facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 22 giugno 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

ElSha e Perotti liquidano il Chelsea. E Di Francesco passa al comando

Mercoledì 01 novembre 2017
La Roma schianta il Chelsea e mette un piede negli ottavi di Champions. Oggi sembra impensabile che i giallorossi non battano il Qarabag nel ritorno in casa, ma basta un punto a Madrid con l'Atletico nel prossimo turno. Tre a zero all'Olimpico, neppure le migliori previsioni accreditavano un tale rotondo risultato, che fa bene al calcio italiano perché accorcia un po' le distanze tra Serie A e Premier. La doppietta di El Shaarawy suona di buon auspicio per la Nazionale in vista del playoff, la rete di Perotti ha seppellito quel che restava dei Blues. C'è stata partita per 40 minuti scarsi, fino al 2­0, quando il Chelsea ha smesso del tutto di rispondere ai comandi del suo «boss». Di rado abbiamo visto una squadra di Conte così poco «contiana». Disattenzioni difensive a nastro, bassa intensità, mollezza offensiva. Pare che tra Conte e il Chelsea sia finita la magia. Qualcosa di affine a quanto accaduto un anno fa a Leicester con Ranieri. Prendi la Premier e scappa, verrebbe da dire al prossimo allenatore italiano vincente in Inghilterra.

SECONDI PREZIOSI - Subito gol: in 37 secondi, neppure il tempo di metter giù gli schieramenti. Lancio di Kolarov, testa di Dzeko per El Shaarawy e gran tiro d'esterno. Immaginiamo la felicità di Conte perla difesa disarmata e disarmante dei suoi. Il prematuro regalo di Natale ha permesso alla Roma di giocare in discesa. Respingere e ripartire. C'è stata un po' di fortuna, per esempio su una palla maltrattata da Morata in solitudine a due passi da Alisson, ma non si poteva pensare che il Chelsea rimanesse a guardare. Fisiologiche concessioni, non sfruttate dai Blues. Così è arrivato il 2­0, per certi versi fotocopia dell'1­-0. Altro lancio, stavolta di Nainggolan, movimento a vuoto di Rudiger e delicato tocco del Faraone, sempre di esterno. A Conte in panchina sarà venuto un colpo per alto tradimento di fase difensiva. Il Chelsea è andato all'intervallo sotto stordimento.

DOMINIO TOTALE - Il primo scorcio di ripresa ha dato fiato a quanti sostengono che il Chelsea sia diventato Conterefrattario. Non c'è stata reazione, neppure un sussulto. Roma in totale controllo. Le acque del mar giallorosso sono diventate impetuose quando Conte ha azzardato una mossa rivelatasi sbagliata, col senno di poi. Fuori Cahill e dentro Willian: «scalature» all'indietro di Pedro, arretrato a esterno di centrocampo, e di Azpilicueta, allineatosi ai due centrali difensivi. Su quel cambiamento tattico Azpilicueta-Pedro la Roma è deflagrata con Kolarov e Perotti. È arrivato il 3-­0 dell'argentino, per gentile concessione di Fabregas, sciagurato perditore di un pallone a centrocampo. Sono seguite occasioni in serie con Nainggolan, ancora Perotti e addirittura Manolas su corner. Tiro al piccione, con Antonio Conte bersaglio­ volatile e sempre più sperso nel fumo di Londra.

GRAZIE ROMA - I demeriti del Chelsea non devono oscurare i meriti della Roma, ottimi e abbondanti. Eusebio Di Francesco ha confermato quanto si sospetta da tempo: la sua radice zemaniana quasi non si nota più, «DiFra» è nemico degli estremismi offensivi. La Roma «difrancescana» ricerca equilibrio e solidità, non cede alla vanità del possesso palla esasperato (Sarri) e neppure insegue l'utopia del tutti avanti (Zeman). Rispetto all'andata, l'allenatore ha tolto Gonalons - che pure a Stamford Bridge aveva giocato con personalità - e lì nel mezzo ha ricollocato De Rossi. Una scelta di rispetto della forza degli avversari. Sull'1­-0, quando Florenzi soffriva da morire la verve di Hazard, il capitano si è speso in corse e rincorse. Lì, in quei momenti di imperfezione, la Roma è stata sostenuta da De Rossi. Così è maturata una vittoria bella e storica, la più ampia contro un club inglese in Europa, alla pari col 3­-0 rifilato all'Ipswich Town nella Coppa Uefa 1982-­83. Il Chelsea per contro non perdeva per 3­-0 in Champions dal novembre del 2012, allora contro la Juve. Maledizione Italia, per i londinesi. Indovinate chi allenava i bianconeri? Proprio Conte, all'epoca squalificato, per cui in panchina sedeva Alessio, il vice. Forse un cerchio si è chiuso.
di S. Vernazza
Fonte: Gazzetta dello Sport

