facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 22 novembre 2017
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Gol spettacolari e decisivi: ElSha è tornato il Faraone

Già cinque reti in 12 partite giocate: Di Francesco alla Roma ha recuperato il Faraone
Sabato 04 novembre 2017
La stella di El Shaarawy è una delle più complesse nel panorama calcistico italiano recente. Capace di splendere e mettersi in mostra anche nelle notti di luna piena, come contro il Chelsea in Champions, ma al tempo stesso luce flebile per diverse stagioni. Inutile dire che il Faraone è uno dei grandi rimpianti dei Millennial azzurri. Lui e Balotelli, forse, sono i due talenti che più sono mancati alla Nazionale in questi anni. Per un motivo o per l'altro. La stella di El-Sha però potrebbe essere tornata a splendere. E a 25 anni appena compiuti, il tempo per riscrivere la storia c'è tutto. Stephan d'altronde sta giocando al massimo del suo rendimento. Sotto porta non era così efficace dal campionato 2012-13, quello del record personale dei 16 centri in Serie A.

NUMERI — In queste prime 12 partite giocate, El Shaarawy ha segnato 5 gol. Tre in campionato e una doppietta in Champions League. Nell'ultimo periodo è sembrato in forma straripante, con tre gol in soli quattro giorni tra Bologna e Chelsea. L'anno scorso a inizio novembre, giocando anche più partite rispetto a questa stagione, aveva collezionato quattro reti. Due nello stesso periodo due anni fa a Monaco. Poi il vuoto, o quasi, fino al 2012. Tra l'estate e l'autunno di quell'anno si presentò al calcio italiano con 9 centri a inizio novembre con la maglia del Milan.

FORTUNA — Andarci piano quando si parla di El Shaarawy è d'obbligo. Il ragazzo negli anni è stato perseguitato dalla sfortuna e dai cali di rendimento. Un po' per colpa di continui infortuni e un po' per una scarsa attitudine all'ambientamento con compagni di ruolo e cambi tattici. Qualcosa però sembra essere cambiato, soprattutto a livello mentale. A Roma, anche nelle scorse stagioni, ha dimostrato di essere al centro del progetto e ultimamente anche la fortuna lo sta aiutando. Sì perché El Sha è sempre stato quello dei gol spettacolari sfiorati. E a dirla tutta la freddezza sotto porta non è un suo punto forte. Il primo gol al Chelsea e soprattutto quello al Bologna però dimostrano lo stato di grazia, ora al Faraone riescono anche le giocate quasi impossibili che prima sbagliava di pochissimo. Forse la sua stella è girata per davvero.

MAGIC — Alla Magic ancora non è al top, anche perché tra i trequartisti con secondo ruolo attaccante la concorrenza è altissima con i vari Mertens, Insigne e Dybala. Tra i fantasisti con secondo ruolo attaccante El Shaarawy è comunque il settimo miglior giocatore della Magic, grazie a una pagella media del 7,44. Il suo costo, ancora relativamente basso (22 fanta-crediti), lo rende però molto appetibile. Se il ragazzo avrà la forza mentale, e una mano dal destino, potrebbe diventare Magic.
di Roberto Pinna
Fonte: Gazzetta dello Sport

