facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 25 aprile 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Riecco Juve-Roma: la notte della verità

Sabato 23 dicembre 2017
Né la Roma né Di Francesco hanno mai vinto all'Allianz Stadium: 7 i ko consecutivi subiti dai giallorossi, 4 dal Sassuolo di Eusebio. Numeri da schiaffo al morale, ma ogni tabù prima o poi può essere infranto e mai come quest'anno l'alta classifica dà un senso di equilibrio che lascia spazio alla speranza. Il +3 dei bianconeri è bugiardo, la Roma ha un recupero in sospeso da giocare a gennaio e in una notte potrebbe agganciare la Juventus con la prospettiva di un sorpasso. Una cosa rara per chi non ha fatto altro che inseguire negli ultimi anni. La Juve di oggi è comunque una corazzata, ma è la Roma a poter dire di essere cresciuta, migliorata, se non altro per il miracolo europeo. La squadra che ha battuto il Chelsea ed eliminato l'Atletico Madrid dalla Champions può dire la sua in un campionato in cui si lotta per riportare il tricolore un po' più al Sud: «Si può vincere dove c'è il sole e dove ci sono tifosi magnifici. Da calciatore - ricorda Di Francesco - potevo andare alla Juventus, ma anche allora scelsi la Roma. Sarebbe bellissimo ottenere qualcosa in questa città. Per noi i bianconeri sono un esempio per diventare grandi, ma non facciamo regali, non andiamo a Torino in gita. Il risultato porta risposte, vincere darebbe forza ed entusiasmo alla mia squadra».

Come togliere un tappo dalla testa dei giocatori, e allora sì la Roma sarebbe la prima antagonista della Juventus: «Ora siamo solo una delle rivali, Allegri ci ha fatto un complimento ritenendoci un avversario forte. I numeri che ha citato riguardo ad Alisson e alla difesa sono importanti, mi auguro di poterli confermare all'Allianz Stadium. Questa partita non è decisiva ma ha un valore importante anche dal punto di vista psicologico. Sicuramente è un campo difficile, non cambia però l'identità della mia squadra e l'idea di calcio che ha acquisito fino a questo momento». Per Eusebio non c'è un problema rendimento: «I risultati non sono stati quelli che ci saremmo aspettati, ma siamo in crescita dal punto di vista fisico e speriamo di rialzare l'asticella. Dobbiamo riprendere il cammino. Se abbiamo fatto pochi gol e non abbiamo chiuso alcune partite la responsabilità è solo nostra e dell'allenatore. Conosco solo un modo per migliorare determinati aspetti, con i fatti sul campo, non con le chiacchiere».

Le critiche non lo spezzano, anzi «ci caricano», ma un filo di nervosismo nella sua voce traspare prima di sciogliersi nel brindisi di Natale a fine conferenza. Con l'augurio di poter trascorrere feste serene dopo la sfida tra il miglior attacco e la miglior difesa della Serie A. La particolarità è che il muro è giallorosso e non appartiene più a Buffon e alla «BBC». Di solito i campionati si vincono così, Allegri lo sa bene, ma di fronte ai 44 gol segnati dai bianconeri in 17 giornate c'è il sospetto che non basti: «Higuain - confessa Di Francesco - è letale, glielo toglierei volentieri. Poi c'è Dybala che è un fuoriclasse, ma Mandzukic è quel calciatore che rovina gli equilibri. La sfida Dzeko-Higuain potrebbe essere determinante per il risultato finale. E se Edin è l'attaccante che nel campionato italiano ha fatto più conclusioni in porta, dobbiamo sì difendere bene, ma anche attaccare meglio, e fare gol». Il blocco del bomber sta pesando: «Ci siamo detti di non vivere in maniera angosciosa questa mancanza e sono convinto che alla fine le reti arriveranno. Schick deve dimostrare il suo talento, ma ce l'ha, fidatevi. A Torino parlano di Dybala come di un giocatore che deve crescere e ciò mi fa capire la differenza di mentalità tra i due ambienti». La misura sta anche negli obiettivi: «Vogliamo arrivare il più in alto possibile in campionato e andare il più avanti possibile in Champions. Non passiamo dalle stelle alle stalle in un attimo per la mancata qualificazione in Coppa Italia». Pregi e difetti di Roma, che sa pure «perdonare»: tre punti in casa della Juve possono valere quasi quanto un trofeo, o meglio ancora spalancare la porta per arrivare a quello più ambito, lo scudetto.
di E. Menghi
Fonte: Il Tempo