Serie A - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Gio. 31 mag 2018 
Rudi Garcia: "L'Italia ha grandi talenti, punto su Pellegrini"
L'ex tecnico della Roma ora al Marsiglia, Rudi Garcia parla della Nazionale e del...
È un'ala moderna senza paura. Segna e accelera
Ha rubato il posto a Younes e segnato 11 reti. La patente unico vero timore…
 Mer. 30 mag 2018 
Calciomercato Roma, contatti avviati con l'Udinese per Meret
Già due acquisti per la Roma, con Marcano che è sbarcato oggi in città. Adesso,...
Calciomercato Roma, Monchi a Montecarlo: incontro con Raiola per Kluivert
Viaggio di lavoro per Monchi, partito oggi con direzione Montecarlo per alcuni incontri...
I criteri per l'ammissione delle seconde squadre in Serie C: Juventus e Inter prima della Roma
Seconde squadre e Serie C. In giornata la FIGC ha diramato il comunicato che spiega...
Balotelli vuole la Serie A: Raiola parla con la Roma, Genoa e Parma ci pensano
SuperMario è rinato al Nizza e ora è felice in azzurro: si sono fatte avanti Marsiglia, Borussia Dortmund e Arsenal. Ma lui gradisce tornare a casa...
Vlak (ds Dinamo Zagabria): "Coric è uno dei talenti emergenti del calcio europeo"
Marijan Vlak, direttore sportivo della Dinamo Zagabria, è stato intervistato ed...
 Mar. 29 mag 2018 
Napoli, De Laurentiis: "Così il Var lascia ancora la dietrologia sui vantaggi alla Juventus"
Il presidente traccia un bilancio sul primo anno dell'utilizzo della tecnologia: «Alle società viene negata la possibilità di avere dopo qualche ora o qualche giorno gli elementi valutativi in mano in modo da avere un rapporto non conflittuale con gli arbitri. E in regia dovrebbero stare dei tecnici, non degli arbitri»
La Serie A boccia Mediapro
L’assemblea dei club vota all’unanimità la risoluzione del contratto con i catalani: adesso torna in ballo Sky
 Lun. 28 mag 2018 
Italia-Arabia Saudita 2-1 Florenzi esce dal campo al 67'. Problemi muscolari per Pellegrini
Comincia bene l'avventura in azzurro del ct Mancini. In Svizzera decidono le reti dei due attaccanti. Traversa di Criscito. Errori difensivi nel finale di gara: decisivo Donnarumma
Calciomercato Roma, Raiola: "Per Kluivert c'è un problema. Balotelli? Napoli o Roma"
IL PROCURATORE SPIEGA LA POSIZIONE DELL'AJAX SUL GIOVANE ESTERNO CHE PIACE ANCHE A INTER, MILAN E JUVENTUS
Diritti tv, Lega unanime per risoluzione contratto Mediapro
È quanto si apprende da fonti qualificate, secondo le quali tutti e 17 i rappresentanti della massima serie hanno deciso di chiudere il rapporto con l'operatore spagnolo
Arbitri, Rizzoli: "Var va migliorata ma il bilancio è positivo"
"Il bilancio della Var è buono, è positivo e mi lascia contento la prospettiva che...
Il Cies ribalta la classifica: Napoli e Roma davanti alla Juve (FOTO)
Secondo l'indice di produzione del centro studi svizzero la squadra di Sarri è la migliore del 2017/2018
Calciomercato Roma, telefonata a sorpresa: chiesto Dalbert all'Inter
Il brasiliano non piace a Spalletti: Monchi lo prenderebbe in prestito
 Sab. 26 mag 2018 
Calciomercato Napoli, sondaggio per Fabiàn Ruiz del Betis: lo seguono anche Atletico e Roma
L'addio di Sarri e l'arrivo di Carlo Ancelotti, svolta Napoli in panchina per la...
La rivoluzione di Andrea Agnelli e lo scontro con Infantino...
Più Europa, meno Italia. Il progetto di Andrea Agnelli, n.1 della Juventus e della...
 Ven. 25 mag 2018 
Sarri, accordo con il Chelsea: il tecnico atteso a Londra
Il futuro di Maurizio Sarri si tinge di Blues. Il Chelsea ha trovato un accordo...
PRIMAVERA, sorteggio delle final four: la Roma troverà l'Inter in caso di qualificazione
Aspettando la Juventus, la Roma Primavera è già certa del prossimo avversario in...
Calciomercato, Berardi ora pressa: vuole la Roma
L'esterno del Sassuolo "pallino" di Di Francesco che lo conosce bene. Quando si erano salutati, l'attaccante aveva detto al tecnico: «Mister, portami con te»
Un mercato in fasce
In tempi non sospetti e con il terzo posto ancora in ballo, Di Francesco era già...
 Gio. 24 mag 2018 
Calciomercato Arsenal, obiettivo Pellegrini della Roma: sondaggio con la Samp per Praet
L'arrivo di Unai Emery in panchina e una rivoluzione che passa dal calciomercato....
Cristante, Roma in vantaggio: in corsa anche Inter e Juve
Un stagione da protagonista assoluto con la maglia dell'Atalanta e adesso gli occhi...
Doppio sprint Roma: Massara in Hyundai
Il dirigente tornerà alla Roma come vice direttore sportivo. In dirittura d’arrivo c’è anche la trattativa per il back sponsor: sarà il marchio coreano
Calciomercato Roma, da tenere o da cedere: l'analisi della rosa giocatore per giocatore
Sarà un mercato cruciale per consolidare il processo di crescita. Possibile l'uscita di qualche big ma solo per scelta
Annata grigia ma per Opta Florenzi è nella Top 11 italiani
Insieme a lui pure Pellegrini, e non De Rossi
Diritti Tv, Baldissoni evoca azioni sui danni per la mancata visibilità sui proventi
La partita dei diritti tv della Serie A sembra non finire mai. Nella due giorni...
 Mer. 23 mag 2018 
Diritti tv, la Lega ha votato ancora contro la risoluzione del contratto con Mediapro
Dieci i voti a favore, uno meno di ieri. Gli spagnoli hanno presentato una fideiussione da 400 milioni. Lunedì una nuova assemblea
Segno e son desto, mercato d'attacco per la Roma
Per vincere domani servirà migliorare il reparto offensivo. La conferma dalle statistiche: la squadra attacca molto, ma sbaglia ancora troppo
Calciomercato, difesa mondiale per la Roma. Attesa Marcano
Seconda miglior difesa del campionato con 28 reti subite (meglio solo la Juventus...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>