facebook twitter Feed RSS
Martedì - 16 ottobre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Risate, tifosi, gol nel deserto. Ciak, si gioca!

Sabato 23 dicembre 2017
«Mumo, nun ce riprovà , sinnò a Torino ce torni rotto», disse il minaccioso mediano giallorosso Ferraris IV a Raimundo «Mumo» Orsi, che esagerò con un pallonetto. Tra l'altro, durante l'ultimo allenamento, Zi' Checco, furbo custode del campo, aveva ristretto il «Testaccio» di 4 metri per ingabbiare Orsi. Le scintille in quel lontano 15 marzo 1931 sapevano già di cinema. La data è da sempre festa per i tifosi della Roma: 5-0 alla Juve, vittoria più larga con gli arcirivali. Ma l'evento oltrepassò ben presto il campo, tanto che il regista Mario Bonnard fu folgorato dall'idea di farne un film già l'anno dopo. Con «Cinque a zero» (1932) per la prima volta in sala quel gioco che piaceva tanto agli italiani, anche se erano i dialoghi extra-calcio a riempire la pellicola. È un esempio di 90 anni fa, ma nel tempo su questi schermi sono passate tutte le sfumature dell'animo umano: la passione più accesa e la risata scanzonata. Insomma, Juve-Roma è un'umana commedia, una di quelle che piacciono al cinema di ogni epoca.

DALLA MANITA A CHIARI - La partita sfiorata da Bonnard è immersa in una trama curiosa, tra pettegolezzi e scene di vita privata: alla fin fine, però, resta un'enorme celebrazione giallorossa. Protagonista il grande Angelo Musco e Oscar Valenti nella parte del capitano che perde la testa per la cantante di varietà, ma poi prendono la scena i lupi nella parte di se stessi: Masetti, Ferraris IV, Volk, Fuffo Bernardini. Il film ebbe vita breve nei nostri cinema, si perse nelle nebbie della Seconda Guerra Mondiale. La manita del '31 ispirò anni dopo anche le pagine di Mario Soldati nel romanzo «Le due città». Ma Juve-Roma tornò a essere cinema a inizio anni Cinquanta, in una godibile commedia degli equivoci con Walter Chiari. In «L'inafferrabile 12» interpreta due fratelli gemelli, cresciuti senza mai incontrarsi. Uno portiere della Juve, l'altro impiegato in un banco del Lotto: finiranno per intrecciare buffamente le proprie vite. Oltre alle risate e alle manone di Chiari infilate dentro ai guantoni da portiere, scorrono in video pure immagini della gara del campionato 1949-50. Finalmente i bianconeri, quelli di Boniperti, entrano dalla porta principale in una pellicola, applaudita all'epoca. E la cosa non stupisce in fondo: dietro alla sigla I.C.S. (Industrie Cinematografiche Sociali), c'erano gli Agnelli, per la prima volta produttori di film.

TIFOSI CONTRO - Romano-centrico per definizione, è inevitabile che il cinema italiano abbia regalato più battute ai giallorossi. Ad esempio, ne «Il marito», commedia del 1957, Alberto Sordi spedisce una celebre pernacchia telefonica pre-derby a Peppino, amico laziale. «Lei è un grande romanista, un grande tifoso», continua Albertone ne «Il tassinaro» (1983), mentre dietro ammicca Giulio Andreotti. Lo juventino più famoso del cinema, invece, si chiama Felice La Pezza, per tutti «Tirzan», il camionista pugliese interpretato da Diego Abatantuono in «Eccezziunale veramente»: sono di culto le sue disavventure per una partita contro l'Anderlecht. Ma, oltre ai tanti film in cui le due squadre vengono sfiorate singolarmente dalla trama, Juve e Roma si sono incrociate altre volte sullo stesso schermo. E sono proprio gli opposti tifosi a fare da cornice, a «scontrarsi». Lo scontro più divertente si celebra così nella fornace della Death Valley, in una delle scene più famose di «Vacanze in America» di Carlo Vanzina (1984). La partitella è organizzata da Claudio Amendola, studente col mito di Pruzzo. Oltre al milanista Jerry Calà, quasi un oriundo, c'è Christian De Sica nei panni di un irresistibile Lo Bello in tunica. L'imparzialissimo arbitro don Buro, alla fine, lo ammette pure: «So' daa Lazio, ve odio a tutte e due». Sei anni dopo, lo stesso Amendola era tra i protagonisti di «Ultrà» (1991), spaccato violento (e spesso contestato) sul mondo delle curve, firmato da Ricky Tognazzi e premiato a Berlino. La partita che torna stasera c'entra di nuovo, seppur di striscio: il film racconta di un commando romanista in trasferta a Torino con propositi bellicosi. Rabbie e frustrazioni finiscono nel sangue, macabra anticipazione di ciò che sarebbe accaduto spesso. Visto adesso, regala un sorriso il cameo di un giovane Massimo Ferrero: si sa, il presidente Samp ha sempre avuto Dna giallorosso. Lui quest'anno ha fatto tre gol alla Signora ed era realtà, non cinema.
di F. Conticello
Fonte: Gazzetta dello Sport

