facebook twitter Feed RSS
Lunedì - 17 dicembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Clara Lafuente: "Il progetto è una grave offesa. Spostate lo stadio o blocco tutto"

Sabato 04 novembre 2017
«Noi siamo disponibili a modifiche ma se per modifiche si intende la demolizione delle tribune dell'Ippodromo la risposta è un secco e chiaro no». Suo padre, Julio, è l'architetto che progettò, insieme all'ingegner Gaetano Rebecchini e all'ingegnere strutturista Calogero Benedetti, l'ippodromo di Tor di Valle. Come il padre, Clara Lafuente è architetto. Fra le varie opere, sua è la risistemazione degli spazi interni del celebre Hotel de Russie, dietro piazza del Popolo. Quando la prossima settimana l'architetto Federica Galloni, a capo della Direzione Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane del Ministero dei Beni Culturali, firmerà il decreto di riconoscimento del diritto d'autore sull'ippodromo, sarà lei, Clara Lafuente, in qualità di erede, ad avere l'ultima parola su qualunque progetto che riguardi Tor di Valle. Il che può tradursi in un accordo con la Roma, oppure in uno stop al progetto Stadio. A meno che, ricorrendo al Tar, la Roma non ottenga l'annullamento del vincolo. Perdendo comunque settimane di tempo. Architetto Lafuente, detto che la demolizione per lei è da escludersi, nell'ultima versione del progetto che i proponenti hanno presentato in Regione è inclusa la costruzione di una sezione delle tribune dell'ippodromo usando i progetti originali di suo padre, creandone, quindi, una copia.


«Questo progetto lo considero una grave offesa all'architettura e un ancor più grave precedente, una specie di falso». Ma se la ricostruzione di nuove tribune usando i progetti originali non va bene, qual è la via d'uscita? «Noi abbiamo effettuato una serie di calcoli sul progetto, abbiamo esaminato piante e i disegni planivolumetrici. In sostanza, lo Stadio vero e proprio e il Business Park hanno più o meno la stessa dimensione e una volumetria analoga. Io credo che la soluzione sarebbe invertirne la localizzazione: dove ora è previsto lo Stadio, cosa che comporterebbe l'abbattimento delle tribune, deve essere realizzato il Business Park. E dove ora è previsto il Business Park, deve andare il catino dello Stadio. Questo consentirebbe di recuperare perfettamente le tribune, integrandole nel tessuto vivo del progetto e non relegandone una brutta scopiazzatura in un angolo remoto». Tuttavia, questa soluzione comporterebbe una serie di problemi. In sintesi il progetto dovrebbe essere, completamente ridisegnato. Architetto Lafuente, non è un po' troppo? «Nella richiesta di apposizione del vincolo che ho presentato al Ministero dei Beni culturali, ho appositamente voluto evitare di chiedere di vincolare anche il sedime della pista. La questione è quella di non disperdere un'opera di architettura e ingegneria moderna. Mi lasci dire una cosa». Prego. «Nel nostro Paese manca una cultura dell'architettura moderna. Mancano leggi che la tutelino e aver spostato a 70 anni il limite di età di un edificio per vincolarlo credo rappresenti un errore perché espone un grande patrimonio architettonico ad essere cancellato senza appello. In questa battaglia per tutelare l'opera di mio padre devo ringraziare il compianto professor Giorgio Muratore che, fino all'ultimo giorno, ha lavorato alacremente per sollecitare e organizzare questo vincolo». Parlando di architettura contemporanea, qual è il suo giudizio sulla prima versione del progetto, quella con le tre Torri di Daniel Libeskind. «Libeskind è un ottimo architetto ma non so se quel tipo di architettura si adatti bene a Roma o piuttosto risulti meglio in altri contesti, magari in luoghi o città dove prevale una forma di disegno architettonico più di questo tipo, decisamente meno classica di quella di Roma».

Lei sa che non appena la Galloni firmerà il decreto sul vincolo, questo verrà portato al Tar. Fra le questioni da sottoporre al Tribunale, c'è quella delle modifiche cui l'ippodromo è stato sottoposto dal 1959 in poi. L'opera non è più un "originale". «È un falso problema. Si tratta di rimaneggiamenti superficiali che non alterano affatto la struttura originale. Piuttosto, che fine hanno fatto le grandi vetrate che proteggevano il lato posteriore della struttura e che, pochi mesi dopo il cambio di proprietà, non c'erano più causando un grave deterioramento delle strutture?». Lei ha avuto il consenso degli altri autori, Rebecchini (ancora vivo) e Benedetti? «Sì, siamo d'accordo». Il Tar dovrà valutare anche il cambiamento di idea del Ministero. Altro elemento di potenziale annullamento del vincolo. Sospira: «Mio figlio è tifoso della Roma e vuole lo Stadio. Per lui il massimo sarebbe salvare le Tribune insieme allo Stadio». Il Tar? «Che le devo dire? Il Tar è sempre una sorpresa».
di F. M. Magliaro
Fonte: Il Tempo

