facebook twitter Feed RSS
Sabato - 23 giugno 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

La linea di De Rossi: "Non passare sarebbe una macchia"

Giovedì 09 novembre 2017
Quando gli anni incalzano, non c'è più molto tempo per smacchiarsi da una colpa calcisticamente imperdonabile. A 34 anni, Daniele De Rossi lo sa e così, in vista delle sfide decisive contro la Svezia, vuole evitare i rischi. «Non si può sbagliare. La posta è altissima. Sangue e sudore vanno bene, ma occorre anche lucidità. Ci tengo molto a fare il mio 4° Mondiale. Se non riuscissi ad arrivarci, resterebbe nel curriculum, sarebbe una macchia sulla mia carriera». Per questo Ventura si affida molto all'esperienza. «Ho fiducia in lui. I ricambi generazionali ci sono e ci dovranno essere, ma noi più anziani non siamo stati abbandonati per poi essere rispolverati. Abbiamo avuto sempre un ruolo da protagonisti. Questa Italia come risultati non ha fatto male. Il nostro problema è che nel girone avevamo la Spagna».

Una breve digressione la dedica a Mazzola che, segnando, può raggiungere all'11° posto nella storia dei marcatori azzurri con 22 gol. «C'è stato un momento in cui pensavo di non segnare più perché avevo cambiato modo di giocare. Prima però avevo cominciato da mezzala e realizzavo 7-8 reti a stagione, quindi non era assurdo pensare che potessi segnare tanto. L'evoluzione del mio gioco, mi ha penalizzato sul ruolo, ma mi ha dato qualcosa di più sulle palle inattive, dai rigori ai gol di testa». Magari qualche acuto di De Rossi servirà contro la Svezia. «Siamo una squadra forte, forse migliore della Svezia, ma abbiamo quel pizzico di paura che esiste nel calcio moderno. E' necessario che non tremino le gambe. A me a 22 anni non tremarono nella Coppa del Mondo, mi auguro che non succeda ai più giovani. Adesso conta passare il turno, non in che maniera. Il fatto che non ci sia Ibrahimovic, poi, è sempre un vantaggio. Anche a 40 anni e con una gamba rotta, io non lo vorrei mai contro. Ma la Svezia non è una squadra materasso. Se il Mondiale è importante per me che ne ho fatti tre, immagino per chi ha avuto meno opportunità». Morale: meglio non distrarsi.
di M. Cecchini
Fonte: Gazzetta dello Sport

Rassegna Stampa - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Ven. 22 giu 2018 
Calciomercato Roma, Chelsea disposto a pagare la clausola di Manolas
Da Londra sono certi: giorni caldi per il club di Abramovich. Si decide tutto il futuro
Alisson e Navas, un duello davvero Real
Non è un segreto che il Real abbia contattato i procuratori di Alisson e trovato...
Calciomercato, Pastore a Roma: questione di ore. Forsberg stuzzica
L’argentino atteso tra oggi e domani per le visite Piace l’esterno svedese. Manolas: il Chelsea preme
Santon vuole zittire le critiche. E grazie a DiFra può rinascere
Su radio e social tante le ironie dei tifosi, ma in giallorosso la sua duttilità sarà utile
Calciomercato Roma, arriva Pastore per dimenticare Radja
Monchi ha praticamente chiuso col Psg. Costo dell’operazione 20 milioni più 4 di bonus. Nainggolan: “Non credete che stia bene pensando di lasciare Roma, ma a volte ti mettono di fronte a delle scelte”
Lettera del WWF alla Raggi: "No al cemento a Tor di Valle"
L’Associazione: “Vogliamo credere che ci sia ancora spazio per rimettere al centro il benessere del territorio e dei cittadin
Si dimette Parnasi, i pm: "Lo stadio può andare avanti"
I legali dell’imprenditore: “Gli inquirenti confermano che non ci sono elementi che possano bloccare il dossier Tor di Valle”
Nainggolan: "È stata la Roma a volermi cedere. Spalletti grande allenatore, felice di ritrovarlo"
Il Ninja e le sue ultime ore romane: “Ringrazio i tifosi giallorossi per l’affetto: ho dato tutto. L’Inter mi ha voluto fortemente, più di tutti. Non posso che ringraziare la società”
Mirante, usato sicuro in attesa di Pastore Un codice per i tifosi
Mirante, 35 anni e tanta esperienza per un ruolo alle spalle del numero 1, fa le...
Valanga stadiopoli e Pallotta si propone " Faccio io l'impianto"
Lo stadio della Roma, l'inchiesta e il terremoto in Campidoglio. Nel giorno in cui...
 Gio. 21 giu 2018 
Calciomercato Roma, genesi e dettagli della trattativa Pastore
Radja Nainggolan è pronto ai saluti, per il centrocampista argentino mancano solo pochi passi per arrivare al traguardo finale
Le mani su Areola. La Roma vede la pole
Nella trattativa chiusa per Pastore, Monchi ha parlato anche del portiere
Zenga: "Alisson è un fenomeno"
L’ex portiere, ora tecnico, sull’estremo difensore brasiliano in trattativa con il Real Madrid
Calciomercato, dopo il sì a Veronica, Pellegrini sposa Roma
La sua intenzione è di non avvalersi della clausola rescissoria. Resterebbe per il salto di qualità ma il mercato per lui non è chiuso
Calciomercato, Pastore domani a Roma. Alisson, è attesa Real
Con il Psg distanze ridotte. Per il portiere guerra di strategia con Madrid. Il rinnovo di Florenzi: vuole garanzie sulle prospettive
Calciomercato Roma, addio al Ninja
Nainggolan-Inter: è fatta. Affare chiuso a 24 milioni. Ai giallorossi anche Santon e Zaniolo. Portiere: scambio Skorupski-Mirante
Calciomercato Roma e Napoli si sfidano per Areola. C'è anche Meret
Alphonse Areola e Alex Meret. Sono giovani, promettenti e cari. Sono nel mirino...
Roma, Nainggolan va all'Inter, arriva Santon. Monchi sogna Forsberg
Lo sliding-doors tra Pastore e Nainggolan è pronto. Uno entra, l'altro esce, almeno...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>