Chelsea - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mar. 24 apr 2018 
PALLOTTA: "Guarderò la partita in un ristorante italiano di Londra per scaramanzia"
La Roma è pronta ad affrontare il Liverpool stasera nella semifinale di Champions...
Roma, è la prima notte per sognare
La maglia bianca, come nella notte dell'unica finale di Coppa dei Campioni del club...
Il pentimento di Pallotta: "Se va come deve andare niente tuffi"
Questo aprile James Pallotta non lo dimenticherà di certo. Il presidente si appresta...
 Lun. 23 apr 2018 
Pallotta: "Noi siamo una buona squadra davvero, e lo abbiamo dimostrato contro il Barcellona"
James Pallotta, Presidente della Roma, ha parlato ai microfoni di Sky Sport in vista...
Dzeko, conti in Reds da regolare
La vendetta col Chelsea è stata già consumata e quella col Bayern magari potrebbe...
 Dom. 22 apr 2018 
CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018 - Liverpool-Roma: Designazioni Arbitrali
Ecco le designazioni arbitrali per il match di andata della semifinale di Champions...
 Sab. 21 apr 2018 
DI FRANCESCO: "Bravi a interpretarla con la giusta aggressività, ora si può pensare al Liverpool"
SPAL-ROMA 0-3 LE INTERVISTE POST-PARITA EUSEBIO DI FRANCESCO: "Il gol aiuterà Schick"
A pranzo spiando il Liverpool
Liverpool a pranzo, Roma al dolce. Una dopo l'altra le semifinaliste della Champions...
Il turnover di Difra contro la Spal: Kolarov a riposo
Basterebbe contare quanti minuti è durata la conferenza stampa di Di Francesco per...
Silva all'improvviso: prima svolta a sinistra
Il debutto più atteso, quando meno te lo aspetti. Nella Roma e anche nel nuovo anno....
Col miracolo Roma ora la difesa a tre è tornata di moda
Quando la usava la nazionale, in Italia era quasi una comparsa: poteva vestirsene...
MANOLAS: "Le lacrime dopo il Barcellona una liberazione. Salah è veloce ma lo sono anche io"
"In Champions è come se avessimo stimoli maggiori”
 Ven. 20 apr 2018 
DZEKO: "Un peccato che Salah sia andato via, l'Italia gli ha fatto bene"
Edin Dzeko ha parlato ai microfoni della BBC: Su Salah. "È un vero peccato che...
LIVERPOOL-ROMA, tifosi in fila invano anche stamattina
ome comunicato dalla Roma, ieri sono andati esauriti tutti i tagliandi a disposizione...
 Gio. 19 apr 2018 
Calciomercato, il Chelsea guarda in Italia: 7 nomi per il dopo Conte
Dall'Inghilterra: Abramovich ama il Made in Italy: 7 nomi per il dopo Conte
 Mar. 17 apr 2018 
International Champions Cup 2018: date e orari delle Partite
Ecco le avversarie della Roma
DI FRANCESCO: "Cambierò qualcosina al livello di uomini. Schick è in grandissima crescita"
ROMA-GENOA LA CONFERENZA STAMPA DI EUSEBIO DI FRANCESCO: "Dobbiamo migliorare in determinazione e cattiveria”
 Lun. 16 apr 2018 
Liverpool-Roma: info biglietti settore ospiti
Settore ospiti a 56 euro, da domani alle 16 al via la prevendita
Pallotta è un po' deluso: "Bisogna concentrarsi anche sul campionato"
Dalla felicità a un pizzico di delusione. Jim Pallotta, il presidente della Roma,...
 Dom. 15 apr 2018 
PALLOTTA: "Nessuna possibilità che Alisson vada via. Dzeko a gennaio? Ascoltiamo tutte le offerte"
LAZIO-ROMA 0-0 LE INTERVISTE POST-PARTITA JAMES PALLOTTA: "Settimana dura, sono un po' rammaricato. Non dobbiamo pensare solo al Liverpool ma alle altre partite”
MONCHI: "Meglio il derby dopo la gara con il Barcellona. I soldi della Champions servono ma conta.."
LAZIO-ROMA LE INTERVISTE PRE-PARTITA MONCHI: "Vincere il derby sarebbe il finale della settimana perfetta. I soldi della Champions servono ma conta più il lavoro "
 Ven. 13 apr 2018 
Perotti: "Semifinale? Una delle gioie più grandi della mia vita. Voglio vincere la Champions"
"Vincere la Champions, sarebbe pazzesco. Derby? Vediamo…”
Pallotta: "Sarà bello rivedere Salah. Finale 1984? Non credo sia una rivincita. Possiamo vincere"
"Sorteggio grandioso, col Liverpool è come un derby"
Roma, ballando con le stelle
Il percorso della Roma in Europa si arricchisce prima di pranzo. Appuntamento alle...
 Gio. 12 apr 2018 
Roma, i conti sono a posto, i big possono restare
La notte magica dell'Olimpico regala nuove certezze alla Roma. Non solo tecniche,...
Roma, concetrazione in vista della Lazio: Under tornerà titolare, Schick cerca la conferma
Non è facile tenere a bada gli animi dopo aver conquistato la semifinale di Champions...
L'impresa da 100 milioni di euro della Roma
La Roma diventa più ricca e finisce al centro del mondo. Si vedranno nel tempo gli...
Da Liedholm a Capello, le notti magiche con il 3-0
Beato chi le ha viste tutte, pur avendo visto di tutto, per una vita. In fondo dev'essere...
I tre gladiatori: Dzeko, Manolas e De Rossi, tre modi di essere romanisti
La vera impresa per Edin Dzeko non è stata segnare il sesto gol della sua Champions...
La Champions blinda i Big. Almeno 77 milioni di ricavi Uefa
L'oro della Champions per costruire una Roma ancora più forte. L'oro della Champions...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>