facebook twitter Feed RSS
Martedì - 20 febbraio 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

VENTURA: "Non mi sono dimesso. Parlerò con la Federazione e valuteremo. Chiedo scusa agli italiani"

Martedì 14 novembre 2017
L'eliminazione contro la Svezia potrebbe costare la panchina dell'Italia a Gian Piero Ventura. Il commissario tecnico della nazionale azzurra ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa nel post partita contro gli scandinavi, queste le sue parole:

Negli spogliatoi si è dimesso e quante responsabilità ha?
"Non mi sono dimesso, non ho parlato col Presidente. Sono arrivato in ritardo perché ogni giocatore con cui ho avuto un rapporto volevo salutarlo. Quando uno non ottiene un risultato, meritato o immeritato, il responsabile è l'allenatore. Dal punto di vista sportivo è un risultato pesantissimo, ero convinto e c'era una volontà di fare. Il calcio è questo, so accettare, sono nel calcio da tanti anni. Sono orgoglioso di aver fatto parte del gruppo azzurro, di aver lavorato con grandi campioni e con altri a cui auguro di diventarlo. Sono dispiaciuto perché ho capito cosa significa allenare la Nazionale, il pubblico di San Siro ci ha aiutato fino all'ultimo minuto."

E' un atto di responsabilità dimettersi?
"Ci sono da valutare un'infinità di cose, parleremo con la Federazione. Ci parleremo e valuteremo."

De Rossi, Buffon, Chiellini e Barzagli hanno dato l'addio alla Nazionale. Come ti presenterai da Tavecchio?
"Con i toni che abbiamo usato sempre. C'è un rapporto con tutta la federazione. Di Buffon, De Rossi e compagni già lo sapevamo, la posta in palio era il Mondiale, loro e di tutti gli altri, anche il mio. Sono dispiaciuto e quanto lo sono l'ho detto a loro. Per il resto non posso parlare di una cosa ancora non avvenuta, affronteremo il problema. Lo faremo dopo questa serata, ora non posso andare oltre."

Qual è stato l'errore più grande che hai commesso? Cosa c'è di peggio che non andare al Mondiale?
"Prima ne parlo e poi lo comunico. Ce lo aspettavamo già da subito, la colpa è non aver fatto gol in due partite. Questo è il calcio, ci sono dentro da tanti anni. So accettarlo e tutto il resto è inutile. Più che dire quello che ho detto non posso dire."

C'è la voglia di non dare le dimissioni e ricostruire la Nazionale?
"E' un argomento che potrà essere trattato, ma non dipende da me e non mi sento di affrontare questo argomento. Ci vedremo, dirò quello che penso e ascolterò, poi qualsiasi cosa verrà decisa sarà accettata."

Si sente di chiedere scusa agli italiani?
"Si, assolutamente si: chiedo scusa del risultato. Non dell'impegno e della volontà, ma del risultato sì."

Cosa si è rotto dopo la partita di Madrid?
"E' difficile di parlare di calcio ora. Non fai 90 minuti così stasera, è il contrario. In questo momento posso solo chiedere scusa, ma non va intaccare la serietà e l'impegno con cui abbiamo fatto questo lavoro."

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Lun. 19 feb 2018 
Champions Roma, alla scoperta dello Shakhtar
Gli ucraini si preparano alla sfida con la squadra di Di Francesco: ecco cosa c'è da sapere
STADIO ROMA, Raggi: "Si avvicina il sogno di cittadini e tifosi"
«Oggi abbiamo fatto un ulteriore passo nei tempi corretti per il coordinamento di...
Stadio Roma, approvata la delibera al progetto per il Ponte dei Congressi
A comunicarlo la nota del Campidoglio: “L’obiettivo dell’intervento è la realizzazione di un nuovo sistema infrastrutturale che risolva le attuali criticità presenti nel nodo ‘Ponte della Magliana-Viadotto della Magliana’
Dzeko: "Ho vissuto dieci giorni difficili durante il mercato, si è visto anche in campo"
"Grande girone in Champions, ora non accontentiamoci"
Roma, Alisson idolo dei tifosi, ma la sua maglia non si può comprare
In un'intervista a Sportweek il portiere si era rammaricato: "In tanti si lamentano e mi scrivono". Solo le divise di quattro portieri (tra cui anche Handanovic) nei cinque campionati europei non sono acquistabili
CALCIOMERCATO Roma, Alisson disse no alla Juve: ecco perchè
Il Corriere dello Sport ha svelato un retroscena che riguarda il portiere della...
BONUCCI: "Andremo a Roma per vincere"
Intervenuto a Premium Sport dopo la vittoria sulla Sampdoria, il capitano del Milan...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>