facebook twitter Feed RSS
Martedì - 16 ottobre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Torno subito

Giovedì 09 novembre 2017
Operazione Kolarov. E' una missione riservata, da sviluppare lontano dal clamore mediatico, impostata in vista di un solo obiettivo: riavere il giocatore il prima possibile per preparare il derby.

TORNI? - La Roma ha già preso contatti con la federcalcio serba, grazie ovviamente alla collaborazione del giocatore che è partito con i compagni per il tour in Estremo Oriente: domani, in coincidenza con il compleanno numero 32, giocherà a Guangzhou contro la Cina di Marcello Lippi mentre in teoria martedì dovrebbe essere in campo a Pusan contro la Corea del Sud. La speranza di Eusebio Di Francesco è che, trattandosi di una doppia amichevole, il ct Muslin liberi Kolarov subito dopo l'impegno cinese, consentendogli di saltare la tappa in Corea.

ALTERNATIVA - Il problema riguarda anche il laziale Milinkovic. Se dovessero giocare anche la seconda partita, i due serbi partirebbero mercoledì per essere disponibili solo giovedì, con il peso del fuso orario e di un viaggio molto stancante. Siccome il derby comincia solo due giorni dopo, il rischio di Roma e Lazio di non averli al massimo delle loro possibilità è molto concreto. Da qui la richiesta avanzata dalla Roma che, vista l'anzianità di servizio di Kolarov, potrebbe essere accolta.

EMOZIONE - In ogni caso Di Francesco non rinuncerà a lui, padrone indiscusso della fascia sinistra sin dai primi giorni di allenamento estivo a Boston. La sua personalità e la sua applicazione hanno stregato l'allenatore, che finora lo ha lasciato fuori soltanto nella partita contro il Bologna per consentirgli di rifiatare. Figuratevi se rinuncerà a Kolarov nella partita più sentita, dalle due tifoserie e anche dallo stesso giocatore che per la prima volta affronta la Lazio da avversario. Dall'altra parte, Kolarov aveva segnato un gol molto importante (con il piede destro) in un derby vinto 4-2 dalla sua squadra. Ma stavolta, come ha promesso in estate, darà «il 101 per cento per la Roma. E se segno un gol importante per la mia squadra, certamente esulterò». Senza rinnegare il passato - tre anni di Lazio tra il 2007 e il 2010 prima del passaggio al Manchester City - ma anche senza rinunciare a vivere al top il presente e il futuro.

ARRIVA - E se l'insostituibile Kolarov spera di lasciare il marchio nel derby, alle sue spalle si scalda un altro terzino sinistro: Emerson Palmieri, che è già andato in panchina domenica scorsa a Firenze e che nelle prossime settimane tornerà finalmente in campo. Dopo la rottura del crociato capitata il 28 maggio, all'inizio del Totti day, Emerson ha lavorato con passione e attenzione tutta l'estate per perdere il minor numero di partite possibile. A cinque mesi e mezzo dall'infortunio riscoprirà il gusto di fare il calciatore, con una certa calma perché «non sono ancora al 100%, mi sembra di andare a cinquanta mentre gli altri vanno a mille - ha detto a Ultimo Uomo - Però è normale. L'unica cosa è che sento ancora un po' di timore quando vado nei contrasti, ma anche quello è normale».

RINCORSA - Uno dei suoi obiettivi, nascosti almeno quanto la missione per Kolarov, è conquistare un pass per il Mondiale. Perché il brasiliano Emerson, prima che saltasse il ginocchio, aveva scelto di giocare con l'Italia, il suo Paese d'adozione. Domani tiferà con tutto il cuore per gli amici De Rossi, El Shaarawy e Florenzi.
di R. Maida
Fonte: Corriere dello Sport

