facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 18 ottobre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

El Shaarawy e Perotti sono le ali Mondiali

Venerdì 03 novembre 2017
La scorsa stagione si contendevano il posto, forse anche perché - come ammesso da Luciano Spalletti - "nessuno dei due vuole andare a giocare a destra". In questo primo scorcio della Roma "difranceschiana", invece, gli è capitano anche di giocare insieme e andare a "lavorare" a destra non è più un problema. Almeno non come prima. Anche se poi, conti alla mano, dal via nella stagione attuale sono partiti insieme solo due volte: in campionato contro l'Udinese e mercoledì scorso contro il Chelsea. Entrambi, però, vogliono spiccare il volo con la Roma per arrivare lontano, molto lontano, fino dalle parti di Mosca o giù di lì, dove la prossima estate si giocherà il Mondiale. Diego Perotti, in tal senso, ha appena riconquistato la Nazionale dopo sei anni di astinenza, con Sampaoli che l'ha convocato per l'amichevole che l'Argentina giocherà in Russia il prossimo 11 novembre. Stephan El Shaarawy, invece, potrebbe riuscirci domani, quando il c.t. azzurro Ventura ufficializzerà la lista di giocatori dell'Italia che andranno a giocarsi il playoff contro la Svezia di Andersson.

DIFFERENZA — Intanto, però, insieme hanno cancellato uno dei luoghi comuni di questa Roma e cioè quello di essere Dzekodipendente. Nel primo scorcio di stagione, infatti, sembrava che la Roma fosse ancorata ai gol del centravanti bosniaco: non segna lui, non segna nessuno o giù di lì. Ed invece proprio nelle ultime giornate El Shaarawy e Perotti (più il primo del secondo, a dire il vero) hanno dimostrato di aver ritrovato una certa familiarità con la rete, ma soprattutto di offrire a Di Francesco soluzioni e opzioni aggiuntive proprio ai gol di Dzeko (a secco oramai da 4 partite consecutive, in cui comunque Edin ha garantito prestazioni di alto livello). E questo, ovviamente, in una squadra che prende pochissimi gol ma che non ne segna una caterva (almeno in campionato, perché poi in Champions League la media è di due a gara) può aiutare a fare tutta la differenza del mondo.

A FIRENZE — Stephan&Diego, dunque. Una coppia che sembrava non poter esistere e che invece, oggi, è quella a cui si sta affidando Di Francesco per arrivare alla sosta con un sorriso in più. Già, perché dopo il Chelsea i due saranno gli esterni titolari anche domenica a Firenze, contro la squadra allenata da Pioli. Ovviamente, con compiti diversi, quelli più funzionali alle loro caratteristiche: creare superiorità numerica e occasioni per Perotti, attaccare gli spazi e la profondità per El Shaarawy. Del resto, che i due siano anche diversi come profilo Di Francesco lo sa bene. E forse anche per questo li tiene insieme, perché insieme si assortiscono bene. Se poi vai a caccia dell'equilibrio e delle coperture difensive qualcosa perdi rispetto ad un Florenzi o a un Defrel (ieri in gruppo). Ma entrambi hanno imparato a fare anche quello, a creare densità in mezzo al campo, andando a formare in fase difensiva una linea a quattro con le due mezzali (e il regista, De Rossi o Gonalons, che si schiaccia a copertura della retroguardia).

L'ALTERNANZA — Che poi tra i due ci sia oramai equilibrio lo dimostrano anche i numeri, con Perotti che è partito dal via 9 volte ed El Shaarawy 7. In due di queste, appunto, sono partiti entrambi, con Perotti schierato a destra contro l'Udinese ed El Shaarawy contro il Chelsea (tranne poi invertirsi spesso a partita in corso). A Firenze sarà ancora così, con Diego a sinistra a saltare uomini su uomini e Stephan a destra ad andare dentro o tagliare verso il centro. In ballo c'è il futuro vicino della Roma (inteso come classifica) e quello lontano di loro due. Che al Mondiale, appunto, ci vogliono arrivare. Da protagonisti però.
di A. Pugliese
Fonte: Gazzetta dello Sport

