facebook twitter Feed RSS
Domenica - 18 febbraio 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

La montagna giallorossa

Domenica 05 novembre 2017
Più che una partita sarà una battaglia, di muscoli, di gambe, di nervi. Fiorentina-Roma è il primo gala della stagione al Franchi e capita in un momento particolare. Si sfidano la quinta (i giallorossi) e la settima (i viola) e, almeno secondo il responso della classifica, il divario non dovrebbe essere enorme. E invece lo è per tanti motivi, tecnici e psicologici. La sconfitta di Crotone ha ricacciato indietro la Viola, riannodato il filo dell'amarezza, gettato acqua a catinelle sul fuoco dell'entusiasmo che tre vittorie consecutive (Udinese, Benevento e soprattutto Torino) avevano acceso. Ma la fiammella, evidentemente, era troppo flebile. La Roma, invece, arriva al Franchi dopo aver vinto 11 trasferte consecutive (7 con Spalletti e 4 con Di Francesco) e soprattutto con il morale alle stelle per aver appena stracciato 3-0 il Chelsea di Conte in Champions League e aver ipotecato il passaggio agli ottavi di finale.

Di Francesco nella scorsa primavera è stato vicino alla Fiorentina, quanto è difficile da dirlo. Di sicuro il colloquio con Corvino non è andato bene e con il senno di poi non è difficile capirne i motivi. Eusebio, dopo il Sassuolo, non voleva ripartire daccapo e nella sua testa il ritorno a Roma era un desiderio troppo forte da tenere a bada. Noi, ora, siamo felici con Pioli, ma non possiamo evitare di evidenziare i meriti di Di Francesco, troppo frettolosamente considerato zemaniano e invece più paragonabile a Spalletti, da cui ha ereditato i giallorossi o perfino a Trapattoni, se consideriamo che la Roma ha la miglior difesa del campionato. Equilibrio, compattezza, verticalizzazioni, il calcio di DiFra è semplice e letale, non inventa niente ma riesce a trasmettere valori significativi al suo gruppo: tutti per uno e uno per tutti. La Roma, in questa stagione, ha perso solo due partite, entrambe all'Olimpico, una per sfortuna con l'Inter, l'altra contro l'abbagliante Napoli di Sarri. Ma fuori vince con regolarità svizzera: a Bergamo e a Benevento, a San Siro contro il Milan di Montella e poi a Torino con i granata di Mihajlovic, facendo rosolare gli avversari e colpendoli al momento giusto. 8 gol fatti e soprattutto zero subiti. La forza, in questo momento, è rappresentata dal gioco sugli esterni, i giallorossi volano con le ali Perotti, che ha ritrovato la condizione del Genoa e El Shaarawy, che vive il suo miglior momento da tanti anni a questa parte. Dzeko, a digiuno da quattro partite, è un esamone per la distratta difesa della Fiorentina.

In teoria, diciamolo con sincerità, sembra difficile per la Viola uscire indenne dal primo big match al Franchi. Anche perché, almeno sino adesso, le prime cinque hanno fatto un campionato a parte, lasciando alle altre soltanto la miseria di 6 punti su 162. Pioli, peraltro, ha parecchi problemi da risolvere: l'infortunio di Laurini mette a repentaglio la già scadente tenuta difensiva e il forfait quasi certo di Thereau toglie imprevedibilità e pericolosità all'attacco. Andiamo ad affrontare l'Everest con un tridente di ragazzi, generosi ma inesperti: Gil Dias-Simeone-Chiesa. Bisognerà giocare da squadra e cercare, una volta tanto, di fare la partita sugli avversari, non concedendogli metri per le ripartenze e spazi per le percussioni centrali. Servirà attenzione (quella che è mancata a Crotone), grinta, concentrazione e mantenere il ritmo alto. Fondamentale sarà vincere più scontri individuali possibili e giocare bene tecnicamente. La rabbia dei giovani, che sicuramente non mancherà, può trasformarsi in energia liquida, a patto che venga bene incanalata e non diventi un'arma a doppio taglio. E poi grande capacità di soffrire per tutti i novanta minuti, senza cali di tensione. Dura sarà dura. Ma, come dice Pioli, nessuno è imbattibile. E allora, forza e coraggio.
di A. Bocci
Fonte: Corriere Fiorentino

