facebook twitter Feed RSS
Martedì - 24 aprile 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Di Francesco story. Dai sogni di Empoli al dribbling ai viola

Domenica 05 novembre 2017
«Mamma mia quanto era palloso Eusebio da ragazzino. Un perfettino nato». Ride di gusto Rosario Guarino, seduto a un tavolo del suo Caffè Cristallo. È la storia di quattro amici al bar, con tanti sogni in comune. L'Empoli, il pallone, l'idea di diventare dei campioni ricchi e corteggiati. E un'amicizia vera. Che il tempo non ha annacquato. Le «coppie» erano Di Francesco-Caccia e Guarino-Montella. Ma poi si mescolavano. Ragazzini che volevano diventare grandi in fretta. Eusebio Di Francesco non ha mai tradito queste radici. Ha un negozio di abbigliamento in società con Montella e un contatto continuo con i suoi compagni di calcio. «Le dico la verità - osserva Guarino - abbiamo fatto il tifo perché diventasse allenatore della Fiorentina». Già, ricordate? Il giorno della Panchina d'oro, a Coverciano, un incontro semiclandestino con Corvino. Si parlò di campagna acquisti, di schema tattico. Si parlò di progetti. Presenti e futuri. Sembrava fatta. «Ma ancora una volta - spiega Massimo Cioni, direttore del negozio d'abbigliamento e tifosissimo dei viola - la Fiorentina non è andata dritta al bersaglio. Parole, ipotesi. Come l'anno prima, come quando se n'era andato Montella. Eusebio era tra i papabili. Un cardinale che non diventa mai Papa. Sarebbe stato l'allenatore giusto per aprire un nuovo ciclo Fiorentina. Ma i dirigenti viola hanno preso tempo ed è arrivata la Roma».

E LA PARTITA È FINITA - «La Roma - spiega Guarino - è stata una scelta di cuore. Eusebio è legato al mondo giallorosso. Sapeva di trovare nel suo amico Totti un prezioso alleato. Sapeva anche che avrebbe guidato una macchina da scudetto dopo tanti anni in periferia. Non è facile andare di colpo a trecento all'ora. Senza nemmeno fare dei giri prova. Mi ha lasciato a bocca aperta. È diventato subito padrone della squadra. Un'impresa. Non mi ha sorpreso, invece, come ha messo a posto Dzeko dopo le battute polemiche. Di Francesco era così anche da ragazzino. Da calciatore era un gregario o come diciamo noi un "carrettiere" del pallone. Mai in prima fila, ma non ha mai permesso a nessuno di sfidarlo». Severo quando serve. Tenero nel suo mondo familiare. «Dovreste vedere con che tenerezza vive il rapporto con il figlio calciatore. Quei due toccano il cuore».

CENTROCAMPISTA - L'Eusebio centrocampista di talento venne preso in custodia da Marcello Carli, allora leader della squadra oggi d.s. in attesa di ingaggio dopo aver contribuito a creare insieme a Fabrizio Corsi il miracolo Empoli. «Di Francesco calciatore lo potrei paragonare a Matias Vecino. Stessa corsa, stesso senso tattico. Aveva anche qualche gol nei piedi. È sempre stato più maturo della sua età. Un giovane vecchio, insomma. Di sicuro Monchi lo ha aiutato nei suoi primi passi sulla panchina giallorossa, ma dopo la prima spinta il resto lo ha fatto Eusebio. Con la sua pazienza. La sua solidità. Dopo la sconfitta immeritata contro l'Inter e il caso Dzeko, tanti allenatori, anche più esperti, sarebbero esplosi. Invece lui ha ricucito come un abile sarto. E ora la Roma è un suo vestito. Bellissimo».

MIRACOLO - Fabrizio Corsi, appena eletto presidente dell'Empoli, vendette il talento Di Francesco alla Lucchese per 1,2 miliardi di lire. Il primo di una lunga serie di «buoni affari» di mercato. «Eusebio - osserva il presidente - ha fatto lo stesso percorso di Sarri: in poco tempo è entrato nella testa dei suoi giocatori. Li ha stregati. La Roma viaggia a cento all'ora, contro il Chelsea ha dato spettacolo. La Fiorentina la incrocia nel momento sbagliato». «Servirebbe un miracolo per portare via un punto ai giallorossi», osserva il tifoso Massimo. «Per fortuna la palla è tonda, a volte cancella anche i pronostici più netti». I quattro amici sono invece preoccupati per il futuro di Montella. «Quando era ragazzino - ricorda Guarino - ebbe un problema al cuore che mise a rischio la sua carriera. I dirigenti dell'Empoli lo portarono in gita premio a Milanello. Vincenzo era tifosissimo del Milan. Quando tornò mi disse: "Rosario voglio riuscire a giocare nel Milan". Ora è l'allenatore della squadra rossonera. Combatta fino all'ultimo per non rinunciare al suo sogno di bambino tifoso. Ha la classe per vincere anche questa partita».
di L. Calamai
Fonte: Gazzetta dello Sport

