facebook twitter Feed RSS
Martedì - 21 novembre 2017
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Di Francesco zittisce anche i sostenitori del "No Turn"

Domenica 29 ottobre 2017
Maxi turnover? Macché. Di più, molto di più. Otto (otto!) cambi rispetto alla partita con il Crotone. Questo vuol dire che Eusebio Di Francesco, tra l'impegno di mercoledì e quello di ieri sera alle pendici di Monte Mario, ha cambiato quattordici giocatori, addirittura venti considerando anche il Torino post Londra (6 + 6 + 8). Tanti? Troppi? La risposta vera la dà (sempre) soltanto il risultato finale, positivo contro il Chelsea e anche contro la squadra calabrese. Ma, sinceramente, chi non ha avvertito un filo di apprensione, al di là di ogni considerazione, prima del fischio d'avvio di Fabbri? Perché modificare l'80% degli uomini in movimento può dare origine a tante cose, e a rischi di ogni genere. I "No Turn", ad esempio, sostengono che modificando sempre la formazione non si dà la possibilità ad una squadra di avere un filo tecnico-tattico logico e costante. Cioè, una squadra che cambia in continuazione non avrà mai una struttura compiuta e giocatori in condizione ottimale, "perché per entrare in forma occorre giocare con continuità", recita un vecchio adagio. I "Sì Turn", invece, non hanno dubbi: cambiando in continuazione, tutti gli uomini della rosa si sentono coinvolti e, giocando ad intervalli regolari, non corrono mai il rischio di cedere alla stanchezza.

TRE RETI, NOVE PUNTI - Opinioni, verità di parte, chiacchiere. Poi, come detto, conta solo quello che si vede sul campo. La prestazione, ad esempio; il rendimento complessivo, magari al di là del risultato. Pur cambiando otto uomini, Di Francesco è riuscito a portare a casa altri tre punti, infilando la terza vittoria di fila per uno a zero. Questo, quindi, vuol dire che cambiare si può, e che non fa male. Gli inadeguati che avevano etichettato Eusebio come un inadeguato dovranno forzatamente rivedere le loro tesi. S'era detto (e scritto) che il tecnico della Roma era un integralista, uno che non cambiava mai uomini e sistema di gioco, ma la realtà delle prime dieci partite di campionato della Roma sta dimostrando tutta un'altra cosa. Con una tenuta difensiva (tre reti all'attivo, nove punti nelle ultime tre giornate) lontanissima da quella che qualcuno s'era divertito a dipingere ancor prima che la stagione cominciasse. Il turnover, se non è la forza della Roma, sicuramente non è neppure un fattore che la sta indebolendo, penalizzando. È semplicemente un sistema per andare avanti. A testa alta, per ora.
di M. Ferretti
Fonte: Il Messaggero

