facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 17 ottobre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Scavalcata la Lazio col derby-spareggio. Per lo scudetto c'è anche Di Francesco

Domenica 19 novembre 2017
Fate largo, arriva la Roma. La Magica vince il derby, sorpassa la Lazio e quatta quatta s'assesta in zona Champions. Quinta vittoria di fila, in campionato. La squadra di Di Francesco si trascina dietro il meno uno alla voce partite giocate ­ deve recuperare la gara contro la Samp a Genova, gara difficile, non impossibile ­, per cui bando a formalismi e cautele: in attesa che qualcuno assuma una leadership decisa e vada in fuga, ammesso e non concesso che succeda in un torneo incerto e avvincente, la Roma ha pieno diritto di sedere al tavolo delle aspiranti allo scudetto. Lo dice la classifica e lo conferma il gioco, definito e riconoscibile dei difranceschiani. La Lazio esce dal derby battuta, ma non ridimensionata negli obiettivi. Anche Simone Inzaghi può far valere il bonus del match in meno, in casa contro l'Udinese, impegno più facile rispetto a quello dei giallorossi. La Lazio si è infranta su un avversario che l'ha studiata, capita e destrutturata come nessun altro fin qui in stagione. Neppure il Napoli, che a casa laziale aveva vinto perché la difesa biancoceleste si era sfaldata pezzo dopo pezzo.

CHIAVI TATTICHE - La Lazio è partita abbastanza forte, ha fatto valere peri primi dieci minuti la risorsa Luis Alberto, col suo calcio rapido e diretto. Lo spagnolo ha servito un paio di palloni verticali per Immobile, al quale è stato subito annullato un gol per chiaro fuorigioco. Di Francesco è corso ai ripari. Per chiudere la cerniera, gli è bastato avvicinare i due centrali di difesa, Manolas e Fazio, e serrare le linee. Per rovesciare l'andazzo, è poi passato alla fase due, la pressione organizzata il più in avanti possibile. La Lazio è stata inibita nella sua debordante fisicità, mai visto in stagione un Milinkovic così soccombente come nel primo tempo di ieri. Luis Alberto ha perso via via rifornimenti e riferimenti. La Roma ha preso a macinare il suo calcio essenziale, per filosofia non distante da quello luccicante del Napoli, ma in concreto più essenziale e meno barocco. Aggressività a fuoco lento, però costante e tesa all'ipnosi dell'avversario. La Roma ha prevalso per possesso palla senza eccedere o straripare. Ha imposto un giro­ palla funzionale, non abbagliante come quello dei sarriani. Di Francesco ha accantonato gli estremismi giovanili, oggi coltiva la virtù dell'equilibrio. Nella sua Roma tutto si tiene, anche cose contrarie tra loro. Si notano residui spallettiani, per esempio Nainggolan magnifico guastatore. Il precetto base dell'aggressione alta discende da Zeman. Il finale col cambio Juan Jesus­-Nainggolan - il difensore per l'incursore ­ e con passaggio alla difesa a cinque ha matrici trapattoniane. Di Francesco coniuga il sacro e il profano, e forse più di altri ha capito l'anima della città.

CHIAVI TECNICHE - La tattica non spiega tutto. Ha ragione Simone Inzaghi quando dice che lo 0­0 si è spezzato per errori umani. Ha fatto tutto Bastos, in principio di ripresa. Prima ha ignorato una delle principali leggi del calcio ­ difensore scivoloso difensore pericoloso, specie in area - e si è lanciato in un tackle suicida su Kolarov: rigore trasformato da Perotti. Poi si è appisolato su un pallone banale sulla destra e se l'è fatto soffiare da Perotti, che ha servito Nainggolan per la botta del 2-­0. Lo sciagurato Bastos, con i suoi sbagli da matita blu, ha reso macroscopico quel che si percepiva: la superiorità della Roma a ogni livello, tattico, fisico e tecnico. Inzaghi si è aiutato bene con le sostituzioni e più di Nani ha potuto Lukaku, trattore di fascia sinistra che ha un po' ha scombussolato la Magica. Alla Roma è venuto il braccino, in senso letterale. Il gol accorcia­ distanze è arrivato su rigore di Immobile perché Manolas si è lanciato nella bracciata della paura. Il 2­1 però ha retto agli assalti laziali. La Roma va e chissà dove arriverà, con questo Di Francesco bravo e furbo, un po' Gentiloni e un po' Minniti.
di S. Vernazza
Fonte: Gazzetta dello Sport

