facebook twitter Feed RSS
Lunedì - 10 dicembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

DiFra ha battuto il nemico più complicato: lo scetticismo

Martedì 31 ottobre 2017
Ma guarda tu, non ci si crede. Zitto zitto, è proprio Eusebio Di Francesco, che ha dovuto lottare con il più grande scetticismo mai visto nei confronti di un allenatore passato da queste parti, a riportare la Roma a rialzare la testa in Europa. Non solo, ora la sua squadra è a un passo dalla qualificazione agli ottavi di Champions League dopo aver annientato il Chelsea di Conte, la più ampia vittoria contro un'inglese. E l'ultima volta che è arrivato questo risultato, due anni fa (dicembre. 2015), l'Olimpico ha fischiato per la vergogna, perché l'accesso agli ottavi era arrivato dopo uno zero a zero triste e mesto contro il Bate Borisov.

Ripetiamo: contro il Bate Borisov. La stessa squadra che ne prese sette dal Bayer Monaco e che per anni non riusciva a vincere in campo europeo, tranne in rare eccezioni, magari in Europa League con avversarie molto modeste. E Garcia non andava bene, Spalletti che qui hanno adorato in tanti, è andato via perdendo in Europa League contro il Lione. E proprio l'amore - di tanti ma non tutti - per Spalletti si è trasformato in scetticismo, diciamo così, nei confronti del povero Eusebio che è arrivato e ha solo chiesto tempo per ripartire. Tempo per dimenticare Spalletti, che lo assaliva come un fantasma. DiFra sta facendo un lavoro straordinario, con mezzi ancora completi, perché deve combattere con mille infortuni e una campagna acquisti che ancora non si è vista in campo, almeno non nella sua totalità: all'appello mancano Karsdorp, Schick, un pezzo di Moreno e un pezzo di Defrel. I quattro che avrebbero dovuto rinforzare la Roma, ma la Roma alla fine l'ha rinforzata lui, Eusebio, con le sue idee, il suo garbo, la sua sincerità, la capacità di non avvelenare un ambiente già velenoso di suo, il suo saper coinvolgere tutti i calciatori.

Ha abbassato i toni della discussione e ha messo dentro alcuni ingredienti semplici semplici: la capacità di cambiare, il sapersi adattare e una mentalità offensiva, con equilibrio. Equilibrato Eusebio, equilibrata la Roma, che lotta, vince, non prende gol e ora ha imparato anche a segnarne più di uno a partita. La sfortuna lo tiene un po' distante, me nemmeno troppo, da chi in campionato sta volando. Ma in Champions sta andando tutto come si sognava, anzi anche di più. Ha trasformato l'utopia in sogno. E ora se la gode, senza ingaggiare rivincite rancorose. Lui non è il tipo che pensa a queste cose. Le lascia ad altri che fanno il suo lavoro ma che sono molto, molto più celebrati e, ma si, anche rancorosi. Per adesso i risultati sono con lui. Lunga vita, dunque. E tante altre serate come questa.
di Alessandro Angeloni
Fonte: Il Messaggero

