facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 12 dicembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Di Francesco story. Dai sogni di Empoli al dribbling ai viola

Domenica 05 novembre 2017
«Mamma mia quanto era palloso Eusebio da ragazzino. Un perfettino nato». Ride di gusto Rosario Guarino, seduto a un tavolo del suo Caffè Cristallo. È la storia di quattro amici al bar, con tanti sogni in comune. L'Empoli, il pallone, l'idea di diventare dei campioni ricchi e corteggiati. E un'amicizia vera. Che il tempo non ha annacquato. Le «coppie» erano Di Francesco-Caccia e Guarino-Montella. Ma poi si mescolavano. Ragazzini che volevano diventare grandi in fretta. Eusebio Di Francesco non ha mai tradito queste radici. Ha un negozio di abbigliamento in società con Montella e un contatto continuo con i suoi compagni di calcio. «Le dico la verità - osserva Guarino - abbiamo fatto il tifo perché diventasse allenatore della Fiorentina». Già, ricordate? Il giorno della Panchina d'oro, a Coverciano, un incontro semiclandestino con Corvino. Si parlò di campagna acquisti, di schema tattico. Si parlò di progetti. Presenti e futuri. Sembrava fatta. «Ma ancora una volta - spiega Massimo Cioni, direttore del negozio d'abbigliamento e tifosissimo dei viola - la Fiorentina non è andata dritta al bersaglio. Parole, ipotesi. Come l'anno prima, come quando se n'era andato Montella. Eusebio era tra i papabili. Un cardinale che non diventa mai Papa. Sarebbe stato l'allenatore giusto per aprire un nuovo ciclo Fiorentina. Ma i dirigenti viola hanno preso tempo ed è arrivata la Roma».

E LA PARTITA È FINITA - «La Roma - spiega Guarino - è stata una scelta di cuore. Eusebio è legato al mondo giallorosso. Sapeva di trovare nel suo amico Totti un prezioso alleato. Sapeva anche che avrebbe guidato una macchina da scudetto dopo tanti anni in periferia. Non è facile andare di colpo a trecento all'ora. Senza nemmeno fare dei giri prova. Mi ha lasciato a bocca aperta. È diventato subito padrone della squadra. Un'impresa. Non mi ha sorpreso, invece, come ha messo a posto Dzeko dopo le battute polemiche. Di Francesco era così anche da ragazzino. Da calciatore era un gregario o come diciamo noi un "carrettiere" del pallone. Mai in prima fila, ma non ha mai permesso a nessuno di sfidarlo». Severo quando serve. Tenero nel suo mondo familiare. «Dovreste vedere con che tenerezza vive il rapporto con il figlio calciatore. Quei due toccano il cuore».

CENTROCAMPISTA - L'Eusebio centrocampista di talento venne preso in custodia da Marcello Carli, allora leader della squadra oggi d.s. in attesa di ingaggio dopo aver contribuito a creare insieme a Fabrizio Corsi il miracolo Empoli. «Di Francesco calciatore lo potrei paragonare a Matias Vecino. Stessa corsa, stesso senso tattico. Aveva anche qualche gol nei piedi. È sempre stato più maturo della sua età. Un giovane vecchio, insomma. Di sicuro Monchi lo ha aiutato nei suoi primi passi sulla panchina giallorossa, ma dopo la prima spinta il resto lo ha fatto Eusebio. Con la sua pazienza. La sua solidità. Dopo la sconfitta immeritata contro l'Inter e il caso Dzeko, tanti allenatori, anche più esperti, sarebbero esplosi. Invece lui ha ricucito come un abile sarto. E ora la Roma è un suo vestito. Bellissimo».

MIRACOLO - Fabrizio Corsi, appena eletto presidente dell'Empoli, vendette il talento Di Francesco alla Lucchese per 1,2 miliardi di lire. Il primo di una lunga serie di «buoni affari» di mercato. «Eusebio - osserva il presidente - ha fatto lo stesso percorso di Sarri: in poco tempo è entrato nella testa dei suoi giocatori. Li ha stregati. La Roma viaggia a cento all'ora, contro il Chelsea ha dato spettacolo. La Fiorentina la incrocia nel momento sbagliato». «Servirebbe un miracolo per portare via un punto ai giallorossi», osserva il tifoso Massimo. «Per fortuna la palla è tonda, a volte cancella anche i pronostici più netti». I quattro amici sono invece preoccupati per il futuro di Montella. «Quando era ragazzino - ricorda Guarino - ebbe un problema al cuore che mise a rischio la sua carriera. I dirigenti dell'Empoli lo portarono in gita premio a Milanello. Vincenzo era tifosissimo del Milan. Quando tornò mi disse: "Rosario voglio riuscire a giocare nel Milan". Ora è l'allenatore della squadra rossonera. Combatta fino all'ultimo per non rinunciare al suo sogno di bambino tifoso. Ha la classe per vincere anche questa partita».
di L. Calamai
Fonte: Gazzetta dello Sport

