facebook twitter Feed RSS
Lunedì - 15 ottobre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Riecco Juve-Roma: la notte della verità

Sabato 23 dicembre 2017
Né la Roma né Di Francesco hanno mai vinto all'Allianz Stadium: 7 i ko consecutivi subiti dai giallorossi, 4 dal Sassuolo di Eusebio. Numeri da schiaffo al morale, ma ogni tabù prima o poi può essere infranto e mai come quest'anno l'alta classifica dà un senso di equilibrio che lascia spazio alla speranza. Il +3 dei bianconeri è bugiardo, la Roma ha un recupero in sospeso da giocare a gennaio e in una notte potrebbe agganciare la Juventus con la prospettiva di un sorpasso. Una cosa rara per chi non ha fatto altro che inseguire negli ultimi anni. La Juve di oggi è comunque una corazzata, ma è la Roma a poter dire di essere cresciuta, migliorata, se non altro per il miracolo europeo. La squadra che ha battuto il Chelsea ed eliminato l'Atletico Madrid dalla Champions può dire la sua in un campionato in cui si lotta per riportare il tricolore un po' più al Sud: «Si può vincere dove c'è il sole e dove ci sono tifosi magnifici. Da calciatore - ricorda Di Francesco - potevo andare alla Juventus, ma anche allora scelsi la Roma. Sarebbe bellissimo ottenere qualcosa in questa città. Per noi i bianconeri sono un esempio per diventare grandi, ma non facciamo regali, non andiamo a Torino in gita. Il risultato porta risposte, vincere darebbe forza ed entusiasmo alla mia squadra».

Come togliere un tappo dalla testa dei giocatori, e allora sì la Roma sarebbe la prima antagonista della Juventus: «Ora siamo solo una delle rivali, Allegri ci ha fatto un complimento ritenendoci un avversario forte. I numeri che ha citato riguardo ad Alisson e alla difesa sono importanti, mi auguro di poterli confermare all'Allianz Stadium. Questa partita non è decisiva ma ha un valore importante anche dal punto di vista psicologico. Sicuramente è un campo difficile, non cambia però l'identità della mia squadra e l'idea di calcio che ha acquisito fino a questo momento». Per Eusebio non c'è un problema rendimento: «I risultati non sono stati quelli che ci saremmo aspettati, ma siamo in crescita dal punto di vista fisico e speriamo di rialzare l'asticella. Dobbiamo riprendere il cammino. Se abbiamo fatto pochi gol e non abbiamo chiuso alcune partite la responsabilità è solo nostra e dell'allenatore. Conosco solo un modo per migliorare determinati aspetti, con i fatti sul campo, non con le chiacchiere».

Le critiche non lo spezzano, anzi «ci caricano», ma un filo di nervosismo nella sua voce traspare prima di sciogliersi nel brindisi di Natale a fine conferenza. Con l'augurio di poter trascorrere feste serene dopo la sfida tra il miglior attacco e la miglior difesa della Serie A. La particolarità è che il muro è giallorosso e non appartiene più a Buffon e alla «BBC». Di solito i campionati si vincono così, Allegri lo sa bene, ma di fronte ai 44 gol segnati dai bianconeri in 17 giornate c'è il sospetto che non basti: «Higuain - confessa Di Francesco - è letale, glielo toglierei volentieri. Poi c'è Dybala che è un fuoriclasse, ma Mandzukic è quel calciatore che rovina gli equilibri. La sfida Dzeko-Higuain potrebbe essere determinante per il risultato finale. E se Edin è l'attaccante che nel campionato italiano ha fatto più conclusioni in porta, dobbiamo sì difendere bene, ma anche attaccare meglio, e fare gol». Il blocco del bomber sta pesando: «Ci siamo detti di non vivere in maniera angosciosa questa mancanza e sono convinto che alla fine le reti arriveranno. Schick deve dimostrare il suo talento, ma ce l'ha, fidatevi. A Torino parlano di Dybala come di un giocatore che deve crescere e ciò mi fa capire la differenza di mentalità tra i due ambienti». La misura sta anche negli obiettivi: «Vogliamo arrivare il più in alto possibile in campionato e andare il più avanti possibile in Champions. Non passiamo dalle stelle alle stalle in un attimo per la mancata qualificazione in Coppa Italia». Pregi e difetti di Roma, che sa pure «perdonare»: tre punti in casa della Juve possono valere quasi quanto un trofeo, o meglio ancora spalancare la porta per arrivare a quello più ambito, lo scudetto.
di E. Menghi
Fonte: Il Tempo

