facebook twitter Feed RSS
Martedì - 21 novembre 2017
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Il decalogo. Ecco come Di Francesco ha impresso la svolta alla Roma

Mercoledì 08 novembre 2017
La festa fiorentina è stata un po' rovinata dall'infortunio del figlio Federico, che già domenica sera ha raggiunto a Bologna per trascorrere qualche ora in famiglia. Per il resto Eusebio Di Francesco non poteva chiedere di più al weekend: ha recuperato due punti a Napoli e Inter e ha trovato conferme nella solidità e nel carattere della sua Roma, che non si è fermata al Franchi dopo aver tritato il Chelsea (a proposito: Conte ha poi battuto il Manchester United, avvalorando i meriti romanisti in Champions League).

CRESCITA - Più in generale, il meteo a Trigoria è sensibilmente migliorato tra la sosta di ottobre e quella di novembre: non tanto grazie ai risultati in campionato, nel quale la Roma è rimasta al quinto posto con la partita da recuperare contro la Sampdoria guadagnando "solo" un punto sulla vetta a causa dello scontro diretto perso col Napoli; quanto grazie alla Champions League, dove la squadra si è quasi assicurata la qualificazione con due giornate d'anticipo in un girone difficilissimo senza perdere colpi in Italia.

SVILUPPO - E' il segno del lavoro del nuovo allenatore. Che nonostante lo scetticismo preventivo ha cominciato la stagione con numeri superiori rispetto a Luciano Spalletti, arrivato a maggio con il record societario di punti in serie A (87) e con la squadra in Champions. Nelle prime 11 partite di campionato, Di Francesco ha conquistato addirittura 4 punti in più. E nell'autunno 2016 la Roma faceva l'Europa League, a causa del preliminare perso ad agosto contro il Porto, con meno energie disperse per le questioni domestiche.

CAMBIAMENTI - Di Francesco si presenta così al primo derby da allenatore con credenziali di assoluto rilievo. Il suo merito è aver trasmesso con pazienza le proprie idee senza vergognarsi di adattarle alle situazioni contingenti. Ha seguito un filo logico, sia nello spartito tattico che nella mentalità, ma ha anche saputo sistemare le cose che non funzionavano, a dispetto dei tanti infortuni e dell'assenza di Schick. Sul bilancio di questo inizio di stagione, classifica alla mano, pesano le sconfitte all'Olimpico con Inter e Napoli. Ma se non fossero capitati due risultati storti, forse Di Francesco non sarebbe riuscito a trovare la Roma migliore. La Roma oggi ha una sola identità ma tanti protagonisti. In questa pagina analizziamo le dieci mosse vincenti che l'hanno accreditata al gala dello scudetto.
di R. Maida
Fonte: Corriere dello Sport

Rassegna Stampa - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Lun. 20 nov 2017 
Di Francesco top player della Roma
È semplicemente Eusebio, per strada e allo stadio. In ogni conversazione. Come per...
La grandezza di Dzeko a digiuno da un mese
C'è un dato che aiuta a capire un sacco di cose. A patto di aver voglia di capirle,...
Negro e Nesta, Wallace e Bastos. Quanti errori fatali dei difensori
Per Negro hanno perfino scritto canzoni e cantato cori, i tifosi. Quelli della Roma....
L'Eusebio-pensiero: umiltà e Kipling
La Roma secondo Di Francesco. Il tecnico in questi mesi ha lavorato molto sul gruppo....
Roma sprint
Come corre la Roma. Uno dei segreti della squadra di Di Francesco è la grande condizione...
E la Roma è già oltre
La nuova dimensione della Roma è data anche dal dopo derby. Non ci sono stati festeggiamenti...
Tesoro Perotti
Ha scassinato il dispositivo Lazio nel periodo più bello della sua vita. Certe cose...
Tocco magico, Roma rinata
Voleva un difensore centrale e un esterno offensivo. Le storie di mercato, tra import...
Quell'urlo internazionale. Da Roma a New York e in Australia: i romanisti di tutto il mondo esultano
L'urlo Roma è trasversale, internazionale. E' partito dai boati dell'Olimpico per...
La Roma cambia
Di Francesco insiste con il turn over. Mercoledì a Madrid il tecnico abruzzese potrebbe...
La hall di Radja
Dategli il derby, il suo motore ibrido cambierà ritmo diventando inarrestabile a...
In Champions sarà ancora turnover
«A Madrid continuerò con il turnover: è più difficile allenare chi non gioca piuttosto...
Roma, basta un pari per gloria e business
Sembrava un'intrusa, schiacciata tra l'esperienza internazionale della Juve (due...
Florenzi sta meglio, ma per l'Atletico si scalda Peres
Un po' di turnover e il dubbio Florenzi. In vista della sfida di mercoledì con l'Atletico...
Roma, il derby vinto libera i sogni scudetto
Due mesi (o poco più) per far capire di essere grande, un mese per diventarlo davvero...
 Dom. 19 nov 2017 
Nainggolan, l'extraterrestre dai muscoli di gomma
Gioca. No, non gioca. Tranquillo, gioca. Noooo, non ce la fa, non ce la può fare....
Lo scacco Di Francesco in cinque mosse
Eusebio Di Francesco ha vinto il derby in 5 mosse. Cerchiamo di sintetizzarle. 1)...
Rivincita. Per De Rossi un derby da incorniciare
Sarah osserva silenziosa, contenuta nell'espressione delle emozioni ma rapita quasi...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>