facebook twitter Feed RSS
Lunedì - 10 dicembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Chiedo perdono a Di Francesco

Lunedì 06 novembre 2017
Mi sto seriamente innamorando di Eusebio. Eh sì, anche del suo musetto da castoro miope o presbite, fate voi. Chi se ne frega se non ha il carisma abbacinante dei Guardiola e dei Mourinho, lo sguardo che stende, e nemmeno quello allucinato che inchioda di Spalletti! Già che ci sono gli chiedo pure perdono a Eusebio, confidando di non essere perdonato. Che infantile assurdità lamentarsi che non sia ciò che non potrebbe essere. Come rimproverare al Liga di non somigliare a David Bowie o a Bova di non essere Marlon Brando. Non ha senso. E' una bambinata. Un capriccio senza zucca e senza sale. Come prendersela col nonno perché non è Babbo Natale e invece della slitta i suoi magnifici doni li porta su una scassatissima Ape 50. Si può andare a letto felici anche con le filastrocche del rocker di Correggio e svegliarsi, anzi, in un bagno di luce, cantando di angeli nella nebbia. Il Difra sta dimostrando giorno dopo giorno le sue virtù. Il carisma seduce ma è dispotico, ti schiaccia, ti mette sotto. Quelli come Eusebio non ne hanno bisogno. Con lui non devi mai stare nella posa del genuflesso adorante. Ma non fatevi ingannare, dietro la sua apparente timidezza c'è un carattere di ferro. E' un osso duro Eusebio. Non è un animale da salotti e da consensi facili.

Già che ci sono, faccio me, quello che si firma, ma faccio anche la controparte degli ottusoidi social che caricano a corna basse: "Eccolo, il Saputone, dove sta a casa sua la coerenza?". La coerenza sta, rispondo, solo nella testa degli statuari coglioni allineati lungo il Viale della Demenza. Come gli esperimenti quantistici insegnano la vita è qui e allo stesso tempo altrove, il gatto è vivo e morto allo stesso tempo, dunque io nel momento in cui dico che Eusebio non ha carisma, sono anche l'altro, vale a dire Rabdo, che sospetta di aver detto una cazzata. Allo stesso tempo ribadisco il concetto, Eusebio non può vantare il carisma, ma ha altre magnifiche doti che bastano e avanzano per vincere. Doti che sto scoprendo progressivamente, inclusa, ieri, la serenità meravigliosa con cui ha commentato la vittoria a Firenze, quando altri suoi colleghi la boria li avrebbe trasformati in una mongolfiera. Che, attenzione, non è odiosa modestia ma la semplicità incantevole degli uomini che hanno tanta qualità e nessuna vanità.

Fa capolino, nel frattempo, l'altro coglione di scorta da qualche irrilevante e maleodorante buco dell'immondo social, s: "Eccolo, il Furbacchione, che sale sul carro dei vincitori!". Perché c'è un'alternativa? Chi lo conosceva prima Eusebio come allenatore? Arrivavano notizie così certe da Sassuolo. Quelli che si spacciavano Eusebi ancora prima che Eusebio venisse al mondo sono i poveracci di sempre che, non avendo un'insegna propria e non potendo tifare per se stessi non avendo oggettivamente un motivo per farlo, si arruolano a vita sotto le insegne altrui. Vincente e non ancora vincitore, Eusebio è stato subito esemplare nel lasciar blaterare i cazzoni che sentenziavano del suo carisma zero, ma anche quelli che lo bollavano come uno scolaretto zemaniano. Ha lasciato dire, limitandosi a fare. Non si trucca da quello che non è, si fa amare per quello che è. I tifosi li ha sempre avuti dalla sua parte.

I giocatori ha saputo conquistarli uno ad uno, con una specie di pressing amoroso e pieno di buoni esempi, anche quelli, non pochi, all'inizio diffidenti o scontrosi, perché spaesati o nostalgici spallettiani. Ha tirato dalla sua parte gente come Dzeko, Nainggo, De Rossi e Strootman e diseredati come Jesus, Gerson e Peres. Onesto fino in fondo, ha preso atto di Alisson e di Fazio, che ora sono inamovibili. Ha preso atto dei suoi errori, che ora sono sempre meno. Di un gruppo ondivago e assortito ha fatto, in poco tempo, un'armata. E il bello deve ancora venire.
di G. Dotto
Fonte: Dagospia