Totti - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Lun. 23 apr 2018 
LA ROMA omaggia le vittime di Hillsborough (VIDEO)
Un bel gesto da parte della Roma alla vigilia del match con il Liverpool. Dopo il...
KOLAROV: "Dobbiamo giocare insieme, come contro il Barca. Salah? Dobbiamo stare attenti a tutti"
LIVERPOOL-ROMA LA CONFERENZA STAMPA DI ALEKSANDAR KOLAROV: "Abbiamo dimostrato di essere al livello di una semifinale di Champions"
Monchi: "Sono fortunato ad avere Totti vicino, siamo in sintonia"
Ha parlato il direttore sportivo della Roma. Dai chili presi e poi persi nei suoi...
Pallotta: "Noi siamo una buona squadra davvero, e lo abbiamo dimostrato contro il Barcellona"
James Pallotta, Presidente della Roma, ha parlato ai microfoni di Sky Sport in vista...
TOTTI: "Il Liverpool è un modello da seguire"
Francesco Totti, dirigente della Roma, è stato intervistato dal sito ufficiale del...
Salah: "Ho parlato con Totti: per me sarà una partita difficile, amo il club e la città"
Si è aggiudicato il premio di miglior giocatore dell'anno della Premier League a...
De Rossi vola più in là di Totti e accarezza il sogno
Poco più di due anni fa, esattamente il 21 febbraio 2016. Il giorno dell'oltraggio...
Monchi: "Il calcio e la Roma: il mio pazzo mondo"
Il ds: “Se penso di aver fatto una squadra perfetta, sbaglio; ma sbaglia pure chi sostiene che sia incompleta”
Fazio: "La mia Roma-Liverpool è un sogno, non un incubo. La storia comincia qui"
Parla il Comandante: “Godiamoci la semifinale, non serve vivere di ricordi. Se andassimo ai rigori? Certo che lo tiro. Salah ci conosce bene, ma noi lo conosciamo benissimo”
 Dom. 22 apr 2018 
CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018 - Liverpool-Roma: Designazioni Arbitrali
Ecco le designazioni arbitrali per il match di andata della semifinale di Champions...
 Sab. 21 apr 2018 
Viviani: "Roma mia, perchè m'hai abbandonato?"
Innamorato perso della sua ex, la Roma, Federico Viviani. E oggi la affronterà con...
 Ven. 20 apr 2018 
Totti: "Ridiamo decoro e dignità al Flaminio"
«Al Flaminio ci sono stato da tifoso e da calciatore, ridiamo decoro e dignità allo...
 Gio. 19 apr 2018 
L'appello di Totti per il Flaminio: "Sabato tutti convocati per ridare decoro allo stadio" (VIDEO)
"Ridiamo decoro e dignità allo stadio Flaminio". È questo l'appello di Francesco...
Febbre da Roma - Liverpool: biglietti esauriti, bagarini scatenati
Gente accampata davanti ai botteghini, server in tilt, resse fisiche e virtuali...
 Mer. 18 apr 2018 
Dzeko per tornare terzi
L'ultimo Roma-Genoa valeva la Champions come quello di oggi. Ma la partita è diventata...
 Mar. 17 apr 2018 
Ricordate Nico Lopez? El Conejo rinasce in Brasile
Dal gran gol all’esordio con la Roma alla rete che costò la panchina a Mazzarri. Oggi idolo all’Internacional: la rinascita di Nico Lopez
 Lun. 16 apr 2018 
Ninja stakanovista, leader dei derby come con il Barça
Dovrebbero giocarsi sempre i derby, per Nainggolan, assoluto leader delle sfide...
 Dom. 15 apr 2018 
PALLOTTA a Trigoria per incitare la squadra
Ultimo giorno nella Capitale per il presidente giallorosso James Pallotta che, prima...
Nainggolan, il soldato è poco semplice
Stavolta non è in dubbio, mentre all'andata sì. Poi, come per magia, eccolo materializzarsi...
 Sab. 14 apr 2018 
TOTTI: "Contro il Barcellona ci davano tutti per spacciati, al ritorno una partita memorabile"
Questa sera Francesco Totti è stato ospite del talent show Amici di Maria De Filippi....
Salah: da cessione record a grande rimpianto
La miglior plusvalenza a bilancio, ma anche il rimpianto più grande. Salah è stato...
Sacchi: "Eusebio più europeo, Simone italianista"
Seguire le partite con Arrigo Sacchi senza taccuini e microfoni, ma sul divano di...
 Ven. 13 apr 2018 
Salah: "Sarà bello tornare a Roma, i miei ex compagni volevano evitarci... Possiamo vincere..."
"A Roma ho trascorso due grandi anni. I tifosi sono incredibili. Possiamo vincere la Champions"
Garcia: "Spero che la Roma raggiunga la finale di Champions. Tutto il merito è di Di Francesco"
"Non ho rimpianti per come è finita la mia esperienza a Roma. Totti? E' un piacere vederlo ancora con i colori della Roma"
TOTTI, sindrome influenzale, non vola a Nyon
Niente sorteggio di Nyon per Francesco Totti. L'ex capitano e attuale dirigente...
Roma: Cristiano Ronaldo, Lewandowski o Salah?
Oggi molti ristoranti della capitale si chiederanno dove sono andati a finire i...
Roma, ballando con le stelle
Il percorso della Roma in Europa si arricchisce prima di pranzo. Appuntamento alle...
 Gio. 12 apr 2018 
CASSETTI: "Di Francesco ha dimostrato che con il 3-4-1-2 si possono fare grandi cose"
“Contro il Barça De Rossi ha trascinato la Roma da vero capitano”
Al Palalottomatica la Nannini indossa la 10 e canta "Notti magiche"
Forse la sintesi migliore l'ha fatta Gianna Nannini, quando, durante il suo concerto,...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>