facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 24 gennaio 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Sliding doors del nostro calcio, nuovi fenomeni ed ex al veleno

Domenica 24 dicembre 2017
La storia del calcio, della Juve, della Roma e anche un po' della vita. Tutto racchiuso dentro un maledetto pallone, quel maledetto attimo in cui Patrik Schick, l'uomo che ieri sera doveva giocare nell'altra squadra, si ritrova solo davanti a Sczcesny e può cambiare un campionato intero. E invece no, non c'è niente da fare, succede sempre che va bene alla Juve e male alla Roma, i momenti di svolta non capitano quasi mai e, quando succede, prendono una piega a senso unico. Immaginate: Benatia e Chiellini regalano un assist all'attaccante ceco che pareggia al 94' e cancella l'ennesima vittoria costruita con i denti dalla Juventus. Per la Roma sarebbe stato un mezzo trionfo, la classifica direbbe lotta a tre per lo scudetto e Monchi sarebbe diventato il direttore sportivo-eroe che ha soffiato ai rivali l'attaccante decisivo. Invece no, il Natale giallorosso è una tavolata piena di rimpianti, di imprecazioni, di «ma come ha fatto Schick a sbagliare». E giù analisi, processi, «maledetto Monchi che ha speso 42 milioni per questo bidone invece di tenersi Salah».

Dall'altra parte, ovviamente, l'esatto contrario: un altro scontro diretto vinto, il gol dell'ex Benatia, la regia sontuosa dell'altro «traditore» Pjanic e la parata finale del portiere che fino all'anno scorso difendeva i pali giallorossi. La stampa becera bianconera la fa facile: nella Capitale erano perdenti, qui sono diventati vincenti. Oggi magari aggiungeranno: se Schick avesse superato le visite mediche a Torino, quel gol a maglie invertite non l'avrebbe mai sbagliato. Valli a smentire dopo quanto accaduto ieri nello stadio dove la Roma sa prendere solo schiaffi. Otto sconfitte in altrettante gare (compresa una in Coppa Italia), il computo totale di 20 gol segnati a 3 che sembra descrivere un abisso tra le due squadre. Ma chiunque trovi ancora la voglia di approfondire la questione, sa che in realtà da tre anni il risultato è 1-0 fisso e, mai come ieri, è stato deciso da dettagli. La classifica dice Roma a -6 dai bianconeri e -7 dal Napoli, con una partita in meno dei rivali, quindi tutto è ancora teoricamente in gioco. E non è affatto scontato sia così se si pensa all'enorme gap, questo sì, che esiste tra la società Juve e le sue antagoniste. Loro le partite le vincono prima di giocarle in un fortino unico in Italia, che fa tremare le gambe persino a un Nainggolan e trasforma Pjanic in un centrocampista di carattere.

Senza parlare dell'indotto economico garantito da questo maledetto (per la Roma) Stadium, anche adesso che si chiama Allianz. E ora? Di Francesco dice di non arrendersi e, semmai, di prendere coraggio dalla prestazione. «Peccato, Schick ne segnerà altri in futuro. Abbiamo bisogno - spiega il tecnico - di positività». Ma non sarà facile convincere la squadra a sentirsi all'altezza di chi sta davanti, con l'aggravante di aver buttato al vento in quel modo la Coppa Italia. Quattro giorni devastanti per la stagione giallorossa. Se la difesa, stavolta sostenuta da un Alisson in versione Superman, continua a essere la meno battuta del campionato, in attacco non segna più nessuno. Solo due gol realizzati nelle ultime quattro partite, di cui appena una vinta. L'inversione verso il basso, in realtà, inizia dopo il derby: tre sconfitte con Atletico e le torinesi, altrettanti successi non proprio brillanti contro Spal, Qarabag e Cagliari, due pareggi da mangiarsi le mani a Genova e Verona. Sette gol fatti, sette incassati. Ieri ne bastava uno di Schick per ribaltare il mondo e colorare di giallorosso il Natale. Se ne riparla l'anno prossimo. Prima o poi dovrà succedere.
di A. Austini
Fonte: Il Tempo

