facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 23 febbraio 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Chiedo perdono a Di Francesco

Lunedì 06 novembre 2017
Mi sto seriamente innamorando di Eusebio. Eh sì, anche del suo musetto da castoro miope o presbite, fate voi. Chi se ne frega se non ha il carisma abbacinante dei Guardiola e dei Mourinho, lo sguardo che stende, e nemmeno quello allucinato che inchioda di Spalletti! Già che ci sono gli chiedo pure perdono a Eusebio, confidando di non essere perdonato. Che infantile assurdità lamentarsi che non sia ciò che non potrebbe essere. Come rimproverare al Liga di non somigliare a David Bowie o a Bova di non essere Marlon Brando. Non ha senso. E' una bambinata. Un capriccio senza zucca e senza sale. Come prendersela col nonno perché non è Babbo Natale e invece della slitta i suoi magnifici doni li porta su una scassatissima Ape 50. Si può andare a letto felici anche con le filastrocche del rocker di Correggio e svegliarsi, anzi, in un bagno di luce, cantando di angeli nella nebbia. Il Difra sta dimostrando giorno dopo giorno le sue virtù. Il carisma seduce ma è dispotico, ti schiaccia, ti mette sotto. Quelli come Eusebio non ne hanno bisogno. Con lui non devi mai stare nella posa del genuflesso adorante. Ma non fatevi ingannare, dietro la sua apparente timidezza c'è un carattere di ferro. E' un osso duro Eusebio. Non è un animale da salotti e da consensi facili.

Già che ci sono, faccio me, quello che si firma, ma faccio anche la controparte degli ottusoidi social che caricano a corna basse: "Eccolo, il Saputone, dove sta a casa sua la coerenza?". La coerenza sta, rispondo, solo nella testa degli statuari coglioni allineati lungo il Viale della Demenza. Come gli esperimenti quantistici insegnano la vita è qui e allo stesso tempo altrove, il gatto è vivo e morto allo stesso tempo, dunque io nel momento in cui dico che Eusebio non ha carisma, sono anche l'altro, vale a dire Rabdo, che sospetta di aver detto una cazzata. Allo stesso tempo ribadisco il concetto, Eusebio non può vantare il carisma, ma ha altre magnifiche doti che bastano e avanzano per vincere. Doti che sto scoprendo progressivamente, inclusa, ieri, la serenità meravigliosa con cui ha commentato la vittoria a Firenze, quando altri suoi colleghi la boria li avrebbe trasformati in una mongolfiera. Che, attenzione, non è odiosa modestia ma la semplicità incantevole degli uomini che hanno tanta qualità e nessuna vanità.

Fa capolino, nel frattempo, l'altro coglione di scorta da qualche irrilevante e maleodorante buco dell'immondo social, s: "Eccolo, il Furbacchione, che sale sul carro dei vincitori!". Perché c'è un'alternativa? Chi lo conosceva prima Eusebio come allenatore? Arrivavano notizie così certe da Sassuolo. Quelli che si spacciavano Eusebi ancora prima che Eusebio venisse al mondo sono i poveracci di sempre che, non avendo un'insegna propria e non potendo tifare per se stessi non avendo oggettivamente un motivo per farlo, si arruolano a vita sotto le insegne altrui. Vincente e non ancora vincitore, Eusebio è stato subito esemplare nel lasciar blaterare i cazzoni che sentenziavano del suo carisma zero, ma anche quelli che lo bollavano come uno scolaretto zemaniano. Ha lasciato dire, limitandosi a fare. Non si trucca da quello che non è, si fa amare per quello che è. I tifosi li ha sempre avuti dalla sua parte.

I giocatori ha saputo conquistarli uno ad uno, con una specie di pressing amoroso e pieno di buoni esempi, anche quelli, non pochi, all'inizio diffidenti o scontrosi, perché spaesati o nostalgici spallettiani. Ha tirato dalla sua parte gente come Dzeko, Nainggo, De Rossi e Strootman e diseredati come Jesus, Gerson e Peres. Onesto fino in fondo, ha preso atto di Alisson e di Fazio, che ora sono inamovibili. Ha preso atto dei suoi errori, che ora sono sempre meno. Di un gruppo ondivago e assortito ha fatto, in poco tempo, un'armata. E il bello deve ancora venire.
di G. Dotto
Fonte: Dagospia

