facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 18 ottobre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Perotti: "Uniti, zitti, attenti, siamo la Roma!"

Domenica 19 novembre 2017
Una corsa lenta, il fiato sospeso, il boato. E allora via, stavolta con il passo svelto, saltando i cartelloni pubblicitari come aveva fatto sei mesi fa dopo il gol contro il Genoa decisivo per la Champions per vivere il nuovo maxi abbraccio della Curva Sud. Stavolta Diego Perotti ha deciso il derby in tanti modi, non solo attraverso la specialità della casa che è il solito rigore perfetto, ma attraverso l'atteggiamento che più piace a Di Francesco: è stato il concetto di aggressività assimilato sin dal primo giorno di ritiro a Pinzolo a rendere possibile il recupero palla su Bastos che poi, in una transizione a ritmi supersonici, si è velocemente trasformata in un assist per il 2-0 di Nainggolan. «Radja non è umano - racconta Perotti a fine partita - alla fine della carriera qualcuno lo analizzi. Non è un calciatore normale».

UOMO DERBY - Sì, c'è molto di suo in questa vittoria sulla Lazio, più bella di quella del primo gol in un derby (4-1) e anche del blitz firmato con la maglia del Genoa con un altro rigore spiazzante. E' l'ultimo passaggio della carriera di un talento quasi trentenne che ha scoperto di essere più forte di quanto credesse, non solo grazie al nuovo allenatore ma quasi. Perotti si chiama Diego e adesso se ne è accorta anche la Sud che gli dedica il coro un tempo dedicato dai napoletani a Maradona. Senza essere fuoriclasse come il Diez, è diventato finalmente un campione insostituibile per la Roma e oggi, con buone credenziali, mira al mondiale russo dove lo porterà l'Argentina. «Ma non è finita - urla -, aver ripreso la Nazionale è un'emozione unica che mi ripaga del lavoro fatto qui. Convincere il ct Sampaoli è stato come rinascere. Ma non devo fermarmi».

IL MOMENTO - Nella lenta rincorsa verso il piattone che ha battuto Strakosha, ha pensato solo a fissare dritto l'obiettivo: «Non potevo sbagliarlo. Avendo la responsabilità di 10 compagni e di tutti i tifosi che volevano essere felici, il mio dovere era buttarla dentro. È andata bene, per certi versi questo gol è anche più importante di quello del 28 maggio contro il Genoa». Sono passati i tempi duri, ora viene il bello: «Non posso chiedere di più alla vita. Ho saputo da poco che diventerò papà per la seconda volta, il bimbo nascerà il 9 giugno, perciò questo è un periodo davvero speciale per me. Oggi posso godermi un momento meraviglioso».

OBIETTIVI - Alla Lazio ha già segnato 3 gol ma quello di ieri, nella centesima presenza in A, ha un sapore speciale anche per la classiffica: «Se segno 30 gol ma la Roma arriva quinta, cosa ho ottenuto? Sono le vittorie come questa, ma anche i 3-0 con il Chelsea, a dare lo stimolo e la convinzione per crescere. All'inizio nessuno credeva in noi ma dentro allo spogliatoio siamo sempre stati uniti, zitti e attenti. Occhio però, non abbiamo ancora vinto niente. Sarebbe grave pensare di essere arrivati al top, siamo ancora a novembre»
di R. Maida
Fonte: Corriere dello Sport