Serie A - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mar. 04 dic 2018 
COPPA ITALIA 2018/2019 - lunedì 10 dicembre il sorteggio degli ottavi di finale
Si comunica che, ai sensi dell'art. 3.1 del Regolamento della Coppa Italia 2018/2019,...
La lista della Roma: mancano già otto punti
Roma, ecco i rigori non concessi o dubbi e fischiati contro. A Trigoria contano: alla squadra giallorossa mancano già 8 punti
Tagliavento sul VAR: "Una manna dal cielo. Roma-Inter? Difficile valutare tutto da un monitor"
Ha arbitrato fino a maggio, oggi è dirigente della Ternana. Paolo Tagliavento, 15...
Giovani talenti, istruzioni per l'uso
Scambiereste un vecchio fustone con un fustino tutto nuovo? Il Milan sì: e anche...
Nicolò è l'uomo nuovo della Roma
È sulla bocca di tutti, non solo perché è il protagonista del discusso episodio...
Arrivano ex arbitri in una sala centrale: così salveremo il Var
Ventiquattro ore dopo il " fattaccio", Gianluca Rocchi era sul palco del Gran Galà...
Tutti pazzi per Zaniolo. E il ct Mancini gongola
Si è reso protagonista dell'episodio più discusso dell'ultima giornata, ma sarebbe...
Di Francesco, svolta a centrocampo: Zaniolo in coppia con Pellegrini
Che stia facendo bene è sotto gli occhi tutti. Da domenica sera, però, c'è anche...
 Lun. 03 dic 2018 
Gran Galà del Calcio: Rocchi eletto miglior arbitro: "Col Var siamo a buon punto, ieri..."
Nell'occhio del ciclone per il clamoroso errore in Roma-Inter, l'arbitro Gianluca...
Gran Galà del Calcio, Alisson premiato come miglior portiere: "Ringrazio la Roma e Savorani"
Alisson Becker è il miglior portiere della Serie A 2017/18. L'ex portiere della...
Roma-Inter, Rizzoli sul mancato rigore: "Errore umano, non un problema di protocollo"
Nicola Rizzoli, designatore degli arbitri della Serie A, ha parlato a margine del...
Serie A, i segnali negativi di Inzaghi e quelli positivi per Di Francesco
Non possiamo proprio lamentarci del gruppo determinato dall'urna di Dublino per...
Serie A, la Var sbanda sul doppio binario: accesa sui falli di mano, spenta sul resto
Una Var così non ha più senso, tanto vale spegnerla. Almeno le colpe di errori e...
Pallotta e Totti tuonano: "Rocchi si deve vergognare"
Abbiamo scoperto chi è il rigorista della Roma. Ci sono volute 14 giornate di campionato...
Roma, un punto e rabbia
Il cuore della Roma batte forte, con la sua gente, nella notte più delicata. E,...
Roma-Inter 2-2, Le Pagelle dei Quotidiani
SERIE A: ROMA-INTER 2-2 LE PAGELLE DEI MAGGIORI QUOTIDIANI NAZIONALI ITALIANI
 Dom. 02 dic 2018 
Roma-Inter: classe Zaniolo, sprint Keita. Perisic: dove sei finito?
All'Olimpico l'attaccante senegalese segna la sua decima rete su 11 presenze da titolare, incredibile. L'ex nerazzurro invece gioca alla grande e si fa applaudire dal popolo giallorosso. Male Juan Jesus tra i padroni di casa mentre il croato prosegue nella sua fase involutiva
ROMA-INTER, Nainggolan allo stadio Olimpico
Qualche minuto fa Radja Nainggolan è arrivato allo Stadio Olimpico, luogo dove alle...
Roma-Inter, Le Formazioni UFFICIALI
14ªGiornata di Serie A
Zaniolo, il volo del predestinato. L'erede del Ninja che sogna Kakà
Dopo la partita di martedìscorso contro il Real Ma­drid è successo qualcosa. Nell'umor...
Pallotta-Zhang: così la Serie A ha conquistato gli Usa e la Cina
[...] L'esito dell'incontro tra Roma e Inter può condizionare la lotta per la Champions,...
 Sab. 01 dic 2018 
SERIE A FEMMINILE - Roma-Milan 1-2
Alle 12:30 si è svolta al Tre Fontane la nona gara di campionato tra Roma femminile...
 Ven. 30 nov 2018 
Gran Galà Aic, premio per Totti e Pirlo
Da Brignoli a Icardi in corsa per gol più votato anno scorso
ROMA-INTER, domani la conferenza stampa Di Francesco
Domani alle ore 14:30 si terrà, nella sala stampa Champions di Trigoria, la...
Monchi corre ai ripari. In arrivo tre rinforzi
Non bastano ritocchi: Traorè, Nastasic, Dolberg. E intanto Schick sempre più verso la Sampdoria
Il colpo è Zaniolo
Alla fine l'affare l'ha fatto la Roma. Se cinque mesi fa la Capitale era in lutto...
Roma, l'attacco è Under: contro l'Inter spazio in avanti ai giovani
Il momento della verità non riguarda soltanto Di Francesco. È chiaro che il tecnico...
 Gio. 29 nov 2018 
Designazioni arbitrali 14ª giornata di Serie A
Si rendono noti i nominativi degli Arbitri, degli Assistenti, dei IV Ufficiali,...
Roma, ultima chiamata
Dentro o fuori: è il significato più semplice e più diretto che si possa dare alla...
Flessori e polpacci: ecatombe Roma
Qualcosa che non va c'è, non solo nella testa. Le spine della Roma sono anche nelle...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>