Europa League - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mer. 05 dic 2018 
L'agitazione dei calciatori contro la nuova Champions
Le manovre per la grande riforma del calcio europeo dal 2024 sono cominciate e c'è...
 Lun. 03 dic 2018 
Le nuova coppa sarà vintage: si giocherà di pomeriggio
Tutto quello che c'è da sapere sulla nuova UEL2: La nuova competizione partirà dal 2021, si giocherà il giovedì alle 16.30 e avrà 32 squadre
Pallone d'Oro, la notte del trionfo di Modric
Dopo Lionel Messi e Cristiano Ronaldo, ecco (con ogni probabilità) Luka Modric....
 Ven. 30 nov 2018 
Occasione Denis Suarez: Milan e Roma ci pensano
Denis Suarez, centrocampista classe 1994, potrebbe lasciare il Barcellona già a...
 Lun. 26 nov 2018 
Una Roma senz'anima
Era dagli albori americani e dal progetto incompiuto di Luis Enrique che la Roma...
 Gio. 22 nov 2018 
Cura antistress per l'Olimpico
Il Coni vuole regalare a Lazio e Roma il miglior manto erboso possibile. Non sarà...
 Mer. 21 nov 2018 
Pallone d'Oro, L'Equipe indica la terna: Ronaldo è fuori
Mbappè, Varane e Modric sul podio: esclusi anche Messi e Griezmann
Il calcio entra nel futuro
Superlega, Superchampions e calendari internazionali. Sono i tempi più caldi discussi...
 Lun. 19 nov 2018 
La Roma cerca un mediano low cost
Un mediano dinamico e recuperatore di palloni che non costi molto, un talento di...
 Ven. 16 nov 2018 
Strootman cuore giallorosso: "Io non vi dimentico"
Stavolta è davvero finita. Sono passati poco meno di tre mesi, era il 28 agosto,...
 Gio. 15 nov 2018 
UEFA, rassicurazioni dai club: no alla Superlega e sì a una terza coppa
I club calcistici europei hanno promesso di restare uniti alla UEFA offrendo rassicurazioni...
 Mer. 07 nov 2018 
Marsiglia a Roma: Garcia, selfie a Fiumicino
L'ex tecnico della Roma torna nella Capitale dopo l'esonero nel 2016
 Lun. 05 nov 2018 
La Roma cerca il vero Dzeko
Otto volte più efficace, otto volte più incisivo e anche un pochino in più. Lo dicono...
Roma, l'identità di carta
Come se non bastassero Allegri, Spalletti, Ancelotti, Simone Inzaghi e Gattuso,...
 Dom. 04 nov 2018 
Florenzi, l'ultimo ad arrendersi: segna sempre nei minuti finali
Le ultime 5 reti del terzino giallorosso sono arrivate nella mezz'ora finale. Ieri grazie al suo sinistro ha rimesso un parità il match del Franchi
 Mer. 31 ott 2018 
Cristante batti un colpo
Meno di un anno fa, undici mesi per l'esattezza, Bryan Cristante segnava una doppietta...
Punizioni senza dolori: dove sono gli specialisti? Hanno segnato solo Barella, Biraghi e Kolarov
[...] I tiratori scelti hanno smarrito le frecce nella faretra in cui conservavano...
C'è Olsen sotto tiro
Dieci gare di campionato permettono di realizzare un primo bilancio stagionale....
 Mar. 30 ott 2018 
BIRAGHI: "La Roma ha grande potenziale ma noi in casa non abbiamo mai perso"
Il difensore della Fiorentina e della Nazionale, Cristiano Biraghi, è intervenuto...
 Lun. 29 ott 2018 
Una serata di rimpianti e tristezza
Reduce dal tonfo casalingo contro la Spal, talmente irresistibile da essere strapazzata...
 Sab. 27 ott 2018 
Vedi Napoli e poi segni: Dzeko si accende quando gioca al San Paolo
Il bomber bosniaco ha messo la firma nelle ultime due vittorie in Campania con due doppiette, tutti i numeri in trasferta del Cigno di Sarajevo
 Gio. 25 ott 2018 
Dzeko, il bello di notte
Una battuta, forse. O meglio, non solo una battuta. «A Dzeko piace di più giocare...
 Mer. 24 ott 2018 
GARCIA: "Gara speciale contro la Lazio, il mio cuore è giallorosso"
Intervenuto in conferenza stampa per presentare la sfida contro la Lazio di Europa...
 Lun. 22 ott 2018 
DOTTO: "Monchi l'Attila dei direttori sportivi, ha distrutto la Roma. Di Francesco mi fa tenerezza"
Il giornalista Giancarlo Dotto : "Tutto quello che poteva essere sbagliato è...
Roma, cinque anni per tornare a Zeman
La politica delle plusvalenze ha garantito stabilità, ma è rischiosa. Dopo il primo Garcia un calo costante: ora la squadra è nuovamente ai livelli 2012
Roma-Cska, allerta ultrà vigilia ad alta tensione
Atterreranno già oggi nella Capitale i primi tifosi russi del Cska Mosca che domani...
 Gio. 18 ott 2018 
I 22 giorni della verità
Il bello sta per venire. In Italia e in Europa. La Nations League, con il flop della...
 Lun. 08 ott 2018 
L'As Roma si salva in corner coprendo le maxi perdite con le riserve (di bilancio)
Il copione per l'As Roma è ormai lo stesso da un po' di anni a questa parte: a ottobre...
I conti? Pessimismo strategico e prospettive da record
[..] La Roma che ha appena approvato nel Cda un bilancio da 250 milioni di fatturato,...
 Gio. 04 ott 2018 
Italia, che balzo: il poker in Champions vale il 2° posto nel ranking
Le vittorie di Juve, Roma, Napoli e Inter firmano il sorpasso ai danni dell'Inghilterra
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>