Serie A - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Lun. 13 nov 2017 
L'esame
La settimana è più corta ma viene dopo un'attesa quasi snervante per Eusebio Di...
Il sapore della Champions e un Olimpico quasi pieno. Roma-Lazio qualità Dop
Premesse di un buon der­by e di un derby buono. No, non è il gioco di parole...
Kolarov è già a Roma, Ninja lavora e spera
I sei giorni che separano la Roma dal derby, hanno come immagine di copertina Radja...
DiFra 3.0. Riscrivere la sua storia con la Roma
Oggi è cominciata una settimana diversa. Una di quelle speciali, che ti restano...
 Dom. 12 nov 2017 
Un derby da 55 punti: Roma e Lazio mai così in alto
Le due squadre non si erano mai sfidate con un bottino così ricco in comune dopo undici partite. La media è di 27,5 e per entrambe c'è anche un match da recuperare
Il derby mai così in alto
In ventitre anni di derby da tre punti, esattamente dalla stagione 1994-95, non...
I tecnici bocciano lo Stadio della Roma
Uffici tecnici capitolini l'un contro l'altro armati sul progetto dello Stadio della...
Roma, Dzeko si ricarica per spezzare il digiuno
Per uno che in carriera, tra squadre di club e nazionale, ha realizzato 297 reti,...
La pax dei tifosi da tutta Italia, uniti e commossi per "Gabbo"
Tra le corone di fiori arrivate da tutta Italia, ce ne era una giallorossa del gruppo...
Roma, rinnovi in vista per Florenzi e Manolas. Arriva il sì di Pallotta
Prima Manolas, poi subito dopo anche Florenzi. Sono i due rinnovi contrattuali su...
Felipe e Nani ci sono: la Lazio se la ride con due grandi novità
E' il weekend dei redivivi e lungodegenti. Tutti si sentono pronti a rientrare e...
Pellegrini avanza aspettando Radja
Non è il tipo che fa polemiche ma rimanere fuori dalla lista dei convocati di Ventura...
 Sab. 11 nov 2017 
Lazio in ansia: si ferma Strakosha
C' è un allarme anche nella Lazio a una settimana dal derby. Riguarda Thomas Strakosha,...
Kolarov aria di festa. È già pronto per la Roma
La giornata di Eusebio Di Francesco non era iniziata nel migliore dei modi, con...
All'Olimpico già prenotati 50mila posti
La vendita dei biglietti per il derby viaggia a mille all'ora, anzi al giorno. In...
Un derby senza il Ninja
Maledetta nazionale, maledetti muscoli. Radja Nainggolan passa in un attimo dal...
Nainggolan e la Nazionale maledetta. Per il derby ci vorrebbe un miracolo
La buona notizia è che, il giorno del suo trentaduesimo compleanno, Aleksandar Kolarov...
 Ven. 10 nov 2017 
Totti... un dirigente in forma. Dal gelato alla palestra: i suoi segreti
Lo storico capitano della Roma va in una palestra vicino casa e gioca a paddle, si rilassa alle terme con Ilary e rimane in forma con una dieta equilibrata. Ai dolci rinuncia con fatica, ma il pallone è (quasi) solo un ricordo
Pellegrini punta un altro pezzo di Roma. E Jesus c'è
Il lavoro sul campo, gli esercizi ripetuti, le ore di sonno, il riposo fisico e...
Schick-DiFra: chiarimento ma l'attaccante sarà multato. Ninja si ferma, Lazio a rischio
Il conto alla rovescia in vista del derby è iniziato ieri. Ma fra i giallorossi...
Sosta d'oro per Dzeko. E per Manolas il rinnovo è più vicino
Una sosta a misura di centravanti, incastrata perfettamente a metà strada tra la...
 Gio. 09 nov 2017 
Acquisti low cost, garanzie in campo: la Top11 dei giocatori per rapporto prezzo/rendimento
Il calciomercato vive di operazioni a basso costo. Fair Play Finanziario, pareggi...
Caso Ljajic, la Roma fa ricorso al Coni contro Fiorentina, FIGC e Lega
Premio rendimento calciatore Ljajic, l'AS Roma ricorre contro C.F. Fiorentina, FIGC e LNPA
Roma, Juan Jesus: "Possiamo battere chiunque". Schick a colloquio con Di Francesco
Questa mattina la Roma ha ripreso gli allenamenti a Trigoria dopo i tre giorni di...
Verso un altro rinvio. Lo Stadio è una barzelletta a cinque stelle
Roma. La chiamano "la battaglia dei ponti", ma Nassiriya non c'entra. Lo scontro,...
Torno subito
Operazione Kolarov. E' una missione riservata, da sviluppare lontano dal clamore...
Sarà un derby olimpico. Oltre 50 mila tifosi: mai così dal 2015
Dall'ultima volta con più di 52mila spettatori reali sono passati oltre quattro...
Derby da Dzeko
Cinque partite senza far gol, ma un contributo sempre importante per la squadra....
Il mondiale e il derby. Italia chiama Roma, l'attenzione è doppia
Va bene, c'è altro a cui pensare. Il calcio del vestito buono, dell'abito di gala,...
Manolas, la firma entro Natale
Dal broncio d'estate ai sorrisi d'autunno. Il mondo romanista di Manolas si è capovolto...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>