Inzaghi - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Lun. 15 ott 2018 
Calciopoli belga: convocato Milinkovic-Savic
Parte dalla panchina anche in Nations League contro la Romania, Milinkovic stavolta...
Da Vidal e Pastore fino a Malcom: quelli che il mercato ha fatto flop
Da protagonisti assoluti di calciomercato ad acquisti misteriosi di questa prima...
 Lun. 08 ott 2018 
Cassano: "Con testa oggi avrei vinto molto"
“Totti ha ragione su di me. Avessi avuto figli 10 anni fa avrei vinto di più”
Trofeo Kopa 2018, i candidati per il Pallone d'Oro Under 21: presente Kluivert
Ci sono anche gli italiani Donnarumma e Cutrone, Mbappé il favorito
 Mer. 03 ott 2018 
Inzaghi, derby? Fatto esame di coscienza
Tecnico Lazio: lasciamoci ko con la Roma alle spalle
 Lun. 01 ott 2018 
Lotito: "Mai stato romanista. Il derby? Mi sono allenato due ore e mezza per sfogarmi"
Il presidente della Lazio, Claudio Lotito, ha rilasciato una lunga intervista al...
Roma: 8 formazioni in cerca di gloria
Sette più uno, uguale otto. Otto e mai nella stessa maniera. Ventitrè calciatori...
 Dom. 30 set 2018 
Un colpo di tacco dritto al cuore: magnifico Lorenzo
Ah, ma allora è un vizio... Altro giro, altra partita e altro colpo di tacco vincente....
La Roma risorge, sparisce la Lazio
Il derby fa proprio storia a sè. Basta vedere come lo conquista la Roma, presentatasi...
 Sab. 29 set 2018 
INZAGHI: "La Roma ha vinto meritatamente, ha avuto più cattiveria"
ROMA-LAZIO 3-1 LE INTERVISTE POST-PARTITA, SIMONE INZAGHI: "Per vincere il derby devi fare di più. La punizione di Kolarov ci ha condannato”
Roma, 3 gol contro la crisi: la Lazio crolla nella ripresa
Il derby va ai giallorossi. Avanti col "solito" tacco, stavolta di Pellegrini. Nella ripresa Immobile pareggia ma subito dopo Kolarov trova il gol su punizione. La chiude Fazio nel finale
Roma-Lazio, i convocati biancocelesti
Il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi ha diramato la lista dei convocati in vista...
L'esame di settembre è Roma-Lazio
Subito, di colpo, senza neppure avvisare. Il derby di oggi è come un ospite che...
Roma-Lazio, il nemico è in casa: l'Olimpico e la sua maledizione
Non è l'accoglienza di uno stadio quasi interamente ostile a spaventare Simone Inzaghi....
Il Flaco e il Sergente: l'occasione è capitale
Uno, Javier Pastore, ha ancora la faccia da ragazzino nonostante l'età dica che...
Roma e Lazio, derby verità
Il derby di pomeriggio (ore 15) e già al 7° turno. Prestissimo nell'orario, anche...
 Ven. 28 set 2018 
INZAGHI: "Derby una partita a sé, i 4 punti di vantaggio non vogliono dire nulla"
ROMA-LAZIO LA CONFERENZA STAMPA DI SIMONE INZAGHI: "Della Roma temo l’allenatore. La vittoria di mercoledì gli ha dato certezze”
Roma e Lazio: scelte capitali
La Lazio non è il Frosinone, questo Di Francesco lo sa. La Roma non sarà quella...
 Gio. 27 set 2018 
Totti-Spalletti, altri retroscena: "A Bergamo ci separarono in quattro..."
Dalla biografia del dirigente della Roma nuovi dettagli sul tormentato rapporto con l'ex tecnico. Intanto la squadra pensa al derby e Di Francesco conferma il 4-2-3-1. Dopo Baldini, via anche l'ad Gandini
Totti e la leva calcistica del '76: che nidiata di campioni!
Nel giorno del compleanno di Totti, una carrellata sulla leva calcistica del 1976. Una generazione forse irripetibile di campioni e fenomeni.
 Mer. 26 set 2018 
DI FRANCESCO: "Bisogna ripartire con questa mentalità. Sono sereno del mio lavoro"
ROMA-FROSINONE 4-0 LE INTERVISTE POST-PARTITA EUSEBIO DI FRANCESCO: "Santon ha guadagnato posizioni”
 Lun. 24 set 2018 
La prova del fuoco
Aveva chiesto il fuoco dentro, se l'è ritrovato addosso. Ora Di Francesco ha bruciature...
Roma, Eusebio rischia il posto
La cottura, sotto il sole di questo settembre nero per Di Francesco e i giocatori,...
 Dom. 23 set 2018 
Roma, che tonfo a Bologna! Gode Inzaghi: 1ª vittoria in A
I giallorossi cadono anche al Dall'Ara contro la squadra di Inzaghi che trova i primi gol in campionato e la prima vittoria. Per l'undici di Di Francesco i tre punti mancano da più di un mese
Bologna-Roma: cor Core accesso
La Roma deve invertire la rotta. Contro il Bologna si può fare. Le qualità ci sono: serve tornare ad essere una squadra con lo spirito giusto
Va sconfitta la depressione
Delusi, arrabbiati, sfiduciati, sull'orlo della depressione: questi gli stati d'animo...
L'America dei sogni traditi: senza lo stadio non si vola
Undici campionati in due, 800 milioni spesi sul mercato, 300 milioni di ricapitalizzazioni....
Roma, turn over alla bolognese
L'esame in Emilia è già da dentro o fuori. Per la Roma e ovviamente per Di Francesco:...
 Sab. 22 set 2018 
L'AS ROMA è a Bologna (VIDEO)
I giallorossi, partiti dalla Stazione Termini nel primo pomeriggio, sono arrivati...
Bologna-Roma i convocati di Inzaghi
Ecco la lista dei convocati di Mister Inzaghi per Bologna-Roma di domani. Portieri:...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>