Salah - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mar. 23 gen 2018 
Bilancio, Fair play finanziario e Schick: ecco perché la Roma vende Dzeko
Dzeko ed Emerson Palmieri ceduti a gennaio anche a rischio di indebolire la squadra...
Calciomercato, lasciarsi un giorno a Roma. Dzeko si sente scaricato e cede alla corte del Chelsea
Gli 83 minuti giocati domenica sera contro l'Inter a San Siro hanno l'aria di essere...
Monchi gioca a rischiatutto
Un fulmine squarcia il cielo terso della Capitale. Dzeko non è più un calciatore...
Il Chelsea chiama e Dzeko dice yes. La Roma fa cassa
Il 22 giugno 2017 la Roma ufficializzò la cessione di Salah al Liverpool, il 22...
 Dom. 21 gen 2018 
Eusebio è solo con il suo coraggio
Eusebio Di Francesco è solo, come non era stato mai dall'inizio del campionato....
Di Francesco: "Maledetto mercato"
«Contro l'Inter Dzeko partirà dall'inizio, è motivatissimo». Diretto, senza fronzoli...
Roma, bivio per la Champions: i giallorossi in casa dell'Inter per recuperare terreno
Finalmente c'è la partita. Che poi è l'unica cosa che conta per l'Inter e la Roma...
 Sab. 20 gen 2018 
C'è stupore e malumore. I tifosi: "Perché altre cessioni?"
«Ieri ho visto Alisson qui davanti al negozio mio e me lo sono abbracciato tutto....
Gestione in rosso. La cassa spera nel mercato
La Roma americana ha sempre recitato il mantra dell'autofinanziamento. Plusvalenze...
 Ven. 19 gen 2018 
Chivu: "Di Francesco mi stupisce per la sua tranquillità in un ambiente come Roma"
Cristian Chivu, ex calciatore di Inter e Roma, ha parlato ai microfoni di TMW Radio...
Finti amici e veri nemici: Lucio contro i suoi ex
Con lo stomaco annodato e i pensieri un poco annebbiati, la Roma si prepara a giocare...
Ritorno a S. Siro, El Shaarawy c'è
Dai colloqui a Montecarlo e Milano con Sabatini per ritrovarsi, a quelli con Monchi...
 Gio. 18 gen 2018 
Eusebio pedala contro vento
Londra, Pechino, Napoli, Manchester, Boston, Torino e Guangzhou. La Roma, da qualche...
Qui Roma: sms a Luciano
Quello che avrebbe voluto sfidarlo in campo più di tutti, cioè Francesco Totti,...
 Mer. 17 gen 2018 
Calciomercato Roma, Emerson: più Liverpool che Juve
Un terzino brasiliano partirà. Questo ormai sembra scontato a Trigoria dove sia...
 Mar. 16 gen 2018 
Dagospia attacca: "Il grande bluff di Pallotta. Ogni anno Roma smantellata"
Dagospia attacca James Pallotta. Questa mattina il portale web si è scagliato contro...
SELLA: "Non credo che Nainggolan pensi alla Cina. Alisson? La Roma lo deve trattenere"
L'ex allenatore giallorosso Ezio Sella è intervenuto ai microfoni di TMW Radio per...
Ma il Bernardini non è diventato un Errelunga...
Se a Trigoria ci fossero i carrelli sembrerebbe un supermercato, dove si compra...
Roma, serve una cessione: Strootman o Emerson
Il mercato di gennaio, con parecchi alti e qualche basso, è storicamente terreno...
Roma, hombre di mercato
Nessuno è incedibile: la Roma è sempre stata coerente nella sua strategia di mercato....
 Dom. 14 gen 2018 
SALAH fa impazzire Liverpool con un gol da leggenda contro il City (VIDEO)
Salah fa impazzire Anfield e la Kop. L'egiziano è la vera arma in più di questo...
 Sab. 13 gen 2018 
Calciomercato Roma, Monchi vira su Bereszynski
Il terzino polacco della Sampdoria è entrato nel mirino del direttore sportivo che punta al prestito per averlo a gennaio
 Ven. 12 gen 2018 
Roma, il pressing di Monchi
Monchi e Pallotta, il confronto è aperto. Il direttore sportivo è arrivato ieri...
Attacco all'attacco. Di Francesco vede la Roma di Lucho
Dall'Argentina di Perotti al mare di Dubai di Dzeko, passando per il freddo di Milano,...
 Gio. 11 gen 2018 
Roma costretta a vendere
Il fair play finanziario incombe ancora. Sulle speranze presenti e sui sogni futuri....
 Mer. 10 gen 2018 
Calciomercato Roma, il Fair Play finanziario incombe: ecco chi sarà sacrificato in estate
Il fair play finanziario frena ancora i sogni della Roma. Sia in questo mercato...
Calciomercato, il Real Madrid vuole rispondere al Barça: nel mirino Salah
Il Real Madrid vuole rispondere all'acquisto di Coutinho del Barcellona andando...
Roma, il caso Schick: le domande per capire
E' sbarcato a Roma a stagione già cominciata e senza essersi allenato con la Samp. Cosa succede adesso? Ve lo raccontiamo qui
 Mar. 09 gen 2018 
Roma, messaggio a Di Francesco: il cambio di modulo è l'unica soluzione
Da più di un mese a questa parte non v'è domenica in cui non tenga banco la tangibile...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>