News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Gio. 06 dic 2018 
Pellegrini, una ricaduta pericolosa. Monchi in Belgio, è caccia al regista
Ancora uno stop. E stavolta rischia di essere lungo. Lorenzo Pellegrini incrocia...
Ilary Blasi: "Sveglia presto e cena assieme. La mia vita monotona con Totti e i bimbi"
Ilary Blasi, conduttrice tv e moglie dell'ex capitano e attuale dirigente della...
 Mer. 05 dic 2018 
Olsen: "Tifosi speciali a Roma, è un piacere giocare davanti a loro"
Al Midas Hotel si è tenuta la consueta cena natalizia organizzata dall'UTR alla...
Calciomercato Roma, Monchi vola in Belgio: Cimirot l'obiettivo per gennaio
Ramon Monchi è volato in Belgio per fortificare la Roma del futuro: il ds avrebbe...
Aquilani: "Spalletti era pazzo ma il calcio di quegli anni l'ho visto poche volte. Totti mio idolo"
Questa sera alle 22:30 Alberto Aquilani, ex centrocampista della Roma, sarà protagonista...
Roma, maledizione infortuni: sono 29 in 110 giorni
La ricaduta al flessore della coscia che ha fermato Lorenzo Pellegrini è solo l'ultimo...
CAGLIARI-ROMA, venerdì la conferenza stampa di Di Francesco
Venerdì 7 dicembre, alle 12:45, Eusebio Di Francesco incontrerà i giornalisti a...
PELLEGRINI si ferma di nuovo: ricaduta al flessore. Domani nuovi controlli
Eusebio Di Francesco aveva riabbracciato oggi Lorenzo Pellegrini in gruppo ma rischia...
Zaniolo, un talento da 10: tutte le curiosità
Alla scoperta di Nicolò: le origini, Kakà come punto di riferimento, i tatuaggi dedicati alla famiglia, lo studio attento degli avversari e una crescita che ha stupito tutti
Dzeko out fino a Natale: da Schick arrivano segnali di risveglio
Con l'attaccante bosniaco costretto ai box, il giovane ceco sembra essere più tranquillo e con l'Inter ha mostrato di aver cominciato a cambiare passo, così come la Roma
Calciomercato Roma, si compra: a gennaio due o tre acquisti
Monchi non starà a guardare: interesse per il talento dell’Ajax Van De Beek. Se parte Schick, in prima linea resta Berardi
Stadio della Roma: 2500 giorni di attesa, ma ora si riparte
Nel febbraio 2012 il primo passo per l’iter di cui ancora si discute. Dopo mesi di silenzio la macchina amministrativa si sta rimettendo in moto
Bavagnoli parla del sessismo nel calcio: "Così torniamo indietro negli anni"
Elisabetta Bavagnoli, tecnico della Roma Femminile parla soprattutto dello spiacevole...
A Monchi piace Traorè. Offerto Meitè
È partito ieri dopo pranzo, torna domani, dovrebbe passare per la Spagna e tornare...
Monchi riprende quota grazie a Zaniolo
Il centrocampo della Roma ha ingranato scacciando i fantasmi di inizio stagione...
L'agitazione dei calciatori contro la nuova Champions
Le manovre per la grande riforma del calcio europeo dal 2024 sono cominciate e c'è...
Zaniolo e Pellegrini sono l'esempio e ora tocca a Schick. Il futuro accelera
Sui social network sta diventando virale un video: lo slalom gigante con assist...
Calciomercato Roma, Pellegrini: il Real rilancia e sfida lo United
Pellegrini è uscito momentaneamente di scena, e a testa alta, il 24 ottobre alla...
Zaniolo, la bella "svista" che fa felice la Roma
Ci sono tante persone che ogni mattina si svegliano e dicono: «Da oggi cambio vita»....
Juventus-Roma, stangata per i tifosi giallorossi: biglietti ospiti a 65 euro
Stangata per i tifosi della Roma che vorranno seguire la squadra nella trasferta...
 Mar. 04 dic 2018 
Roma, il volo di Justin Kluivert: è il terzo miglior Under 21 d'Europa
L’esterno olandese dei giallorossi è salito sul podio del Trofeo Kopa, il Pallone d’oro dei giovani. A precederlo sono stati Mbappé e Pulisic
Valeri: "Il Var può salvare la carriera degli arbitri"
Il direttore di gara italiano: "La tecnologia evita polemiche, ci fa stare più sereni e può correggere i nostri errori. Dobbiamo solo essere più scrupolosi"
COPPA ITALIA 2018/2019 - lunedì 10 dicembre il sorteggio degli ottavi di finale
Si comunica che, ai sensi dell'art. 3.1 del Regolamento della Coppa Italia 2018/2019,...
Roma-Inter 2-2, Le Decisioni del Giudice Sportivo
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
TRIGORIA 04/12 - Individuale per Pellegrini, De Rossi, Fazio e Karsdorp
ALLENAMENTO ROMA - Terapie per Dzeko, El Shaarawy e Coric
Russia 2018, ecco quanti milioni hanno incassato i club
185 milioni di euro è la somma totale che la Fifa verserà a tutte le società che hanno fornito dei giocatori alle nazionali: Juve unica italiana nella top ten
Diaconale: "Var? Quando fu penalizzata la Lazio nessuno ne parlò"
Il responsabile comunicazione del club biancoceleste, Arturo Diaconale: «L'anno scorso noi le vittime preferite. Ora che gli errori hanno coinvolto altre squadre le polemiche sono divampate in maniera più pesante»
Roma, fischiata al passaggio del turno, ora goditi gli applausi
Con una partita tutto cuore la squadra giallorossa rimonta due volte l'Inter. Un pareggio che sa di svolta
AG. ZANIOLO: "Deve rimanere con i piedi per terra. Valore di mercato? Nei prossimi mesi vedremo..."
Stefano Castelnovo, procuratore di Nicolò Zaniolo, ha parlato ai microfoni di Radio...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>