. Vittoria meritata".

La vittoria contro l'Inter
"Due gol bellissimi di Nainggolan, non è mai facile vincere a Milano. Radja è un giocatore importantissimo per noi, abbiamo visto che anche la società la pensa così, avendo prolungato il suo contratto. Sono contento perché fa bene giocare con lui, anche al livello di personalità".

Il derby di Coppa Italia?
"Una brutta sconfitta, non vogliamo guardare indietro. Giocare 4 big match in 10 giorni è difficile. Vincemmo 3-1 a Milano, poi Lazio e Napoli di seguito. Eravamo un po' stanchi"

Il Lione in Europa League
"Abbiamo iniziato molto bene, abbiamo avuto qualche occasione con Kevin. Un'occasione anche con Rüdigere poi abbiamo preso un gol che ha cambiato tutto. Nella prima partita, prendere il gol all'ultimo ha cambiato tutto. Non è possibile nemmeno prendere 3 gol".

Monchi
"Ero molto triste quando è andato via Sabatini, che mi ha portato alla Roma. Poi è venuto Monchi, che conosciamo tutti. Ha fatto grandi cose a Siviglia e sono stato subito felice. Quando vedi tutto quello che ha fatto, sei sicuro che la Roma avrà un gran futuro. Ha portato giocatori forti e anche il mister. Speriamo di vincere qualche trofeo con lui".

Il campionato scorso
"Abbiamo perso qualche punto di troppo come a Cagliari dove dal 2-0 per noi abbiamo finito 2-2. Poi a Empoli, dove non abbiamo segnato nonostante le grandi occasioni e poi anche la partita contro la Samp. Abbiamo fatto il record di punti ed era difficile con questa Juve, peccato".




L'addio di Totti?
"Dovevamo vincere per forza per arrivare secondi e andare in Champions. Abbiamo preso gol dopo 10-15 minuti e poi abbiamo fatto l'uno a uno. Sbagliammo qualche occasione, nel primo tempo, e diventammo più nervosi nella ripresa. Totti entrò al quarto d'ora della ripresa, facemmo poi il 2-1 e lì pensai che fosse fatta per noi ma prendemmo un altro gol. Con tanta fortuna, Perotti segnò poi il 3-2 e fu poi più facile celebrare Totti. Tutti i tifosi sono stati felici per quella vittoria ma anche tristi per l'addio del giocatore più grande che Roma abbia mai avuto. Sono contento di aver potuto giocare con lui. Lo dissi anche lo scorso anno, peccato non essere venuto prima, peccato non aver giocato con lui prima quando era anche più giovane perché avrei fatto tanti più gol con lui. Sono stato contento di aver giocato due anni con lui. Prima o poi bisogna terminare la carriera ma non è facile. Non voglio nemmeno pensare a quando finirò io. Il primo anno dopo l'addio deve essere molto dura".

Di Francesco
"Ha fatto grandi cose col Sassuolo, portandolo in Europa. Siamo contenti di averlo qui, è un grande romanista e, dopo quasi 6 mesi, si vede che grande allenatore sia".

Il gol di Kolarov all'Atalanta...
"Prima partita e primo gol, sono molto contento che è venuto qua. E' un mio grande amico ma sapevo che era anche un grande giocatore che può solo portare la Roma ha livelli più grandi. Si vede sul campo, abbiamo giocato insieme 4 anni e mezzo al City e speriamo di restare a lungo qui a Roma."

Spalletti...
I primi sei mesi con lui non erano facili, una volta giocavo e l'altra no ma è un grande allenatore. Ha fatto il record di punti e speriamo che mister Di Francesco ne faccia di più portando qualche trofeo. Ma anche grazie a lui sono diventato capocannoniere, il gioco che sviluppa fa bene agli attaccanti, si vede anche con Icardi. Contro l'inter siamo stati sfortunati, abbiamo preso tre pali e poi il pareggio. Purtroppo è andata in un'altra direzione e abbiamo perso, ma anche quando perdi devi subito guardare avanti e imparare dalle sconfitte come abbiamo fatto. Dopo quella partita abbiamo fatto cose straordinarie, passando in Champions League e in campionato siamo lì davanti.

Il gol al Milan...
"Ero arrabbiato, meno male che mi hanno fatto arrabbiare perché poi ho fatto questo bellissimo gol contro una squadra con giocatori forti. Abbiamo vinto una partita equilibrata."

Col Napoli...
"Abbiamo perso, loro hanno giocato bene il primo tempo, noi meglio nella ripresa ma purtroppo non siamo riusciti a fare l'1-1. Come ho detto dopo ogni sconfitta devi imparare qualcosa e sicuramente lo abbiamo fatto. In questa partita non siamo riusciti a fare bene il pressing, il mister ha analizzato tutto e abbiamo capito che on andava, il pressing va fatto tutti insieme e dopo abbiamo visto che abbiamo pressato insieme e questo porta altre vittorie."