Mercato - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Mar. 11 dic 2018 
CALCIOMERCATO Roma, ag. Strootman: "Non aveva più la fiducia di Di Francesco"
Kevin Lefranc, uno degli agenti dell'agenzia Seg, che cura gli interessi di Kevin...
CALCIOMERCATO Roma, incontro con l'agente di Riccardi
E' andato in scena un incontro tra l'agente Michelangelo Minieri e il direttore...
Calciomercato: Roma, incontro per Kouamé
La Roma piomba su Christian Kouamé e prova ad anticipare la concorrenza. Questa...
Calciomercato Roma, Weigl e Zappacosta se i conti lo permettono
Due rinforzi a gennaio: il club vuole acquistare ma i soldi da spendere non sono tanti. Monchi segue anche Thomas dell'Atletico Madrid
 Lun. 10 dic 2018 
Calciomercato: da Rossi a Nasri, ecco la lista degli svincolati di lusso
Vantano presenze nei massimi campionati europei, in Champions League o nelle rispettive Nazionali e sono a caccia di una squadra
Roma, decide Monchi: Di Francesco va avanti
Pallotta lascia la scelta al ds, che fa prevalere la linea morbida: il tecnico si gioca tutto col Genoa. Paulo Sousa o Blanc all’orizzonte
La Roma spinge sul mercato: subito Weigl
Prendono forma le strategie di Monchi, che la settimana scorsa era in missione europea: Il regista del Dortmund diventa il primo obiettivo
Caos Roma, tutti in ritiro. Monchi ai giocatori: "Dovete prendervi le vostre responsabilità"
Pagano i giocatori, di nuovo. Per la società sono loro i principali colpevoli del...
Difra e Monchi legati dal destino
[..] L'ira dei tifosi dopo l'assurdo pareggio di Cagliari pare incontenibile, tant'è...
Eusebio (in)colpevole
Pubblicare sui social la foto di Eusebio Di Francesco che sorride dopo il gol di...
Roma, c'è un divieto di svolta in panchina
Il tempo, dentro il centro sportivo Fulvio Bernardini, è come se si fosse fermato....
 Dom. 09 dic 2018 
Un presente patetico, un futuro triste
Una vergogna senza fine. Cosa altro aggiungere? Ormai si fa fatica anche a trovare...
 Sab. 08 dic 2018 
Rabbia Pallotta dagli Usa: Di Francesco ora rischia l'esonero
Il pari raggiunto dal Cagliari in 9 contro 11 ha riaperto la crisi in casa giallorossa. Il presidente non ne può più di queste brutte figure e la panchina del tecnico è a forte rischio
Calciomercato Roma, quei lampi di Ünder: l'Europa lo guarda
Le sirene inglesi e l'ipotesi del rinnovo. Intanto sogna un altro gol. Il turco vuole continuare il suo eccellente 2018
Chiesto Weigl in prestito, Monchi resta
Diciotto mesi in prestito. È l'offerta che la Roma ha recapitato al Borussia Dortmund...
Rotta verso la meta
Cagliari vuol dire Daniele Verde, quando esordì con la maglia giallorossa e la Roma...
 Ven. 07 dic 2018 
ZANIOLO, parla il papà: "Nicolò ha più estro e tecnica di me. Lui ha tanta voglia di correre..."
Giunto questa estate nell'operazione di mercato che ha portato Nainggolan all'Inter,...
Monchi: "Una stagione sotto le aspettative, ma sto bene a Roma e non me ne vado"
"Una stagione sotto le aspettative". Queste sono le dichiarazioni di Monchi rilasciate...
Calciomercato Roma, blitz di Monchi in Nord Europa: occhi su Vilhena, Karsdorp verso la cessione
Il ds osserva da vicino il centrale classe ‘95 del Feyenoord e nazionale olandese. Sondaggio anche per Berge del Genk. Idea Traoré e Meite
Roma, l'altra via per Barcellona
Non è solo una rotta per il mercato ma anche una strada tentata per gestire l’emergenza infortuni
La difesa continua a ballare. Ma per Monchi va bene così
Quasi la metà dei "clean shit" rispetto alla passata stagione, 5 di Olsen contro...
Sul taccuino di Monchi anche Berge e Vilhena
(...) Da ieri Monchi è di nuovo a Roma dopo aver girato per un po' nel nord Europa,...
Under pressure. Roma, c'è Cengiz al comando là davanti
«Cadi sette volte, rialzati otto». Cengiz Under ha usato un proverbio buddista per...
Pellegrini torna a Natale. Pastore ora sfida Zaniolo
Stesso muscolo (il flessore) e dinamica dell'infortunio molto simile. Quello che...
 Gio. 06 dic 2018 
CALCIOMERCATO Roma, Siviglia fiducioso sul ritorno di Monchi. E avanza Mirabelli
Sirene spagnole per il direttore sportivo della Roma, Ramon Verdejo Monchi. Il Siviglia...
Calciomercato, da Barella a Chiesa: i talenti azzurri valgono sempre di più
Il baby Cagliari primo colpo dell’era Marotta con Ausilio che pensa anche a Biraghi e sfida la Roma per Tonali. Il viola priorità della Juve ma il Napoli ci riproverà: vale 60 milioni
Spalletti: "Quando la Juve vuole un giocatore se lo prende, questa la differenza con altre squadre"
"La Juve è una squadra che tutti gli anni va a tentare di mettere in rosa calciatori...
Calciomercato Roma, Monchi in missione tra Belgio e Olanda
Piace Berge, norvegese del Genk. Ma occhio al solito Van de Beek dell’Ajax
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>