Roma-Lazio - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mer. 03 ott 2018 
Inzaghi, derby? Fatto esame di coscienza
Tecnico Lazio: lasciamoci ko con la Roma alle spalle
 Mar. 02 ott 2018 
Roma-Lazio 3-1 Le Decisioni del Giudice Sportivo
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
Le risorse della Roma per il gol: la difesa segna più dell'attacco
Le imputano di non saper difendere più come lo scorso anno, allora lei ha imparato...
 Lun. 01 ott 2018 
Trionfo Roma, una Curva Sud vecchio stile s'è presa il derby
I rintocchi delle campane della domenica mattina a farli re per un weekend, questo...
DE ROSSI a Villa Stuart per gli esami strumentali al ginocchio
Quest mattina Daniele De Rossi è stato a Villa Stuart per un controllo al ginocchio...
Pellegrini nuovo Perrotta? "Fortissimo, può farlo"
L'ex centrocampista giallorosso, campione del mondo: «È già maturo nonostante la giovane età»
Di Francesco uomo derby: nella stracittadina è ancora imbattuto
L'attuale allenatore della Roma è ancora senza sconfitte nelle sfide disputate contro la Lazio. Tre vittorie e due pareggi per il tecnico ex Sassuolo
La parabola di Davide Santon: da indesiderato a "gigante"
Accolto con ostilità o scetticismo, l’esterno ha risposto coi fatti. Ottimo il debutto da titolare col Frosinone, fra i migliori in campo nel derby
Lotito: "Mai stato romanista. Il derby? Mi sono allenato due ore e mezza per sfogarmi"
Il presidente della Lazio, Claudio Lotito, ha rilasciato una lunga intervista al...
Riscatto DiFra, ma perde i pezzi
Un'altra Roma. Anema e core. Il derby ha restituito a Di Francesco una squadra,...
La Roma ha un nuovo idolo: Lorenzo l'ammazza-Lazio
«Ho dormito molto poco». I desideri Lorenzo Pellegrini li aveva esauditi tutti di...
Uomini, non più caporali dietro la doppietta olimpica
«Chi non si è reso conto che la situazione è drammatica, chi continua a nascondersi...
 Dom. 30 set 2018 
Fazio, inizio flop. Dopo il derby può tornare top?
Analisi fantacalcistica dell’inizio di stagione di Federico Fazio, autore di un grave errore ma anche del gol del definitivo 3-1 durante il derby contro la Lazio.
Pellegrini: "Il gol è stato istinto. Non ci siamo disuniti nelle difficoltà, vedere la classifica.."
"Vedere la classifica ci ha fatto scattare qualcosa"
Come si guarda la Roma
Il tacco di Pellegrini sotto la Nord, Kolarov al 71’ sotto la Sud dove una volta c’erano le barriere e ora invece si tolgono da sole o con una finta di Dzeko. Ma soprattutto un megafono, un tamburo, cento bandiere e...
PERROTTA ringrazia i tifosi della Roma: "Non sempre ciò che provi riesci ad esprimerlo a parole..."
Simone Perrotta, ex calciatore della Roma, tramite il suo profilo Twitter ha voluto...
Roma-Lazio 3-1, Le Pagelle dei Quotidiani
SERIE A: ROMA-LAZIO 3-1 LE PAGELLE DEI MAGGIORI QUOTIDIANI NAZIONALI ITALIANI
Sì, è super Kolarov. Quando il sinistro è più forte di tutto
[..] All'Olimpico era andato in rete ma con l'altra maglia, quella biancoceleste....
Di Francesco ritrova la squadra, la Lazio dura poco
Di Francesco scaccia i corvi dal cielo di Trigoria. La Roma ha battuto la Lazio...
La gioia di Di Francesco
Di Francesco vince anche il derby e allontana definitivamente i fantasmi che avevano...
Un colpo di tacco dritto al cuore: magnifico Lorenzo
Ah, ma allora è un vizio... Altro giro, altra partita e altro colpo di tacco vincente....
Eroico Kolarov, gioca e segna con un dito del piede fratturato
C'è un segreto dietro alla punizione magistrale segnata da Aleksandar Kolarov durante...
La Roma risorge, sparisce la Lazio
Il derby fa proprio storia a sè. Basta vedere come lo conquista la Roma, presentatasi...
 Sab. 29 set 2018 
TRIGORIA, domani mattina la ripresa degli allenamenti in vista del match contro il Plzen
Dopo la vittoria per 3-1 nel derby contro la Lazio, domani la Roma tornerà sui campi...
Roma-Lazio 3-1, Kolarov ha giocato nonostante una frattura al piede
Oggi è stato uno dei protagonisti assoluti. Kolarov è il secondo giocatore a segnare...
DE ROSSI: "Perdere oggi sarebbe stata una mazzata. Il mio ginocchio è infiammato... deve riposare"
ROMA-LAZIO 3-1 LE INTERVISTE POST-PARTITA DE ROSSI A ROMA TV Stamattina eri concentrato...
DI FRANCESCO: "Abbiamo reagito da uomini, stiamo crescendo"
ROMA-LAZIO 3-1 LE INTERVISTE POST-PARTITA, EUSEBIO DI FRANCESCO. "Questo è l’atteggiamento che porterà a toglierci grandi soddisfazioni. Ora testa al Viktoria Plzen”
SANTON: "Vittoria meritatissima, era fondamentale vincere. Con il Viktoria Plzen si deve continuare"
ROMA-LAZIO 3-1 LE INTERVISTE POST-PARTITA SANTON A ROMA TV Il tuo primo derby a...
Roma, una squadra di uomini in un derby da uomini
La partita degli uomini; la squadra di uomini; un derby da uomini. Luoghi comuni,...
Totti: "Questa è la Roma che vogliamo!"
ROMA-LAZIO 3-1
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>