Chelsea - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Dom. 14 ott 2018 
Calciomercato, Roma nel futuro: pressing su Tonali
Non solo Piatek: ai giallorossi piace tanto un giovane talento italiano. Sul centrocampista del Brescia Monchi si è mosso da tempo per anticipare Inter, Samp e Chelsea
 Sab. 13 ott 2018 
Calciomercato, c'è anche la Roma in corsa per Piatek
Preziosi lo valuta già 40 milioni. Può essere lui il dopo Dzeko. Ecco il piano del club per dare l’assalto al bomber del Genoa
Roma, ecco la meglio gioventù
A Trigoria gli Under 23 chiedono spazio. Il gioco di parole non è voluto ma l'esempio...
 Mer. 10 ott 2018 
Italia-Ucraina, Le Formazioni Ufficiali
Torna in campo l'Italia di Roberto Mancini, gli azzurri affrontanto in amichevole...
 Mar. 09 ott 2018 
Jesus: "La partita più bella è stata quella contro il Chelsea, vinta per 3-0"
"Santon e Cristante sono due ragazzi fantastici"
 Lun. 08 ott 2018 
Incassi da sponsor: la Juve unica italiana della Top 10 europea
Secondo lo studio di CSM Sport & Entertainment i bianconeri hanno 39 accordi per un totale di 101 milioni di euro
Pallone d'Oro 2018, la lista completa dei candidati
Presenti gli ex giallorossi Alisson e Salah
 Ven. 05 ott 2018 
Nazionale, doppio impegno con Ucraina e Polonia. Convocati 28 Azzurri
Doppio impegno per la Nazionale a ottobre: gli Azzurri tornano in campo il 10 per...
 Gio. 04 ott 2018 
Calciomercato Roma, Dzeko punta il futuro: rinnovo e ruolo dirigenziale
Edin Dzeko torna a segnare, e lo fa con una tripletta da Champions che fa il giro...
 Mer. 03 ott 2018 
Roma: Di Francesco ha trovato la formula, col Cska doppia sfida decisiva
Il passaggio dal 4-3-3 al 4-2-3-1 offre più copertura alla difesa, che in avvio di stagione aveva sofferto molto. I russi ieri hanno battuto il Real e sono un brutto cliente in ottica qualificazione
 Mar. 02 ott 2018 
Le risorse della Roma per il gol: la difesa segna più dell'attacco
Le imputano di non saper difendere più come lo scorso anno, allora lei ha imparato...
Roma obbligata alla Viktoria
Riecco la Champions, la coppa delle notti più belle vissute all'Olimpico nell'ultimo...
 Lun. 01 ott 2018 
La Roma ha un nuovo idolo: Lorenzo l'ammazza-Lazio
«Ho dormito molto poco». I desideri Lorenzo Pellegrini li aveva esauditi tutti di...
 Mar. 25 set 2018 
Roma, per Di Francesco fiducia a termine
La società ha deciso di confermare l'alleanatore. Ma saranno decisive le sfide con Frosinone e Lazio. Contattato Paulo Sousa
Fronte compatto, tutti con Di Francesco e basta alibi per i giocatori
Posizione decisa a favore del tecnico, ma ora c’è bisogno di risultati domani e nel derby. Ieri ha parlato l’allenatore, oggi toccherà a Monchi
 Lun. 24 set 2018 
Pallotta e Baldini alla ricerca del nuovo tecnico. Sousa, Montella e Blanc i nomi caldi
Crisi nera in casa Roma: la squadra è blindata in ritiro a Trigoria con tecnico...
 Ven. 21 set 2018 
Roma, rialzati e cammina
La squadra attuale è il contrario esatto del gruppo sfacciato e irriverente di qualche mese fa. finora è mancato il cuore, bisogna ricominciare a correre
 Mer. 19 set 2018 
Dzeko, il traguardo delle cinquanta e il bersaglio Courtois per ritrovarsi
Edin Dzeko, a differenza di due anni fa dove al Bernabeu non riuscì ad incidere...
Calciomercato Roma, dalla Spagna retroscena Dzeko: anche il Real Madrid era interessato al bosniaco
Questa sera, contro il Real Madird, Edin Dzeko avrà il compito di trascinare l'attacco...
 Mar. 18 set 2018 
Di Francesco: "Gestire i nuovi è stimolante ma complicato. Mi aspettavo un inizio migliore"
Alla vigilia della sfida di Champions League contro il Real Madrid, il tecnico della...
 Lun. 17 set 2018 
MONCHI: "Il tifoso della Roma è tremendamente emotivo. La cessione di Salah è stata inevitabile..."
Il DS giallorosso Monchi ha parlato al portale El Mundo: Tutto ciò che hai...
Roma, continua l'incubo Olimpico per gli uomini di Di Francesco
Il tabù casalingo: i giallorossi continuano a subire troppo nel loro stadio. Dopo le sei sconfitte del passato campionato, ora due pareggi in altrettante gare
 Sab. 15 set 2018 
Dzeko, il dottore per la Roma
Dottore, chiamate un dottore: eccolo, Edin. Edin Dzeko, dottore, appunto: in Management...
 Mer. 12 set 2018 
Edin Dzeko oggi sarà a Trigoria: è il ritorno del figliol prodigio
L'attaccante bosniaco si è laureato a Sarajevo e ha segnato il gol decisivo nella sfida contro l'Austria. Alla Roma ora serve il suo contributo in campo
 Mar. 11 set 2018 
Se Batigol sognava di essere Totti
Nel 2013 l’argentino rivelò: “Veder giocare Francesco ancora a questi livelli mi fa piacere per lui e per la gente che lo guarda, ma mi fa anche invidia”
 Lun. 10 set 2018 
Cies, Cristante il terzo miglio acquisto d'Europa per qualità-prezzo. Flop Pastore
Bryan Cristante è il terzo miglior acquisto europeo della sessione estiva del mercato....
Prima la valigia, poi il muso lungo: riecco Perotti, uomo da Champions
Se andassimo a calcolare quanti milioni la Roma ha incassato grazie ai gol Diego...
 Mer. 05 set 2018 
Giù le mani da Monchi
Una sedia che scotta. Da sempre. Fare il direttore sportivo della Roma è un lavoro...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>