Champions - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Sab. 17 feb 2018 
Tifosi impazziti sui social. Cengiz Under nuovo eroe giallorosso
Il turco segna il suo quarto gol in tre partite, mettendo in discesa la partita della Roma a Udine. I tifosi impazziscono, ma qualcuno teme: “Ecco la prossima plusvalenza”
TRIGORIA, domani la ripresa degli allenamenti. Lunedì la partenza per l'Ucraina
Dopo aver vinto per 2-0 in casa dell'Udinese, la Roma riprenderà gli allenamenti...
DI FRANCESCO: "Siamo in crescita, i gol col Benevento hanno aiutato. Spalletti? Devo pensare a..."
UDINESE-ROMA 0-2 LE INTERVISTE POST-PARTITA DI FRANCESCO: "Cengiz? Per vincere serve la giocata di un singolo. Con lo Shakhtar non dobbiamo cambiare atteggiamento. Spalletti? Devo pensare a cose più importanti"
FAZIO: "Under deve stare tranquillo e continuare così. Shakhtar? E' una buona squadra..."
UDINESE-ROMA 0-2 LE INTERVISTE POST-PARTITA FAZIO A MEDIASET Under è inamovibile?...
Cengiz show: Udinese a terra. E la Roma sorpassa l'Inter
In Friuli decidono un gran gol del giovane turco e dell'argentino al 90': i giallorossi scavalcano l'Inter e sono terzi da soli a 50 punti
PEROTTI: "Campo durissimo, fondamentale vincere. Cengiz formidabile"
UDINESE-ROMA 0-2 LE INTERVISTE POST-PARTITA PEROTTI A MEDIASET PREMIUM Terza vittoria...
MONCHI: "Ho grande rispetto per Spalletti, ma ho perso tre secondi della mia vita a leggere..."
UDINESE-ROMA LE INTERVISTE PRE-PARTITA MONCHi: "Spalletti? Ho perso tre secondi della mia vita a leggere le sue parole. Il futuro è importante ma ora pensiamo al presente. Ci stiamo riprendendo quanto perso in precedenza"
Dammi i tre punti
Difficile scrivere di Udinese-Roma e non pensare a Luciano Spalletti, doppio ex...
Di Francesco chiede tre punti all'Udinese prima del ciclo di ferro
Fatti, non chiacchiere. Il messaggio di Eusebio Di Francesco, alla vigilia di Udinese-Roma,...
Cinque gol al Chornomorets dopo la sosta
Meglio non farsi illusioni, dando per scontato che lo Shakhtar Donetsk, fermo per...
La nuda verità di metà scudetto
Parla Strootman e dice la verità nuda e cruda: noi non siamo come Juventus e Napoli...
Bilancio positivo o tana libera tutti. I 25 giorni sul filo
Venticinque giorni che segnano il confine tra una stagione positiva e una catastrofica....
Roma, esame Champions: oggi in casa dell'Udinese per restare tra le prime 4
La Roma, dopo i 2 successi di fila contro il Verona e il Benevento, non si può certo...
Veleno Champions
Tornano la Champions, l'agenda piena e il turnover e Di Francesco vuole rimettere...
Alisson: "So battere i rigori ed in campo non scherzo mai"
"Lo Shakhtar ha le caratteristiche di un club brasiliano”
 Ven. 16 feb 2018 
Champions League, Shakhtar-Roma Diretta Tv in chiaro
Mediaset ha reso noto attraverso la concessionaria di pubblicità del gruppo Publitalia...
DI FRANCESCO: "In questa settimana ci sarà una rotazione più massiccia, come ho fatto in passato"
UDINESE-ROMA LA CONFERENZA STAMPA DI EUSEBIO DI FRANCESCO: "Su Silva dobbiamo ancora valutare, da domenica inizierà a fare qualcosa con la squadra. Jesus può fare il centrale o il terzino riadattato. Schick è in crescita”
ODDO: "La Roma ha bisogno di punti ma troverà una squadra pronta a rilanciarsi"
UDINESE-ROMA LA CONFERENZA STAMPA DI MASSIMO ODDO
SHAKHTAR-ROMA, martedì la conferenza stampa prima della rifinitura
Si avvicina il ritorno in Champions League: mercoledì prossimo, infatti, la Roma...
De Sanctis: "Il calcio giocato non mi manca"
Morgan De Sanctis, team manager della Roma, ha rilasciato una lunga intervista al...
Manolas riposa a Udine. Dubbio Perotti-El Shaarawy
I rientri di Radja Nainggolan e Lorenzo Pellegrini, oltre a quelli di Daniele De...
De Rossi si riprende la Roma
C'è una Roma che cambia, soggetta alle leggi del mercato e a quelle ancor più categoriche...
Silenzio, parla Zico: "A Dino Viola dissi sì, ma non mi lasciarono andare. Falcão è un re"
King Arthur è nato a Rio. Altro che storie dell'antica Britannia. L'epica la crea...
IAGO FALQUE: "Alla Roma mi è mancato l'ultimo passo, è il mio rimpianto"
Iago Falque, attaccante del Torino, ha rilasciato un'intervista al quotidiano La...
Sponsor, cessioni, stadio: ecco il piano
Salvo miracoli nel percorso che ricomincerà la settimana prossima nel gelo di Kharkiv,...
 Gio. 15 feb 2018 
STROOTMAN: "Napoli e Juve non sono costrette a vendere come noi"
"Ho rinnovato per rimanere a lungo con la Roma. Vogliamo arrivare in Champions"
Under chiede spazio in Champions
Un gol tira l'altro e a Under è venuto il vizio. Tre reti e un assist nei 152 minuti...
Roma, una difesa indifesa
Il mal di gol, debellato domenica sera con la manita a Puggioni, è rimasto al centro...
Calciomercato Juventus, non solo Emre Can: obiettivo Pellegrini
Il giallorosso ha una clausola (che Monchi vorrebbe alzare) di circa 28-29 milioni di euro, e sarebbe considerato il rinforzo ideale per la mediana bianconera
Il bivio: 6 gare in 25 giorni
Vincere sei partite decisive per dimostrare di aver finalmente scacciato i fantasmi...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>