facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 16 novembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Juventus e Roma, occhiolino all'urna

Giovedì 07 dicembre 2017
«Sarebbe bellissimo incontrare un'italiana, a me piacerebbe tanto tornare a casa, anche se soltanto per una partita di coppa. Sarebbe una grande sfida, Juve e Roma sono state molto brave a qualificarsi e hanno dimostrato tutto il loro valore». L'altra notte a Monaco Marco Verratti, dopo aver spiegato che il Psg non è in crisi come si pensa, ha ritrovato il sorriso soltanto al pensiero di un possibile scontro agli ottavi con qualche suo amico italiano. Martedì ancora il centrocampista non sapeva del risultato del Napoli, ma era già sicuro che, dall'alto del primo posto del Psg, almeno la Juve poteva incrociare la sua squadra: «Non abbiamo timori e io sarei felice dal punto di vista della mia nazionalità, per un accoppiamento simile».

ROMA PRIMA - A Nyon, nella sede della Uefa, da mezzogiorno di lunedì saranno definiti gli scontri degli ottavi. Il sorteggio dividerà in due urne le prime e le seconde dei gironi; come al solito terrà conto di alcuni criteri, per l'ultima volta in stagione: nessun derby nazionale, niente accoppiamenti con avversari già avuti nel girone. La Roma, che ha vinto il suo, eviterà il Chelsea e la Juve, può invocare il Basilea, fermo tra l'altro fino a inizio febbraio, e vorrebbe stare alla larga da Real Madrid (come nel 2016) e Bayern. Salta in blocco tutte le inglesi, mentre una rivincita con il Porto, che la estromise già al preliminare un anno fa,sarebbe gustosa e non impossibile. Come pure anche una vendetta sullo Shakhtar: anche gli ucraini, dopo aver eliminato il Napoli, vanno in letargo invernale. Il Siviglia sarebbe una rimpatriata senza segreti per il ds Monchi.

OTTAVI IN UN MESE - Tutti i discorsi sulla carta possono venire stravolti dallo stato di forma delle squadre tra due mesi. E anche da mercato e infortuni. Il turno è il più diluito del torneo, parte il 13-14 febbraio e finisce il 13-14 marzo. I valori assoluti vanno sempre rivisti nella particolare situazione del momento. È naturale che la Juventus guardi con interesse al Besiktas (poi a Tottenham e Liverpool), però va anche tenuto presente il fattore Chelsea che avrà soltanto tre antagonisti a disposizione. Uno è il Besiktas, gli altri il Psg e il Barcellona, che i bianconeri non potranno pescare. Da tenere lontani gli stregoni Mourinho e Guardiola, e anche se Verratti non venisse accontentato, non sarebbe un dispiacere. Però anche City, United e Psg non vorrebbero il faccia a faccia immediato con Allegri.

EUROPA LEAGUE - Sempre lunedì, dalle 13 verranno estratti gli accoppiamenti per i sedicesimi di Europa League, manifestazione che prevede un turno in più rispetto alla Champions. Due squadre italiane, Milan e Lazio, sono già sicure del primo posto nel raggruppamento, mentre l'Atalanta dovrà conquistarlo stasera nello «spareggio» con il Lione, pure già promosso come i bergamaschi. In ogni caso, anche lo status di testa di serie non servirà a evitare tutti i rischi. Le 12 vincitrici dei gironi saranno in prima fascia insieme alle 4 migliori terze retrocesse dalla Champions. Le altre 12 di Europa League saranno inserite nella seconda, con loro le peggiori quattro terze dell'altro torneo, tra cui il Napoli. Quindi anche il Borussia Dortmund potrebbe capitare a Milan o Lazio, mentre Sarri potrebbe trovare anche Arsenal o Atletico Madrid. Anche in questo caso valgono i criteri della sorella maggiore: niente derby e niente rivali già avute nel gruppo.
di P. Archetti
Fonte: Gazzetta dello Sport

