facebook twitter Feed RSS
Domenica - 17 febbraio 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Juve-Roma al rovescio. Allegri subisce più gol di Eusebio. Una grande sfida e le sue stranezze

Sabato 23 dicembre 2017
Si avvicina uno strano Juve-Roma. Perché strano? Perché contiene contraddizioni, alcuni parametri di oggi vanno in controtendenza rispetto a ieri. Dove si conferma come il calcio demolisca luoghi comuni o stacchi etichette preconfezionate, salvo ricostruirli o riappiccicarle a stretto giro di posta.

GOL SUBITI - Sulla invulnerabilità difensiva della Juve si sono scritte pagine di romanzi, riempite serate di tele-dibattiti. Ne è nato un mantra: «Lo scudetto lo vince chi subisce il minor numero di reti». Di solito la Juve. Sullo spirito d'attacco della Roma, idem. L'ultimo scudetto giallorosso, datato 2001, poggiava sul maggior numero di gol segnati. Quell'anno, manco a dirlo, la Juve seconda classificata si aggiudicò la palma della miglior difesa. Oggi come oggi, con 17 giornate alle spalle, i ruoli sono rovesciati. La Juve vanta il miglior attacco con 44 gol, alla faccia del Napoli tutto bellezza e offensività e della Roma stessa. La miglior fase difensiva però ce l'hanno i giallorossi, con appena 10 gol al passivo. La Roma conta una partita in meno, deve recuperare la gara con la Samp, per cui il primato è virtuale, ma il dato dice da che parte tira il vento oggi e spazza via l'immaginetta di Di Francesco allenatore zemaniano, spensierato e farfallone. Nulla è come sembra o come pensiamo che sia. Consapevole dell'importanza dei risultati e delle differenze socio-calcistiche tra Sassuolo e la Capitale, Di Francesco a Roma ha privilegiato la ricerca dell'equilibrio e della sostenibilità tattica. Così ne è venuto fuori un Juve-Roma natalizio in cui la Juve sembra un po' incarnare la Roma e viceversa. Inganni di specchi? Lo Stadium dirà.

ITALIANI E MERCATO - La Juve è annunciata con due soli italiani in formazione, Barzagli e Chiellini, e ieri, a un certo punto, il primo sembrava in dubbio. La svolta esterofila della Signora. C'era una volta la Nazionale azzurra con la sotto-maglia bianconera. La Roma in partenza di italiani dovrebbe impiegarne uno in più: Florenzi, De Rossi ed El Shaarawy. Differenza poco significativa. Più intrigante il fatto che nella Juve ci siano tre titolari di estrazione romanista. Pjanic è arrivato a Torino con treno diretto dalla stazione Termini; Benatia in aereo da Monaco di Baviera, via Bayern; Szczesny alla Roma era in prestito ed è stato l'Arsenal a venderlo alla Juve. Non è tutto. La Juventus ha cercato di prendere Nainggolan e Strootman, oggi sembra interessata al giovane Pellegrini. Curioso che due società divise da tanta rivalità facciano affari, sebbene negli ultimi tempi il rapporto sia sbilanciato in direzione Torino. Contraddizioni «mercatifere».

PIEDE INVERTITO - Partita ricca di spunti tecnico-tattici. Ne ingrandiamo uno che potrebbe smuovere qualcosa o spostare equilibri, per usare l'espressione di un ex juventino. Sulla destra della Juventus, come esterno d'attacco, dovrebbe collocarsi Douglas Costa, che è mancino. La classica mossa del piede invertito, affinché il giocatore rientri verso l'interno e tiri o serva un traversone col piede preferito. In questo caso la variante potrebbe funzionare con maggior forza perché Douglas Costa avrà davanti Kolarov, mancino esuberante nelle discese e nelle conclusioni, ma in difficoltà ogni volta che deve difendere col destro, il suo piede sbagliato. E se Douglas virerà verso l' interno, solleciterà proprio il fianco destro del terzino sinistro russo.

ALLENATORI - Allegri e Di Francesco sono uniti dal Sassuolo. Allegri l'ha portato in B nel 2008, Di Francesco ha completato l'opera con la promozione in A nel 2013. Sembravano allenatori diversi, ma Di Francesco si è un po' «allegrizzato», ha smussato gli spigoli di certi dogmatismi iniziali, ha scoperto il valore della duttilità. È più liquido, meno schematico. Dove sta la contraddizione? Nel loro passato di giocatori. Allegri nella Juve anni Novanta avrebbe faticato perché era un anarchico, un genio ribelle. Di Francesco calciatore aveva tutto per essere da Juve: senso della disciplina, abnegazione. E però ha raccontato di aver rifiutato la Signora da giocatore e di averle preferito la Roma. No, nulla è come sembra.
di S. Vernazza
Fonte: Gazzetta dello Sport