News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mer. 21 feb 2018 
Shakhtar-Roma: Le Probabili Formazioni dei Quotidiani
Di seguito riportiamo le probabili formazioni di Shakhtar-Roma secondo le principali...
AAA Cercasi primo gol di Nainggolan in Champions
Diciamo la verità, Radja Nainggolan non sembra essere tipo da astinenze o digiuni....
De Rossi ci riprova, dieci anni dopo: "Il gelo non fa paura, conta la qualità"
«Quando metto questa maglia è come se indossassi un'armatura». Daniele De Rossi...
Florenzi tiene in ansia Di Francesco: Under rischia il posto
Fa freddo e la temperatura è in calo. La previsione, a partita in corso, è meno...
Roma, una notte da lupi
La tappa di Kharkiv, nell'Ucraina orientale, è lontana 2037 chilometri dalla Capitale....
 Mar. 20 feb 2018 
TOTTI allo Stadio Metalist: "Il freddo non ci ferma!"
Questo pomeriggio la Roma si è allenata allo Stadio Metalist per la rifinitura in...
Yonghong Li: "Il Milan e le mie società lavorano regolarmente"
«Non comprendiamo che finalità abbiano queste voci, ma sono arrivate ormai al punto...
BUTKO: "La Roma è una squadra con ottimi giocatori e tanta classe"
SHAKHTAR DONETSK-ROMA LA CONFERENZA STAMPA DI BUTKO: "La partita di domani non sarà decisiva"
FONSECA: "Lo Shakhtar del 2011? Quella di oggi è una squadra diversa. Bernard giocherà"
SHAKHTAR DONETSK-ROMA LA CONFERENZA STAMPA DI PAULO FONSECA: "La partita di domani? Sarà difficile per entrambe le squadre"
Roma, ecco chi è Michael Surzhyn: il baby giornalista che ha fatto una domanda a Di Francesco
Dieci anni, tifoso dello Shakhtar e da grande vuole fare il giornalista, ma forse...
Udinese-Roma 0-2 Le Decisioni del Giudice Sportivo
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
KHARKIV: rifinitura in corso allo Stadio Metalist. Presenti Baldissoni, Totti e Monchi
La Roma è scesa sul terreno di gioco dello Stadio Metalist di Kharkiv per svolgere...
DI FRANCESCO: "Dobbiamo cercare di evitare cali di tensione durante la gara. Florenzi è rimasto..."
SHAKHTAR DONETSK-ROMA LA CONFERENZA STAMPA DI EUSEBIO DI FRANCESCO: "Cengiz Under? Siamo contenti del suo momento, ma domani devono essere tutti pronti a scendere in campo e non voglio dare indicazioni in merito. Florenzi? E’ rimasto in albergo perché non sta bene"
DE ROSSI: "La mia condizione è buona, sabato è stato meglio di quanto pensassi e sperassi"
SHAKHTAR DONETSK-ROMA LA CONFERENZA STAMPA DI DANIELE DE ROSSI: "Loro hanno passato questi due mesi per preparare questa partita e forse è un vantaggio però è uno svantaggio non aver giocato partite ufficiali"
FLORENZI, problemi intestinali, in dubbio per lo Shakhtar
Doveva essere il protagonista della conferenza stampa alla vigilia del match, al...
SHAKHTAR-ROMA: "sostituzione" in conferenza stampa. Parlerà De Rossi al posto di Florenzi
Sarà Daniele De Rossi ad accompagnare il tecnico Di Francesco nella conferenza stampa...
De Rossi: "La maglia della Roma? E' come se mettessi un'armatura" - VIDEO
Daniele De Rossi, Capitano della Roma, è stato intervistato dal sito uefa.com ed...
Calciomercato Roma, sono rimasti in tre: Alisson, Florenzi e Pellegrini attendono il rinnovo
Per il brasiliano siamo soltanto alle prime mosse; per i due romani per ora siamo alle intenzioni, ma bisogna fare in fretta perchè pesano scadenze e clausole
Roma nel gelo di Kharkiv tra neve e temperature polari
La squadra di Di Francesco stamattina si è svegliata sotto una fitta nevicata. Nella hall dell'albergo che ospita la squadra è spuntata una maxi bandiera giallorossa con lo stemma precedente
Quel biennio capolavoro della Roma in salsa Real
Sono passati esattamente dieci anni (e un giorno, oggi) da quando la Roma si regalò...
Roma, i moduli da Champions
«E' una sfida alla pari. Abbiamo, noi e loro, le stesse chance di passare al prossimo...
Alisson e quel Brasile da parare per la Roma
Non vorremmo alimentare problemi di saudade , ma sarebbe davvero difficile confondere...
La Roma si scalda
Il simbolo dello zoo di Kharkiv è un orso bruno. Facile intuirne il motivo: non...
Roma al coperto e isolata, ma il bunker è di lusso
L'eremo della Roma ha i tetti spioventi, un interno elegante e luminoso e la tranquillità...
Al Metalist Stadium per motivi politici
Domani sera (ore 20,45, arbitrerà lo scozzese Collum che ha diretto i giallorossi...
Dossier Shakhtar. C'è un Brasile nel ghiaccio
Sono originari di Donetsk, si allenano a Kiev, giocano a Kharkiv. La vita con il...
Da trasferta. La Roma ha conquistato tanti punti fuori quanti all'Olimpico
Ma sì, fa un freddo osceno, c'è lo stadio nemico, ci sono i brasiliani che sotto...
El Dorado. Perotti, la miniera d'oro: due gol da 43 milioni
Se la Champions League fosse una torta, o meglio una torta-gelato visto il meteo...
Roma, con Kolarov un pieno di esperienza
Si è riposato a Udine proprio per essere pronto domani sera. E poi anche col Milan....
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>