Serie A - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Ven. 17 nov 2017 
Rocchi avrà l'aiuto della Var per non sbagliare
Sarà Gianluca Rocchi ad arbitrare il primo derby della storia con la VAR. Il fischietto...
Stamane vertice in Questura. Sugli striscioni tolleranza zero
Sessantamila tifosi sugli spalti, un'altra commemorazione di Gabriele Sandri dopo...
È febbre da derby, Olimpico pieno. Immobile stop, la Lazio in ansia
Smaltita (diciamo) la delusione azzurra, si accende il derby. E la corsa al biglietto...
Nainggolan e Immobile l'importante è esserci
Dubbi grandi così. Perché riguardano due pezzi da novanta come Radja...
Roma-Lazio, vigilia ad alta tensione. A Ponte Milvio "prigionieri in casa"
«Torneremo a essere ostaggi in casa nostra. Con questa amministrazione non siamo...
Roma, tutto esaurito sulla destra
Partiamo dalla scorsa estate: Mahrez, Mahrez, Mahrez. Poi, niente. Arriva Schick,...
 Gio. 16 nov 2017 
Radu: "Derby da vincere. Immobile e Parolo provati dopo Italia-Svezia"
Non indossa la fascia da capitano per scelta, Stefan Radu. Con dieci anni di Lazio...
Designazioni Arbitrali 13ª Giornata di Serie A
SERIE A TIM - Designazioni 13ª Giornata di Andata
Osvaldo: "A Roma c'è gente malata di calcio. Diedi un pugno a Roberto Mancini dopo Juve-Inter"
Pablo Daniel Osvaldo, ex calciatore della Roma, ha parlato del suo passato nella...
Roma-Lazio allarme rosso
Nervi saldi. Si dice ogni anno, ma non succede, allo stadio Olimpico ancora meno...
Il derby è anche politico
È il settimo anno che si sfidano ma la crisi è iniziata molto prima. Anzi, c'è sempre...
Roma, roulette russa
Vivono due anime a Trigoria, nel rush finale che porterà al derby di sabato. Da...
Così Di Francesco ha reso la Roma un bunker collettivo
Presentato come uno zemaniano di ferro, Eusebio Di Francesco ha reso la Roma un...
De Rossi e Parolo in relax prima di buttarsi nel derby
La valanga che ti viene sopra e tu che non sai cosa fare, quando fare, come fare....
Strootman: "È un derby tosto e senza favoriti"
Contro la Lazio è stato protagonista in positivo e in negativo. Dal gol che ha permesso...
 Mer. 15 nov 2017 
ACCORDO ROMA-Volvo Car. Gandini: "Il gesto di De Rossi è stato un segnale della volontà dei ragazzi"
È in programma per oggi la conferenza stampa di presentazione del nuovo accordo...
Cagni: "Io, Eusebio e Simone. Tutto cominciò a Piacenza"
Cosa c'entra Piacenza con il derby di Roma? C'entra eccome. Perché Eusebio Di Francesco...
Stadio blindato e in 55mila sugli spalti
Alla fine saranno presenti quasi 55 mila spettatori, il derby della Capitale è in...
La garra degli amici
La garra. Ecco, è quella che ci vuole nei derby. Il cuore in campo, grinta e voglia...
Caro derby come stai? Roma-Lazio è a prova di forza
Verso il derby dell'Olimpico in un'attesa sempre più appassionante. Tra speranze,...
Malagò all'attacco "Fossi in Tavecchio mi dimetterei..."
Il day after di Carlo Tavecchio, nel ciclismo, sarebbe stato uno di quei tapponi...
Nainggolan spera: oggi esami decisivi
Il derby a tutti i costi, o quasi. Oggi Nainggolan si sottoporrà a primi esami per...
 Mar. 14 nov 2017 
Torna la Roma e i tifosi si preparano: derby, arriviamo. Poi Metropolitano
Sarà pienone. Con la Lazio c'è posto solo in Tribuna. Da mercoledì mattina la vendita libera dei biglietti per la trasferta contro l'Atletico Madrid
La Roma in difesa del derby
Il derby che non ti aspetti. Perché va bene attacco contro difesa ma è piuttosto...
Nainggolan: "Sto facendo di tutto per provare a giocare"
Radja a tutti i costi. Nainggolan non vuole saltare il derby. Ce la sta mettendo...
Dzeko: "Lo scudetto a Roma nei prossimi due anni"
L'onestà di Edin Dzeko: dopo il primo anno «potevo lasciare la Roma, ma sono...
La Roma s'è destra. Tesi di laurea per Gerson
Gli uomini sono quattro e non tre, non c'è la gamba ma una maglia di mezzo. Lassù,...
Il 24 la Regione decide sullo stadio della Roma
L'attesa andava avanti da fine settembre, dalla prima seduta della Conferenza dei...
 Lun. 13 nov 2017 
Dzeko: "Adesso non sono più Edin ‘Cieco'. Voglio portare lo scudetto a Roma"
Parla l’attaccante bosniaco: “La prima stagione è stata d’insegnamento, potevo andar via ma non sono uno che molla. I tifosi qui danno al calcio un’importanza esagerata, ma anche una spinta in più”
Strakosha, l'ex per una notte
Guantoni in alto. Già passata l'angoscia, può esultare Strakosha. E anche la Lazio...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>