Monaco - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Sab. 16 feb 2019 
Roma, la strategia per tenere Manolas: togliere la clausola o alzarla a 50 milioni
Il difensore corteggiato da grandi club europei, pronti a versare 36 milioni. Monchi proverà fino all’ultimo a eliminare la clausola o portarla intorno ai cinquanta milioni
 Ven. 15 feb 2019 
Ranking Uefa: Roma da record, Juventus prima italiana
Grazie alla vittoria sul Porto, i giallorossi raggiungono il piazzamento più alto...
 Gio. 14 feb 2019 
Roma, l'Olimpico fortino d'Europa. Nessuno in casa va così forte
(...) Una Roma magnifica tra le mura amiche, in quell'Olimpico dove quasi nessuno...
 Gio. 31 gen 2019 
Di Francesco in bilico. Roma, dove i tecnici finiscono tutti allo stesso modo
Il tecnico dopo il 7-1 di Firenze è al centro della crisi e sembra destinato a fare la stessa fine di tanti predecessori, anche illustri, negli ultimi 15 anni
Senza difesa
Più che un pezzo su una partita di calcio, sarebbe da scrivere un necrologio. I...
È il terzo k.o. per 7 a 1 subìto dal 2007: una maledizione
La maledizione del 7-1 colpisce ancora. Non era mai successo in coppa Italia dove...
 Gio. 24 gen 2019 
È sempre più ItalRoma
L'ha detto e lo sta facendo. Il nuovo manifesto romanista di Monchi, ispirato anche...
 Mer. 23 gen 2019 
Sanabria e Defrel, il budget di Monchi
Quindici luglio 2016: la Roma cede Sanabria al Betis Siviglia. Nell'accordo, che...
 Ven. 18 gen 2019 
UEFA, report sulle società europee con il fatturato più alto. La Roma al 25° posto
La Uefa ha stilato un report sulle 20 società europee con il fatturato più alto....
Assedio alla Roma: Ünder, Dzeko e Manolas nel mirino della Premier
Il turco piace a Tottenham, Manchester United ed Arsenal, il West Ham chiama Edin, il Chelsea vuole il greco: Monchi fa muro. E per giugno idee Openda e Berardi
 Ven. 11 gen 2019 
Calciomercato, Lozano, il Napoli fa sul serio. L'ala del Psv è molto stimata anche da Monchi
Napoli-Lozano: De Laurentiis tratta con Raiola. Milan, non solo Higuain: monta il caso Calhanoglu
 Gio. 10 gen 2019 
Da Lamela a Alisson, smantellata una Roma di stelle
La Top 11 delle cessioni eccellenti è una formazione di sogni e rimpianti: 373 milioni incassati dal club
 Mer. 09 gen 2019 
Marsiglia, Garcia contestato dai tifosi: "Vattene!"
L’Olympique è in piena crisi (sesto in Ligue 1 e fuori dall'Europa League) e l’ex tecnico della Roma è stato preso di mira con scritte sui muri del centro d’allenamento della squadra: domenica arriva il Monaco
 Mar. 08 gen 2019 
Calciomercato Roma, il colpo sta al centro
De Rossi ancora non corre. E nessuno, nè lo staff medico nè il diretto interessato,...
 Lun. 07 gen 2019 
L'Inter sfida la Roma per De Paul
L’argentino esploso nell’Udinese piace a Marotta e Ausilio (ma molto anche ai giallorossi): ha i numeri giusti per costruire un grande futuro
 Dom. 06 gen 2019 
Marsiglia ko con i dilettanti: Garcia adesso rischia
La sconfitta in Coppa di Francia contro l'Andrezieux, squadra di quarta divisione, potrebbe essere letale per il tecnico ex Roma che sta attraversando il suo momento più difficile in Francia
Roma, da Cerezo ad Ancelotti, ecco Perinetti: "Il mio mercato vecchie maniere"
Giorgio Perinetti, romano, 67 anni, dg del Genoa, un passato con Roma, Napoli, Palermo,...
 Sab. 05 gen 2019 
Dieci, ma senza lode. È Dzeko il re del gol in Champions League
(...). Tramontata l'era Totti, alla Roma non capita molto spesso, e così brilla...
 Gio. 03 gen 2019 
Calciomercato, via alle occasioni
Il countdown è terminato: da oggi fino al 31 gennaio (ore 20) sarà aperta la cosiddetta...
 Mer. 02 gen 2019 
Gennaio, un mese di mercato
Molte operazioni sono entrate nella fase calda e altre veleggiano già verso il traguardo....
 Mar. 01 gen 2019 
Si parte il 3 gennaio: da Kouamé a Ramsey, i club provano ad anticipare i colpi
Le trattative sono già avanzate, ma i club italiani potranno depositare i contratti...
 Gio. 27 dic 2018 
Patrik, ventitré minuti per un'intera stagione
Dicono, anche i numeri, che nei primi 23 minuti di ieri all'Olimpico Patrik Schick...
 Ven. 21 dic 2018 
Roma, una squadra da paura
Dzeko non ci sarà, ipotesi improbabile; Dzeko andrà al massimo in panchina, ipotesi...
 Mer. 19 dic 2018 
Calciomercato Roma, Schick e Under in uscita? E potrebbe rientrare Defrel...
Il ceco potrebbe tornare in prestito alla Samp a gennaio, mentre il turco piace al Bayern per l'estate, anche se i giallorossi non lo lasceranno partire per meno di 50 milioni. Sul taccuino di Monchi anche Batsuhayi, Kownacki, Sanogo, Weigl e Maidana
 Lun. 17 dic 2018 
UEFA YOUTH LEAGUE - Sorteggio Spareggi
UEFA YOUTH LEAGUE 2018/2019 SPAREGGI PAOK (Grecia) - Tottenham Hotspur FC (Inghilterra)...
CHAMPIONS LEAGUE 2018-2019 - Sorteggio ottavi di finale
Sorteggio ottavi di finale UEFA Champions League Nyon - Lunedì, 17 dicembre 2018...
Mezzogiorno da paura
A voler dar ascolto ai numeri, alle voci, alle cifre, negli ottavi di finale della...
 Dom. 16 dic 2018 
Calciomercato Roma, corre e lotta: ecco Sanogo
L’ivoriano dello Young Boys sogna la grande Europa e ha il fuoco dentro. Monchi pronto a stanziare 5 milioni
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>