facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 17 ottobre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Di Francesco story. Dai sogni di Empoli al dribbling ai viola

Domenica 05 novembre 2017
«Mamma mia quanto era palloso Eusebio da ragazzino. Un perfettino nato». Ride di gusto Rosario Guarino, seduto a un tavolo del suo Caffè Cristallo. È la storia di quattro amici al bar, con tanti sogni in comune. L'Empoli, il pallone, l'idea di diventare dei campioni ricchi e corteggiati. E un'amicizia vera. Che il tempo non ha annacquato. Le «coppie» erano Di Francesco-Caccia e Guarino-Montella. Ma poi si mescolavano. Ragazzini che volevano diventare grandi in fretta. Eusebio Di Francesco non ha mai tradito queste radici. Ha un negozio di abbigliamento in società con Montella e un contatto continuo con i suoi compagni di calcio. «Le dico la verità - osserva Guarino - abbiamo fatto il tifo perché diventasse allenatore della Fiorentina». Già, ricordate? Il giorno della Panchina d'oro, a Coverciano, un incontro semiclandestino con Corvino. Si parlò di campagna acquisti, di schema tattico. Si parlò di progetti. Presenti e futuri. Sembrava fatta. «Ma ancora una volta - spiega Massimo Cioni, direttore del negozio d'abbigliamento e tifosissimo dei viola - la Fiorentina non è andata dritta al bersaglio. Parole, ipotesi. Come l'anno prima, come quando se n'era andato Montella. Eusebio era tra i papabili. Un cardinale che non diventa mai Papa. Sarebbe stato l'allenatore giusto per aprire un nuovo ciclo Fiorentina. Ma i dirigenti viola hanno preso tempo ed è arrivata la Roma».

E LA PARTITA È FINITA - «La Roma - spiega Guarino - è stata una scelta di cuore. Eusebio è legato al mondo giallorosso. Sapeva di trovare nel suo amico Totti un prezioso alleato. Sapeva anche che avrebbe guidato una macchina da scudetto dopo tanti anni in periferia. Non è facile andare di colpo a trecento all'ora. Senza nemmeno fare dei giri prova. Mi ha lasciato a bocca aperta. È diventato subito padrone della squadra. Un'impresa. Non mi ha sorpreso, invece, come ha messo a posto Dzeko dopo le battute polemiche. Di Francesco era così anche da ragazzino. Da calciatore era un gregario o come diciamo noi un "carrettiere" del pallone. Mai in prima fila, ma non ha mai permesso a nessuno di sfidarlo». Severo quando serve. Tenero nel suo mondo familiare. «Dovreste vedere con che tenerezza vive il rapporto con il figlio calciatore. Quei due toccano il cuore».

CENTROCAMPISTA - L'Eusebio centrocampista di talento venne preso in custodia da Marcello Carli, allora leader della squadra oggi d.s. in attesa di ingaggio dopo aver contribuito a creare insieme a Fabrizio Corsi il miracolo Empoli. «Di Francesco calciatore lo potrei paragonare a Matias Vecino. Stessa corsa, stesso senso tattico. Aveva anche qualche gol nei piedi. È sempre stato più maturo della sua età. Un giovane vecchio, insomma. Di sicuro Monchi lo ha aiutato nei suoi primi passi sulla panchina giallorossa, ma dopo la prima spinta il resto lo ha fatto Eusebio. Con la sua pazienza. La sua solidità. Dopo la sconfitta immeritata contro l'Inter e il caso Dzeko, tanti allenatori, anche più esperti, sarebbero esplosi. Invece lui ha ricucito come un abile sarto. E ora la Roma è un suo vestito. Bellissimo».

MIRACOLO - Fabrizio Corsi, appena eletto presidente dell'Empoli, vendette il talento Di Francesco alla Lucchese per 1,2 miliardi di lire. Il primo di una lunga serie di «buoni affari» di mercato. «Eusebio - osserva il presidente - ha fatto lo stesso percorso di Sarri: in poco tempo è entrato nella testa dei suoi giocatori. Li ha stregati. La Roma viaggia a cento all'ora, contro il Chelsea ha dato spettacolo. La Fiorentina la incrocia nel momento sbagliato». «Servirebbe un miracolo per portare via un punto ai giallorossi», osserva il tifoso Massimo. «Per fortuna la palla è tonda, a volte cancella anche i pronostici più netti». I quattro amici sono invece preoccupati per il futuro di Montella. «Quando era ragazzino - ricorda Guarino - ebbe un problema al cuore che mise a rischio la sua carriera. I dirigenti dell'Empoli lo portarono in gita premio a Milanello. Vincenzo era tifosissimo del Milan. Quando tornò mi disse: "Rosario voglio riuscire a giocare nel Milan". Ora è l'allenatore della squadra rossonera. Combatta fino all'ultimo per non rinunciare al suo sogno di bambino tifoso. Ha la classe per vincere anche questa partita».
di L. Calamai
Fonte: Gazzetta dello Sport