Champions League - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Mer. 17 ott 2018 
Pallotta: "Mi pace molto Rudi Garcia, ma con lui la squadra stava andando alla deriva"
La replica del presidente all’intervista dell’ex allenatore al nostro giornale. «Noi costretti al cambio, con Spalletti arrivammo al terzo posto»
Bryan, una nuova vita da mediano
L'inizio così e così, diciamo. Ci si aspettava qualcosa in più. E forse anche lui,...
 Mar. 16 ott 2018 
Roma, Daspo per 14 tifosi per gli incidenti in semifinale di Champions
Un altro supporter giallorosso è stato raggiunto da un mandato di arresto europeo
Ex mental coach di Perotti: "La pressione può influire sugli infortuni. DiFra? Bravo, ma non un top"
Diego Perotti è senza dubbio uno delle grandi delusioni di questo inizio di stagione...
 Dom. 14 ott 2018 
Schick torna al gol: "Adesso sto bene". E la Roma lo aspetta
«È stata una vittoria decisiva, che ci permette di andare in Ucraina a giocarci...
 Sab. 13 ott 2018 
Napoli e giallorossi i due club italiani che tengono più a lungo i giocatori
Altro che rivoluzioni. La Roma a sorpresa compare tra i club europei con le rose...
 Ven. 12 ott 2018 
Psg-Stella Rossa 6-1, sospetti di calcioscommesse
Clamorosa rivelazione del quotidiano francese: un dirigente della squadra serba avrebbe scommesso attraverso una rete di complici milioni di euro sulla sconfitta della sua squadra per cinque gol di scarto
 Gio. 11 ott 2018 
AS Roma in rosso con debiti a 220 milioni
Meno perdite, ma più debiti. Neppure la stagione da favola che ha visto la cavalcata...
 Mer. 10 ott 2018 
Caso Cox, rinviata a domani l'udienza di Lombardi. Entro venerdì la sentenza
Il tifoso romanista è accusato di aver sferrato la cinghiata che ha provocato la caduta e il successivo ferimento di Sean Cox, il fan del Liverpool colpito il 24 aprile scorso in occasione di Liverpool-Roma
 Mar. 09 ott 2018 
ZIYECH, l'agente: "Spero che vada in un club migliore della Roma, come Arsenal o Liverpool"
Tre gol e due assist nelle prime nove partite stagionali, e non solo. Dopo la partita...
De Rossi come Kolarov, guerriero con frattura
Scherzandoci su, forse un pochino se l'è tirata da solo. Ed è successo esattamente...
La moglie di Sean Cox contro l'ultrà giallorosso: "Mio marito è paralizzato"
Il colpo di scena è arrivato ieri sera. Secondo la polizia di Liverpool - notizia...
Roma, anche il gol fa turn over
Se segna Edin Dzeko, siamo tranquilli. Avviso ai naviganti: ci pensa lui, il bomber....
 Lun. 08 ott 2018 
L'As Roma si salva in corner coprendo le maxi perdite con le riserve (di bilancio)
Il copione per l'As Roma è ormai lo stesso da un po' di anni a questa parte: a ottobre...
Paradosso Roma, meglio senza Pastore
La Roma con 4 vittorie consecutive si è rilanciata ritornando tra le prime della...
Da De Rossi ai Pellegrini: torna di moda l'italianismo
Fino a qualche tempo fa si esultava perché nell'undici figurava il solo El Shaarawy...
 Sab. 06 ott 2018 
La Roma, una squadra (finalmente) competitiva
Le ultime partite hanno mostrato evidenti miglioramenti, ora è anche più facile inserire i talenti dentro la squadra. Il lavoro da fare è ancora tanto ma le basi ci sono
Roma, un super attacco per calare subito il poker
(...) Così Eusebio Di Francesco guiderà la Roma stasera nella trasferta di Empoli,...
 Ven. 05 ott 2018 
CHAMPIONS LEAGUE 2018/2019, già garantiti 38,6 milioni alla Roma
Anche nel peggiore dei casi, con l'uscita ai gironi, la Roma intascherebbe una cifra...
L'esodo giallorosso: per la trasferta del Castellani obiettivo 4000
Oltre duemila i biglietti già venduti per il settore ospiti dello stadio toscano. Aperta un’altra tribuna per i non residenti nel Lazio. C’è tempo fino a stasera
Alla ricerca della trasferta perduta
Ha già perso più partite fuori casa quest'anno che in tutta la passata stagione...
 Gio. 04 ott 2018 
Italia, che balzo: il poker in Champions vale il 2° posto nel ranking
Le vittorie di Juve, Roma, Napoli e Inter firmano il sorpasso ai danni dell'Inghilterra
Under, campione di oggi e (plusvalenza) di domani
Forse ha ragione Di Francesco: ricorda Montella. O magari ha ragione chi lo paragona...
 Mer. 03 ott 2018 
Dzeko nella top 10 dei bomber giallorossi. E la media gol è da record
Per il bosniaco 77 reti complessive dopo le tre al Plzen: ora insegue Da Costa, Delvecchio e Balbo. Segna 0,5 gol a partita, meglio fecero solo Manfredini e Volk (0,6): nella Roma "moderna" nessuno come lui
Modric "Atmosfera spogliatoio non buona"
Stampa spagnola va giù dura "Naufragio" "5 ore e 19' senza gol"
Roma, il giovane tifoso che deve finire i compiti mentre intorno a lui tutti cantano l'inno
Nell'esaltante notte, che ha visto protagonisti Edin Dzeko (autore di una tripletta)...
Roma: Di Francesco ha trovato la formula, col Cska doppia sfida decisiva
Il passaggio dal 4-3-3 al 4-2-3-1 offre più copertura alla difesa, che in avvio di stagione aveva sofferto molto. I russi ieri hanno battuto il Real e sono un brutto cliente in ottica qualificazione
DiFra ha risolto il rebus: "Avanti con il 4-2-3-1"
La Roma s'è rimessa in moto. Dopo l'uno-due in campionato, Di Francesco si ripete...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>