Allenamento - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Lun. 15 ott 2018 
Roma, che sfortuna per Perotti: altro infortunio, è già il terzo
L’attaccante argentino si ferma ancora per un problema al polpaccio. Proprio ora che, viste le assenze per i nazionali, Di Francesco lo avrebbe schierato dall’inizio contro la Spal
 Dom. 14 ott 2018 
La doppia vita di Schick
Tre minuti in nazionale per segnare un gol di prepotenza, 248 con la Roma senza...
 Sab. 13 ott 2018 
Cassano: "A parte la Juventus e Higuain, in Italia tutte schiappe"
Il talento barese che oggi ha annunciato l'addio al calcio: «Quando ero bambino ho fatto a botte. Le ho prese da Stramaccioni? Gli piacerebbe... Ci siamo solo spintonati e basta»
 Ven. 12 ott 2018 
Roma, si avvicina il rientro di Pastore. E la dirigenza si vede negli Usa
Incontro negli Stati Uniti con il presidente Pallotta per parlare di stadio, mercato e marketing. Nel frattempo a Trigoria l’argentino lavora per rientrare il prima possibile
 Gio. 11 ott 2018 
ROMA, 3-2 in amichevole alla Lupa: a segno Cangiano, Marcano e Coric
Continua a Trigoria il lavoro di Eusebio Di Francesco e della sua Roma, orfana degli...
De Rossi recupero a rilento. Di Francesco visita il Centro di Preparazione Paralimpica
Senza 11 giocatori convocati in nazione e con i tre infortunati Pastore, Kolarov...
TRIGORIA 11/10 - Esercitazioni tecniche con la Lupa Roma. Presente Amelia
ALLENAMENTO ROMA - Individuale per De Rossi, Pastore e Kolarov
 Mer. 10 ott 2018 
TRIGORIA 10/10 - Doppia seduta: lavoro atletico in mattinata, tattica nel pomeriggio
ALLENAMENTO ROMA - Individuale per Pastore, De Rossi e Kolarov
 Mar. 09 ott 2018 
Pastore tra terapie e palestra: l'ex Psg è ancora alla ricerca della forma perfetta
La Roma è tornata ad allenarsi a Trigoria dopo le 48 ore di relax concesse da Di...
TRIGORIA 09/10 - Terapie per Kolarov, De Rossi e Pastore
ALLENAMENTO ROMA - Scatti, allunghi e partitella a campo ridotto. Doppietta di Perotti.
Occhio ai giganti di DiFra. La Roma su palle inattive è una macchina da gol
Nzonzi è solo l'ultimo della serie, ma prima era già toccato a Manolas, Fazio (due...
 Lun. 08 ott 2018 
Cassano: "Con testa oggi avrei vinto molto"
“Totti ha ragione su di me. Avessi avuto figli 10 anni fa avrei vinto di più”
PASTORE a Trigoria per un programma di lavoro personalizzato
Il centrocampista giallorosso, Javier Pastore, si è presentato regolarmente a Trigoria...
 Sab. 06 ott 2018 
La Roma, una squadra (finalmente) competitiva
Le ultime partite hanno mostrato evidenti miglioramenti, ora è anche più facile inserire i talenti dentro la squadra. Il lavoro da fare è ancora tanto ma le basi ci sono
 Ven. 05 ott 2018 
Under 21, amichevoli con Belgio e Tunisia: prima volta per Luca Pellegrini e Zaniolo
A otto mesi dall'inizio del Campionato Europeo che l'Italia ospiterà insieme a San...
Nazionale, doppio impegno con Ucraina e Polonia. Convocati 28 Azzurri
Doppio impegno per la Nazionale a ottobre: gli Azzurri tornano in campo il 10 per...
DI FRANCESCO: "Empoli squadra in salute, complimenti ad Andreazzoli. Kolarov out, gioca Pellegrini"
EMPOLI-ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI EUSEBIO DI FRANCESCO: "Ieri ho sentito Zeman al telefono, è stato travisato mi ha detto, non ha mai messo in discussione le qualità tecniche di Schick."
Luca Pellegrini vuole mandare Kolarov in panchina
Dopo le due partite giocate con il mignolo del piede sinistro fratturato, Di Francesco...
 Gio. 04 ott 2018 
LUCA PELLEGRINI: "De Rossi mi dà molti consigli. L'infortunio mi ha aiutato a crescere"
"Le sensazioni all’esordio non si possono spiegare"
SANTON: "Capisco lo scetticismo dei tifosi nei miei confronti. Sono qui per rimettermi in gioco"
“Qui sono stato bene da subito. Sapevo che poteva essere una rinascita. Derby? Tutta la squadra ha dato il massimo”
Pellegrini, simbolo della rivoluzione
Dai senatori ai giovani, il testimone è passato di mano nel derby. Il simbolo è...
Gli equivoci e alibi eliminati da Trigoria
Il comportamento da squadra e non l'interesse per il singolo. Di Francesco, senza...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>