News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Ven. 12 ott 2018 
Roma, la squadra di mister Eusebio: uno staff composto da undici professionisti
Chiamateli, se volete, gli uomini di Eusebio. Sono loro, lontano dalla ribalta dei...
 Gio. 11 ott 2018 
ROMA, 3-2 in amichevole alla Lupa: a segno Cangiano, Marcano e Coric
Continua a Trigoria il lavoro di Eusebio Di Francesco e della sua Roma, orfana degli...
Caso Cox, slitta la sentenza su Lombardi. Ora l'estradizione di "N40"
È iniziata oggi la causa contro il secondo tifoso romanista accusato di aver provocato la caduta e il ferimento del tifoso irlandese del Liverpool. L’ufficiale della polizia Hankin avrebbe dichiarato che a sferrare il pugno sarebbe stato un terzo individuo
Federsupporter DIFFIDA DAZN, Divisione italiana di Perform Group
Si informa che, in data odierna, Federsupporter ha inviato una formale diffida,...
De Rossi recupero a rilento. Di Francesco visita il Centro di Preparazione Paralimpica
Senza 11 giocatori convocati in nazione e con i tre infortunati Pastore, Kolarov...
Scontro sui conti, la Roma replica al Sole 24 Ore su debiti e iscrizione
In merito all'articolo uscito oggi su Il Sole 24 ore e a firma Gianni Dragoni,...
TRIGORIA 11/10 - Esercitazioni tecniche con la Lupa Roma. Presente Amelia
ALLENAMENTO ROMA - Individuale per De Rossi, Pastore e Kolarov
PASTORE: "Dobbiamo dare l'esempio giusto a tutti i bambini che vogliono imitarci"
Javier Pastore è stato protagonista dell'iniziativa giallorossa "A scuola di tifo"....
Tutti gli uomini di Monchi: ecco come funziona la squadra mercato della Roma
Una piramide con al vertice il ds spalleggiato da Massara e Totti. Poi una fitta rete di scout che unisce analisi dei dati alla visione sul campo
La Roma si riorganizza: Baldini non c'è più, deleghe di Ad a Baldissoni
La società prende atto della decisione del consulente che non ha preso parte al comitato esecutivo. Gandini non sarà rimpiazzato, i potere finisco in mano al dg
Viaggio alle origini di Luca Pellegrini: così è nata una stella
Seduto su un muretto del campo della ‘Nuova Tor Tre Teste' Luca Pellegrini aveva...
AS Roma in rosso con debiti a 220 milioni
Meno perdite, ma più debiti. Neppure la stagione da favola che ha visto la cavalcata...
Ponte dei Congressi, fondi saltati. Tegola per il progetto Tor di Valle
L'opera non è finita su un binario morto, giurano a Palazzo Senatorio. «Solo uno...
Roma, la difesa torna legittima
La ripartenza della Roma in campionato, passa per una difesa ritrovata. O quasi....
 Mer. 10 ott 2018 
Caso Cox, rinviata a domani l'udienza di Lombardi. Entro venerdì la sentenza
Il tifoso romanista è accusato di aver sferrato la cinghiata che ha provocato la caduta e il successivo ferimento di Sean Cox, il fan del Liverpool colpito il 24 aprile scorso in occasione di Liverpool-Roma
Italia-Ucraina, Le Formazioni Ufficiali
Torna in campo l'Italia di Roberto Mancini, gli azzurri affrontanto in amichevole...
Schick: "Sono sempre motivato al massimo. Il 5-0 con il Viktoria Plzen è stato brutale"
Patrik Schick, attaccante della Roma, ha parlato ai microfoni della stampa ceca....
TRIGORIA 10/10 - Doppia seduta: lavoro atletico in mattinata, tattica nel pomeriggio
ALLENAMENTO ROMA - Individuale per Pastore, De Rossi e Kolarov
BURDISSO chiude la carriera: "Grazie a tutti quelli che mi hanno accompagnato in questo percorso"
Nicolas Burdisso, ex difensore della Roma che in Serie A ha vestito anche le maglie...
Kluivert: "Sto crescendo. I critici? Pronto a smentirli"
Il figlio d’arte, inserito tra i dieci candidati al Kopa Trophy, parla del suo ambientamento in giallorosso: “Non voglio più finire in tribuna. Sta a me dimostrare di potercela fare”
CALCIOMERCATO Roma, Bianda via a gennaio: c'è il Benevento
William Bianda, difensore centrale acquistato da Monchi nell'ultima sessione di...
Calciomercato Roma, ora sul rinnovo di Ünder c'è il nodo clausola
Il turco avrà l’aumento e anche una liberatoria da 50 milioni
Lo stadio della Roma fa gola a Gavio, Salini e Pizzarotti
Adesso che la road map è definita e che il Comune sostiene il progetto, iniziano...
Un tesoretto da 120 milioni per la Roma
C'è una Roma sfruttata poco o nulla che vale 122 milioni di euro. La somma dei cartellini...
Attenzione Roma: Under piace tanto e non solo al Bayern
Domani a Rize, nell'amichevole Turchia-Bosnia, Cengiz Under per un volta affronterà...
Corsa a quattro per lo stadio
Oltre al presidente giallorosso James Pallotta, sono in quattro a voler subentrare...
Roma, un Pastore di nome Eusebio
«Ho scelto la Roma perché voglio tornare a sentirmi importante». Sono state le prime...
 Mar. 09 ott 2018 
ZIYECH, l'agente: "Spero che vada in un club migliore della Roma, come Arsenal o Liverpool"
Tre gol e due assist nelle prime nove partite stagionali, e non solo. Dopo la partita...
Kolarov: incontro con l'ex amante durante un concerto a Belgrado sabato scorso
Lo scorso sabato 6 ottobre, con la Roma impegnata al Castellani di Empoli, Aleksandar...
Pastore tra terapie e palestra: l'ex Psg è ancora alla ricerca della forma perfetta
La Roma è tornata ad allenarsi a Trigoria dopo le 48 ore di relax concesse da Di...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>