Rassegna Stampa - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Lun. 15 ott 2018 
Asta per Piatek: Roma e Napoli, testa a testa
Monchi non molla il polacco. C’è un canale preferenziale con il suo agente. Il club partenopeo ha già presentato un'offerta a Preziosi
Robin Olsen sugli scudi. E la UEFA lo esalta
Gran parata del portierone svedese contro la Russia. La Nations League lo esalta tramite il suo profilo Twitter. Ma nella Roma si è già messo in evidenza
Stadio, tempi ancora incerti: Pallotta ha fretta
Quello che i dirigenti giallorossi troveranno al proprio rientro da Boston è un...
Calciomercato Roma, Cengiz Under, la prossima plusvalenza
Alla sua età c'è già chi vale 100 milioni, e comunque non se ne incontrano molti...
Calciopoli belga: convocato Milinkovic-Savic
Parte dalla panchina anche in Nations League contro la Romania, Milinkovic stavolta...
Bosnia: Totti e Dzeko sono testimonial di un corso d'italiano
Si riuniscono fuori dal campo, Francesco Totti ed Edin Dzeko che diventano testimonial...
Pastore pronto per la Spal, De Rossi rientra contro il Cska
Sosta conclusa, adesso c'è la Spal e un calendario fitto che in meno di un mese...
Roma, ora sorridi: il timido Robin è diventato Batman
Ufficiale: Robin è diventato Batman. Robin Patrick Olsen adesso è chiamato all'impresa...
Da Vidal e Pastore fino a Malcom: quelli che il mercato ha fatto flop
Da protagonisti assoluti di calciomercato ad acquisti misteriosi di questa prima...
de Ligt: è Roma-Juve. Monchi per l'olandese sfida i bianconeri
«Chi pagherà di più per me, sarà peggio per loro». L'ironia di certo non manca a...
Roma a ritmo continuo: cinque gare in un mese
Di Francesco non è tipo che si sofferma sul calendario. Lo aveva fatto quest'estate...
 Dom. 14 ott 2018 
Calciomercato, Roma nel futuro: pressing su Tonali
Non solo Piatek: ai giallorossi piace tanto un giovane talento italiano. Sul centrocampista del Brescia Monchi si è mosso da tempo per anticipare Inter, Samp e Chelsea
La dirigenza della Roma si riunisce a Boston: l'obiettivo è lo stadio
Il ds Monchi, Fienga e Calvo partono domani. Al centro dell’incontro le ultime novità sull’impianto giallorosso
Roma, da Ünder a El Shaarawy: per i rinnovi non c'è fretta
Quando il campionato si ferma, spuntano prolungamenti e adeguamenti. Il più urgente è De Rossi, il più necessario il turco, ma da Trigoria dicono: «Nessun incontro»
Schick torna al gol: "Adesso sto bene". E la Roma lo aspetta
«È stata una vittoria decisiva, che ci permette di andare in Ucraina a giocarci...
Da presunti bidoni a titolari: la squadra che non ti aspetti
C'è una formazione di calciatori rinati con la nuova maglia, in queste prime otto...
Roma, le novità (di mercato) prendono i voti
Se giustamente «un mercato non può essere giudicato a settembre» (Monchi dixit),...
Euro U19, Riccardi trascina l'Italia
Gli azzurrini superano la prima fase battendo 3-0 la Finlandia: in gol anche il gioiello della Roma
La doppia vita di Schick
Tre minuti in nazionale per segnare un gol di prepotenza, 248 con la Roma senza...
 Sab. 13 ott 2018 
Luca Pellegrini: "Sogno l'Europeo imparando da Kolarov"
Luca Pellegrini, terzino della Roma e della nazionale italiana Under 21, ha rilasciato...
Stadio della Roma, Gravina: "E' fondamentale. I biglietti sono troppo cari"
Intervista al candidato unico Figc: "Per una società moderna lo stadio di proprietà è una necessità. Il San Paolo di Napoli non è da Serie A"
Quando il virtuale travalica la realtà
Tra luoghi comuni e manicheismo, è innegabile che il club non susciti simpatie in larga parte della comunicazione
Calciomercato, Lainez e Tonali. La Roma punta i classe 2000
"Infondo anche Messi non è molto alto...", scherzano così a Trigoria su Diego Lainez,...
Calciomercato, c'è anche la Roma in corsa per Piatek
Preziosi lo valuta già 40 milioni. Può essere lui il dopo Dzeko. Ecco il piano del club per dare l’assalto al bomber del Genoa
Napoli e giallorossi i due club italiani che tengono più a lungo i giocatori
Altro che rivoluzioni. La Roma a sorpresa compare tra i club europei con le rose...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>