La doppietta al Chelsea...
"Kolarov mi guardava, io gli ho detto di metterla sul primo palo. Ho fatto un movimento, ero in fuorigioco perché se fossi rimasto insieme agli altri non l'avrei presa, sono rientrato e Alex ha messo la palla come volevo e come fa sempre con quel sinistro straordinario."

La doppietta di Gerson contro la Fiorentina...
"Una partita difficile fuori casa, l'anno scorso abbiamo perso 1-0 con la Fiorentina. Meritavamo di vincere ma non ci siamo riusciti, quest'anno abbiamo fatto 4 gol contro una squadra nuova, che ha comprato tanti giocatori, sono contentissimo per Gerson. Si è meritato i due gol per come ha lavorato, si vedeva che quest'anno avrebbe fatto più partite e grandi cose con noi."

Il derby vinto...
"Grande foto, vittoria e gol. Era una partita in cui la Lazio ha difeso bene e riparte in contropiede, noi non siamo riusciti a fare gol nel primo tempo. Era importante vincere perché abbiamo perso quello di Coppa, siamo contenti per come abbiamo giocato e vinto coi gol di Diego e Radja."

La Curva Sud...
"E' bello il derby con lo stadio pieno, se guardi i primi due anni con lo stadio quasi vuoto, non era il derby che mi aspettavo, ho parlato con tanti giocatori che hanno giocato in Italia e hanno detto che il derby di Roma è bellissimo. E' sempre meglio avere lo stadio pieno, speriamo che nel prossimo derby lo stadio sia ancora più pieno."

La foto di squadra dopo il derby...
"Un gruppo straordinario, ho giocato in Germania e Inghilterra ma è diverso. Anche se al Wolsfburg e al City c'erano due bei gruppi, qui siamo tutti uniti e sempre insieme. Si scherza sempre tutti insieme, una squadra e un gruppo bellissimo."

La qualificazione agli ottavi di Champions...
"Col Qarabag non era facile soprattutto psicologicamente, se avessimo vinto saremmo finiti primi, abbiamo avuto qualche occasione ma non abbiamo fatto gol. Diego l'ha sbloccata e dopo 2-3 minuti l'Atletico ha fatto gol. Ho avuto paura, se non avessimo segnato sarebbe diventato ancora più difficile, ma alla fine abbiamo vinto e aspettato la fine della partita di Londra e abbiamo esultato con i tifosi un primo posto sicuramente meritato."

Il sorteggio di Champions con lo Shakhtar...
"Non volevo Real e Bayern, perché sono più forti di noi. Le altre andavano bene, ho detto a Monchi che avremmo preso il Siviglia e lui mi ha detto "no per favore". Lo Shakthar è una squadra fortissima, hanno brasiliani e giocatori ucraini forti tecnicamente, giocano un bel calcio. le ultime due erano Bayern e Shakhtar, il Bayern è più forte di noi. Dobbiamo prepararla bene, ma sicuramente possiamo avere un vantaggio perché giochiamo la seconda acasa, speriamo con lo stadio pieno e un risultato positivo dopo l'andata."

Il 2018...
"Speriamo di stare tutti bene, dobbiamo provare a vincere più partite possibile, sperando che il 2018 sia più bello del 2017 per tutti noi e tutti i romanisti."