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Gio. 15 nov 2018 
RAFINHA: "Vado da Monchi"
Nuovo nome per il centrocampo della Roma. Si tratta di Rafinha, centrocampista del...
La Roma e Pallotta donano 150 mila euro alla famiglia Cox per le cure riabilitative
Il presidente: "Speriamo che Sean recuperi quanto prima".
Totti entra nella Hall of Fame: la cerimonia prima del Real Madrid
Il 27 novembre poco prima della sfida di Champions contro il Real, il club omaggerà il suo ex capitano con l’ingresso nella Hall of Fame giallorossa: "E' un privilegio essere stato inserito al fianco di idoli miei e di generazioni di tifosi"
GONALONS, frattura del malleolo tibiale
Nuovo infortunio per Maxime Gonalons. Il centrocampista del Siviglia, in prestito...
UEFA, rassicurazioni dai club: no alla Superlega e sì a una terza coppa
I club calcistici europei hanno promesso di restare uniti alla UEFA offrendo rassicurazioni...
La moglie di Dzeko: "Roma la nostra casa, qui stiamo bene perché..."
La moglie di Edin Dzeko, attaccante della Roma, parla a N1. Queste le parole...
La Serie A studia da grande: ​i numeri raccontano la crescita ma ora serve un salto
Tornato a volare a un'altitudine perfetta per tenersi al riparo dallo stallo, il...
TRIGORIA 15/11 - Squadra in campo con i ragazzi della Primavera. Perotti in gruppo part-time
ALLENAMENTO ROMA - De Rossi e Luca Pellegrini in miglioramento
Roma sotto assedio: da Pellegrini a Under il rischio addio è alto
La Roma è sotto assedio e rischia concretamente di perdere una parte importante...
Juan Jesus non tradisce: con lui in campo giallorossi mai sconfitti
Domenica scorsa aveva aperto le marcature con la Samp. Un gol che per Juan Jesus...
Calciomercato, De Ligt e Manolas: Juventus insaziabile
L’olandese classe 1999 è valutato 50 milioni. L’alternativa è il greco della Roma: clausola da 36 milioni
Olsen si è preso la Roma: "Sono felicissimo, lotto ogni giorno per migliorarmi"
Dal ritiro della nazionale svedese, il portiere giallorosso si è detto entusiasta di poter lavorare con Savorani
Pastore nel tunnel, el Flaco le prova tutte: rigenerazione cellulare per un recupero lampo
Risolvere definitivamente i cronici problemi al polpaccio, che negli ultimi tre...
Per il colpo in casa di Nainggolan prima condanna a 2 anni in carcere
Un furto lampo studiato nei minimi dettagli. La perlustrazione iniziale, l'osservazione,...
La Roma si fa giustizia da sola: ecco l'udienza per Dzeko
Una questione di principio. L'occasione per fare giustizia. E giurisprudenza. La...
Le mire saudite sulla Roma: il progetto di bin Salman gelato da Pallotta
L'Arabia Saudita aveva un piano per il calcio italiano. O almeno un'idea: entrare...
Marcano verso l'addio, ma sarà plusvalenza
Monchi si guarda in giro, ma non è detto che la Roma faccia investimenti di primo...
La Juventus piomba su Herrera e... Savorani
La Juve tenta il doppio sgarbo. I bianconeri, infatti, stanno pensando seriamente...
Pastore smarrito, più Flaco non si può
Inutile giocare una volta e poi fermarsi per 20 giorni. O scendere in campo con...
DiFra Die Hard: il resiliente Eusebio è sopravvissuto a tre crisi
«Le critiche? Sono resiliente e non mollo». Lo disse già il 15 settembre 2017 e...
 Mer. 14 nov 2018 
Fellaini ci dà un taglio? La sua chioma finisce sulla testa di Kolarov
Il centrocampista belga ha tagliato i suoi capelli e l’account Twitter della Roma in lingua inglese non ha perso l’occasione per fare ironia
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>