Totti - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Ven. 18 gen 2019 
Assedio alla Roma: Ünder, Dzeko e Manolas nel mirino della Premier
Il turco piace a Tottenham, Manchester United ed Arsenal, il West Ham chiama Edin, il Chelsea vuole il greco: Monchi fa muro. E per giugno idee Openda e Berardi
 Mer. 16 gen 2019 
Il 10 year challenge di Totti: "Qualcosa è cambiato, ma non il cuore e la passione"
«Qualcosa è cambiato, ma non il cuore e la passione» scrive Francesco Totti partecipando...
Schick chiede strada a Dzeko
Sarà perché l'ottavo di Coppa Italia con la Virtus Entella somigliava più che altro...
Riccardi, l'esordio vale un salto verso la storia
Nella Smorfia il numero 53 rappresenta il vecchio. Numero che paradossalmente si...
 Mar. 15 gen 2019 
Riccardi ora è grande, debutto in prima squadra per il gioiello della Roma
Alessio Riccardi fa il suo debutto con i grandi con la maglia della Roma. Anno di nascita 2001, lo stesso dell'ultimo scudetto giallorosso
 Lun. 14 gen 2019 
Osvaldo: "L'amore dei romanisti è talmente grande che si trasforma in odio"
Pablo Daniel Osvaldo, cantante della band 'Barrio Viejo' ed ex calciatore della...
Occhio agli ottavi: 2 volte fuori negli ultimi 3 anni
La Roma non vince un trofeo da 11 anni: l'ultimo fu la Coppa Italia nel 2008. Quell'anno...
 Dom. 13 gen 2019 
Cassano: "Zaniolo erede di Totti? Sì, buonanotte. Icardi vuole andare via? Arrivederci"
"Sì, buonanotte". Cassano su Zaniolo. Risponde così quando se gli si chiede un paragone...
Da Taccola a Zaniolo, il romanismo è in Virtus Entella
Ne ha vinte 9 su 14, partendo in ritardo di sei partite: doveva essere in B, invece...
 Sab. 12 gen 2019 
Un film su Totti? McAvoy si propone: "Lo farei io"
L’attore scozzese sulla possibilità di un biopic da protagonista sul numero 10: “Sono tutto vostro”
Mancini: "La Roma sarà la sorpresa del girone di ritorno. Zaniolo mi ricorda Pogba"
Il c.t. della Nazionale italiana Roberto Mancini ha rilasciato una lunga intervista...
 Gio. 10 gen 2019 
La Roma chiede Messi al Barcellona. I blaugrana: "Sapete chi è il migliore..."
Il profilo internazionale del club giallorosso sogna l'argentino nella Capitale e i blaugrana ringraziano
Monchi lavora già per l'estate: Mancini e Bennacer a giugno
Mentre sul sito dell'Entella appare il countdown per il match contro la Roma in...
 Mer. 09 gen 2019 
Coppa Italia, Virtus Entella: "Ha fatto più gol Totti con la Roma che noi in Serie B"
La città di Chiavari sta vivendo con trepidazione l'attesa per la partita di Coppa...
Osvaldo: "Io matto? Ora sto da Dio. Il calcio fa schifo, ma Totti..."
Da San Siro al Broadway Music di Orta Nova, dalla Bombonera al Pocoloco di Paganica. La differenza è tanta, ma Pablo Daniel Osvaldo ora è davvero felice.
Di Biagio: "In Italia tanto talento. Zaniolo un predestinato. Per Europeo anche Lorenzo Pellegrini"
Le speranze dell'Italia del pallone sono verdi, a volte verdissime. E, soprattutto,...
 Mar. 08 gen 2019 
Zaniolo parla la mamma Francesca: "Ora insegue Modric"
Il nuovo fenomeno della Serie A raccontato dalla bellissima e giovanissima madre: "Tifava Juve, ma il suo idolo era Kakà... E pensare che a Firenze lo scartarono"
FLORENZI: "Nel 2019 serve più continuità. Dobbiamo ritrovarci come gruppo"
"La Coppa Italia potrebbe essere un obiettivo importante. Vogliamo ripeterci in Champions League"
 Lun. 07 gen 2019 
Se mamma "piange" per Totti
Se la mamma di Nicolò Zaniolo troverà qualche "collega" con il suo stesso appeal...
 Dom. 06 gen 2019 
AQUILANI: "Totti, Gerrard e Ibrahimovic i più forti con cui ho giocato. De Rossi se sta bene..."
Diventato da poco presidente della Spes Montesacro, società dove ha mosso i primi...
La dinastia romanista: Monchi tratta per blindare Riccardi
Un filo che unisce le generazioni. Un vanto. Una risorsa infinita nel tempo. La...
Una Roma made in Italy: e l'onda azzurra crescerà
Il d.s. Monchi punta sugli italiani: in questa stagione almeno uno è stato sempre in campo. E per l'estate piacciono Mancini, Rugani e Berardi
 Sab. 05 gen 2019 
Manolas e Pellegrini "Cori de Roma", ma poi?
Strana la vita, non avrebbero potuto fare vacanze più diverse: Lorenzo Pellegrini...
Dieci, ma senza lode. È Dzeko il re del gol in Champions League
(...). Tramontata l'era Totti, alla Roma non capita molto spesso, e così brilla...
 Ven. 04 gen 2019 
I libri più letti nel 2018? Totti sbaraglia la concorrenza!
L’opera realizzata dal dirigente della Roma e Paolo Condò si classifica al nono posto
 Gio. 03 gen 2019 
Quest'anno no alle divisione delle "correnti"
Il 2019 che vorrei? Facile, Roma campione e Lazio in serie B. Ah dimenticavo, anche...
 Mer. 02 gen 2019 
Mancini: "Zaniolo è il talento del futuro. Per me lui non è un Totti"
In un'intervista il ct della Nazionale Roberto Mancini, ha parlato anche di Nicoló...
 Mar. 01 gen 2019 
Florenzi: "Con Pastore faremo il salto di qualità. De Rossi uomo squadra"
"De Rossi ci manca molto, con lui si gioca in 12. Totti è il capitano della Hall of Fame. Serve continuità per il quarto posto"
 Lun. 31 dic 2018 
TOTTI: "Buon anno nuovo a tutti!"
L'ex capitano e attuale dirigente della Roma Francesco Totti fa gli auguri su Instagram...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>